Tag: Damon Leitch

TRS – Al via la Toyota Racing Series, tutto quello che c’è da sapere sulla serie neozelandese

trs

A cura di Silvano Taormina

É tutto pronto in Nuova Zelanda per la stagione 2013 della Toyota Racing Series, il monomarca organizzato dalla casa nipponica che ogni anno dà la possibilità a diversi piloti locali e internazionali di tenersi in allenamento durante i mesi invernali sfruttando l’estate australe. Da un paio di anni a questa parte la serie è cresciuta notevolmente attirando l’attenzione da parte dei protagonisti dei vari campionati europei, americani e asiatici che così hanno la possibilità di confrontarsi in campo neutro.

Il campionato si articolerà ancora una volta in cinque prove da disputarsi tutte d’un fiato nell’arco di altrettante settimane. La season opener è in programma domenica sullo stretto e tortuoso tracciato di Teretonga al quale farà seguito la prova di Timaru. Il giro di boa è previsto a Taupo, circuito noto ai più per aver ospitato tre prove dell’A1 GP negli anni passati. Dopodiché ci si sposterà ad Hampton Down, l’autodromo più moderno di tutta l’Oceania, prima di concludere la stagione a Manfeild. Ogni week-end si articolerà in tre prove, ognuna delle quali assegnerà uno speciale trofeo al vincitore di Gara 2.

Il calendario 2013
DATA TROFEO CIRCUITO
13 gennaio Spirit of Nation Teretonga
20 gennaio Timaru Racing Trophy Timaru
27 gennaio Denny Hulme Memorial Taupo
3 febbraio New Zealand Motor Cup Hampton Downs
10 febbraio New Zealand Grand Prix Manfeild

Relativamente al parco piloti quest’anno si assisterà ad un bel confronto tra piloti con alle spalle una certa esperienza in questa categoria, rookie di lusso e debuttanti assoluti in monoposto. Il favorito alla conquista del titolo è senza dubbio il campione in carica Nick Cassidy che, dopo la deludente esperienza nell’Eurocup di Formula Renault 2.0, proverà a rifarsi in patria affrontando la sfida con un team di seconda fascia quale il M2 Competition. A contendergli il titolo saranno il compagno di team Alex Lynn, alla sua seconda esperienza in Nuova Zelanda, il connazionale Damon Leitch, chiamato ad un salto di qualità con il Victory Motorsport, e il trio d’assalto del Giles Motorsport formato da Bruno Bonifacio, Felix Serralles e Lucas Auer.

Interessante anche la sfida tra i rookie. In questo caso il pilota più accreditato è Pipo Derani, al via tra le fila del team ETEC e supportato dall’ingegner Mick Kouros inviatogli appositamente dal team Fortec. Il brasiliano dovrà contenere gli attacchi dei giovani Steijn Schotrost, alla sua prima esperienza extraeuropea, Nicholas Latifi, protagonista di una stagione in crescendo nella Formula 3 Italia, e di Spike Goddars, campione del trofeo nazionale del British Formula 3 Championship. Da tenere d’occhio anche Tatiana Calderon, l’unica ragazza al via del campionato.

La serie quest’anno proporrà anche una bella sfida tra alcuni piloti al debutto assoluto in monoposto. I più attesi sono i kartisti Dennis Olsen, norvegese campione in carica del campionato tedesco karting e autore di alcune belle prestazioni nell’europeo KF2, e Andrew Tang, singaporiano con una buona esperienza a livello internazionale. Desta curiosità la presenza dell’inglese Jann Mardenborough, campione della serie virtuale Nissan Gt Academy e protagonista lo scorso anno del British GT Championship e di alcune prove della Blancpain Endurance Series. Esordio assoluto anche per l’australiano Micheal Scott, ben distintosi negli ultimi anni in kart nello State of Victoria. Prenderanno parte al campionato anche il thailandese Sathienthirakul, alla sua seconda esperienza nella Toyota Racing Series, l’irlandese Ryan Cullen, di recente protagonista della Formula Ford UK, e il malese Akash Nandy, visto in azione nel 2012 nella Formula Pilota China.

