Superbike – Magny Cours, gara 2: Biaggi vince il duello con Crutchlow, Ducati dolce amara a podio

0

Il Mondiale Superbike saluta per il 2010 tutti i suoi tifosi alla grande, con una gara 2 ancora davvero emozionante e mai scontata fino alla fine: c’erano in ballo tantissimi fattori, chi voleva confermare il titolo appena vinto, chi lasciare un’immagine forte prima di partire per altri lidi, e chi ancora voleva dire addio in maniera degna alla propria squadra, tutte missioni portate a termine dai nostri “eroi” della domenica pomeriggio.

Nel round di Magny Cours esce una volta per tutte vincitore Max Biaggi: nonostante delle condizioni fisiche incerte dovute all’influenza, il Corsaro spende tutte le sue forze per finire la stagione con un altro successo; partito bene dalla griglia, lotta per un pò con Sylvain Guintolì, ma poi dimostra di averne di più e cerca l’allungo. Da dietro, però, arriva il pericolo firmato Cal Crutchlow, che date le ultime circostanze sarà una “bella rogna” per i colleghi della Moto Gp l’anno prossimo: l’inglese, infatti, anche in questo caso cerca di infilarsi ovunque, non curandosi né di consumo gomme, né tantomeno di timori reverenziali. Alla fine, però, Biaggi riesce ad avere la meglio e vince su Crutchlow di soli 87 millesimi.

Terzo posto preso con le unghie, con i denti, con una sportellata micidiale e con tanta voglia di rivincita quello di Michel Fabrizio: l’italiano conquista l’ultimo gradino sul podio ai danni di Guintolì, crollando al parco chiuso in un pianto disperato sulla 1098, tra le lacrime dei meccanici. E’ questa l’ultima istantanea di Ducati Xerox in Superbike: una squadra fatta di passione, lavoro, determinazione, premiata dall’ultimo podio di Michel, ma soprattutto dal fantastico duello iniziale proprio tra lui e l’ormai ex compagno di squadra Noriyuki Haga.

Proprio Haga qui a Magny Cours non riesce a concludere degnamente la sua storia con Ducati, conquistando il 5° posto, mentre in 6° posizione si classifica Jakub Smrz, ancora poco costante in sella all’ Aprilia privata. Chiudono la top ten Luca Scassa (7°), anche lui alle prese con l’addio alla SBK per il mondiale Supersport, il duo di Althea Racing Shane Byrne (8°) e Carlos Checa (9°), mentre Leon Haslam passa sul traguardo solo decimo, dopo aver perso molte posizioni a causa della scivolata di James Toseland.

Il Mondiale Superbike finisce qui, con i suoi vinti e vincitori, con gioie e dolori, con sconfitte e vittorie. Il 2011 però è già dietro l’angolo: martedì, infatti, iniziaranno i test e finalmente  vedremo le novità di squadre e piloti per la stagione prossima, sicuramente ricca di moltissime emozioni!

Beatrice Moretto

Hannspree World Superbike Championship 2010

Magny Cours, Gara 2

1  3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 38’11.343 (159,396 kph)
2  35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 0.087
3  84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 3.715
4  50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 4.004
5  41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 15.471
6  96 Smrz J. (CZE) Aprilia RSV4 Factory 18.378
7  99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 21.180
8  67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 23.055
9  7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 25.657
10  91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 27.781
11  66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 28.206
12  76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 44.634
13  5 Lowry I. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1’04.181
14  15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1’16.446
RET  57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R
RET  95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R
RET  52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1
RET  11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR
RET  33 Lai F. (ITA) Honda CBR1000RR

Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image