V8 SUPERCARS – Perth: Spaventoso incidente allo start di gara 2 tra Karl Reindler e Stewe Owen

0

Uno spettacolare incidente ha caratterizzato la partenza della seconda manche della V8 Supercars sul circuito di Barbagallo, nei pressi di Perth. Karl Reindler, pilota australiano noto anche in Europa per i suoi trascorsi nella British Formula 3 con il team ADR e in A1GP con team Australia, allo scattare dei semafori verdi è rimasto fermo sullo schieramento di partenza e la sua Holden VE Commodore schierata dal Britek Motorsport è stata tamponata dalla vettura del sopraggiungente Steve Owen, anch’egli su Holden VE Commodore, ad una velocità di circa 90 mph. L’impatto è stato fortissimo e si è subito sprigionata una fiammata che ha avvolto le due vetture.

Fortunatamente entrambi i piloti sono usciti autonomamente dai propri abitacoli e non hanno riportato delle fratture serie. Reindler, non appena uscito dalla propria macchina, è apparso un po’ stordito e si è accasciato sul prato. Poco dopo è stato trasportato al centro medico per degli accertamenti. Per lui solo delle piccole ustioni superficiali sulle mani e sul volto. Nessuna conseguenza invece per Steve Owen. La gara è stata immediatamente sospesa con la bandiera rossa per permettere ai marshall di mettere in sicurezza le due vetture e liberare la pista dai detriti e dal filler utilizzato per asciugare le vaste macchie di combustibile depositato sull’asfalto.

Martin Whitaker, CEO della V8 Supercars: “Lo staff medico in pista ha fatto esattamente ciò che era richiesto, aiutando entrambi i piloti; è anche grazie ai loro sforzi e alla forza delle vetture che nessuno ha subito alcun danno rilevante da quello, è stato un incidente molto significativo”.

Karl Reindler, dal centro medico: “Ho caricato la frizione e lo stallo, ho spinto il mio piede fino in fondo, non ho nemmeno lasciato la frizione, non riuscivo a farla andare; non c’era niente che potessi fare, prima di rendermene conto ho visto le fiamme all’interno dell’auto, preso dal panico ho cercato di uscire il più veloce che potevo; adesso sto bene, ho solo delle bruciature alle mani”.

Stewe Owen: “Ero scattato bene ed ero già in terza marcia quando ho visto la vettura di Karl ferma, ho provato a frenare ma non c’è stato nulla da fare per evitare il contatto; ho aperto entrambe le porte e non c’era il fuoco, i funzionari erano diretti lì e spegnere l’incendio che mi ha permesso di uscire in fretta; mi sentivo abbastanza male quando sono sceso dalla macchina ma sto bene adesso”.

A breve vi forniremo il report completo sul week-end della V8 Supercars a Perth.

 

Silvano Taormina

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image