F. ABARTH EUROSERIES – A Valencia si impongono Niederhauser e Sirotkin

0

Il circuito di “Ricardo Tormo” di Valencia ha ospitato la prima prova della neonata F.Abarth European Series, la serie continentale riservate alle piccole monoposto Tatuus equipaggiate con il motore Abarth. Sulla griglia di partenza si sono schierate 14 vetture, molte delle quali già presenti nella serie italiana, con l’interessante novità del team Eurointernational al debutto assoluto.

QUALIFICA – In qualifica il più veloce è risultato Micheal Heche, il pilota svizzero di casa BVM Target che un paio di settimane fa ha ottenuto la sua prima vittoria nella serie italiana sul circuito di Vallelunga. A fargli compagnia in prima fila troviamo l’austriaco Patric Niederhauser, anch’egli vincitore a Vallelunga, mentre in seconda fila ci sono gli altri due alfieri della BVM Target, ovvero il debuttante Gerrard Barrabeig e l’atteso Lorenzo Camplese. Nelle retrovie Samin Gomez e Vittoria Piria, le due lady al via della serie.

GARA 1 – La prima corsa del week-end, disputata sabato pomeriggio, ha visto trionfare Patric Niederhauser, da tutti identificato come il favorito alla conquista del titolo. In partenza mantiene la seconda posizione ma si accoda al team-mate Sergey Sirotkin mentre perde posizioni il poleman Heche. Quest’ultimo dopo essere scivolato ottavo inizia a recuperare posizioni su posizioni riportandosi in terza posizione, ma dopo un po’ commetterà un errore che darà il via libera a Camplese, terzo sul traguardo. Nel frattempo, al decimo giro, Niederhauser attacca e sorpassa con decisione Sirotkin. Poco dopo la gara viene interrotta anzitempo a causa di un violento temporale, sancendo la doppietta del team Jenzer Motorsport.

L’ordine d’arrivo di gara 1:

1 – Patric Niederhauser – Jenzer – 14 giri 22’27”177
2 – Sergey Sirotkin – Jenzer – 3”125
3 – Lorenzo Camplese – BVM – 6”876
4 – Nicolas Costa – Cram – 11”121
5 – Gerrard Barrabeig – BVM – 12”148
6 – Robert Visoiu – Jenzer – 13”982
7 – Riccardo Agostini – Villorba – 14”622
8 – Mario Marasca – BVM – 15”582
9 – Vicky Piria – Prema – 16”411
10 – Samin Gomez – Eurointernational – 16”848
11 – Giorgio Roda – Cram – 17”227
12 – Luca Ghiotto – Prema – 1 giro
Non classificati
11° giro – Michael Heche
2° giro – Dustin Sofyan

GARA 2 – Cambia leggermente il copione ma non i vincitori. Nella seconda corsa trionfa il russo Sirotkin davanti a Niederhauser, invertendo di fatto l’ordine d’arrivo del giorno precedente. Poco da fare per gli avversari contro la coppia di casa Jenzer, abili a staccare il resto del gruppo sin dai primi giri. Il primo degli inseguitori è il sorprendente Dustin Sofyan, l’indonesiano della Eurointernational proveniente dalla Formula BMW Pacific abile a concludere sul podio. In quarta posizione troviamo Michel Heche, in recupero dopo l’opaca prestazione di gara 1. Sfortuna per Luca Ghiotto, incappato in un testacoda nel giro di formazione dopo che aveva ottenuto la partenza al palo grazie all’inversione della griglia di partenza, per lui un drive-trough dopo aver preso il comando. Un po’ in ombra Nicolas Costa, soltanto decimo al traguardo.

L’ordine d’arrivo di gara 2:

1 – Sergey Sirotkin – Jenzer – 19 giri 30’05”597
2 – Patric Niederhauser – Jenzer – 3″176
3 – Dustin Sofyan – Eurointernational – 12″581
4 – Michael Heche – BVM – 16″760
5 – Gerrard Barrabeig – BVM – 20″592
6 – Robert Visoiu – Jenzer – 21″246
7 – Lorenzo Camplese – BVM – 22″106
8 – Mario Marasca – BVM – 27″649
9 – Riccardo Agostini – Villorba – 30″057
10 – Nicolas Costa – Cram – 49″262
11 – Vicky Piria – Prema – 50″459
12 – Samin Gomez – Eurointernational – 2 Laps
Non classificati
13° giro – Luca Ghiotto
10° giro – Giorgio Roda
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image