F1 – Ungheria, gara: Hamilton precede Raikkonen. Alonso allunga.

0

Lewis Hamilton torna alla vittoria in un gran premio tattico quanto mai, vissuto sull’ormai noto degrado degli pneumatici, cronometro alla mano, decimi di secondo sul piede. L’inglese conferma quindi l’evoluzione tecnica della McLaren, incalzata da una straodinaria Lotus-Renault, vicina alla vittoria come non mai in stagione.

Difatti è stato Raikkonen l’alfiere di punta del team nero-oro che ha saputo giocare al meglio secondo le regole Pirelli, ed ha permesso al finnico di risalire dalla quinta alla seconda posizione, complice una gestione conservativa da un lato ed aggressiva dall’altro da parte del biondo finlandese. Completa il podio Romain Grosjean molto attivo nella prima parte di gara vissuta su gomme soft, ma non troppo performante nel momento in cui sono state montati gli pnuematici a mescola media sulla propria vettura.

Alle spalle del pilota francese, Sebastian Vettel ha provato una rimonta impossibile, cercando di ribaltare le carte in tavola a 10 giri dal termine con un cambio gomme inaspettato. Il tedesco ha così vissuto dieci giri da qualifica, annullando il tempo perso per il pitstop e chiudendo ad appena un secondo da Grosjean. In chiave iridata il pilota della RedBull guadagna appena due punti su Fernando Alonso, quinto, ed autore di una gara giocata in difesa e ben orchestrata dal muretto Ferrari.

Alonso è riuscito a chiudere davanti a Button, Senna e Webber, e ad aumentare il distacco in classifica sull’australiano di sei punti. Se la gara del canguro mostra un trend positivo rispetto la qualifica, stessa cosa non può dirsi per Button, la cui strategia lo ha declassato dal terzo al sesto posto. L’inglese ha pagato in particolare i giri vissuti alle spalle di Bruno Senna nella fase centrale della gara, riuscendo comunque a chiudere davanti il brasiliano al traguardo.

In Top Ten chiudono anche Felipe Massa e Nico Rosberg, mai in grado di lottare per posizioni migliori se non per quelle guadagnate. Non sarà quindi una gara da ricordare in casa Mercedes visto l’unico punto guadagnato in giornata. Schumacher, infatti, è stato costretto al ritiro ad undici tornate dal termine. Il tedesco, dopo aver spento il motore sulla griglia (cosa che ha richiesto un ulteriore giro di ricognizione) ha preso il via dalla pitlane, rimediando anche un drive-trough per eccesso di velocità in corsia box nel momento del suo primo cambio gomme. A tal motivo ha vissuto una gara nelle retrovie senza particolari emozioni.

Appena fuori dai primi dieci, le Force di Hulkenberg e Di Resta precedono la Williams di Maldonado. Brutta giornata, infine, per le Sauber che ci hanno spesso abituato a gare di rimonta. Stavolta Perez precede le Toro Rosso di Ricciardo e Vergne, mentre Kobayashi si è ritirato a due tornate dal termine risultando comunque classificato.

L'ordine d'arrivo:

Pos Pilota Team Durata
 1.  Hamilton      McLaren-Mercedes           1h41:05.503
 2.  Raikkonen     Lotus-Renault              +     1.032
 3.  Grosjean      Lotus-Renault              +    10.518
 4.  Vettel        Red Bull-Renault           +    11.614
 5.  Alonso        Ferrari                    +    26.653
 6.  Button        McLaren-Mercedes           +    30.243
 7.  Senna         Williams-Renault           +    33.899
 8.  Webber        Red Bull-Renault           +    34.458
 9.  Massa         Ferrari                    +    38.300
10.  Rosberg       Mercedes                   +    51.200
11.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +    57.200
12.  Di Resta      Force India-Mercedes       +  1:02.800
13.  Maldonado     Williams-Renault           +    1:03.6
14.  Perez         Sauber-Ferrari             +    1:04.4
15.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
16.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
17.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +    2 laps
19.  Petrov        Caterham-Renault           +    2 laps
20.  Pic           Marussia-Cosworth          +    2 laps
21.  Glock         Marussia-Cosworth          +    3 laps
22.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +    3 laps

Giro veloce: Vettel, 1:24.136

Non classificati/ritirati:

Piloti Team Durata
Karthikeyan   HRT-Cosworth                 63
Schumacher    Mercedes                     61

Classifiche iridate: 

Piloti: Costruttori: 
 1.  Alonso       164        1.  Red Bull-Renault          246
 2.  Webber       124        2.  McLaren-Mercedes          193
 3.  Vettel       122        3.  Lotus-Renault             192
 4.  Hamilton     117        4.  Ferrari                   189
 5.  Raikkonen    116        5.  Mercedes                  106
 6.  Rosberg       77        6.  Sauber-Ferrari             80
 7.  Grosjean      76        7.  Williams-Renault           53
 8.  Button        76        8.  Force India-Mercedes       46
 9.  Perez         47        9.  Toro Rosso-Ferrari          6
10.  Kobayashi     33       
11.  Maldonado     29       
12.  Schumacher    29       
13.  Di Resta      27       
14.  Massa         25       
15.  Senna         24       
16.  Hulkenberg    19       
17.  Vergne         4       
18.  Ricciardo      2
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image