STCC – Mantorp: Rydell spreca, Kristoffersson e Nykjaer ne approfittano

0

A cura di Silvano Taormina

Uno a uno tra Volkswagen e Chevrolet e palla al centro. É questo l’esito del week-end di Mantorp, quarta prova stagionale dello Scandinavian Touring Car Championship. Sul tracciato alle porte di Mjolby le vittorie sono andate alla Volkswagen Scirocco di Johan Kristofferson, sempre più leader della classifica piloti, e alla Chevrolet Cruze di Micheal Nykjaer, alla sua terza affermazione stagionale.

In gara 1 i pronostici erano tutti a favore di Rydell, abile a conquistare la pole nelle qualifiche del venerdì. L’esperto pilota del Nika Racing è stato autore di uno scatto fulmineo che gli ha permesso di mantenere la leadership alla prima curva, seguito dall’altrettanto esperto Thomas Engstrom, a sua volta abile a sopravanzare dalla terza fila. I due hanno ingaggiato una bella lotta, interrotta momentaneamente all’undicesimo passaggio da una breve situazione di caution dettata dal fuoripista della Seat Leon privata di Niclas Olson, fino al quel momento primo nella classifica indipendenti. Al restart si scatena la mischia a centro gruppo e a farne le spese sono le due Leon della Seat Sweden di Berggren e Appleqvist, ritirati in rapida sequenza dopo un paio di contatti. A tre giri del termine Engstrom prova l’affondo nei confronti di Rydell ma finisce per spalancare la porta a Kristoffersson che, sornione, si installa in prima posizione fino alla bandiera a scacchi. Il pilota del team Biogas ha preceduto sul traguardo proprio Rydell ed Engstrom. In top-five hanno concluso anche Nykjaer e Stureson mentre le Audi A4 dei fratelli Andreas e Joakim Ahlberg hanno centrato una bella doppietta tra i privati.

Nella seconda corsa Rydell scatta splendidamente dalla quinta piazzola in griglia e alla prima curva beffa la Cruze gemella del poleman Nykjaer. Il danese ci mette poco e riprendersi la leadership e, al termine del secondo giro, Rydell cede anche la seconda posizione al rivale Engstrom. La gara procede regolare fino alla bandiera a scacchi con i tre che transitano nell’ordine appena citato. Kristoffersson si accontenta del quarto posto davanti al compagno di squadra Patrick Olsson e incamera punti pesanti in ottica campionato. É mancato Jordi Genè, mestamente settimo dietro a Stureson e ancora in fase di apprendistato nelle strette e tortuose piste scandinave. Le tre Seat di Bergrenn, Appleqvist e Niclas Olsson si riscattano della sfortuna occorsa in gara 1 e centrano una bella tripletta tra gli indipendenti.

L’ordine d’arrivo di gara 1
POS. PILOTA AUTO DIST.
1 Johan Kristoffersson Volkswagen 15 giri
2 Rickard Rydell Chevolet +2.769
3 Tomas Engström Honda +3.538
4 Michel Nykjaer Chevolet +4.240
5 Johan Stureson Volkswagen +4.904
6 Patrik Olsson Volkswagen +5.376
7 Jordi Gené Volkswagen +5.970
8 Andreas Ahlberg Audi +28.821
9 Joakim Ahlberg Audi +34.921
10 André Andersson BMW +35.209
L’ordine d’arrivo di gara 2
POS. PILOTA AUTO DIST.
1 Michel Nykjaer Chevolet 15 giri
2 Tomas Engström Honda +1.305
3 Rickard Rydell Chevolet +4.630
4 Johan Kristoffersson Volkswagen +5.186
5 Patrik Olsson Volkswagen +9.466
6 Johan Stureson Volkswagen +9.866
7 Jordi Gené Volkswagen +10.265
8 Santosh Berggren Seat +23.832
9 Robin Appelqvist Seat +24.145
10 Niclas Olsson Seat +24.255
POS. PILOTA PUNTI
1 Johan Kristoffersson 146
2 Rickard Rydell 137
3 Michel Nykjær 119
4 Tomas Engström 95
5 Johan Stureson 86
6 Patrik Olsson 85
7 Jordi Gené 60
8 Niclas Olsson 25
9 Berggren Santosh 21
10 Andreas Ahlberg 13
11 Robin Appelqvist 10
12 Joakim Ahlberg 5
13 André Andersson 3
14 Claes Hoffsten 2
15 Tony Johansson 1
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image