A1GP – Salta Surfers Paradise, in forse l’intero campionato

A1GP – Salta Surfers Paradise, in forse l’intero campionato

a1gp_26032_hires

L’A1GP replica l’inizio di stagione dell’anno passato, con la prima tappa annullata. Anche quest’anno infatti salta il primo appuntamento, programmato per domenica prossima per le strade della Gold Coast australiana. Da tempo si presagiva tale epilogo, considerando che a una settimana dal primo spegnimento di semafori della serie, le monoposto ancora non avevano lasciato l’Europa, mentre azioni legali e sequestri si susseguivano a causa dei mancati pagamenti. Le formazioni delle squadre e dei piloti poi, era un autentico mistero.

La smentita arriva direttamente da Toni Texeira, che si vede costretto a rimandare ancora una volta l’inizio della serie per nazioni al secondo appuntamento di Zhuhai. La regione del Queensland ha visto oltre 12 milioni di dollari andare in fumo con la cancellazione della tappa Australiana, soldi che qualcuno dovrà restituire… e mentre crescono i debiti ed i problemi della serie, sembra davvero molto difficile vedere l’A1GP di nuovo in pista.

Marco Borgo

Condividi:

Marco Borgo

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

3 commenti

onlysicily Scritto il16:32 - 17 Ottobre 2009

Secondo me non parte o se parte dura due gare…Una cosa organizzata con i piedi!

nelson Scritto il16:12 - 18 Ottobre 2009

Lo scorso anno non credevo che partisse….. peccato xchè volevo andare al mugello.
quest’anno la vedo durissima.
La crisi economica e scelte.per me, sbagliate (come la scelta onerosa del propulsore ferrari) affosseranno la serie in difficoltà su diversi fronti (leggere l’articolo).
peccato xchè chi come me è affamato di “ruote scoperte” questa era una delle poche serie che si disputano in inverno e che quindi mi facevano passare meglio il periodo normalmente morto.

peccato
nelson

onlysicily Scritto il16:19 - 18 Ottobre 2009

Peccato perchè rappresentava l’intrattenimento invernale…ma intanto…

Lascia un commento