LMS – Warm up Le Mans ricco di errori ed uscite di pista

0

908_franck_montagny1

 

Il warm up del mattino della 24 ore di Le Mans è stato atipico, in quanto la tradizionale sessione dedicata al tranquillo rodaggio delle vetture in previsione della gara ha visto diversi errori ed incruente uscite di pista da parte di numerosi piloti. Ad animare la mattinata sulla Sarthe ci ha pensato il grande Tom Kristensen, che è uscito di pista alla chicane Dunlop senza tuttavia riportare conseguenze serie alla Audi R15 Tdi #1, seguito poco dopo dal testa coda della Lola Judd dello Speedy Racing Team Sebah guidata da Leuenberger. Non bastassero questi episodi, nel proseguio del warm up si è potuto assistere al leggero contatto fra l’Audi R15 Tdi guidata da Werner e la Ferrari F430 GT di Dempsey al Raccordment ed all’escursione fuori pista dell’Oreca Matmut #11 di Panis al Virage d’Arnage. Poco dopo è toccato alla Ferrari F430 GT del Virgo Motorsport baciare il muro al Virage du Karting, mentre la Pescarolo Judd di Tinseau è finita sulla ghiaia per evitare di scontrarsi con un Audi R10 Tdi del Team Kolles finita in testa coda.

Dal punto di vista prestazionale, ad ottenere il miglior passaggio è stata la Peugeot 908 Hdi #8 con Franck Montagny in 3′ 26” 457, seguita dalla Peugeot 908 Hdi #9 con 3′ 26” 793 e dalla Peugeot 908 Hdi #7 con 3′ 27” 193. A seguire troviamo l’Audi R15 Tdi #3 con 3′ 28” 604, l’Audi R15 Tdi #2 con 3′ 28” 865 e la Peugeot 908 Hdi #17 con 3′ 29” 526. Settima piazza invece per l’Audi R15 Tdi #1 con 3′ 30” 830, notevolmente attardata rispetto alle Peugeot di testa. La più veloce fra le auto a benzina, la Lola Aston Martin #008 ha girato in 3′ 33” 689, il che significa sette secondi abbondanti rispetto alla leonessa #8.

In classe LM P2 sono state, come prevedibile, le Porsche RS Spyder ad ottenere le migliori risultanze prestazionali, così come in LM GT1 a dominare il warm up sono state le Corvette C6R. In LM GT2 è stata la Porsche del Felbermayr Proton ad essere la più veloce, distanziando di un secondo e mezzo la Ferrari F430 GT dell’AF Corse.

Ora spazio agli appuntamenti di contorno, poi dal pomeriggio di oggi saranno prototipi e granturismo ad allietare il pubblico giunto a Le Mans per il “double tour du montre”.

              C.J.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image