BTCC – Thruxton: Una cattiva qualifica e la pioggia non fermano Shedden, Jackson e Plato limitano i danni

0

a cura di Silvano Taormina

Sul tracciato di Thruxton è andata in scena la terza prova stagionale del BTCC. Il week-end è stato caratterizzato dalle cattive condizioni meteo che sin dal sabato mattina ha riservato pioggia e vento, causando anche alcuni danni alle hospitality delle squadre nella notte tra sabato e domenica. Tutto ciò naturalmente non ha scoraggiato gli spettatori, come al solito accorsi numerosi sui prati adiacenti l’ex-aeroporto dell’Hampshire.

Il protagonista del week-end è stato Gordon Shedden, vincitore di due gare nonostante una qualifica disastrosa che lo ha relegato in nona fila. Il pilota del team Dynamics è stato autore di una bella rimonta in gara 1 che gli ha permesso di recuperare terreno e giocarsi la vittoria nelle altre due manche. Oltre ad aver avvicinato Plato nella classifica piloti, a poco a poco si sta ritagliando il ruolo di prima guida in squadra nonostante l’ingombrante presenza del campione in carica Neal. Un ruolo di primo attore lo ha giocato anche Jackson, vincente in gara 1 ma più guardingo nelle altre gare, attento a non rischiare e portare a casa dei punti pesanti in ottica campionato. Altro fine settimana agro-dolce per David Newsham, sempre veloce ma mai in grado di concretizzare il suo potenziale con dei risultati importanti con la sua Vauxhall Vectra. Anche Plato poteva fare di più ma si è accontentato di due podi. Infine bisogna sottolineare la crescita di Frank Wrathall, sempre più competitivo con la Toyota Avensis del team Dyjonet, per la prima volta sul podio. Scopriamo nel dettaglio come si sono articolate le tre gare.

GARA 1 – Al via il poleman Jackson mantiene la leadership ma alla prima curva si verifica subito un contatto tra i suoi diretti inseguitori Jackson e Plato. Per l’alfiere del team Pirtek è il ritiro il contatto con le barriere della sua Honda Civic mentre l’esperto pilota della MG riesce a proseguire pur perdendo qualche posizione. Newsham e Wrathall si pongono subito dietro il leader iniziando una bella battaglia per il secondo posto. Nel frattempo, sempre nel corso del primo giro, si verifica un incidente per la Toyota di Hughes, costretto a rientrare ai box, e una foratura per l’Audi di Austin. Alle spalle dei primi tre rinvengono bene la BMW di Collard e Plato. Mentre Collard prosegue indisturbato, il driver del West Surrey Racing si fa sotto alla Toyota di Wrathall sopravanzandolo al quinto giro, salvo poi farsi beffare da Plato che in un paio di giri si porta in zona podio. Anche le Honda Civic del team Dynamics sono autrici di un bel recupero, con Shedden e Neal che risalgono in top-ten dopo la disastrosa qualifica. Quando mancano quattro giri alla fine Matt Griffin è protagonista alla curva Allard di un violento impatto con le barriere, fortunatamente senza conseguenze fisiche, costringendo la direzione gara a spedire in pista la safety-car. Dopo un paio di giri di caution viene esposta la bandiera rossa che sancisce la fine anticipata delle ostilità. Jackson vince davanti a Newsham e Plato, con Collard e Wrathall a chiudere la top-five. Shedden rimonta fino al sesto posto, Neal fino al decimo. Punti anche per Aaron Smith, Onslow-Cole e Wood.

POS. PILOTA AUTO DIST.
1 Mat Jackson Ford 14 giri
2 Dave Newsham Vauxhall +0.876
3 Jason Plato MG +1.999
4 Robert Collard BMW +2.597
5 Frank Wrathall Toyota +3.367
6 Gordon Shedden Honda +4.744
7 Aron Smith Ford +5.522
8 Tom Onslow-Cole BMW +6.204
9 Lea Wood Vauxhall +7.212
10 Matt Neal Honda +7.971

GARA 2 – La direzione di gara decide di dare il via in regime di safety-car, rientrata ai box dopo due giri. Quando vengono esposte le bandiere verdi Jackson mantiene la leadership provando a costruire subito un buon margine. Newsham si installa in seconda posizione e viene subito insidiato da Plato e Shedden che al giro 4 lo sopravanzano. I due iniziano a recuperare terreno anche su Jackson fino a quando, a tre tornate dalla fine, lo beffano in rapida sequenza procedendo nell’ordine fino alla bandiera a scacchi. Nel corso dell’ultimo passaggio il pilota della Ford deve difendersi anche da Wrathall ma riesce a salire lo stesso sul podio. Top-five anche per Matt Neal davanti a Newsham e Collard. Andrew Jordan, scattato dall’ultima fila dopo l’incidente alla prima curva in gara 1, si è prodigato in una bella rimonta che lo ha condotto fino al decimo posto finale.

POS. PILOTA AUTO DIST.
1 Gordon Shedden Honda 16 giri
2 Jason Plato MG +3.147
3 Mat Jackson Ford +6.345
4 Frank Wrathall Toyota +6.585
5 Matt Neal Honda +9.858
6 Dave Newsham Vauxhall +15.085
7 Robert Collard BMW +23.423
8 Aron Smith Ford +26.406
9 Tony Gilham Honda +29.130
10 Andrew Jordan Honda +29.187

GARA 3 – L’ultima gara della giornata, caratterizzata dalla griglia invertita, ha visto Gilham scattare dalla pole. Il pilota della Honda ha mantenuto la leadership nei primi giri, salvo poi subire la pressione dei parimarca Shedden e Neal al quarto passaggio lo beffano rapidamente nel Complex. I due piloti del team Dynamics procedono indisturbati fino alla bandiera a scacchi mentre Gilham deve difendersi da Wrathall, poi terzo al traguardo, poi si autoelimina con un’uscita di pista al giro 6. Plato e Jordan concludono nella top-five seguiti da Jackson, Collard e Wood, con questi ultimi due protagonisti di un contatto all’ultima curva.

POS. PILOTA AUTO DIST.
1 Gordon Shedden Honda 16 giri
2 Matt Neal Honda +0.719
3 Frank Wrathall Toyota +8.102
4 Jason Plato MG +9.647
5 Andrew Jordan Honda +13.264
6 Mat Jackson Ford +25.112
7 Robert Collard BMW +41.980
8 Lea Wood Vaxhall +44.687
9 Jeff Smith Honda +45.249
10 Tom Onslow-Cole BMW +50.975
La classifica piloti
POS. PILOTA PUNTI
1 Jason Plato 129
2 Gordon Shedden 125
3 Matt Neal 115
4 Mat Jackson 107
5 Robert Collard 103
6 Andrew Jordan 94
7 Dave Newsham 74
8 Jeff Smith 67
9 Tom Onslow-Cole 64
10 Frank Wrathall 60
11 Tony Gilham 48
12 Aron Smith 47
13 Lea Wood 39
14 Rob Austin 33
15 Nick Foster 30
16 Liam Griffin 17
17 Daniel Welch 17
18 Ollie Jackson 17
19 Andy Neate 12
20 Chris James 9
21 Adam Morgan 4
22 Tony Hughes 2
23 John Thorne 0
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image