WEC – Prime due sessioni di test a Sebring: svetta l’Audi R18.

0

a cura di Alessandro Roca.

Sono andate in scena le prime due sessioni di test collettivi in vista della 12 Ore di Sebring. Sul tracciato statunitense ha svettato l’Audi Sport Team Joest che ha dimostrato di non avere rivali.

Nel primo turno l’equipaggio #1 su R18 TDI ha fermato i cronometri su 1’47”545 precedendo l’altra Audi dello stesso team. L’OAK Racing con la Lola B12/60 motorizzata Mazda ha girato di circa 5″ più lenta. Il JRM Racing non ha messo in pista la sua vettura che era in fase di assemblaggio. Nella categoria Lmp2 primo posto per il Level 5 Motorsport con un tempo di 1’52”864 mettendo dietro di se la Morgan-Judd dell’OAK Racing e l’Oreca-Nissan dell’ADR-Delta. CORE Autosport si è imposto nella categoria Lmpc mettendo dietro le Oreca #5 e #6. Nella GTE-Pro ha dominato la Ferrari 458 del team di Amato Ferrari condotta da Fisichella-Bruni-Vilander precedendo la BMW M3 #56. In GTE-Am si è imposta la 458 del Luxury Racing . Nella classe più bassa si è imposta la Porsche 997 GT3 Cup dell’NGT Motorsport.

Nel secondo turno si è imposta l’Audi #2 pilotata da Capello-McNish-Kristensen con il tempo di 1’47”187. Dopo le tre vetture tedesche si è piazzata l’HPD ARX-03a del Muscle Milk Pickett Racing, più veloce della Lola messa in pista dal Rebellion Racing. Nella Lmp2 si è confermato il Level 5 Motorsport che ha migliorato circa otto decimi di secondo il tempo della prima sessione, distaccando di circa 5 decimi il Dempsey Racing. In GTE-Pro il Luxury Racing ha sopraffatto l’AF Corse con l’equipaggio di Melo-Vernay-Makowiecki precedendo la Porsche 997 Gt3 RSR del Flying Lizard Motorsport, a sua volta seguita dalla Corvette C6.R ZR1 ufficiale. Nella categoria GTE-Am si è confermato al vertice il Luxury Racing.

Twitter: @alessandroroca

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image