F3 Italia – Mugello: Caldarelli risale al terzo posto con la vittoria

0

E’ stata una gara tiratissima la prima del week end sul tracciato del Mugello, condita da vari episodi che hanno dato risalto al talento dei piloti, e alla spettacolarità che la serie si merita. Andrea Caldarelli non ha avuto uno scatto felice dalla pole, ma la direzione gara ha poi sanzionato il leader Mancinelli con un drive through non chiaro, spalancando così le porte della vittoria allo stesso Caldarelli. Incredibile poi la gara di Ramos, coinvolto peraltro in una serie di problemi al motore. Il brasiliano infatti ha visto sostituire d’ufficio il proprio motore dai commissari al termine delle due sessioni di libere, ma il propulsore montato successivamente  per la qualifica proprio non camminava, e il pilota è stato ricondotto nel box durante le qualifiche, procedura vietata dal regolamento e per cui Ramos dovrebbe cavarsela con una multa. Ma i guai per lui non erano finiti, ma sono giunti all’ultima curva.

La cronaca

Al via Raimondo termina la sua gara senza percorrere un metro dalla sua piazzola, mentre Dillmann va ai box. Intanto davanti l’intera prima fila del Prema Powerteam non ha un buon avvio. Caldarelli vede subito Mancinelli che gli partiva alle spalle prendere il comando della corsa alla prima curva, mentre Liberati scivola fino alla quinta posizione. Al primo giro quindi Mancinelli comanda davanti a Caldarelli, che non molla, seguono poi Campana, Richelmi, Liberati, Buttarelli, Chaves, Marroc, Zanella e Ramos, decimo.

Al secondo giro Liberati tenta subito a più riprese di riprendersi quanto perso, e attacca Richelmi. Il sorpasso effettivamente riesce, ma dopo poche curve il monegasco infila sia Liberati che il compagno di squadra Campana. Gran bagarre intanto tra i due leader della gara, che hanno preso già un piccolo margine. Al quinto giro sotto la pressione di Caldarelli, Mancinelli esce largo dalla curva Scarperia, mettendo due ruote sulla ghiaia, ma riuscendo tuttavia a rimanere davanti al rivale. Liberati intanto si insabbia alla prima curva perdendo un ottima occasione per un buon piazzamento.

Ma è al sesto giro che avviene il colpo di scena, con la direzione di gara che annuncia un drive through a carico del leader Mancinelli. Le immagini riproposte della partenza non evidenziavano partenze anticipate, o scorrettezze da parte del pilota, che però deve obbedire, e al nono giro infila la corsia box per uscirne in tredicesima posizione. Strada spianata quindi per Caldarelli che non ha più nessuno con cui battagliare per la vittoria.  Mentre Zanella fa pressioni su Marroc, è incredibile la progressione di Ramos, che con un ulteriore motore nuovo (la seconda sostituzione è stata chiesta dal pilota essendo possibile sostituire il propulsore una sola volta a stagione) risale fino alla quarta posizione, grazie anche al ritiro di Liberati e Buttarelli.

In breve è addosso a Campana, e lo supera al penultimo giro. Il brasiliano sarà però costretto di lì a poco a ridiscendere dal podio a causa di un cedimento alla sospensione anteriore sinistra alle ultime curve. Campana ne approfitta e passa quindi nuovamente terzo, mentre Ramos stringe i denti e conclude quarto davanti a Chaves. La vittoria va quindi a Caldarelli, che supera Mancinelli a quota zero punti in gara 1. Secondo posto per Richelmi, sempre costantemente a punti o sul podio. Buon terzo posto per Campana. Squalificato invece a fine gara Mancinelli per aver scontato il drive through con un giro di ritardo. Invariato per lui l’esito in chiave campionato di gara 1. Domani alle ore 14.00 la diretta di gara 2 su Nuvolari.

Mugello, gara 1

1 – Andrea Caldarelli (Dallara) – Prema – 17 giri 29’55”145
2 – Stéphane Richelmi (Dallara) – Lucidi – 2”585
3 – Sergio Campana (Dallara) – Lucidi – 16”487
4 – Cesar Ramos (Dallara) – BVM Target – 21”089
5 – Gabriel Chaves (Mygale) – Eurointernational – 21”580
6 – Christopher Zanella (Mygale) – JD Motorsport – 26”271
7 – Jesse Krohn (Dallara) – RP Motorsport – 32”235
8 – Nicolas Marroc (Dallara) – Prema – 33”126
9 – Kevin Giovesi (Mygale) – JD Motorsport – 35”426
10 – Giacomo Barri (Dallara) – Ombra – 41”060
11 – Vittorio Ghirelli (Dallara) – BVM Target – 41”062
12 – Matt Lee (Dallara) – RC Motorsport – 42”322
13 – Francesco Castellacci (Dallara) – RC Motorsport – 46”791
14 – Andrea Roda (Dallara) – RC Motorsport – 52”847
15 – Alex Fontana (Dallara) – Corbetta – 54”605
16 – Barrett Mertins (Dallara) – BVM Target – 59”825
17 – Alberto Cerqui (Dallara) – Ombra – 1’00”302
18 – Patrick Cicchiello (Mygale) – Line Race – 1’41”572

Ritirati
7° giro – Ronnie Valori
5° giro – Samuele Buttarelli
4° giro – Edoardo Liberati
0 giri – Tom Dillmann
0 giri – Gianmarco Raimondo

Squalificato
Daniel Mancinelli

Giro più veloce: Andrea Caldarelli 1’44”098

Marco Borgo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image