GP2 – Si apre la stagione con la pole di Valsecchi. Nelle libere primo Palmer.

0

a cura di Alessandro Roca.

Il pilota della iSport, Jolyon Palmer è stato il più veloce nelle prime libere del campionato di GP2 che ha inizio questo week-end a Sepang  in concomitanza con la F1. Con il tempo di 1’46”514 ha messo dietro tutti, a partire dall’italiano Davide Valsecchi con la Dams che è attardato di circa un decimo di secondo. Terzo posto per Max Chilton attardato di sei decimi abbondanti. Da segnalare gli ottimi acuti dei due rookie Fabio Onidi e Felipe Nasr rispettivamente quinto e sesto. Sfortunato Gutierrez che è stato vittima di un incidente con Johnny Cecotto.

Le qualifiche ricordano i pre test di Jerez: ancora Davide Valsecchi davanti a tutti! L’italiano in uno stato di forma eccezionale non si fa aspettare e strappa la prima pole con il tempo di 1’45″494 ad inizio sessione. Inarrivabile per tutti gli altri. Racchiusi in un decimo di secondo i primi cinque piloti: Razia, Chilton, Coletti e Leimer. Il quarto posto di Coletti potrebbe essere giudicato irregolare dai giudici in quanto Gonzalez ha detto di esser stato rallentato dal monegasco. Palmer non è riuscito a ripetere la performance delle libere e partirà dalla quarta fila in compagnia di Van der Garde. Chiudono la top ten, appaiati come nelle libere, Onidi e Nasr. Penalizzato dal traffico Fabrizio Crestani che ha chiuso al 12esimo posto e verso fine sessione si è fermato per un sospetto problema tecnico. Non bene Trident e Rapax, che si piazzano in 13esima e 16esima posizione. Sotto tono anche Gutierrez e Ericsson che si trovano arretrati.

I tempi delle libere:

1. Jolyon Palmer – iSport – 1’46″514
2. Davide Valsecchi – DAMS – + 0″164
3. Max Chilton – Marussia Carlin – + 0″638
4. Giedo van der Garde – Caterham – + 0″715
5. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – + 0″804
6. Felipe Nasr – DAMS – + 0″846
7. Luiz Razia – Arden – + 0″904
8. James Calado – Lotus – + 1″018
9. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – + 1″019
10. Josef Kral – Barwa Addax – + 1″066
11. Fabio Leimer – Racing Engineering – + 1″102
12. Johnny Cecotto – Barwa Addax – + 1″123
13. Esteban Gutierrez – Lotus – + 1″125
14. Nathanael Berthon – Racing Engineering – + 1″130
15. Jon Lancaster – Ocean – + 1″167
16. Fabrizio Crestani – Lazarus – + 1″185
17. Stéphane Richelmi – Trident – + 1″348
18. Simon Trummer – Arden – + 1″732
19. Rio Haryanto – Marussia Carlin – + 1″745
20. Marcus Ericsson – iSport – + 1″812
21. Nigel Melker – Ocean – + 1″923
22. Tom Dillmann – Rapax – + 1″933
23. Julian Leal – Trident – + 2″232
24. Ricardo Gonzalez – Caterham – + 2″250
25. Ricardo Teixeira – Rapax – + 4″035
26. Giancarlo Serenelli – Lazarus – + 5″792

I tempi delle qualifiche:

1. Davide Valsecchi – DAMS – 1’45″494
2. Luiz Razia – Arden – + 0″060
3. Max Chilton – Marussia Carlin – + 0″064
4. Stefano Coletti – Scuderia Coloni – + 0″083
5. Fabio Leimer – Racing Engineering – + 0″094
6. James Calado – Lotus – + 0″144
7. Jolyon Palmer – iSport – + 0″264
8. Giedo van der Garde – Caterham – + 0″279
9. Fabio Onidi – Scuderia Coloni – + 0″316
10. Felipe Nasr – DAMS – + 0″448
11. Johnny Cecotto – Barwa Addax – + 0″518
12. Fabrizio Crestani – Lazarus – + 0″644
13. Stéphane Richelmi – Trident – + 0″656
14. Josef Kral – Barwa Addax – + 0″666
15. Esteban Gutierrez – Lotus – + 0″692
16. Tom Dillmann – Rapax – + 0″770
17. Rio Haryanto – Marussia Carlin – + 0″898
18. Nathanael Berthon – Racing Engineering – + 0″934
19. Nigel Melker – Ocean – + 0″995
20. Marcus Ericsson – iSport – + 1″063
21. Jon Lancaster – Ocean – + 1″168
22. Julian Leal – Trident – + 1″374
23. Rodolfo Gonzalez – Caterham – + 1″468
24. Simon Trummer – Arden – + 1″510
25. Ricardo Teixeira – Rapax – + 2″619
26. Giancarlo Serenelli – Lazarus – + 4″126

Twitter: @alessandroroca

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image