GP2 – Silverstone, gara 2: Razia scappa con il bottino. Completano il podio le due DAMS

0

a cura di Alessandro Roca

Prima dell’inizio della gara, De Jong e Onidi sono stati penalizzati rispettivamente per un contatto con Rodolfo Gonzalez e per aver sorpassato in regime di bandiera gialla.

Sostanzialmente è stata una bella gara, ma in alcuni tratti è stata a dir poco mozzafiato: ad esempio il finale accesissimo tra Cecotto, Gutierrez e Nasr già da se vale il prezzo del biglietto. Non sono mancati sorpassi e grande spettacolo, e, finalmente, non si è vista la vettura di sicurezza. Trionfa Luiz Razia dopo un avvio eclatante, davanti al suo diretto avversario in campionato Davide Valsecchi e all’altro pilota DAMS Felipe Nasr.

Parte male Davide Valsecchi superato da Nasr ed incalzato dal rivale Luiz Razia. I due duellano fianco a fianco per due tornate sino a che il brasiliano non riesce ad avere la meglio. L’italiano viene infilato subito dopo da Johnny Cecotto mentre Razia sopravanza l’altra DAMS, e mette nel mirino van der Garde. Bandiere gialle nel settore 14 a causa dell’uscita di Coletti e di Richelmi. Continua la lotta con Razia che riesce a sopravanzare l’olandese all’esterno. Felipe Nasr prende esempio dal suo connazionale e supera il pilota Caterham e va all’attacco del leader. Valsecchi nel frattempo ripassa Cecotto e punta verso van der Garde. Il gruppo dei primi comincia a sfaldarsi con Razia e Nasr che cessano le ostilità e prendono un certo distacco dai due duellanti. Nelle retrovie conduce una gara a suon di sorpassi Marcus Ericsson che rimonta fino alla 13esima posizione. Nasr rompe gli indugi e prova a sopravanzare Razia, ma va leggermente lungo e viene ripassato in accelerazione. La tornata dopo Valsecchi prende la posizione di van der Garde e viene imitato da Johnny Cecotto. Qualche posizione più dietro, è bagarre tra van der Garde, Melker, Gutierrez, Palmer. Fabio Onidi tiene alta la bandiera del team Coloni che lotta assiduamente con Haryanto. Davide Valsecchi cambia passo e si fa sotto al suo compagno di squadra Felipe Nasr con la chiara intenzione di andare a prendere Luiz Razia. L’italiano sopravanza il suo compagno di squadra con un bel sorpasso realizzato incrociando la traiettoria. Lo svedese della iSport, Marcus Ericsson, sopravanza anche van der Garde. Si accende la battaglie tra Johnny Cecotto ed Esteban Gutierrez che lottano per la quarta posizione, fino a quando il messicano, riesce a sopravanzarlo dopo alcune tornate in scia. Ora il pilota Lotus punta verso Felipe Nasr. James Calado finisce la sua gara nella ghiaia per un contatto dovuto ad un sorpasso impossibile. La battaglia tra Gutierrez e Nasr alla fine aiuta Johnny Cecotto che sfrutta un loro errore e supera il messicano. Il duello continua con Johnny Cecotto che si tocca con Gutierrez che aveva perso il controllo della sua vettura per aver messo le ruote sull’erba sintetica bagnata. Bandiera a scacchi, vince Razia seguito dalle due DAMS di Valsecchi e Nasr.

Gara 2:

1 Luiz Razia Arden
2 Davide Valsecchi DAMS
3 Felipe Nasr DAMS
4 Esteban Gutierrez Lotus GP
5 Jolyon Palmer iSport
6 Nigel Melker Ocean Racing
7 Marcus Ericsson iSport
8 Fabio Onidi Scuderia Coloni
9 Fabio Leimer Racing Engineering
10 Josef Kral Barwa-Addax
11 Simon Trummer Arden
12 Rio Haryanto Marussia Carlin
13 Daniel De Jong Rapax
14 Nathanael Berthon Racing Engineering
15 Ricardo Texeira Rapax
16 Giancarlo Serenelli Lazarus GP
17 Julian Leal Trident

Twitter: @alessandroroca

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image