GP2 – Hungaroring, gara 2: Gutierrez trionfa davanti ad un brillante Berthon e ad un Razia calcolatore

0

a cura di Alessandro Roca

Una gara meno noiosa di quella di ieri e sugli standard della serie. Ad ogni modo sono i rookie a farla da padrona: vince Gutierrez e  secondo posto per Berthon che si dimostra competitivo. Impressionante è stata la gara di Nasr con una progressione da campione : parte dall’ultima fila e rimonta sino all’ottava posizione. Quarto Davide Valsecchi che contiene i danni rispetto al suo diretto avversario in campionato che ha finito la gara sul gradino più basso del podio.

Alla partenza è buono lo spunto delle due DAMS con Felipe Nasr che partiva dall’ultima fila e supera parecchie vetture e Valsecchi che si difende benissimo nonostante il traffico della prima curva. Le posizioni si vanno stabilizzando giro dopo giro con Gutierrez che guida il gruppo seguito da Berthon, van der Garde, Razia e Palmer. Subito dietro di loro uno scatenato Stefno Coletti marca da vicino la Dallara-Rernault gialla di Davide Valsecchi che si difende come può. Il monegasco ha il coltello tra i denti ed un ottimo passo di gara, ma non riesce a sopravanzarlo. Dietro di loro Calado e Chilton si scambiano le traiettorie con il pilota Lotus che prova a sopravanzare il connazionale, trionfatore di gara 1 ieri. Al vertice della gara Gutierrez prova a scrollarsi la sagoma della Racing Engineering guidata da Berthon che sta conducendo una gara eccezionale. Johnny Cecotto si tocca con Fabio Onidi alla curva 8 ed è costretto al ritiro, mentre la Coloni riesce a proseguire la gara seppur in fondo al gruppo. Calado rompe gli induci e prova un attacco su Chilton a dir poco improbabile all’esterno della prima curva, con il solo risultato di rischiare di perdere la posizione a favore dell’altra Carlin di Haryanto. Nasr continua a macinare chilometri ed a superare vetture: questa volta è il turno di Sergio Canamasas e conquista la 13esima posizione. Van der Garde è insidiato da Razia e Palmer che stanno cercando di sfilargli il gradino più basso del podio da sotto i piedi. Razia alla tornata dopo prende la scia sul rettilineo grazie ad un’ottima accelerazione in uscita di curva, ed al tornante destroso subito dopo il traguardo non si fa pregare e passa l’olandese.  Ora la Caterham, in evidente crisi di gomme, è seguita da Jolyon Palmer e Davide Valsecchi. Nasr sorpassa anche Simon Trummer e si porta in undicesima posizione. Ora l’italiano della DAMS punta Palmer e si fa vedere negli specchietti che non cede e si fa sempre più vicino alla vettura di van der Garde. Un attacco sbagliato del britannico favorisce l’inserimento di Davide che si prende la posizione con la forza e si mette all’inseguimento della vettura verde-gialla. Sorpasso fotocopia anche sull’olandese: traiettoria esterna ad una curva e si prende di forza l’interno nel richiamo della curva successiva. Anche Coletti si approfitta della crisi di van der Garde e lo supera senza problemi. Nasr risale ancora in classifica e si porta in nona piazza. Valsecchi non può stare tranquillo: la iSport dell’inglese continua a ad insidiarlo quando mancano due tornate alla fine della gara. James Calado sopravanza la Coloni di Stefano Coletti  senza troppi complimenti e ora se la deve vedere con Felipe Nasr. Rio Haryanto si esalta, e si inserisce nella lotta tra Nasr e Coletti superando entrambi alla prima curva. Il brasiliano sopravanza il monegasco della Coloni, ma perde la posizione a favore della Carlin. Gara che si conclude a posizioni invariate. Brutto incidente sul traguardo per Simon Trummer, toccato nel posteriore e sbattuto contro il rail da Sergio Canamasas che sarà sicuramente sanzionato.

Gara 2: 
1 Esteban Gutierrez Lotus
2 Nathanael Berthon Racing Engineering
3 Luiz Razia Arden
4 Davide Valsecchi DAMS
5 Jolyon Palmer iSport
6 James Calado Lotus
7 Rio Haryanto Carlin
8 Felipe Nasr DAMS
9 Stefano Coletti Team Coloni
10 Giedo van der Garde Caterham
11 Max Chilton Carlin
12 Sergio Canamasas Lazarus
13 Simon Trummer Arden
14 Fabio Leimer Racing Engineering
15 Julian Leal Trident
16 Rodolfo Gonzalez Caterham
17 Josef Kral Barwa Addax
18 Nigel Melker Ocean
19 Daniel De Jong Rapax
20 Ricardo Texeira Rapax
21 Stephane Richelmi Trident
22 Giancarlo Serenelli Lazarus
23 Victor Guerin Ocean
24 Fabio Onidi Team Coloni

Twitter: @alessandroroca

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image