World Series Renault 3.5 – Alcaniz, gara 2: Frijns conquista il successo nel giorno del suo debutto

0

a cura di Silvano Taormina

Così come accaduto dodici mesi fa in occasione della prova inaugurale della stagione ad Alcaniz, anche oggi la seconda gara del week-end è stata conquistata dal campione in carica dell’Eurocup Formula Renault 2.0, in questo caso Robin Frijns. Dopo aver dominato buona parte dei test prestagionali, il giovanissimo portacolori del team Fortec ha messo il suo sigillo conquistando una vittoria frutto del suo talento e della sua visione di gara.

Scattato dalla terza piazzola in griglia, l’olandese ha sopravanzato il predecessore Korjus nel corso del primo passaggio, poi al sesto giro si è fatto sotto al ben più esperto Bird per la seconda posizione. Messi gli avversari alle spalle, si è prodigato in una bella rimonta nei confronti del momentaneo leader Sorensen, quest’ultimo abile a beffare il poleman Pic al via. Al decimo giro Frijns conquista la prima posizione, complice il ritiro del danese  di casa Lotus, iniziando ad inanellare una serie di giri veloci così da costruire un discreto margine di sicurezza sugli inseguitori.

Nel frattempo alle sue spalle impazzava la battaglia per la piazza d’onore. Protagonisti Bird, Korjus e Pic. Il francese, sbarazzatosi di Rossi poco dopo la sosta ai box, si è buttato all’inseguimento degli avversari che lo precedevano, riuscendo ad avere la meglio sull’estone del Tech 1 Racing.

Alla fine Frijns è passato sotto la bandiera a scacchi con dieci secondi di vantaggio su Bird e Pic. Korjus e Rossi completano la top-five. Ci si aspettava qualcosa di più Stanaway, sesto e mai in lotta per le posizioni che contano. A seguire Move, Stevens e il nostro Venturini che nel finale ha vinto un bel duello con Negrao. É mancato il vincitore di gara 1 Yelloly, coinvolto nel caos della prima curva insieme a Muller e Magnussen. Indietro anche Ghirelli, apparso ancora acerbo per una categoria di tale potenza. Giornata storta per Bianchi, prima fermo in griglia e pertanto costretto ad avviarsi dai box, poi penalizzato con un passaggio obbligatorio in pit-lane.

 

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Robin Frijns Fortec 27 giri in 46’38″013
2 Sam Bird ISR 9″908
3 Arthur Pic Dams 10″898
4 Kevin Korjus Tech 1 15″787
5 Alexander Rossi Arden 21″180
6 Richie Stanaway Lotus 23″843
7 Daniil Move P1 33″602
8 Will Stevens Carlin 39″995
9 Giovanni Venturini BVM Target 46″079
10 Andre Negrao Draco 46″623
11 Mikhail Aleshin RFR 47″346
12 Carlos Huertas Fortec 47″869
13 Jules Bianchi Tech 1 51″700
14 Anton Nebilitskiy RFR 55″574
15 Nikolay Martsenko BVM Target 56″528
16 Zoel Amberg Pons 1’02″589
17 Vittorio Ghirelli Comtec 1’20″057
18 Nick Yelloly Comtec 1’39″983
Non classificati
Lucas Foresti
Nico Muller
Jake Rosenzweig
Kevin Magnussen
Lewis Williamson
Yann Cunha
Marco Sorensen
Walter Grubmuller



Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image