IndyCar – Alesi e la Beatriz pronti per la 500 Miglia di Indianapolis

0

Si avvicina il mese di Maggio e comincia a rinfoltirsi lo schieramento in vista della 500 Miglia di Indianapolis. Come annunciato alla fine della scorsa stagione, Jean Alesi tenterà la qualifica per la prossima edizione; il team con cui proverà a farlo sarà il Newman Haas Racing, storico team delle corse Indy che aveva chiuso i battenti lo scorso Dicembre ma che tornerà una tantum per la 500 Miglia, con la motorizzazione Lotus. “La mia intenzione era quella di lavorare con il Newman Haas Racing e l’accordo è stato firmato ieri“, ha dichiarato Alesi, 201 gran premi di Formula 1 alle spalle con Ferrari, Benetton, Sauber, Jordan, Prost e Tyrrell. “Abbiamo diversi dettagli ancora da decidere, ad esempio quando sarò in macchina per la prima volta. Per me è fantastico perché ho bisogno di sostegno, dalla squadra e anche da parte dei tifosi. Sono estremamente entusiasta. Non sono preoccupato, ma sento una grande pressione su di me. Cercherò di essere il più in forma possibile ed essere al top della condizione per fare un buon lavoro. Sto prendendo questa esperienza molto sul serio, ho una grande esperienza in varie forme di automobilismo ma è la prima volta per me in questo genere di competizione.”

Un altro accordo che è arrivato ieri è stato quello tra l’Andretti Autosport e Ana Beatriz per partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis ed alla gara brasiliana di San Paolo. La vettura sarà iscritta in partnership con il Conquest Racing e sponsorizzata da Ipiranga, compagnia petrolifera e di vendita al dettaglio brasiliana, sponsor da diversi anni della Beatriz. “Guidare per l’Andretti Autosport è la più grande opportunità che abbia avuto in IndyCar e in tutta la mia carriera“, ha detto la Beatriz, 20 gare disputate nella IZOD IndyCar Series, con un 11° posto a Toronto nel 2011 quale miglior risultato. “Sono molto felice che Ipiranga mi sostenga ancora per queste gare e non poteva esserci una migliore vestibilità che correre con Andretti. Sono onorata di far parte del team di Michael e impaziente di lavorare con la squadra, con Marco(Andretti), James (Hinchcliffe) e Ryan (Hunter-Reay).” “Ho seguito Bia per alcuni anni“, ha detto Michael Andretti. “E’ stata molto forte in Firestone Indy Lights, e sono rimasto impressionato dalla velocità che ha messo in mostra. Questa opportunità è una buona cosa per noi come una squadra.”

Ieri inoltre tre rookie hanno completato un test effettuato dalla IndyCar per valutarne la loro preparazione in vista delle gare su ovale. Oltre ai regular della categoria Josef Newgarden e Simon Pagenaud è sceso in pista anche il campione USAC National Driver Bryan Clauson, alla guida di una vettura del Sarah Fisher Hartman Racing. A supervisionare il test il direttore di corsa della IndyCar Beaux Barfield. “Sapevo che Josef (Newgarden) e Simon (Pagenaud) avrebbero facilmente raggiunto la massima velocità, e lo hanno fatto, ma Bryan (Clauson) è stato altrettanto impressionante“, ha detto Barfield. “Lui ha tenuto un ritmo costante per tutta la giornata. Tutti e tre i piloti erano si sono trovati a loro agio e hanno lavorato su diverse configurazioni. E’ stata una giornata produttiva per tutti e tre, anche se tecnicamente era un rookie test.

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image