Moto Gp – Qatar: Stoner cede nel finale ed arriva terzo, Lorenzo vince davanti a Pedrosa

0

Casey Stoner sembrava volare verso l’ennesimo successo in Qatar ma è costretto a cedere nel finale per un problema al braccio destro; l’australiano arriva terzo dietro a Lorenzo e al compagno di squadra Pedrosa, primo delle Crt Colin Edwards.

In partenza Dani Pedrosa, come sempre, parte a razzo e si ritrova in testa seguito da Lorenzo e Stoner; lo spagnolo della Honda proprio quando serviva riesce a trovare il giusto feeling con la moto e fare una grandissima gara prima che iniziasse lo show di Casey Stoner.

L’Australiano passa prima Pedrosa e poi Lorenzo ed inizia ad allungare giro dopo giro arrivando anche ad un vantaggio di 2 secondi sul duo spagnolo, prima di accusare il problema fisico che non gli permette di spingere come avrebbe voluto e di farsi risucchiare da entrambi.

Jorge Lorenzo ottiene il successo spingendo al massimo per tutta la gara, difendendosi come può nei primi giri in cui Stoner vola e perdendo sempre poco meno di 2 decimi al giro, cosa che gli permette nel finale di attaccare il campione del mondo e vincere per la prima volta in Qatar.

Ottima la gara di Pedrosa che nonostante abbia patito per tutto il weekend nelle libere ottiene un buonissimo secondo posto e precede Stoner, prendendosi dei rischi forse anche eccessivi nel momento di sorpassare l’australiano.

Per il dolore che aveva Stoner(e si è visto sul podio) l’australiano ha fatto comunque più di metà gara straordinaria inanellando giri veloci in sequenza prima di dover arrendersi ed accontentarsi di un terzo posto che, sfortunatamente per lui, visto la gran gara che ha fatto è forse troppo poco. Ma i Mondiali si vincono anche per un punto, quindi non è un risultato così negativo per Stoner, certo che la vittoria di Lorenzo lo costringe subito a dover rincorrere colui che è il suo rivale per il titolo.

Molto bello il duello tra Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso, che hanno fatto praticamente tutta la gara uno attaccato all’altro, vinto dal pilota inglese che ottiene il quarto posto davanti appunto all’italiano.

Sesto posto per la Ducati di Nicky Hayden: l’americano ha ottenuto un ottimo risultato mantenendo un ritmo costante per tutta la gara nonostante sia stato spesso in lotta con Barbera prima e poi nel finale con Bradl e Bautista.

Decima posizione per Valentino Rossi autore di una gara abbastanza altalenante con tempi sul giro a volte discreti a volte invece girava abbastanza piano.

Colin Edwards vince la categoria Crt arrivando in dodicesima posizione davanti a Randy De Puniet, ultimo classificato James Ellison 18esimo. Ritirati Pirro, Petrucci ed Abraham.

Vincenzo Carlesimo

Risultato Gara Tempo
1. Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) 42:44.214
2. Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) + 0.852
3. Casey Stoner (Repsol Honda Team) + 2.908
4. Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3) + 17.114
5. Andrea Dovizioso (Monster Yamaha Tech 3) + 17.420
6. Nicky Hayden (Ducati Team) + 28.413
7. Alvaro Bautista (San Carlo Honda Gresini) + 28.446
8. Stefan Bradl (LCR Honda MotoGP) + 29.464
9. Hector Barbera (Pramac Racing Team) + 31.384
10. Valentino Rossi (Ducati Team) + 33.665
11. Ben Spies (Yamaha Factory Racing) + 56.907
12. Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing) + 58.088
13. Randy De Puniet (Power Electronics Aspar) + 1:10.650
14. Yonny Hernandez (Avintia Blusens) + 1:15.943
15. Aleix Espargaro (Power Electronics Aspar) + 1:26.733
16. Ivan Silva (Avintia Blusens) + 1:43.327
17. Mattia Pasini (Speed Master) + 1:47.419
18. James Ellison (Paul Bird Motorsport) + 1:51.882
19. Michele Pirro (San Carlo Honda Gresini) Ritirato
20. Danilo Petrucci (Came IodaRacing Project) Ritirato
21. Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) Ritirato
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image