La pioggia mette alla prova i piloti nell’ACI Racing Weekend di Monza

0

Vittoria in gara-1, corsa in due giorni, per Greco-Crestani nel Campionato Italiano GT Sprint, Segù-Bar sono i primi sull’asciutto in gara-2

Il primo fine settima di gara targato ACI Sport all’Autodromo Nazionale Monza ha riservato molte sorprese agli appassionati che lo hanno potuto seguire da casa con le dirette TV e streaming. I tre giorni appena conclusi si sono infatti svolti a porte chiuse per il rispetto della normativa Covid-19. Le gare sono state quattordici con una interruzione nel pomeriggio di sabato quando l’impraticabilità della pista dovuta alle condizioni atmosferiche avverse, ha costretto gli organizzatori a riprogrammare domenica mattina la seconda parte di gara-1 del Campionato Italiano GT Sprint.

Un appuntamento dunque da ricordare per la prima del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint. Le trentatrè vetture partite sabato hanno dovuto attendere il giorno successivo per conoscere il risultato di gara-1. Sabato la pioggia intensa, caduta per gran parte del giorno, impedisce infatti il proseguimento della competizione iniziata da soli quattro giri e dietro safety car. La Direzione Gara decide per la sospensione e rimanda la rimanente parte della gara al giorno successivo.

Ad uscirne vincitori, sommando i tempi delle due prove, sono Matteo Greco e Fabrizio Crestani con la Ferrari 488 Evo di Easy Race. La vettura del Cavallino ha distanziato di 21 secondi la Audi R8 LMS (Audi Sport Italia) di Daniel Mancinelli e Vito Postiglione. Imperiale Racing conquista invece il terzo posto con la Huracan di Alex Frassineti e Luca Ghiotto. I cinquanta minuti di gara-2 senza wet track sanciscono invece il domino di Luca Segù e Baruch Bar su Mercedes AMG. La coppia di AKM Motorsport ha battuto sulla pista monzese l’Audi R8 LMS di Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari (Audi Sport Italia) e la Honda NSX di Jacopo Guidetti e Francesco De Luca (Nova Race).

Campioni sull’asciutto e sul bagnato. Le due gare del TCR Italy – Touring Car Championship hanno podi identici ma condizioni meteo del tutto opposte. Sabato la prova si svolge sotto una pioggia incessante mentre gara-2 è caratterizzata da sole e pista asciutta. Salvatore Tavano su Cupra Leon (Girasole) vince entrambe le gare del weekend, battendo Eric Brigliadori su Audi Rs3 LMS (BF Motorsport) e Kevin Ceccon su Hyundai i30 N TCR (Aggressive Team).

La gara-1 del Campionato Italiano Sport Prototipi vede i primi due posti contesi tra i cugini Pollini. Ha la meglio Giacomo che termina sabato a 0.158 da Matteo. Danny Molinaro taglia il traguardo per terzo. Domenica va meglio al pilota cosentino che stacca Giacomo Pollini di poco meno di un secondo, portando la vittoria in casa DM Racing. Lo spagnolo Ruiz Fidel Castillo della Marchetti by Emotion termina invece in terza posizione.

I francesci sbaragliano gli italiani nella prima gara della Clio Cup Europe. Il podio è composto da David Pouget (GPA Racing) e dai compagni di squadra Anthony Jurado e Nicolas Milan della Milan Competition. Nella prova di domenica sventola la bandiera italiana grazie a Gabriele Torelli (Faro Racing) che stacca di 0.247 Pouget, al secondo posto. Terza posizione a chiusura di gara-2 per Jurado.

Nel round inaugurale del nuovo campionato BMW M2 CS Racing Cup Italy possono festeggiare Filippo Maria Zanin (Pro Motorsport BMW Milano) e Gustavo Sandrucci (Progetto E20 by L’Automobile). Sono infatti rispettivamente i vincitori della prima e della seconda gara. Zanin ha condiviso il podio con l’ex pilota di Formula 1 Vitantonio Liuzzi e Alessandro Brigatti (A-Sport & Progetto E20 Cascioli Group). In gara-2 sono secondo e terzo Luigi Ferrara (V-Action by Nanni Nember) e Leonardo Moncini (V-Action by Effe Group).

Fonte: Comunicato Stampa Autodromo Nazionale di Monza

Foto: Davide Crescenzi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image