L’entry list
NUM. PILOTA NAZ. TEAM
1 Nick Cassidy NZ M2 Competition
3 Damon Leitch NZ Victory Motor Racing
4 Felix Serralles PRI Giles Motorsport
5 Bruno Bonifacio BRA Giles Motorsport
6 Pipo Derani BRA ETEC Motorsport
7 Tatiana Calderon COL ETEC Motorsport
10 Spike Goddard AUS M2 Competition
11 Lucas Auer AUT Giles Motorsport
17 Ryan Cullen IRL M2 Competition
18 Nicholas Latifi CAN Giles Motorsport
21 Steijn Schothorst NED M2 Competition
22 Andrew Tang SGP ETEC Motorsport
23 Jann Mardenborough UK ETEC Motorsport
29 Akash Nandy MAL ETEC Motorsport
36 Alex Lynn UK M2 Competition
43 Tanart Sathienthirakul THA ETEC Motorsport
44 Dennis Olsen NOR M2 Competition
53 Michael Scott NZ Victory Motor Racing

TRS – Victory Motor Racing conferma Damon Leitch e porta al debutto Michael Scott

A cura di Silvano Taormina

Dopo Giles Motorsport e M2 Competition anche il team Victory Motor Racing ha sciolto le proprie riserve comunicando i nomi dei primi due titolari con i quali affronterà l’edizione 2013 della Toyota Racing Series. Si tratta di Micheal Scott e Damon Leitch, entrambi provenienti dall’Oceania. Scott, australiano classe 1995, è un quasi debuttante nel mondo delle monoposto. Dopo una buona gavetta in kart nel suo paese, quest’anno ha preso parte ad alcune prove dell’edizione locale della Formula Ford che si svolge nello State of Victoria. Il suo obiettivo è quello di accumulare esperienza prima di definire i piani agonistici per il prosieguo della stagione. Diversamente Damon Leitch, neozelandese alla sua terza partecipazione nella serie kiwi, punterà dritto al titolo lanciando la sfida ai colleghi europei che raggiungeranno gli antipodi. Già nelle due edizioni precedenti, entrambe affrontate tra le fila del Victory Motor Racing, ha mostrato buone doti velocistiche cogliendo anche un successo a Timaru nel 2012.

TRS – Manfeild, test: Dominio neozelandese con Evans, Leitch e Cassidy, Marciello undicesimo

a cura di Silvano Taormina

Con i test del giovedì mattina è iniziato il week-end di Manfeild, prova conclusiva della Toyota Racing Series. A segnare il miglior tempo è stato Mitch Evans, il campione in carica della categoria rientrato in gioco solo in occasione dell’ultimo appuntamento di Hampton Downs. Il neozelandese del Giles Motorsport ha preceduto il connazionale Damon Leitch, ritornato ai piani alti della classifica, e i compagni di team Cassidy, leader della classifica piloti, e Van Hasseldonk. Nathanel Berthon, primo dei piloti del M2 Competition, chiude la top-five. Alle sue spalle un ritrovato Bonicafio, poi Josh Hill e Felix Serrales, ristabilitosi dopo l’incidente in qualifica a Hampton Downs. Lucas Auer e un buon Chris Vlok chiudono la top-ten, mentre Marciello conclude in undicesima posizione. Buona la prestazione di Michela Cerruti, autrice del quattordicesimo crono. Anche a Manfiel non si è presentato il francese Victor Sendin.

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Mitch Evans Giles Motorsport 1:03.770
2 Damon Leitch Victory Motor Racing + 0.169
3 Nick Cassidy Giles Motorsport + 0.205
4 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport + 0.457
5 Nathanel Berthon M2 Competition + 0.538
6 Bruno Bonifacio Giles Motorsport + 0.540
7 Josh Hill ETEC Motorsport + 0.634
8 Felix Serralles Giles Motorsport + 0.711
9 Lucas Auer Giles Motorsport + 0.728
10 Chris Vlok Victory Motor Racing + 0.760
11 Raffaele Marciello M2 Competition + 0.868
12 Jordan King M2 Competition + 0.897
13 Tanart Sathienthirakul M2 Competition + 1.102
14 Michela Cerruti Victory Motor Racing + 1.244
15 Jono Lester ETEC Motorsport + 1.257
16 Shabaan Engineer ETEC Motorsport + 1.428
17 Melvin Moh ETEC Motorsport + 1.497
18 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing + 1.857
19 Sheban Siddiqi M2 Competition + 2.423

TRS – Taupo, gara 2-3: Cassidy e Van Asseldonk si dividono le vittorie, primo podio per Raffaele Marciello

a cura di Silvano Taormina

Uno a uno tra Cassidy e Van Asseldonk. É questo il responso delle due gare domenicali andate in scena sul tracciato neozelandese di Taupo quando in Italia era notte fonda. Con il successo in gara 2 Cassidy rafforza la sua leadership in campionato mentre Van Asseldonk, grazie al successo nella terza frazione, sia aggiudica il prestigioso Denny Hulme Memorial Trophy. Giornata agrodolce per Raffaele Marciello, a podio nella gara della mattina nonostante i numerosi problemi tecnici riscontrati. Si conferma tra i leader Jordan King, quarto e terzo dopo il successo ottenuto ieri. Scopriamo nel dettaglio come sono andate le due gare.

