Tag: Oregon

Euro Megane – Barcellona, test: Faccin cambia marcia e domina i test

a cura di Marco Borgo

Michele Faccin ha cambiato marcia, pardon, team nell’Euro Megane trophy, e ieri sul tracciato di Barcellona ha portato a casa il miglior tempo di giornata nella prima giornata di test collettivi invernali. Salito sulla vettura di Bas Schothorst, il vicentino seguito da vicino da eracemotorblog.it ha avuto la meglio sull’ex compagno di squadra in seno al team Boutsen Fabien Thuner, e su Giacomo Ricci, approdato in casa Oregon.  

Al debutto tra le ruote coperte per Kelvin Snoeks, ex F2, mentre ha assaggiato la Megane V6 anche Nicolas Milan, campione dell’Eurocup Clio. Ha inoltre girato anche il pilota proveniente dalla Le Mans Series Dominik Kraihamer, oltre a Michela Cerruti, arrivata in tutta fretta da Vallelunga dove domenica correva con le Superstars. Per l’italiana si era parlato anche di un test in DTM, tutt’ora non confermato.

Barcellona, test

1. Michele Faccin – TDS – 1’52.480 – 28
2. Fabien Thuner – Oregon – 0.272 – 34
3. Giacomo Ricci – Oregon – 0.582 – 35
4. Jose De Los Milagros – Team Lompech – 0.626 – 57
5. Kelvin Snoeks – TDS – 0.663 – 35
6. Mike Verschuur – Verschuur – 0.813 – 50
7. Nicolas Milan/Marc Guillot – Brixia – 0.850 – 20
8. Paul Rivett – Oregon – 1.698 – 23
9. Yoann Baziret – Verschuur – 2.282 – 38
10. Johan Scheier/Dominik Kraihamer – Boutsen – 2.336 – 30
11. Fontes/Nogues – Pujola – 2.571 – 49
12. Jean Charles Miginiac – Team Lompech – 2.646 – 45
13. Igor Tananov – Boutsen – 2.711 – 25
14. Michael Munemann/Peter Peters – Algarve Pro – 3.270 – 46
15. Michela Cerruti – Oregon – 3.306 – 50
16. Oliver Freymuth – AKF – 4.530 – 13
17. Alessandro Bortesi – TDS – 4.607 – 44
18. Reto Wust – Boutsen – 6.194 – 39

Euro Megane – Le dichiarazioni dei protagonisti e le classifiche di campionato dopo il week end di Barcellona

a cura di Marco Borgo

Stefano Comini: “E’ stata un ottima gara per finire la stagione (poi squalificato, ndr). Ho avuto un ottima partenza per la prima volta in questa stagione, e devo ringraziare il team Oregon per tutto il lavoro svolto. Fin da Silverstone mi sto preparando al test drive offertomi da Renault Sport Technologies e da NISMO. Ho bisogno di essere veloce e soprattutto concentrato sull’obbiettivo.”

Niccolò Nalio: “E’ stata una stagione incredibile. Abbiamo cambiato la scatola del cambio questa mattina e non posso che essere felice del risultato, che è fantastico per tutta la squadra. Ho finito al secondo posto (poi primo, ndr) e il prossimo obbiettivo sarà di vincere l’Euro Megane Trophy nel 2012.”

David Dermont: “L’intera stagone è stata fantastica per me. Ho vinto il titolo riservato ai gentlemen driver, ed è la prima volta nella mia carriera. Finire a podio nell’ultima gara è stato perfetto. E’ stata una stagione meravigliosa.”

Classifica piloti

1. Stefano Comini – 305 pt.
2. Niccolò Nalio – 188
3. Bas Schothorst – 149
4. David Dermont – 135
5. Gregory Guilvert – 103
6. Michele Faccin – 97
7. Fabien thuner – 93
8. Wim Beelen – 80
9. Toni Forné – 64
10. Dimitri Enjalbert – 51 (ritirato)
11. Jochen Habets – 51
12. Jeroen Schothorst – 29
13. Jean Charles Miginiac – 22
14. Andrea Cecchellero – 10 (ritirato)
15. Bernhard Ten Brinke – 10 (ritirato)
16. NAVAJO – 8
17. Enrico Bettera – 7
18. Peter Peters – 6
19. Oliver Freymuth – 4
20. Steven Gijsen – 1 (ritirato)
21. Michael Munemann – 1

Classifica team

1. Oregon – 493
2. TDS – 284
3. Boutsen – 190
4. Team Lompech – 176
5. Pujola – 64
6. Verschuur – 17
7. Brixia – 10
8. AKF – 4
9. Algarve Pro – 1

