La Rubrica del Pilota – Pioggia e sfortuna frenano il week-end di Camilo Zurcher

0

 

E’ stata la pioggia a caratterizzare il sesto appuntamento della Superstars Series. Sul circuito di Spa-Francorchamps, notoriamente uno dei più impegnativi del panorama mondiale, Camilo Zurcher ha dimostrato di sentirsi a proprio agio risultando fin dai primi chilometri vicino alle prestazioni dei compagni di marca.
Dopo i due turni di prove, conclusi con un quarto posto nella seconda sessione, Camilo approda alla qualifica fiducioso di ben figurare. Con la pista che si asciugava dopo la pioggia del pomeriggio, Camilo ritocca i propri crono giro dopo giro, arrivando a trovarsi in prima posizione. A due minuti dal termine però, una “spiattellata” gli impedisce di difendere la leadership conquistata: molti piloti si migliorano e così Zurcher termina con il sesto tempo.
In Gara 1 la pioggia è battente. In queste condizioni molto difficili il pilota di Romeo Ferraris decide di non prendere rischi proteggendo la sua sesta posizione, alle spalle della Maserati di Salo. Una gara molto intelligente, nella quale mostra comunque un buon passo facendo registrare il terzo giro più veloce in gara, il migliore tra le auto a trazione posteriore.

Nella seconda corsa, Camilo sa che il grande risultato è alla sua portata: terzo al via, sfrutta al meglio la potenza del V8 Mercedes sopravanzando l’Audi di Schoeffler. Arrivato alla prima curva, tiene la traiettoria interna tentando l’attacco al leader Andrea Larini: nella successiva accelerazione però, viene toccato al posteriore dall’ Audi che ne determina il testacoda.
Fermo in mezzo al gruppo, viene centrato dall’incolpevole Ferrara che gli danneggia il braccetto della sospensione,  determinandone il ritiro. Grande è l’amarezza per questo incidente, considerato l’ottimo potenziale mostrato in tutto il week-end.

Camilo Zurcher: “Sono molto contento di aver girato in un circuito come Spa. Considerata la difficoltà della pista, e la mia totale inesperienza su questo tracciato, sono rimasto piacevolmente sorpreso nel ritrovarmi subito vicino agli altri piloti. Sono ovviamente dispiaciuto per come sono andate le cose, in quanto sono convinto che in Gara 2 avremo potuto dire la nostra per la vittoria. Torniamo in Italia convinti del nostro potenziale.”

Sauro Cozzari: “Siamo amareggiati per il comportamento di alcuni piloti in pista, non all’altezza di certe situazioni. Ma sono soprattutto deluso per le decisioni prese dai commissari sportivi nel corso delle ultime gare, per nulla chiare ed eque. Un problema che è stato sollevato nel briefing da molti piloti e che dovrà essere risolto in tempi brevi.”

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image