GARA 2 – Allo spegnersi dei semafori il poleman Leitch mantiene la leadership davanti a Marciello e Cassidy, con il ticinese abile a sopravanzare il pilota del Giles Motorsport, scattato dalla seconda posizione. Poche curve dopo il pupillo del Ferrari Driver Academy sopravanza anche Leitch e si porta in testa. Nei primi giri sembra poter mantenere un buon ritmo ma a metà gara inizia ad accusare dei problemi di set-up che lo faranno rallentare. Nel frattempo Cassidy recupera terreno e si fa sotto al giovane connazionale, superandolo pochi giri dopo. Il ritmo del leader del campionato è impressionante e a sei giri dalla conclusione si porta in testa ai danni di Marciello, con quest’ultimo oramai in crisi e costretto a cedere la seconda piazza a Leitch. Le posizioni non cambieranno più fino alla bandiera a scacchi. Alle loro spalle si è sviluppata una bella battaglia tra King e Van Asseldonk, con l’inglese che ha resistito ai numerosi attacchi dell’olandese. Sesta posizione per Lucas Auer, in leggera risalita dopo l’opaca prestazione in gara 1. Dietro l’austriaco ha chiuso Bonifacio, anch’egli in ascesa dopo la pessima prestazione nella gara del sabato. Chiudono la top-ten Berthon, Lester e un ottimo Engineer. Josh Hill ha chiuso in tredicesima posizione dopo un testacoda mentre Suranovich è stato autore di due uscite di pista. Primo ritiro per Michela Cerruti, ferma ai box con la vettura danneggiata dopo un contatto. Ritiro anche per Serrales mentre Moh non ha preso il via.

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Nick Cassidy Giles Motorsport 15 GIRI
2 Damon Leitch Victory Motor Racing + 2″213
3 Raffaele Marciello M2 Competition + 4″728
4 Jordan King M2 Competition + 13″256
5 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport + 15″569
6 Lucas Auer Giles Motorsport + 16″817
7 Bruno Bonifacio Giles Motorsport + 19″426
8 Nathanel Berthon M2 Competition + 23″441
9 Jono Lester ETEC Motorsport + 23″951
10 Shabaan Engineer ETEC Motorsport + 26″421
11 Tanart Sathienthirakul M2 Competition + 30″866
12 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing + 31″111
13 Josh Hill ETEC Motorsport + 31″622
14 Chris Vlok Victory Motor Racing + 57″877
15 Victor Sendin ETEC Motorsport + 1 giro
16 Michela Cerruti Victory Motor Racing + 1 giro
17 Sheban Siddiqi M2 Competition + 3 giri
Non classificato
Felix Serralles Giles Motorsport
Non partito
Melvin Moh ETEC Motorsport

GARA 3 – L’ultima gara del week-end ha visto il ritorno alla vittoria di Van Asseldonk, ancora a secco di podi nel corso del week-end. L’alfiere del Giles Motorsport ha conquistato la vetta sin dal via, quando ha sfruttato lo scatto poco felice del poleman Hill per prendere il comando. L’olandese non ha avuto problemi a dettare il ritmo per tutti i 20 giri previsti, tagliando il traguardo davanti all’inglese. Sul terzo gradino del podio è salito un altro pilota britannico, il vincitore di gara 1 Jordan King, fresco di accordo con il team Manor MP per disputare la Formula Renault Eurocup e il NEC. Medaglia di legno per il portoricano Serrales che, dopo i problemi meccanici riscontrati in gara 2, è tornato a battagliare per le prime posizioni. Dietro di lui ha concluso Lucas Auer, in ripresa rispetto ai giorni scorsi ma ancora lontano dai primi. Nathanel Berthon, sesto, è stato il migliore tra i piloti del M2 Competition, seguito dal brasiliano Bonifacio. A chiudere la top-ten troviamo il trio di neozelandesi formato da Cassidy, Lester e Leitch. Tanta sfortuna per Raffaele Marciello, afflitto dai soliti problemi d’assetto e da un treno di pneumatici difettoso. Una foratura lo ha costretto a perdere parecchio tempo ai box. Michela Cerruti, autrice di un testacoda, ha concluso in diciassettesima piazza.

