Gp2 Asia – Dominio di Hulkenberg

0

hulkenberg1

Nico Hulkenberg è il dominatore della gara 1 in Qatar, vincendo nettamente la prima gara in notturna della Gp2 Asia Series.

Il tedesco ha sfruttato una strategia molto aggressiva sulle gomme slick e, grazie ad una sequenza di giri veloci, ha aumentato il suo vantaggio prima del pit stop obbligatorio ad oltre 40 secondi. La strategia di effettuare la sosta nel finale di gara è stata una tattica giusta dell’Art ed ha permesso al tester della Williams di uscire dalla pit lane con un vantaggio superiore ai 10 secondi, abbastanza da poter gestire la gara in tranquillità fino alla bandiera a scacchi.

Al secondo e terzo posto concludono i due piloti della Barwa Perez ed il russo Petrov. Quest’ultimo ha sofferto gli attacchi del giapponese e leader del campionato Kobayashi, fino alla fine ma è riuscito a completare la doppietta sul podio con il suo compagno di squadra.

In partenza il messicano della Barwa scatta meglio di Hulkenberg e si porta in prima posizione; dietro Yamamoto non riesce a partire e l’incolpevole Buurman, trovandoselo davanti, non può evitare lo scontro rendendo necessaria l’entrata della Safety Car.

In questa situazione è molto facile perdere la concentrazione, ne sa qualcosa Rodriguez che finisce in testacoda ma riesce, comunque, a rientrare in gara.

Davide Valsecchi è stato autore di due duelli molto accesi, il primo con Villa ad inizio gara e nel finale con D’Ambrosio terminando la gara in sesta posizione dietro proprio allo svizzero della Dams.

Questo risultato consente a Kobayashi di allungare ulteriormente il vantaggio sull’italiano della Durango, guadagnando altri 2 punti, portando il suo vantaggio a 12 punti in classifica.

Una prova buona nel complesso per gli italiani, sesto Valsecchi, settimo Mortara e che quindi partirà domani in seconda posizione, decimo Crestani; sfortunati invece Ricci che è stato costretto al ritiro e Dalle Stelle che, a causa di un errore dei meccanici a montare una ruota, ha chiuso con quattro giri di distacco.

Davide Rigon, il campione della Superleague Formula, è riuscito a recuperare fino alla 14esima posizione nonostante in partenza sia stato un po’ bloccato dall’incidente iniziale. Una buona prova per l’italiano, vedremo come si comporterà in gara 2.

Domani alle 18 la gara sprint con Razia in pole position, Mortara secondo, Valsecchi e D’ambrosio in seconda fila, Kobayashi e Petrov in terza, Perez e Hulkenberg in quarta.

Vincenzo Carlesimo

Classifica completa:
1. Nico Hulkenberg
2. Sergio Perez
3. Vitaly Petrov
4. Kamui Kobayashi
5. Jerome D’Ambrosio
6. Davide Valsecchi
7. Edoardo Mortara
8. Luiz Razia
9. James Jakes
10. Fabrizio Crestani
11. Diego Nunes
12. Giedo Van der Garde
13. Javier Villa
14. Davide Rigon
15. Michael Herck
16. Marco Bonanomi
17. Alvaro Parente
18. Kevin Chia Chen
19. Hamad Al Fardan
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image