F1 – Bahrain, gara: Vettel, trionfo nel deserto. Lotus a podio.

0

AL SAKHIR 22.04.2012 Torna a sbandierare a destra e manca il dito indice Sebastian Vettel, segnalando la sua prima vittoria stagionale che lo catapulta nella zona della classifica che più lo conforta: il primo posto.

 Nonostante abbia centrato il primo hat trick dell’anno, non è stata una gara facile per il campione del mondo, insidiato e preoccupato fino alla fine dal gradito ritorno di Kimi Raikkonen, tornato a podio dopo tre anni di astinenza. Il finnico ha più volte cercato il sorpasso su Vettel prima dell’ultimo cambio gomme avvenuto al 39esimo passaggio, ma nonostante l’aiuto del DRS Iceman non è riuscito nell’intento. E’ stata così premiata la strategia del sabato applicata dalla Lotus che ha piazzato anche Grosjean sul terzo gradino del podio. Il team nero-oro è risultato il miglior di giornata, mettendo in mostra un passo gara notevole.

 Coglie la medaglia di legno Mark Webber, ancora una volta quarto, mai in grado di lottare per il podio e nemmeno impensierito dalla concorrenza. In casa McLaren, infatti, hanno compiuto molti errori al box, autoeliminandosi così dalla lotta al podio. I meccanici in grigio hanno avuto difficoltà nell’avvitare la posteriore sinistra di Hamilton nel corso dei primi due cambi gomme, mentre Button è stato costretto al ritiro a pochi giri dal termine con un suono poco felice proveniente dal motore Mercedes.

 Gara non esaltante per Nico Rosberg, quinto al traguardo, peraltro sotto investigazione dai commissari per aver difeso la propria posizione in modo poco pulito nel corso dei duelli con Hamilton ed Alonso. Dietro il tedesco è giunta la straordinaria Force India di Di Resta, unico pilota in Top Ten ad aver puntato ad una strategia a due stop.

 Ancora una gara in difesa per la Ferrari, stavolta a punti con entrambi i piloti. Alonso riesce a cogliere gli errori del box McLaren ed a chiudere davanti ad Hamilton; Massa, invece, è giunto nono a sei secondi dall’inglese.

 Chiude la Top Ten Michael Schumacher, risalito dalla ventitreesima piazza iniziale, considerata la sostituzione del cambio avvenuta prima della gara che lo ha retrocesso di cinque posizioni sulla griglia di partenza.

 Dopo le ottime prestazioni messe in mostra in Cina, Sauber e Willliams escono un po’ ridimensionate dal week-end arabo. Perez chiude appena fuori dalla Top Ten, mentre Kobayashi non è riuscito a sfruttare, come Di Resta, una strategia impostata su due stop, e chiusa con tre cambi gomme vista la notevole usura degli pnumetici. Il team di Grove, invece, con il ritiro di entrambi i piloti, non riesce a cogliere nemmeno un punto nel deserto.

 Brutta gara per Ricciardo, sparito fin da subito dalla circolazione dopo l’ottima qualifica del sabato. L’australiano è arrivato a traguardo doppiato e dietro il compagno di box Vergne.

Pos Pilota Team Durata
 1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h35:10.990
 2.  Raikkonen     Lotus-Renault              +     3.300
 3.  Grosjean      Lotus-Renault              +    10.100
 4.  Webber        Red Bull-Renault           +    38.700
 5.  Rosberg       Mercedes                   +    55.400
 6.  Di Resta      Force India-Mercedes       +    57.500
 7.  Alonso        Ferrari                    +    57.800
 8.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +    58.900
 9.  Massa         Ferrari                    +  1:04.900
10.  Schumacher    Mercedes                   +  1:11.400
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +  1:12.700
12.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +  1:16.500
13.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +  1:30.300
14.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:33.700
15.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
16.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
17.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Button        McLaren-Mercedes           +     1 lap
19.  Glock         Marussia-Cosworth          +    2 laps
20.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +    2 laps
21.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps
22.  Senna         Williams-Renault           +    3 laps

Giro Veloce: Vettel, 1:36.379

Non classificati/ritirati:

Pilota Team Al giro
Maldonado     Williams-Renault             26
Pic           Marussia-Cosworth            25

Classifiche iridate: 

Piloti: Costruttori: 
 1.  Vettel        53        1.  Red Bull-Renault          101
 2.  Hamilton      49        2.  McLaren-Mercedes           92
 3.  Webber        48        3.  Lotus-Renault              57
 4.  Button        43        4.  Ferrari                    45
 5.  Alonso        43        5.  Mercedes                   37
 6.  Rosberg       35        6.  Sauber-Ferrari             31
 7.  Raikkonen     34        7.  Williams-Renault           18
 8.  Grosjean      23        8.  Force India-Mercedes       17
 9.  Perez         22        9.  Toro Rosso-Ferrari          6
10.  Di Resta      15       
11.  Senna         14       
12.  Kobayashi      9       
13.  Vergne         4       
14.  Maldonado      4       
15.  Hulkenberg     2       
16.  Schumacher     2       
17.  Massa          2       
18.  Ricciardo      2

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image