Euro Megane – ultim’ora: squalificato Comini

a cura di Marco Borgo

E’ durata poco la gioia della dodicesima vittoria in seno al team Oregon da parte di Stefano Comini. Il vicecampione Nalio infatti si è visto promuovere vincitore dell’ultima corsa con la squalifica dello stesso Comini causata dall’episodio che vedete in foto. Terminata la gara Comini si è fermato appena oltre il traguardo, caricando in macchina il team principal del team Oregon con la bandiera del team, per effettuare il giro di rientro quasi fosse una parata a evidenziare la stagione trionfale del team italiano. La cosa però ai commissari sportivi non è piaciuta affatto, visto che l’episodio ha causato situazioni di pericolo e platealmente infranto la condizione di parco chiuso che i piloti sono tenuti a rispettare non appena tagliano il traguardo (immissione in vettura di qualsiasi “oggetto”) pena l’esclusione dalla corsa. Con la squalifica di Comini la vittoria passa come detto a Nalio, suo compagno di squadra, mentre David Dermont passa al secondo posto e Toni Forné sale sul podio occupando la terza piazza.

Euro Megane – Barcellona, gara 2: Comini infila la dodicesima vittoria stagionale

a cura di Marco Borgo

Stefano Comini ha fatto sua anche l’ultima gara della stagione, portando così il suo bottino a quota 12 vittorie, un secondo ed un quarto posto (una sola volta giu dal podio e mai ritirato!). Partito dalla pole, lo svizzero ha solamente dovuto amministrare, salvo battagliare nel finale con Nalio e Comini. Terzo chiude Dermont, primo pilota del team TDS, mentre Bas Schothorst ha avuto problemi meccanici che lo hanno condizionato. Quarto invece Forné davanti ad Habets che, per la cronaca, partiva ultimo! Decimo posto per Michele Faccin dopo una penalizzazione per velocità eccessiva in pit lane. Il vicentino aveva tentato di giocare nuovamente la carta del pit stop anticipato, ma è caduto in questo piccolo errore che ha mandato all’aria la sua gara. Ritirati invece Miginiac, Barba, Freymuth e Beelen.

Barcellona, gara 2

1. Stefano Comini – Oregon – 22 giri in 42’49.247
2. Niccolò Nalio – Oregon – 0.764
3. David Dermont – TDS – 8.981
4. Toni Forné – Pujola – 14.257
5. Jochen Habets – Boutsen – 15.437
6. Oscar Nogues – Oregon – 27.479
7. Gregory Guilvert – Team Lompech – 28.087
8. Bas Schothorst – TDS – 35.807
9. Jeroen Schothorst – TDS – 36.255
10. Michele Faccin – Boutsen – 39.993
11. Fabien Thuner – Boutsen – 43.382
12. Michael Munemann – Algarve Pro – 58.289
13. NAVAJO – Oregon – 1’04.523
14. Rafael Unzurrunzaga – Blue Jumeirah – 1 lap
15. Andrea Baiguera – Brixia – 1 lap
16. Jean Philippe Dayraut – Verschuur – 2 laps

Ritirati

9° giro – Oliver Freymuth
5° giro – Alvaro Barba
1° giro – Jean Charles Miginiac
1° giro – Wim Beelen

 

Euro Megane – Barcellona, qualifica 2: insaziabile Comini

a cura di Marco Borgo

Seconda qualifica sul tracciato di Barcellona, l’ultima della stagione che ha visto ancora una volta Stefano Comini non concedere nulla agli avversari. Lo svizzero schierato dal team italiano Oregon  ha realizzato il miglior tempo sbriciolando il record del tracciato catalano, e rifilando oltre mezzo secondo all’implacabile Bas Schothorst. A seguire il belga del TDS troviamo il compagno di squadra Dermont, mentre in quarta e quinta posizione troviamo il duo Oregon Nogues-Nalio, con il primo debuttante, mentre il secondo si è già confermato vicecampione e farà coppia in terza fila con un altro italiano, Michele Faccin. Il vicentino questa volta ha avuto la meglio su Alvaro Barba, finitogli davanti ieri in gara 1. Decimo tempo per Thuner, segno che a parte Faccin che a Barcellona ha visto un impennata delle proprie prestazioni, gli altri due piloti del team Boutsen stanno invece penando nella seconda metà della classifica. Indietro anche Guilvert e Forné. 

