WTCC – Le dichiarazioni dei vertici della Chevrolet dopo l’annuncio del ritiro e le reazioni di Marcello Lotti e Robert Huff

0

A cura di Silvano Taormina

All’indomani dell’annuncio shock da parte della Chevrolet, prossima ad abbandonare il WTCC a fine stagione, riportiamo alcune delle dichiarazioni rilasciate dalle parti interessate nella vicenda.

Susan Docherty, Presidente e Managing Director di Chevrolet Europe: “A seguito di una revisione strategica di marketing dei nostri programmi sportivi, abbiamo deciso di lasciare il FIA WTCC al termine della stagione 2012 per concentrare le nostre attività relative al marchio Chevrolet in altre aree. Siamo estremamente fieri dei due titoli mondiali conquistati e delle 59 vittorie ottenute negli ultimi otto anni. Il WTCC è stato una vetrina per Chevrolet in Europa e nei mercati di tutto il mondo”.

Eric Neve, Responsabile Chevrolet Motorsport: “Naturalmente questo annuncio genera delle emozioni molto contrastanti. Questa avventura nel WTCC è stato un viaggio incredibile, dalla nostra prima stagione fino ai due titoli conquistati con la Cruze. Siamo estremamente orgogliosi del successo che abbiamo ottenuto e vorrei ringraziare e rendere omaggio al WTCC, alla Ray Mallock Limited ed ai nostri piloti, soci e appassionati. Ora siamo tutti concentrati sul resto della stagione per portare a casa il terzo titolo”.

Ray Mallock, Team Manager RML: “Tutto il team RML è molto orgoglioso dei campionati che abbiamo vinto per Chevrolet nel WTCC. Vorrei ringraziare Eric Nevè, Chevrolet e General Motors per questa collaborazione molto produttiva. Negli ultimi otto anni abbiamo svolto un ruolo chiave nel promuovere e costruire il marchio Chevrolet in tutto il mondo e il successo di questo programma ha permesso di sviluppare il marchio a livello globale. Nel complesso la RML continua a crescere e attualmente stiamo pianificando dei nuovi programmi. Il nostro obiettivo è continuare a vincere in ogni categoria a cui partecipiamo”.

Non si è fatta attendere la reazione di Marcello Lotti, l’organizzatore del WTCC, il quale si sente rammaricato ma in ogni caso fiducioso sull’avvenire del campionato. Con un comunicato stampa emesso nel tardo pomeriggio di ieri ha affermato: “Questo è il motorsport! I costruttori vanno e vengono. Succede in tutte le categorie di tanto in tanto, ma la vita va avanti. Dispiace dire addio alla Chevrolet, in questi anni partner prezioso grazie al suo programma insolitamente lungo, ma allo stesso tempo accogliamo con favore l’arrivo della Honda. Inoltre al momento sono in corso delle trattative con alcuni costruttori interessati a partecipare”.

Rammarico anche da parte di Robert Huff, uno dei tre piloti ufficiali della casa statunitense, che agli inglesi di Touringcartimes ha dichiarato: “Sono rimasto scioccato quando ho ricevuto la notizia. è un vero peccato non solo per me ma per tutto il team, per RML e gli altri due piloti, per tutti i meccanici e gli ingegneri coinvolti nel programma. Voglio sottolineare la correttezza da parte della Chevrolet nell’averci comunicato questa decisione con largo anticipo, dando a tutti noi la possibilità di pianificare con più serenità i programmi futuri. Sicuramente il modo migliore per onorare questa uscita di scena è conquistare il titolo. Io ci proverò in tutti i modi e sono sicuro che anche Yvan e Alain lo faranno. Il mio augurio è che RML trovi un nuovo costruttore con il quale portare avanti un programma sportivo nelle corse”.

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image