WTCC – Orechova Poton, gara 2: Prima vittoria stagionale per Huff, Muller secondo nonostante l’assalto di Tarquini

0

a cura di Silvano Taormina

Prima vittoria stagionale per Rob Huff che, sul tracciato slovacco di Orechova Poton, ha vinto una bella battaglia con il compagno di squadra Muller e con la Seat Leon di Tarquini, vincitore di gara 1. I tre si son sbarazzati subito di Stefano D’Aste, scattato lentamente dalla pole e autore di un errore al primo giro che ha spianato la strada a chi lo seguiva. Inizialmente anche Menu sembrava coinvolto nella battaglia per la vittoria, fino a quando una foratura non lo ha messo fuori gioco.

Il trio di testa ha fatto il vuoto rispetto agli avversari e, a due giri dalla fine, Muller sembrava poter attaccare la leadership del compagno di squadra. In realtà l’alsaziano ha dovuto guardare di più negli specchietti per difendersi da un arrembante Tarquini che, nel giro finale, ha provato il tutto per tutto contro il campione del mondo in carica, rendendosi protagonista anche di una toccata che ha fatto intraversare l’avversario. Nulla da fare però per il Cinghio, costretto ad accodarsi a Muller mentre Huff tagliava per primo il traguardo.

Detto dei primi tre, anche la battaglia per il quarto posto è stata avvincente. Coronel, scattato dalla settima fila dello schieramento, si è prodigato in una bella rimonta che in pochi giri lo ha portato alle spalle di Michelizs, quarto. L’olandese ha sopravanzato il pilota del Zengo Dension a metà gara, salvo poi doversi difendere nei giri finali dai ripetuti attacchi da parte di Oriola, primo tra gli indipendneti . Altra bella prestazione da parte del giovane Cerqui, ottavo dietro all’altra BMW di Bennani, per la prima volta competitivo nel corso del week-end. Top-ten anche per O’Young e Chilton, che regala l’unico punto odierno alla Ford.

Nuova rimonta per Boardman, undicesimo davanti a un buon Di Sabatino dopo essere scattato al fondo dello schieramento. Più indietro D’Aste, quattordicesimo, vittima di un groviglio con Weber innescato da Chilton. Delusione anche per Dudukalo, a podio nella prima manche, attardato da un drive-through. Non ha preso il via Nash, impossibilitato a prendere il via a causa dei danni riportati in gara 1.

POS. PILOTA AUTO DIST.
1 Rob Huff Chevrolet Cruze 1.6T 10 giri
2 Yvan Muller Chevrolet Cruze 1.6T +2.029
3 Gabriele Tarquini SEAT Leon WTCC +2.555
4 Tom Coronel BMW 320 TC +8.859
5 Pepe Oriola SEAT Leon WTCC +9.352
6 Norbert Michelizs BMW 320 TC +9.553
7 Mehdi Bennani BMW 320 TC +11.675
8 Alberto Cerqui BMW 320 TC +12.773
9 Darryl O’Young SEAT Leon WTCC +14.161
10 Tom Chilton Ford Focus S2000 TC +20.847
11 Tom Boardman SEAT Leon TDi +30.073
12 Pasquale Di Sabatino Chevrolet Cruze 1.6T +30.617
13 Franz Engstler BMW 320 TC +30.964
14 Stefano D’Aste BMW 320 TC +32.757
15 Aleksei Dudukalo SEAT Leon WTCC +41.317
Non classificati
Tiago Monteiro SR Leon 1.6T
Alain Menu Chevrolet Cruze 1.6T
Alex MacDowall Chevrolet Cruze 1.6T
Gabor Weber BMW 320 TC


Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image