GP2 – Ancora Gutierrez davanti nell’ultimo giorno di test a Barcellona.

0

a cura di Alessandro Roca.

Nell’ultima giornata di test al Montmelò, il pilota messicano della Lotus GP si è imposto facendo segnare il tempo di 1’29″154. Dopo il primato raggiunto mercoledì, Gutierrez è riuscito a replicare confermandosi una delle teste di serie del campionato. Dietro di lui il carnefice di Jerez, Davide Valsecchi, che paga uno svantaggio di 164 millesimi di secondo dal pilota della Lotus. Sul gradino più basso del podio di quest’ultima giornata di test, si è piazzato Tom Dillmann con la vettura del team italiano Rapax. Quarto posto per Max Chilton con la Dallara del team Carlin, seguito da van der Garde con la Caterham e James Calado con l’altra Lotus GP. Ottimo settimo posto per Fabrizio Crestani che continua ad essere nelle posizioni che contano con la vettura del team di Tancredi Pagiaro. Stessa cosa non si può dire per il suo compagno di squadra, Serenelli,  ultimo con un distacco di oltre un secondo dal suo predecessore. Nigel Melker con Ocean si prende l’ottava piazza davanti a Fabio Onidi con il team Coloni. Ottimo lavoro quello del team di Coloni e dei suoi piloti che si sono dimostrati estremamente competitivi in questi test pre-stagione. Chiude la top ten Stephane Richelmi che corre con la monoposto del team Trident.

A giudicare da quanto abbiamo visto in queste due sessioni di test, ci aspetta un campionato estremamente combattuto. Molto bene gli italiani: sia i piloti che i team hanno svolto un lavoro eccezionale in queste sessioni, affilando le armi per la stagione che verrà. Che Davide Valsecchi fosse una garanzia si sapeva, ma va segnalato l’exploit di Fabrizio Crestani che ha stupito nel primo giorno di test a Barcellona, e ha saputo confermarsi al vertice nei giorni successivi. Ottimo lavoro anche per il team Coloni e per Fabio Onidi, sempre nelle posizioni alte della classifica. I test si sono conclusi in positivo anche in casa Rapax che ha chiuso con un eccellente terzo posto di Dillmann. Un po’ in ombra ieri la Trident, che comunque vanta due ottimi piloti e parecchia esperienza e non farà fatica a tornare a lottare per le posizioni che contano.

I tempi:

1. Esteban Gutierrez – Lotus – 1’29″154
2. Davide Valsecchi – DAMS – 1’29″318
3. Tom Dillmann – Rapax – 1’29″455
4. Max Chilton – Marussia Carlin – 1’29″456
5. Giedo van der Garde – Caterham – 1’29″490
6. James Calado – Lotus – 1’29″559
7. Fabrizio Crestani – Lazarus – 1’29″581
8. Nigel Melker – Ocean – 1’29″632
9. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – 1’29″679
10. Stéphane Richelmi – Trident – 1’29″694
11. Luiz Razia – Arden – 1’29″748
12. Jolyon Palmer – iSport – 1’29″849
13. Marcus Ericsson – iSport – 1’29″977
14. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – 1’30″031
15. Fabio Leimer – Racing Engineering – 1’30″047
16. Nathanael Berthon – Racing Engineering – 1’30″055
17. Julian Leal – Trident – 1’30″075
18. Rio Haryanto – Marussia Carlin – 1’30″211
19. Johnny Cecotto – Barwa Addax – 1’30″287
20. Josef Kral – Barwa Addax – 1’30″397
21. Simon Trummer – Arden – 1’30″477
22. Rodolfo Gonzalez – Caterham – 1’30″680
23. Jon Lancaster – Ocean – 1’30″724
24. Felipe Nasr – DAMS – 1’31″029
25. Ricardo Teixeira – Rapax – 1’31″902
26. Giancarlo Serenelli – Lazarus – 1’33″261

Twitter: @alessandroroca

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image