F1 – La Lotus rinuncia all’appello contro la Mercedes per il DRS

0

“I commissari hanno deciso all’unanimità che la protesta è da considerarsi respinta”. Questo si legge nella nota ufficiale proviente dalla FIA dopo l’attenta analisi del cosiddetto doppio DRS della W03, seguita all’ennesima segnalazione di illegalità da parte della Lotus, che è poi tornata sui suoi passi ritirando definitivamente il proposito di appello.

Secondo i quattro steward, “Il sistema è da definirsi legale perché passivo e non influenzato attivamente dai movimenti del corpo del pilota. Già prima dell’avvio di stagione la Mercedes nel rispetto dell’articolo 2.4, 2.5 del regolamento aveva cercato chiarimenti sulla possibilità di utilizzo di tale meccanismo presso il Dipartimento Tecnico della Formula Uno ottenendo il via libera dalla Fedrazione stessa”.

E da Shanghai ha dato il suo parere anche il team principal della casa tedesca Ross Brawn che si è detto  “deluso perché dopo tre gare siamo ancora in questa situazione. L’ala mobile è stata creata per far aumentare i sorpassi e noi la utilizziamo per questo motivo, nulla di più, cercando di sfruttare le sue capacità al massimo. Far confluire l’aria sul fondo del profilo principale provocando lo stallo dell’ala anteriore, è stata soltanto una delle tante interpretazioni possibili”.

Ora vedremo se ci sarà la corsa al copia-incolla.

Chiara Rainis

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image