IndyCar – Barrichello firma col team di Vasser

0

In una conferenza stampa a San Paolo, Rubens Barrichello e i proprietari del team Kevin Kalkhoven e Jimmy Vasser hanno confermato l’accordo che consentirà al pilota brasiliano di disputare l’intera stagione 2012 della  IZOD IndyCar Series  sulla vettura n.8 del KV Racing Technology. Barrichello, 39 anni, ha disputato 322 GP in F1 dal 1993 al 2011, ottenendo 11 vittorie e 68 podi, e risultando vice-Campione del Mondo nel 2002 e nel 2004. “Sono entusiasta, è qualcosa di nuovo per me“, ha detto Barrichello. “Ho bisogno di ringraziare tutte le persone coinvolte, in particolare Tony (Kanaan) perché è stato coinvolto per lungo tempo in questa cosa. Mi presento come un rookie, ma punto a migliorare nel corso dell’anno. La cosa principale è rappresentare un’aggiunta alla squadra. L’anno scorso hanno fatto molto bene e Tony li ha portati a un livello diverso, quindi spero che con il mio contributo possiamo costruire su questo e portare la squadra ad un livello ancora più alto. Sono estremamente felice e ho un grande sorriso sul mio volto. Sono arrivato al primo test a Sebring senza nessuna aspettativa. Era solo un test. Ho avuto modo di scendere in pista e ho ricevuto un’accoglienza fantastica. Sentivo che avrei voluto fare un accordo subito. Amo lo sport, e amo la velocità, e dietro il volante mi sento a casa. Mi piace la sfida, e la IndyCar non è una soluzione alternativa alla Formula 1, ma una nuova sfida. La macchina ha una dignità propria, le gare si svolgono su piste molto diverse (ovali corti e superspeedways, su circuiti stradali o su circuiti cittadini), c’è meno elettronica rispetto alla Formula Uno, le gare sono più veloci, l’ambiente è più rilassato, le auto sono tutte molto simili, e il numero di modifiche che i team sono autorizzati a fare sono limitati, quindi è il pilota che fa la differenza. Per vincere in IndyCar devi essere un pilota completo, perché si dovrà competere in tutta una serie di condizioni e in varie configurazioni.” “Siamo entusiasti di avere Rubens e Tony con noi in questa stagione“, ha detto Vasser. “Rubens sarà una grande aggiunta e l’anno scorso Tony ha dimostrato ancora una volta le sue capacità di leadership e la sua comprovata capacità di competere per la vittoria e il campionato. L’aggiunta di Rubens e il ritorno di Tony ed EJ (Viso) dà al KVRT un parco piloti molto forte e sono sicuro che potremo competere per podi e vittorie.” “Sono molto eccitato all’idea di avere Rubens come compagno di squadra“, ha detto Kanaan, che nel frattempo ha rinnovato per altri due anni con il team. “Abbiamo sempre sognato di correre insieme, ma non avremmo mai immaginato che sarebbe realmente accaduto, e certamente non in un futuro prossimo o nella IndyCar.” “E’ un giorno emozionante per la IndyCar Series e un passo positivo per iniziare il 2012“, ha detto Randy Bernard, CEO della IndyCar. “Abbiamo sempre detto che uno dei fattori più importanti per il successo della serie è avere i migliori piloti del mondo, e Rubens Barrichello è uno dei più grandi. E’ stato interessante ascoltare la risposta degli altri piloti: ‘E’ importante per noi perché dimostrerà quanto buoni sono tutti i nostri piloti.’ Questo, per me, è importante. Adesso ci saranno milioni di fan che vorranno vedere cosa può fare.”

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image