IndyCar – Kanaan con de Ferran nel 2011

0

E’ stato ufficializzato oggi in una conferenza stampa a San Paolo l’ingaggio di Tony Kanaan da parte del de Ferran Dragon Racing per la stagione 2011 della IZOD IndyCar Series. Kanaan, che compirà 36 anni il 31 dicembre, guiderà la vettura n.2 con Hewlett Packard quale sponsor principale, e prenderà il posto di Raphael Matos, che ha guidato per il team negli ultimi due anni. “Questo è un grande colpo per il de Ferran Dragon Racing“, ha detto de Ferran. “Lui è un campione provato e porta con sé una grande serie di successi in pista. Tony ha mantenuto un posto al top per oltre un decennio e non mostra segni di cedimento. Sono certo che il suo contributo alla squadra, sia in termini di velocità che di esperienza, sarà prezioso per la nostra crescita e successo futuro. La presenza di Tony è anche un attestato di fiducia importante per il nostro team che è ancora giovane e in via di sviluppo ma con grandi ambizioni. Non ho dubbi che lui non porterà solo la sua velocità e la sua determinazione, ma ci aiuterà a essere una forza importante nella categoria per gli anni a venire.” Per Kanaan il 2011 sarà la nona stagione in IndyCar, dopo le otto passate con il team di Michael Andretti, con cui ha vinto il titolo nel 2004 e finito tra i primi sesi nella classifica del campionato in ognuna delle sue otto stagioni. “Questo è davvero un grande regalo di Natale per me“, ha detto Kanaan. “Sono davvero entusiasta di poter lavorare con il de Ferran Dragon Racing. Ho un grande rispetto per Steve Luczo, Jay Penske (gli altri co-proprietari del team) e naturalmente Gil, che conosco da molti anni, prima come pilota e ora come proprietario del team. So che loro hanno passione per questo sport e il sogno di essere tra i migliori della serie e faranno di tutto per trasformare questa squadra in qualcosa di veramente speciale. Non c’è dubbio che abbiamo molto lavoro davanti a noi, ma l’energia che ho visto mi ha convinto che questa è una squadra dove posso veramente contribuire e fare la differenza con la mia esperienza. Una cosa è certa, il 2011 sarà un grande viaggio per tutti noi. Ogni anno dico che la concorrenza non può essere sempre più dura, ma invece è così. Dove siamo oggi? E’ difficile da dire, ma io sono sempre stato competitivo e il nostro obiettivo sarà sempre quello di vincere delle gare.”

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image