Barcellona, qualifica 2

1. Stefano Comini – Oregon – 1’51.240 – 5
2. Bas Schothorst – TDS – 0.555 – 6
3. David Dermont – TDS – 0.762 – 8
4. Oscar Nogues – Oregon – 0.928 – 8
5. Niccolo Nalio – Oregon – 0.944 – 6
6. Michele Faccin – Boutsen – 1.031 – 7
7. Alvaro Barba – Verschuur – 1.171 – 7
8. Jean Philippe Dayraut – Verschuur – 1.223 – 7
9. Wim Beelen – TDS – 1.495 – 7
10. Fabien Thuner – Boutsen – 1.707 – 7
11. Gregory Guilvert – Lompech – 1.842 – 7
12. Toni Forné – Pujola – 2.250 – 7
13. Jean Charles Miginiac – Lompech – 2.411 – 6
14. Jeroen Schothorst – TDS – 2.602 – 8
15. Bettera/Navajo – Oregon – 3.615 – 8
16. Michael Munemann – Algarve – 4.441 – 5
17. Olivier Freymuth – AFK – 4.874 – 7
18. Rafael Unzurrunzaga – Jumierah – 6.331 – 5
19. Andrea Baiguera – Brixia – 10.397 – 4
20. Jochen Habets – Boutsen – 10.767 – 4

Euro Megane – Barcellona, gara 1: davanti a tutti c’è sempre Comini, sul podio anche Barba e Faccin

a cura di Marco Borgo

Non poteva andare diversamente gara 1 dell’ultimo appuntamento stagionale, se fin dalla prima gara della stagione Stefano Comini non ha avuto rivali, e ha centrato una serie di vittorie che ben pochi sono riusciti (o riusciranno) a ripetere. Su tredici gare sin qui disputate (manca quella di domani) lo svizzero del team Oregon ha registrato 11 vittorie, e dove non ha vinto la gara (Ungheria gara 1 e Francia gara 1) ha raccolto un secondo ed un quarto posto. La vittoria di oggi non è stata tuttavia agevole: Comini ha dovuto infatti guardarsi le spalle da Alvaro Barba, ex WSR e ora passato tra le GT, che gli è finito dietro per soli tre decimi.

Terzo tempo, così come in qualifica, per Michele Faccin, che così ritrova la via del podio per la seconda volta dopo Spa e la forza di sorridere dopo una stagione promettente, ma che per certi versi non lo ha sempre premiato come sperava. “La mia prima stagione con le Megane non è stata facile – ha esordito il vicentino – e questo piazzamento a podio mi ripaga di tanto duro lavoro. Ripeterci anche domani in gara 2 sarebbe fantastico per chiudere in bellezza la stagione e puntare al 2012″. Faccin e Schothorst sono stati tra i primi ad effettuare il pit obbligatorio, ma il belga è stato poi costretto al ritiro così come altri due protagonisti: Gregory Guilvert e Oliver Freymuth.  

Barcellona, gara 1

1. Stefano Comini – Oregon – 22 giri in 43’08.590
2. Alvaro Barba – Verschuur – 0.337
3. Michele Faccin – Boutsen – 4.556
4. Toni Forné – Pujola – 11.923
5. Wim Beelen – TDS – 12.990
6. Jochen Habets – Boutsen – 15.961
7. David Dermont – TDS – 16.603
8. Jean Charles Miginiac – Team Lompech – 18.303
9. Oscar Nogues – Oregon – 24.625
10. Jeroen Schothorst – TDS – 37.423
11. Niccolò Nalio – Oregon – 44.778
12. Enrico Bettera – Oregon – 1’05.930
13. Michael Munemann – Algarve Pro – 1’12.463
14. Angelo Baiguera – Brixia – 1’17.102
15. Rafael Unzurrunzaga – Blue Jumeirah – 1 lap
16. Fabien Thuner – Boutsen – 2 laps

Ritirati

18° giro – Bas Schothorst
18° giro – Oliver Freymuth
17° giro – Jean Philippe Dayraut
6 giro – Gregory Guilvert
 

Euro Megane – Barcellona, qualifica 1: continua la battaglia Comini-Schothorst, Faccin si avvicina

a cura di Marco Borgo

Continua la battaglia sul filo del centesimi di secondo per Stefano Comini, ritornato a prestazioni più “umane” ed impegnato a scrollarsi di dosso un mai domo Bas Schothorst. Lo svizzero del team Oregon ha siglato la pole position con 57 millesimi di distacco da Schothorst, che scatterà al suo fianco in gara 1. Terzo tempo per Michele Faccin. Il vicentino era scivolato fino all’undicesima posizione, salvo poi siglare il giro perfetto a pochi minuti dal termine che l’ha consacrato al terzo posto in griglia.

