F3 Italia – Monza, gara 1: Campana vince di forza, 2° Caldarelli

0

Sono stati 28 minuti più un giro di pura adrenalina!! L’incredibile gara 1 di Monza minaccia inoltre di ripetersi domani perchè la corsa al titolo 2010 non è per niente chiusa, ma è ora aperta più che mai. Incredibile l’incidente alla prima staccata tra Richelmi e Ramos alla prima staccata, che ha aperto così la strada ai due inseguitori in classifica Caldarelli e Mancinelli che non si sono tirati indietro, e con il terzo incomodo Campana hanno battagliato fino all’utima curva.

La cronaca

Già durante il giro di formazione non mancano le sorprese, con Chaves che rallenta dopo la variante Ascari fino a parcheggiare la sua Mygale a bordo pista. Allo spegnersi dei semafori è incredibile lo scatto di Campana, che già in più occasioni ha dimostrato di esaltare con una partenza stratosferica una non perfetta qualifica. Il modenese sfila terzo alla prima curva dopo essere partito sesto. Alla staccata però, Ramos viene tamponato da Richelmi, con la vettura del monegasco che sale sul posteriore del brasiliano rimanendo così agganciata per qualche centinaio di metri.

Mancinelli e Caldarelli ne approfittano e si issano al comando. Al curvone Biassono il contatto tra Dueck, Dillmann, Richelmi e Ramos spedisce fuori nuovamente questi ultimi, con Richelmi costretto al ritiro ai box. Ramos riesce a proseguire, ma è scivolato in ultima posizione. Esce la safety car, e questo fa proprio il gioco del brasiliano. Mancinelli conduce la gara seguito da Caldarelli, Campana, Marroc, Liberati, Buttarelli (anche per lui ottima partenza), Raimondo, Barri e Fumanelli. Al quarto giro la gara riprende e Campana passa subito Caldarelli all’esterno della prima curva. Caldarelli prova a più riprese a rispondere, ma Campana resta secondo. Liberati intanto supera il compagno di squadra Marroc, mentre Buttarelli supera anche Raimondo.

E’ al quinto giro che Campana stuzzica Mancinelli, e all’esterno della parabolica prende il comando della corsa. Niente da fare però per Campana, che alla prima staccata è nuovamente dietro a Mancinelli. Al settimo giro Caldarelli prova ogni varco possibile per infilare il pilota di Lucidi. Alla parabolica tenta di infilare l’interno, ma Campana tira una staccatona a ruote fumanti e salva il secondo posto. Caldarelli allora prende la traiettoria esterna sul traguardo come fatto proprio da Campana in precedenza, e lo supera passando secondo. Incredibile intanto la progressione di Ramos, che da ultimo è ora decimo.

Al nono giro Caldarelli riesce a infilare Mancinelli, ma Campana beffa entrambi e passa al comando dalla terza piazza. Alla staccata della Roggia, Mancinelli viene speronato dal suo stesso compagno di team Buttarelli, arrivato lungo. Al decimo giro i due davanti respirano un po’ con l’esclusione di uno dei contendenti. Ramos intanto è alle spalle di Liberati in quarta posizione. Mancinelli è sesto dopo il 360° alla Roggia. Caldarelli ricomincia a farsi sotto a Campana, mentre Liberati viene superato da Ramos.

Al giro successivo Liberati si riporta in terza posizione. Alla prima staccata Caldarelli infila Campana e passa al comando. Il modenese non ci stà, e per tutto un giro è incollato al pilota del team Prema. All’inizio dell’ultimo giro Campana tenta l’attacco all’esterno, e nell’incrocio della traiettoria esce dalla prima variante al comando, andando così a vincere una gara emozionante e mai scontata. Ramos intanto lamenta dei problemi e perde qualche posizione (forse cedimento della sospensione posteriore nel contatto con Richelmi). In termini di campionato Ramos raccoglie qualche punto e passa a 152 punti. Fermo a 142 punti Richelmi, mentre Caldarelli è a -12 dalla vetta. Se inizialmente quest’ultimo sembrava tagliato fuori dal test sulla Ferrari, ora è Mancinelli quello che deve penare, essendo attualmente a quota 129 punti, undici in meno dello stesso Caldarelli.

Domani alle ore 12.30 la seconda e ultima gara dalla pista di Monza, quella che sancirà in maniera definitiva il campione 2010 di una serie che è davvero ritornata ai fasti di un tempo.

Monza, gara 1

01. Sergio Campana – Lucidi Motors – 15 giri in 30’56.063
02. Andrea Caldarelli – Prema Junior – +0.322
03. Edoardo Liberati – Prema Junior – +2.936
04. Daniel Mancinelli – Team Ghinzani – +5.791
05. Christopher Zanella – JD Motorsport – +9.174
06. Gianmarco Raimondo – Lucidi Motors – +9.342
07. Nicolas Marroc – Prema Junior – +11.412
08. Cesar Ramos – BVM Target – +11.563
09. David Fumanelli – RP Motorsport – +12.725
10. Alberto Cerqui – Ombra Racing – +13.034
11. Andrea Roda – RC Motorsport – +14.707
12. Barrett Mertins – BVM Target – +15.004
13. Alex Fontana – Corbetta Competizioni – +18.655
14. Francesco Castellacci – RC Motorsport – +26.323
15. Biagio Bulnes – RP Motorsport – +27.192
16. Ronnie Valori – BVE Racing – +43.728
17. Patrick Cicchiello – Line Racing – +45.543
18. Mattews Lee – RC Motorsport – a 1 giro

Ritirati
19. Giacomo Barri – Ombra Racing – a 6 giri
20. Samuele Buttarelli – Team Ghinzani – a 7 giri
21. Tyler Dueck – BVM Target – 0 giri
22. Kevin Giovesi – JD Motorsport – 0 giri
23. Tom Dillmann – Eurointernational – 0 giri
24. Stephane Richelmi – Lucidi Motors – 0 giri
25. Gabby Chaves – Eurointernational – non partito

Classifica dopo gara 1

Ramos 152 pt.
Richelmi 142
Caldarelli 140
Mancinelli 129
Campana 114
Zanella 90
Marco Borgo
Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image