Tag: carlos Huertas

F3

F3 inglese- A Donington nuova pole di Van der Zande


 

4250

 

 

 

 

L’olandese Van Der zande, dopo aver dominato i test di Snetterton insieme all’australiano Ricciardo, agguanta la sua terza pole sul circuito di Donington, siglando la doppietta con il compagno di squadra Grubmuller e mostrando la consistenza in campionato del team Hitech.

Dietro di loro Ricciardo, seguito da Huertas.

 

Buono il sesto posto del promettente Buzaid seguito da Christodoulu.



1. Renger van der Zande    Hitech       D/M    1m02.260s
 2. Walter Grubmuller       Hitech       D/M    1m02.325s  +0.065
 3. Daniel Ricciardo        Carlin       D/V    1m02.338s  +0.078
 4. Carlos Huertas          Double R     D/M    1m02.474s  +0.214
 5. Max Chilton             Carlin       D/V    1m02.594s  +0.334
 6. Adriano Buzaid          T-Sport      D/V    1m02.619s  +0.359
 7. Riki Christodoulou      Fortec       D/M    1m02.627s  +0.367
 8. Gabriel Dias            T-Sport      D/H    1m02.863s  +0.603
 9. Wayne Boyd              T-Sport      D/V    1m02.898s  +0.638
10. Daisuke Nakajima        Double R     D/M    1m02.900s  +0.640
11. Jay Bridger             Litespeed    M/M    1m02.990s  +0.730
12. Henry Arundel           Carlin       D/V    1m03.011s  +0.751
13. Philip Major            Carlin       D/V    1m03.180s  +0.920
14. Victor Garcia           Fortec       D/M    1m03.301s  +1.041
15. Daniel McKenzie         Fortec       D/H    1m03.333s  +1.073
16. Dominic Storey          Double R     D/M    1m03.399s  +1.139
17. Hywel Lloyd             CF           D/H    1m03.421s  +1.161
18. Maxim Snegirev          West-Tec     D/H    1m04.589s  +2.329
19. Victor Correa           Litespeed    S/H    1m04.814s  +2.554

F3

F3 inglese- Snetterton, in gara 2 spunta Christodoulu

4252

 

 

 

 

Riki Christodoulou, autore di un’ottima gara 1, raggiunge la sua prima vittoria nella categoria e da prova di sé fin dalla partenza. Superato il leader incontrastato di gara1, Christodoulu si lascia alle spalle anche Grubmuller, sfilato in testa per i primi giri, e segna una serie di giri veloci cercando di mettere distanza fra sé e gli inseguitori.

A questo punto il pilota austriaco di Hitech deve guardarsi le spalle dal leader di campionato Ricciardo. La lotta fra i due si sussegue giro dopo giro e la pressione del pilota Carlin si fa sentire su Grubmuller, costretto alla fine a cedere la posizione.

Vittoria di testa per Christodoulu che si trova davanti ai più agguerriti e blasonati avversari con la consapevolezza, magari,  di poter replicare una simile vittoria.

A causa della brutta partenza, Van der Zande resta costretto per tutta la gara in una posizine non sua, un quarto posto che favorisce l’ascesa del rivale australiano, che raggiunge il podio e consolida la leadership con un secondo posto (come in gara1).

Si confermano ancora anche Boyd e Buzaid, autori di una gara che li porta nella “top-six” ; dietro di loro gli inglesi Chilton, Arundel e Bridger che sembra aver preso un buon ritmo con la nuova vettura.

Infine, dodicesimo e tredicesimo il duo Nakajima- Huertas del team Double-R, che archivia un fine settimana decisamente non esaltante ed all’altezza della squadra e dei piloti.

 

Da seganalare, per la National Class, i rookie McKenzie, Dias e il nuovo arrivato Steele.

 
1.  Riki Christodoulou    Fortec          D/M  30m42.827s
 2.  Daniel Ricciardo      Carlin          D/V   +  1.152s
 3.  Walter Grubmuller     Hitech          D/M   +  1.803s
 4.  Renger van der Zande  Hitech          D/M   +  3.095s
 5.  Adriano Buzaid        T-Sport         D/V   +  7.390s
 6.  Wayne Boyd            T-Sport         D/V   +  9.213s
 7.  Max Chilton           Carlin          D/V   +  9.767s
 8.  Henry Arundel         Carlin          D/V   + 15.916s
 9.  Jay Bridger           Litespeed       M/M   + 16.263s
10.  Victor Garcia         Fortec          D/M   + 17.165s
11.  Gabriel Dias          T-Sport         D/H   + 18.584s
12.  Carlos Huertas        Double R        D/M   + 20.324s
13.  Daisuke Nakajima      Double R        D/M   + 21.040s
14.  Daniel McKenzie       Fortec          D/H   + 21.506s
15.  Hywel Lloyd           CF              D/H   + 27.152s
16.  Aaron Steele          Litespeed       S/H   + 56.745s
17.  Victor Correa         Litespeed       S/H   +   1 giro
18.  Maxim Snegirev        West-Tec        D/H   +   1 giro
 
Ritirati
 
     Philip Major          Carlin          D/V  19 giri
     Stephane Richelmi     Barazi Epsilon  D/M  0 giri

 

F3

F3 inglese: Rockingham, gara 2: Ericsson prima vittoria

23470ericssonvolto09

 

 

 

Marcus Ericsson sigla la sua prima vittoria in F3, dopo la pole di gara 1 ed un fine settimana perfetto per il suo rientro in Europa. Il pilota svedese regala, dopo il podio (con tripletta completata da Nakajima e Huertas) di gara 1, al team Raikkonen-Robertson, una vittoria speciale.

Gara tutta contesa fra il ritornato, Ericsson e la conferma di questo inizio di stagione,  Christodoulou. Il pilota del team Fortec viene penalizzato in seguito ad infrazione alla ripartenza successiva al regime di safety car ed Ericsson guadagna la prima poszione.

In partenza ancora tafferugli coinvolgono Van der Zande e Tandy che purtroppo ha la peggio ed è costretto a rientrare ai box per la rottura del musetto della sua vettura. Entra poi la safety car per gli incidenti che coinvolgono Dias e Huertas mentre Christodoulou controlla bene la ripartenza e tiene dietro Ericsson, ma viene poi penalizzato. Bandiera nera per non aver eseguito il drive through. E la leadership passa allo svedese che non si lascia sfuggire la vittoria storica per il tram e per lui.

 

Bene anche Arundel e Buzaid aiutato anche dal caos della partenza e degli incidenti successivi. Si confermano Nakajima e Ricciardo.



La classifica di gara2
 
 1.  Marcus Ericsson       Double R        D/M  30m01.530s
 2.  Henry Arundel         Carlin          D/V  +   3.926s
 3.  Adriano Buzaid        T-Sport         D/V  +   4.871s
 4.  Daisuke Nakajima      Double R        D/M  +   6.165s
 5.  Daniel Ricciardo      Carlin          D/V  +   7.344s
 6.  Walter Grubmuller     Hitech          D/M  +   8.037s
 7.  Victor Garcia         Fortec          D/M  +  13.088s
 8.  Jay Bridger           Litespeed       M/H  +  13.952s
 9.  Hywel Lloyd           CF              D/H  +  14.409s
10.  Max Chilton           Carlin          D/V  +  16.030s
11.  Wayne Boyd            T-Sport         D/V  +  22.247s
12.  Stephane Richelmi     Barazi Epsilon  D/M  +  25.435s
13.  Daniel McKenzie       Fortec          D/H  +  27.147s
14.  Nick Tandy            JTR             M/M  +  30.761s
15.  Maxim Snegirev        West-Tec        D/H  +1m14.095s
 
ritirati
 
     Riki Christodoulou    Fortec          D/M  15 giri
     Victor Corrêa         Litespeed       S/H  2 giri
     Gabriel Dias          T-Sport         D/H  1 giri
     Renger van der Zande  Hitech          D/M  0 giri
     Carlos Huertas        Double R        D/M  0 giri
 

 

F3

F3 inglese- Rockingham, gara1: Tandy, il pilota ed il cuore

127836-vittoria-dedica-a-joe-rockingham-31-maggio-gara1

 

 

 

