F1- Il Circus in Russia nel 2014

Ott 14, 2010 Formula 1, In Primo Piano

 

Il premier russo Vladmir Putin ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con Bernie Ecclestone in merito al Gp di Russia. Il contratto, da oltre 125 milioni di sterline, parte dal 2014 per arrivare al 2020 anche se potrebbe esserci uno slittamento in caso l’organizzazione della corsa andasse a disturbare la preparazione dei Giochi Olimpici invernali che si terranno a Sochi, sede anche della pista, ma Putin ha tranquillizzato tutti dicendo, “La F1 si integra perfettamente ai Giochi Olimpici sia per quanto riguarda gli hotel, sia per le infrastrutture, quindi non ci sarà alcun problema e non si dovrà costruire un secondo circuito a Mosca”.

Si andrà quindi a concretizzare un desiderio del boss del Circus che va indietro agli anni ’80 quando il suo interlocutore era stato Leonid Brezhnev ma il tutto si era concluso con un nulla di fatto, allo stesso modo nel 2002 erano iniziate le negoziazioni per un Gp a Mosca, ma le trattative erano tramontate davanti ai 150 milioni di sterline previsti per un contratto di sette anni.   

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *