Superleague Formula – Pantano torna a vincere con il Milan

0

giorgio-pantano-sf

Tripudio italiano nella campagna degli amati/odiati cugini francesi di Magny-Cours con Giorgio Pantano che vince la seconda manche della Superleague al suo esordio, precedendo Davide Rigon, campione uscente della categoria. Il vicentino che porta in gara i colori dell’Olympiakos scattava dalla pole position in virtù del completo ribaltamento della classifica di gara 1 che lo aveva visto ritirarsi al primo giro. Spenti i semafori è stata però la monoposto dell’australiano John Martin ad avere la meglio portando così i Glasgow Rangers in testa alla corsa.

Sembrava tenere un buon passo la formazione scozzese, ma durante il pit stop avvenuto nel corso del nono giro si è rotto il martinetto anteriore che sosteneva la monoposto facendola rovinosamente sbattere in terra. Nelle fasi iniziali di gara era stato però eccezionale il recupero di Pantano che al secondo giro era già al quarto posto alle spalle di Jonathan Kennard. Nel corso della terza tornata il padovano superava la monoposto della Roma conquistando il podio virtuale alle spalle del corregionale Rigon. I due ingaggiavano una lotta a distanza col Milan che recupera decimi importanti su Rigon sino al sorpasso al giro cinque per il secondo posto virtuale, che varrà poi la vittoria sotto la bandiera a scacchi.

I piloti protagonisti della prima manche arrancavano nelle retrovie col solo Craig Dolby che all’ottavo passaggio è già sesto dopo aver superato all’interno del tornante Adelaide, Miguel Molina che conduce la vettura dell’Al-Ain. All’undicesimo giro i due leader della corsa Pantano e Rigon entravano ai box per il pit stop uscendo rispettivamente in quarta e sesta posizione. Al comando si portavano così Roma, Tottenham e la new entry Midtylland guidata da Kasper Andersen. Alla quattordicesima tornata entra ai box Dolby, leader dopo la sosta della Roma, lasciando così il comando a Pantano e Rigon, con il pilota vicentino che riusciva a recuperare ad ogni passaggio decimi importanti al padovano.

Alla ventiduesima tornata Rigon commetteva un errore arrivando lungo all’Adelaide lasciando un po’ di respiro a Pantano, che però rifavorirà l’avvicinamento dell’Olympiakos quando al ventinovesimo passaggio taglia la curva 12. La gara però non vive negli ultimi due passaggi colpi di scena particolari col duo italiano che sotto la bandiera a scacchi ha preceduto il Basilea guidato dal giovane tedesco Max Wissel. Ai piedi del podio è positiva la prestazione del club arabo Al-Ain mentre i primi tre della prima manche occupano la quinta posizione l’Anderlecht, la sesta il Liverpool, e decimo il Tottenham.

Antonio Caruccio

Nella foto, Giorgio Pantano

L’ordine di arrivo di gara 2, domenica 28 giugno 2009

1 – Milan – Azerti – Giorgio Pantano – 31 giri 46’57”511
2 – Olympiakos – GU Racing – Davide Rigon – 2”273
3 – Basilea – GU Racing – Max Wissel – 11”372
4 – Al Ain – Ultimate – Miguel Molina – 15”455
5 – Anderlecht – Zakspeed – Yelmer Buurman – 17”987
6 – Liverpool – Hitech – Adrian Valles – 18”811
7 – Porto – Hitech – Tristan Gommendy – 19”759
8 – Flamengo – Delta/ADR – Enrique Bernoldi – 21”741
9 – Corinthians – ADR 2 – Antonio Pizzonia – 21”998
10 – Tottenham – ADR – Craig Dolby – 23”594
11 – Galatasaray – Ultimate – Duncan Tappy – 31”831
12 – Atletico Madrid – ADR 2 – Ho-Pin Tung – 1’08”911
13 – Lione – Epsilon Sport – Nelson Panciatici – 1’26”911

Ritirati
28° giro – Roma – Azerti – Jonathan Kennard
17° giro – Midtylland – Hitech – Kasper Andersen
16° giro – Glasgow Rangers – ADR – John Martin
6° giro – Sporting Lisbona – Zakspeed – Pedro Petiz
0 giri – PSV Eindhoven – Azerti – Dominick Muermans

Giro più veloce: Corinthians 1’28”120

Fonte: Italiaracing.net

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image