Nick Tandy vince la sua prima gara in F3, splendido omaggio al fratello Joe, recentemente scomparso. Dopo ottime convicenti prestazioni nei test ed in qualifica, il giovane pilota inglese si conferma in gara 1 con una prestazione di alto livello. Partito dalla terza posizione, prende la testa della corsa già al primo giro, in uscita dalla Deene. Dietro di lui Ricciardo (poleman) e  Van Der Zande si contendono una leadership che porta entrambi al duello (ala danneggiata per Van Der Zande, che concluderà la sua gara dopo nove giri, nonostante ottimi tempi inanellati fino a quel momento; Ricciardo si ritira invece immediatamente) ed al ritiro. A questo punto il pilota inglese di JTR deve solo occuparsi di Marcus Ericsson, tornato da appena metà fine settimana e già capace di imporre la sua presenza ed il ritmo. Con una gara impressionante il pilota JTR domina da inizio a fine segnando la sua prestazione con un ampio vantaggio.

Non manca il colpo di scena per Nick Tandy, che appena passato il traguardo, si ritrova a dover controllare la vettura, con la sospensione ceduta di colpo, per non rischiare di andare a muro convolgendo acnhe gli altri piloti che sopraggiungevano in quel momento.

Un trionfo dedicato ed emozionante. Il grido è uno solo “E’ per te, Joe, questo è per te!”

L’emozione del pilota inglese trapela tutta nel suo tributo personale.

Da sottolineare anche la prestazione di Ericsson e dei suoi compagni Huertas e Nakajima, che portando ad una tripletta speciale il team Raikkonen-Robertson.

1.  Nick Tandy            JTR             M/M  30m57.771s
 2.  Marcus Ericsson       Double R        D/M  +   8.608s
 3.  Daisuke Nakajima      Double R        D/M  +  17.310s
 4.  Carlos Huertas        Double R        D/M  +  18.226s
 5.  Max Chilton           Carlin          D/V  +  18.800s
 6.  Riki Christodoulou    Fortec          D/M  +  19.641s
 7.  Henry Arundel         Carlin          D/V  +  23.176s
 8.  Victor Garcia         Fortec          D/M  +  26.969s
 9.  Wayne Boyd            T-Sport         D/V  +  28.786s
10.  Jay Bridger           Litespeed       M/H  +  32.909s
11.  Daniel McKenzie       Fortec          D/H  +  39.365s
12.  Gabriel Dias          T-Sport         D/H  +  40.662s
13.  Stephane Richelmi     Barazi Epsilon  D/M  +  47.740s
14.  Maxim Snegirev        West-Tec        D/H  +1m04.444s
15.  Victor Correa         Litespeed       S/H  +1m08.315s
16.  Adriano Buzaid        T-Sport         D/V  +    1 giro
 
Ritirati
 
     Walter Grubmuller     Hitech          D/M  21 giri
     Hywel Lloyd           CF              D/H  19 giri
     Renger van der Zande  Hitech          D/M  9 giri
     Daniel Ricciardo      Carlin          D/V  0 giri

 

F3

F3 inglese-Huertas top all’ultimo giorno di test

3345343674_a519c08a4a-f3-brirt-huertas

 

Il rookie Carlos Huertas (campione in carica di F.BMW europea) porta in testa alla classifica il team Raikkonen-Robertson, con il miglior tempo in questo secondo ed ultimo giorno di prove sul circuito di Silverstone.

Il pilota colombiano è stato il più veloce in entrambe le sessioni, con un miglior tempo di 1”14”753 segnato nel pomeriggio. Più veloce di tutte le vetture Carlin, (anche se il tempo migliore resta quello segnato da Buzaid con motore Volkswagen), con gli avversari alle spalle. Decimo posto invece per il compagno di squadra Daisuke Nakajima.

 ” E’ stata davvero una giornata positiva. Sapevamo di avere alcuni problemi da risolvere durante la sessione di ieri e sono davvero contento di aver visto i progressi. Mi sono reso conto che passi in avanti fatti sulla macchina sono davvero notevoli grazie a tutto il lavoro del team. Sono molto contento del risultato ottenuto con questo miglior tempo perché è sempre bello finire i test con una nota crescente, positiva soprattutto con la prima gara a poco più di una settimana. Non vedo l’ora di correre!”

