WRC – Spagna Day 3, Loeb passeggia e trionfa. Pazzo Mondiale Junior: Weijs rompe e il titolo torna a Burkart

0

Quarta prova stagionale su asfalto, e quarta occasione in cui l’ultima tappa si trasforma in una semplice passerella per Sebastien Loeb. Questa volta il copione è stato recitato in Catalunya, dove il cannibale francese doveva limitarsi a difendere i 44″ conquistati nelle precedenti due tappe su Petter Solberg. Un gap che dopo le 4 speciali odierne è rimasto pressochè invariato, consentendo a Loeb di aggiudicarsi la 61esima vittoria iridata, in una gara che era rimasta incerta solo nella prima giornata (quella mista a terra) nella quale Sebastien Ogier aveva chiuso a soli 3″ dal compagno di squadra, prima di comprendere tutto con l’incidente di ieri.

Incerta fino a l’ultimo quest’oggi la battaglia per il secondo posto tra lo stesso Petter Solberg, veloce e pulito come sempre, e Dani Sordo, che aveva compromesso i suoi sogni di gloria nella gara di casa con una pessima prova sulla terra del Venerdì. Lo spagnolo si è dimostrato invece veloce quanto Loeb sulle strade catramate, e oggi è stato il migliore sulle prime 3 prove speciali, portando da 20 a 5″ il suo distacco da Solberg. Distacco però rimasto invariato sull’ultima, brevissima, ps.

Curioso come dietro al trio di Citroen, abbia chiuso un plotone di 6 Ford, capeggiate da un ottimo Jari-Matti Latvala, oramai giunto a piena maturità anche sull’asfalto, e tra le quali è giusto sottolineare Khalid Al Qassimi. Il magnate di Abu Dhabi, pur beccandosi distacchi abissali dai primi e trovandosi a battagliare con le vetture S2000, ha approfittato dei problemi altrui per chiudere in 7° piazza, miglior risultato stagionale che da un minimo di senso alla sua presenza nel Mondiale.

Incredbile infine ciò chè successo nel round finale del Mondiale Junior. Dopo l’incidente di ieri del rivale Aaron Burkart, leader di classifica, Hans Weijs Jr. si era trovato il titolo in pugno. Gli bastava difendere la propria seconda piazza dietro la Renault di Lemes, e sperare che chi lo seguiva non regalasse minuti al distaccatissimo Burkart, rientrante grazie al Superally. Invece Weijs ha patito un’avaria alla sua Citroen C2 sulla terza speciale finendo terzo, mentre il rivale recuperava al bellezza di 5 minuti a testa (!) ai vari Hunt e Kangur. Morale della storia: titolo a un incredulo Burkart per soli 4 punti.

Classifica finale Rally di Catalunya:

1. Sebastien Loeb – (Citroen C4 WRC) – 3:32’59.7
2. Petter Solberg – (Citroen C4 WRC) – + 35.3
3. Dani Sordo – (Citroen C4 WRC) – + 41.1
4. Jari-Matti Latvala – (Ford Focus WRC) – + 1’19.5
5. Mikko Hirvonen – (Ford Focus WRC) – + 6’32.9
6. Matthew Wilson – (Ford Focus WRC) – + 8’17.6
7. Khalid Al Qassimi – (Ford Focus WRC) –  + 13’05.7
8. Henning Solberg – (Ford Fiesta S2000) – + 13’11.2
9. Ken Block – (Ford Focus WRC) – + 16’01.2
10. Sebastien Ogier – (Citroen C4 WRC) – + 17’24”.1

Classifica Mondiale piloti dopo 12 eventi

1. France S. LOEB 251
2. France S. OGIER 167
3. Finland J. LATVALA 156
4. Norway P. SOLBERG 151
5. Spain D. SORDO 140
6. Finland M. HIRVONEN 114
7. Great Britain M. WILSON 68
8. Norway H. SOLBERG 37
9. Argentina F. VILLAGRA 36
10. Finland K. RAIKKONEN 21

William Marzi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image