GP2 – Bahrain, gara 2: un Valsecchi scatenato conquista anche gara 2.

0

a cura di Alessandro Roca.

La domanda che sorge spontanea è: cos’altro avrebbe potuto fare? Davide Valsecchi dopo aver dominato prove libere, qualifiche, giro veloce e gara 1 si prende di forza anche la gara sprint della domenica. Agli avversari, precisamente a Leal, lascia solo il giro veloce di gara 2. Una mancanza che non intacca minimamente l’incredibile prestazione del pilota di Erba.

Allo start Davide parte benissimo, guadagnando subito posizioni importanti. Nella prima fase di gara ha cercato di preservare le gomme e di non rimanere incastrato nella bagarre, per sferrare gli attacchi decisivi nella seconda metà di gara, quando gli altri cominciavano a patire il calo delle coperture. In quest’ultima fase di gara ha superato Chilton e Calado e si è andato a mettere alle spalle di Fabio Leimer in terza posizione. Un drive through ha tolto dalla lotta per la vittoria lo svizzero, e Valsecchi ha avuto pista libera per andare a recuperare su Esteban Gutierrez. Ed è proprio su quest’ultimo che ha sferrato l’attacco finale all’ultimo giro, con il messicano che non è riuscito a replicare pur rimanendo incollato al pilota della DAMS. Subito dietro, l’altro pilota della Lotus, James Calado, che dimostra di essere un ottimo rookie. Bene anche Luis Razia che conferma la sua possibilità di poter lottare per il titolo finale, dimostrando ottime abilità di guida e una costanza invidiabile. La conferma che il team DAMS avesse un’ottima vettura in questo week-end è il brasiliano Felipe Nasr. Il giovane debuttante è partito ultimo ed è arrivato sesto, rimontando insieme a Palmer, che non aveva preso il via in gara 1, che è arrivato settimo partendo anche lui dal fondo.

Week-end difficile per il team Coloni: Stefano Coletti, dopo il ritiro per il contatto con Van der Garde, non brilla neanche nella seconda corsa. Anche il suo compagno di squadra ha avuto una gara piuttosto deludente: Fabio Onidi pur partendo dalla pole, chiude la gara solo in 14esima posizione.  Buon decimo posto per il pilota della Rapax: Tom Dillmann, che si rivela un buon pilota con ottime possibilità di crescita. Week-end in ombra anche per le altre due compagini italiane: Lazarus e Trident.

La classifica:

1. Davide Valsecchi – Dams
2. Esteban Gutierrez – Lotus GP
3. James Calado – Lotus GP
4. Luiz Razia – Arden
5. Max Chilton – Carlin
6. Felipe Nasr – Dams
7. Jolyon Palmer – iSport
8. Simon Trummer – Arden
9. Giedo Van der Garde – Caterham
10. Tom Dillmann – Rapax
11. Dani Clos – Addax
12. Fabio Leimer – Racing Engineering
13. Ricardo Teixeira – Rapax
14. Fabio Onidi – Coloni
15. Rio Haryanto – Carlin
16. Marcus Ericsson – iSport
17. Julian Leal – Trident
18. Nigel Melker – Ocean
19. Fabrizio Crestani – Lazarus
20. Rodolfo Gonzalez – Caterham
21. Giancarlo Serenelli – Lazarus
22. Johnny Cecotto – Addax
23. Stefano Coletti – Coloni

La top ten del campionato: 1. Valsecchi 70; 2. Razia 57; 3. Gutierrez 45; 4. Calado 39; 5. Chilton 35; 6. Nasr e Leimer 22; 8. Van der Garde 12; 9. Coletti 10; 10. Dillmann 8.

Twitter: @alessandroroca

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image