Il team manager Anthony Hieatt si mostra molto soddisfatto del risultato portato avanti da Huertas che fa ben sperare in vista delle prossima gara a Oulton Park. Le apsettetive sul giovane colombiano non sono state dunque riposte invano!

 

                    
 
 1.  Carlos Huertas      Double R        D/M  1m14.753s
 2.  Max Chilton         Carlin          D/V  1m14.854s
 3.  Henry Arundel       Carlin          D/V  1m14.965s
 4.  Adriano Buzaid      T-Sport         D/V  1m14.969s
 5.  Wayne Boyd          T-Sport         D/V  1m14.996s
 6.  Daniel Ricciardo    Carlin          D/V  1m15.051s
 7.  Oliver Oakes        Carlin          D/V  1m15.101s
 8.  Nick Tandy          JTR             M/M  1m15.132s
 9.  Riki Christodoulou  Fortec          D/M  1m15.231s
10.  Daisuke Nakajima    Double R        D/M  1m15.274s
11.  Hywel Lloyd         CF Racing       D/H  1m15.384s
12.  Victor Garcia       Fortec          D/M  1m15.392s
13.  Walter Grubmuller   Hitech          D/M  1m15.489s
14.  Stephane Richelmi   Barazi Epsilon  D/M  1m15.638s
15.  Gabriel Dias        T-Sport         D/H  1m15.857s
16.  Jay Bridger         West-Tec        M/H  1m16.083s
17.  Daniel McKenzie     Fortec          D/H  1m16.172s
18.  Victor Correa       Litespeed       S/H  1m16.727s
19.  Max Snegirev        West-Tec        D/H  1m17.263s
 

 E.M.

F3

F3 inglese- test a Silverstone

 

 

3344544823_4d0a764d4f-buzaid-f3-brit

Inizio importante per Adriano Buzaid, (terzo nel campionato F.Renault 2.0 lo scorso anno), che porta T-Sport dritto ai fasti dell’era Perez: top di classifica e miglior tempo assoluto nel primo giorno di test che vede il ritorno della Serie britannica di Formula 3.

Con un tempo di 1”14”289 Buzaid marca il miglior tempo di giornata e si lascia alle spalle gli avversari in rimonta con Oliver Oakes e Huertas.

Il pilota colombiano del team Raikkonen Robertson (  vincitore della F.BMW europea 2008), si porta in terza posizione e mostra la competitività della squadra che nei primissimi test di stagione non aveva dato una brillante impressione ma che nella scorsa sessione di test a Rockingham aveva dato segni di ripresa evidente.

Quinto in questa prima giornata è l’alfiere di Carlin, lo spagnolo Alguersari che aveva messo dietro tutti quanti a Rockingham. Non male per l’esordiente Boyd, meno veloce del compagno di squadra ma pur sempre ad un buon settimo posto in una classifica che lo vede tra Carlin  e RR Racing.

 
E.M.
 1. Adriano Buzaid        T-Sport           D/V      1m14.289s
 2. Oliver Oakes          Carlin            D/V      1m14.308s
 3. Carlos Huertas        Double R          D/M      1m14.329s
 4. Max Chilton           Carlin            D/V      1m14.330s
 5. Daniel Ricciardo      Carlin            D/V      1m14.346s
 6. Henry Arundel         Carlin            D/V      1m14.381s
 7. Wayne Boyd            T-Sport           D/V      1m14.442s
 8. Daisuke Nakajima      Double R          D/M      1m14.542s
 9. Nick Tandy            JTR               M/M      1m14.618s
10. Walter Grubmuller     Hitech            D/M      1m15.089s
11. Victor Garcia         Fortec            D/M      1m15.248s
12. Daniel McKenzie       Fortec (N)        D/M      1m15.386s
13. Hywel Lloyd           CF Racing         D/H      1m15.457s
14. Stephane Richelmi     Barazi Epsilon    D/M      1m15.604s
15. Gabriel Dias          T-Sport (N)       D/M      1m15.641s
16. Victor Correa         Litespeed (N)     S/H      1m16.041s
17. Max Snegirev          West-Tec (N)      D/H      1m16.479s
18. Jay Bridger           West-Tec          M/H      1m16.761s

 

 

 

E.M.