Accanto all’italiano scatterà Gregory Guilvert, mai in lotta per il titolo (in pochi vi sono stati davvero, ndr), il pilota del team Lompech ha comunque avuto modo di mettersi in evidenza durante tutta la stagione. Quinto e sesto posto per le new entry, rispettivamente Alvaro Barba e Oscar Nogues, mentre Dermont e Beelen hanno chiuso in settima e ottava posizione. Solo nono tempo per Nalio, che da vicecampione sembra stia ricalcando le orme di Vergne, anch’egli 9° in Q1 a Barcellona. Qualifica difficile per gli altri due piloti del team Boutsen (Thuner e Habets), così come sono parsi in leggera difficoltà anche Miginiac, Freymuth e Forné.

Barcellona, qualifica 1

1. Stefano Comini – Oregon – 1’51.904 – 6
2. Bas Schothorst – TDS – 0.057 – 8
3. Michele Faccin – Boutsen – 0.269 – 8
4. Gregory Guilvert – Team Lompech – 0.282 – 7
5. Alvaro Barba – Verschuur – 0.369 – 7
6. Oscar Nogues – Oregon – 0.421 – 6
7. David Dermont – TDS – 0.448 – 8
8. Wim Beelen – TDS – 0.485 – 8
9. Niccolò Nalio – Oregon – 0.633 – 8
10. Jean Philippe Dayraut – Verschuur – 0.901 – 8
11. Fabien Thuner – Boutsen – 1.005 – 7
12. Toni Forné – Pujola – 1.133 – 8
13. Jeroen Schothorst – TDS – 2.244 – 5
14. Jean Charles Miginiac – Team Lompech – 3.060 – 8
15. Enrico Bettera – Oregon – 3.324 – 8
16. Michael Munemann – Algarve Pro – 3.625 – 8
17. Angelo Baiguera – Brixia – 3.877 – 8
18. Oliver Freymuth – AKF – 4.410 – 7
19. Jochen Habets – Boutsen – 4.834 – 4
20. Rafael Unzurrunzaga – Blue Jumeirah – 6.994 – 7

Euro Megane – Barcellona, libere: è battaglia Comini/Schothorst

a cura di Marco Borgo

Sessioni di libere sul tracciato di Barcellona anche per l’Euro Megane, categoria che a Barcellona conta qualche novità sullo schieramento. Esordiente nella serie Renault è Alvaro Barba, da due stagioni impegnato nel GT Open, ma prima protagonista in WSR 3.5. Primo assaggio della serie anche per Nogues, schierato dal team Oregon, quale campione della Clio cup Italia e per Jean Philippe Dayraut.

A svettare è stato nuovamente Stefano Comini, ripresosi nel pomeriggio dopo che Bas Schothorst aveva condotto in mattinata. Al terzo posto si piazza l’esordiente Alvaro Barba, davanti a Guilvert e Dermont. Ottima la prima presa di contatto per Oscar Nogues con la Megane del team Oregon che ha portato fino in sesta piazza davanti all’italiano Michele Faccin. Il vicentino ha nuovamente viaggiato tra i primi, primeggiando nuovamente tra i piloti di Thierry Boutsen. Subito dietro l’altro italiano, il vicecampione Nalio, apparso un po’ sottotono nelle libere sul tracciato catalano.

Barcellona, libere

1. Stefano Comini – Oregon – 1’52.922 – 33 giri
2. Bas Schothorst – TDS – 0.216 – 22
3. Alvaro Barba – Verschuur – 0.315 – 35
4. Gregory Guilvert – Lompech – 0.530 – 38
5. David Dermont – TDS – 0.765 – 34
6. Oscar Nogues – Oregon – 0.844 – 26
7. Michele Faccin – Boutsen Energy – 0.871 – 24
8. Niccolò Nalio – Oregon – 0.955 – 26
9. Wim Beelen – TDS – 1.024 – 34
10. Jean Philippe Dayraut – Verschuur – 1.256 – 30
11. Toni Forne – Pujolaracing – 1.686 – 33
12. Fabien Thuner – Boutsen Energy – 1.732 – 28
13. Jeroen Schothorst – TDS – 2.021 – 28
14. Jochen Habets – Boutsen Energy – 2.088 – 39
15. Jean Charles Miginiac – Lompech – 2.740 – 43
16. Bettera/Navajo – Oregon – 2.837 – 30
17. Michael Munemann – Algarve – 2.888 – 32
18. Oliver Freymuth – AKF – 5.702 – 14
19. Rafael Unzurrunzaga – Blue Jumeirah – 5.755 – 25
20. Baiguera/Baiguera – Brixia – 7.369 – 25

