Indycar-Kansas commenti dopogara- Ganassi-HVM

0

indycar.jpg

GANASSI

La Chip Ganassi nella gara di Kansas, la Road Runner Turbo Indy 300, è sembrata la squadra meglio assortita, con una vettura altamente prestazionale. Tuttavia non è stata doppietta come ampiamente prospettato dopo le libere, qualifiche. Il team Target infatti è stato al comando per buona parte della corsa , ma Dixon ha dovuto cedere a seguito di una caution verso la fine, e dal gruppo è riuscito a risalire fino alla terza posizione. Wheldon è alla sua prima vittoria quest’anno, la seconda per la squadra dopo la bandiera a scacchi di Dixon ad Homestead nell’esordio stagionale. In cinque gare ci sono stati ben cinque piloti differenti sul gradino più alto del podio. Il distacco da Kanaan, rimasto costantemente negli ultimi venti giri a soli quatto decimi dal britannico, alla fine è risultato di ben due secondi per colpa di difficili doppiaggi in cui sono stati coinvolti la Dale Coyne di Moraes e la Vision di Carpenter. Wheldon è il primo pilota a trionfare per due volte qui in Kansas, non era successo nei sette anni precedenti.

Scott Dixon : ” Questa è la seconda volta che ci capita di fila, abbiamo perso la gara da soli con nostre colpe soltanto. Certamente è qualcosa su cui dobbiamo lavorare, ma alla fine abbiamo vinto lo stesso con Dan. E colgo l’occasione per congratularmi con lui. E’ stato dietro per tutta la gara in modo intelligente con una tattica che si è rivelata vincente visto che è stato più bravo di me a conservare carburante. Qui abbiamo perso la vittoria che era in cassaforte, ma i punti che abbiamo preso sono comunque importanti per la classifica ed è questo che conta.”

Per la cronaca in testa al campionato curiosamente vi è la Penske di Castroneves, che quest’anno ancora non ha trionfato in nessun appuntamento, ma che ha ottenuto piazzamenti importanti. Dixon è in seconda posizione ad una manciata di punti dal brasiliano.

Dan Wheldon invece è risalito con questa vittoria dalla quinta alla terza posizione scavalcando Patrick e Kanaan. Queste le sue dichiarazioni a fine gara. “E’ stato un week-end positivo per noi, davvero dispiaciuto per Scott per come è andata dopo la bandiera gialla. Sicuramente credo che l’evento spiacevole verrà compensato durante la sua annata, una volta ti va bene, l’altra no. Le vetture sono state molto competitive per tutto il fine settimana, e la squadra ha fatto un eccellente lavoro, ed è questo che ti aspetti sempre da chi lavora per te e con te. E’ un grande risultato come viatico per Indianapolis”.

HVM

EJ Viso “Il nostro risultato non rispecchia quanto siamo stati veloci oggi. Il primo stint di gara è stato ottimo , e siamo stati in grado di lottare alla pari con i primi della classe. Tutto stava andando benissimo fino a quando siamo andati incontro ad alcuni problemi. Avevo troppo sottosterzo. Poi è arrivato il contatto con Scheckter e non siamo stati in grado di recuperare. Sono comunque contento perchè oggi abbiamo avuto la conferma di essere finalmente veloci, e mi sentivo a mio agio dentro l’abitacolo. Dobbiamo continuare cosi’ e fare ancora meglio addirittura per trovare equilibrio e consistenza nelle nostre prestazioni. Ora guardiamo con fiducia ad Indy”.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image