F3

F3 Inglese- Test collettivi a Rockingham

6916_6-ricciardo

Il pilota campione di F.Renault Wec e vicecampione di Euro Cup 2.0, segna il miglior tempo piazzandosi in prima posizione sul circuito inglese di Rockingham e porta così in testa il team Carlin, seguito da un consistente Tandy che aveva molto ben figurato anche negli scorsi test del 12 marzo.

Migliorano notevolmente le prestazioni del team Raikkonen-Robertson Racing, con Daisuke Nakajima e Carlos Huertas che scalano le posizioni e su portano al quinto e ottavo posto.

1 – Daniel Ricciardo (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 1’11″038
2 – Nick Tandy (Mygale-Mercedes) – JTR – 1’11″458
3 – Riki Christodoulou (Dallara-Mercedes) – Fortec – 1’11″466
4 – Wayne Boyd (Dallara-Volkswagen) – T Sport – 1’11″549
5 – Carlos Huertas (Dallara-Mercedes) – Raikkonen – 1’11″556
6 – Max Chilton (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 1’11″645
7 – Victor Garcia (Dallara-Mercedes) – Fortec – 1’11″698
8 – Daisuke Nakajima (Dallara-Mercedes) – Raikkonen – 1’11″784
9 – Henry Arundel (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 1’11″802
10 – Walter Grubmuller (Dallara-Mercedes) – Hitech – 1’11″803
11 – Adriano Buzaid (Dallara-Volkswagen) – T Sport – 1’11″904
12 – Oliver Oakes (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 1’12″159
13 – Stephane Richelmi (Dallara-Mercedes) – Barazi/Epsilon – 1’12″423
14 – Hywel Lloyd (Dallara-Mugen) – CF – 1’12″709
15 – Daniel McKenzie (Dallara-Mugen) – Fortec – 1’13″686
16 – Max Snegirev (Dallara-Mugen) – West Tec – 1’13″762
17 – Victor Correa (Litespeed-Mugen) – Litespeed – 1’14″898
18 – Jay Bridger (Mygale-Mugen) – West Tec – 1’15″373

E.M.

F3

F3 inglese-Raikkonen Roberston racing annuncia Daisuke Nakajima

 

 

 

00220nakajima-daisuke

 

Il ventenne Daisuke Nakajima, fratello minore del pilota Williams Kazuki, dopo due anni di corse in Giappone (Formula Challenge nel 2007 e F3 giapponese nel 2008), arriva in Europa e firma con il team Double R. Dopo essere entrato nel Formula Dream Project di Honda per giovani piloti, ora il passo è nel competitivo campionato britannico di F3.

“Sarà una vera sfida per me quest’anno, ma spero di poter vincere subito qualche gara. Ho fatto molti test con il team alla fine dello scorso anno e mi sono trovato molto a mio agio”.

Il team boss Anthony Hieatt è rimasto da subito bene impressionato dal giovane Nakajima, fin dai primi teste da il benvenuto al giovane giapponese. “È il benvenuto nel team, ha effettuato molti test con noi e ha mostrato di essere capace di confrontarsi molto bene con lo staff di meccanici e ingegneri. Si è mostrato molto veloce da subito e sono fiducioso per il futuro, perché in questa stagione lavorando insieme possa raccogliere risultati. Abbiamo con noi due piloti, Daisuke e Carlos (Huertas, il diciassettenne colombiano proveniente dalla F.BMW britannica che ha formato da novembre il contratto con il team Raikkonen-Robertson) che possono essere molto competitivi e sono sicuro che faranno del loro meglio e spingeranno al massimo in vista dell’inizio della stagione”. 

 

 

 

E.M.

F3

Huertas pronto per la F3

carlos_huertas

Il team Raikkonen Robertson Racing ha deciso per il giovane colombiano Carlos Huertas la partecipazione al prossimo campionato di Formula3 britannica. Huertas, pilota diciassettenne del team RR (con il quale ha corso in Formula Bmw nel Regno Unito e in Europa nelle stagioni 2007 e 2008), ha raggiunto la sua prima pole sul circuito di Monza finendo a podio nella finale di campionato. Leggi tutto