Euro Megane – Le classifiche di campionato dopo il week end di Le Castellet

a cura di Marco Borgo

A guardare la classifica non sembrerebbe, ma al Paul Ricard finalmente si è registrata l’affermazione di un pilota non schierato dal team Oregon. Bas Schothorst, il pilota più consistente con cui il plotone italiano ha dovuto confrontarsi, e riuscito a fare sua gara 1, pur registrando le pole per entrambe le gare. Nella corsa della domenica, falsata dalla pioggia, Comini è tornato ad emergere e ha colto l’ennesima vittoria di una stagione incredibile. Guardando alla classifica, come dicevamo, Comini rimane saldamenente in testa, con ben 119 punti di vantaggio su Nalio, secondo in campionato. Terzo è appunto Schothorst staccato di una vita. Seguono Dermont, Guilvert, Thuner e Faccin, che ben poca gloria hanno avuto in questa stagione.

Classifica piloti

1. Stefano Comini – 280 pt.
2. Niccolò Nalio – 161
3. Bas Schothorst – 141
4. David Dermont – 109
5. Gregory Guilvert – 93
6. Fabien Thuner – 91
7. Michele Faccin – 75
8. Wim Beelen – 68
9. Dimitri Enjalbert – 51 (ritirato)
10. Toni Forné – 34
11. Jochen Habets – 29
12. Jeroen Schothorst – 19
13. Jean Charles Miginiac – 16
14. Andrea Cecchellero; Bernhard Ten Brinek – 10
16. NAVAJO – 8
17. Peter Peters; Enrico Bettera – 6
19. Oliver Freymuth – 4
20. Steven Gijsen – 1

Classifica squadre

1. Team Oregon – 441 pt.
2. TDS – 250
3. Boutsen – 166
4. Lompech – 160
5. Pujola – 34
6. Verschuur – 17
7. Brixia – 10
8. AKF – 4

Euro Megane – Le Castellet, gara 2: Comini ritrova la via del successo

a cura di Marco Borgo

Stefano Comini ha ritrovato la via del successo a Le Castellet dopo una stagione dominata dal primo all’ultimo giro. Complice l’avvento della pioggia, il pit stop obbligatorio si è reso fondamentale per permettere ai piloti di passare alle coperture da bagnato. Proprio in occasione della sosta ai box il team Oregon ha fatto la differenza, permettendo a Comini di effettuare il sorpasso su Schothorst che non gli era riuscito in pista. Terzo al traguardo è Guilvert, autore di una prova impeccabile. Difficoltà per il nostro Michele Faccin che proprio nella sosta ai box ha perso secondi preziosi. Scattato dalla terza posizione in griglia, per il vicentino si prospettava una gara tranquilla, ma la variabile della pioggia ha scatenato gli eventi, e un pit stop eccessivamente lungo lo ha privato di un piazzamento a podio. Davanti a Faccin infatti sono giunti Nalio e Beelen. Unica consolazione per l’italiano quella di aver nuovamente preceduto i suoi compagni di team Thuner e Habets.

Le Castellet, gara 2

1 – Stefano Comini – Oregon – 17 giri 43’14638
2 – Bas Schothorst – TDS – 7.260
3 – Gregory Guilvert – Lompech – 13.761
4 – Wim Beelen – TDS – 29.403
5 – Niccolo Nalio – Oregon – 33.789
6 – Michele Faccin – Boutsen – 49.940
7 – David Dermont – TDS – 54.732
8 – Toni Fornè – Pujola – 56.297
9 – Ruud Steenmetz – Verschuur – 1’23.888
10 – Enrico Bettera – Oregon – 1’24.529
11 – Fabien Thuner – Boutsen – 1’30.301
12 – Jeroen Schothorst – TDS – 1’41.459
13 – Richard Kressner – Verschuur – 1’41.661
14 – Jean Charles Miginiac – Lompech – 1’45.585
15 – Jochen Habets – Boutsen – 1’51.955
16 – Olivier Freymuth – AFK – 1’57.749
17 – Michael Munemann – Algarve – 1 lap
18 – Angelo Baiguera – Brixia – 1 lap
19 – Rafael Unzurrunzaga – Jumierah – 1 lap

Giro più veloce: Bas Schothorst 2’12”669

Ritirati
3° giro – Navajo