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport 20 giri
2 Josh Hill ETEC Motorsport + 2″435
3 Jordan King M2 Competition + 4″271
4 Felix Serralles Giles Motorsport + 8″623
5 Lucas Auer Giles Motorsport + 9″847
6 Nathanel Berthon M2 Competition + 10″669
7 Bruno Bonifacio Giles Motorsport + 11″507
8 Nick Cassidy Giles Motorsport + 12″069
9 Jono Lester ETEC Motorsport + 12″948
10 Damon Leitch Victory Motor Racing + 19″382
11 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing + 23″058
12 Shabaan Engineer ETEC Motorsport + 28″674
13 Victor Sendin ETEC Motorsport + 29″059
14 Tanart Sathienthirakul M2 Competition + 46″312
15 Chris Vlok Victory Motor Racing + 57″529
16 Melvin Moh ETEC Motorsport + 1’01″466
17 Michela Cerruti Victory Motor Racing + 1’04″160
18 Raffaele Marciello M2 Competition + 5 giri
Non classificato
Sheban Siddiqi M2 Competition

CLASSIFICA – 1) Cassidy, 546 punti; 2) Leitch, 517; 3) Hill, 424; 4) Van Asseldonk, 423; 5) Serralles, 385; 6) King, 369; 7) Berthon, 341; 8) Lester, 339; 9) Suranovich, 319; 10) Bonifacio, 315; 11) Marciello, 297; 12) Sendin, 286; 13) Auer, 251; 14) Engineer, 240; 15) Cerruti, 216.

TRS – Timaru, gara 2-3: Dominio neozelandese con Cassidy e Leitch

a cura di Silvano Taormina

Dominio assoluto dei piloti locali nelle due gare della domenica della Toyota Racing Series a Timaru. Nick Cassidy, vincitore della prima manche del sabato, ha ottenuto la vittoria in gara 2, valevole per il prestigioso Timaru Herald Trophy. Nell’ultima gara del week-end, andata in scena quando in Italia era notte fonda, è risuonato nuovamente l’inno neozelandese grazie a Damon Leitch. Il pilota del team Victory Motor Racing, alla sua seconda stagione nella serie, ha conquistato il suo primo successo. Il dominio dei kiwi è stato completato dal doppio quarto posto ottenuto da Lester. Scopriamo nel dettaglio come sono andate le due gare.

GARA 2 – Al via la pista è viscida a causa di acquazzone abbattutosi pochi minuti prima così tutti i piloti, con l’eccezione di Berthon, decidono di partire con le gomme rain. Il poleman Van Asseldonk mantiene la leadership davanti al compagno di squadra Bonifacio, scattato accanto a lui in prima fila. Alle loro spalle Cassidy beffa Leitch e si porta in terza posizione. Marciello occupa la nona posizione ma dopo due giri viene centrato da Auer e si ritrova in fondo al gruppo. La pista si asciuga progressivamente così Cassidy decide di farsi sotto e superare Bonifacio, portandosi in seconda posizione. Poco dopo sopravanzerà anche il leader Van Asseldonk, in evidente difficoltà. Nel frattempo Marciello prova a recuperare delle posizioni. A pochi giri dalla fine sia Van Asseldonk che Bonifacio commettono degli errori ed escono di pista, lasciando il via libera a Cassidy per conquistare la seconda vittoria del week-end. Il neozelandese taglierà per primo il traguardo davanti all’ottimo Serrales e King, con Lester e Leitch a completare la top-five. Decima posizione finale per Marciello mentre la Cerruti conclude in quindicesima posizione.

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Nick Cassidy Giles Motorsport 20 giri
2 Felix Serralles Giles Motorsport +4″453
3 Jordan King M2 Competition +7″793
4 Jono Lester ETEC Motorsport +8″621
5 Damon Leitch Victory Motor Racing +8″784
6 Lucas Auer Giles Motorsport +12″375
7 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing +20″420
8 Josh Hill ETEC Motorsport +20″426
9 Victor Sendin ETEC Motorsport +30″320
10 Raffaele Marciello M2 Competition +30″756
11 Melvin Moh ETEC Motorsport +31″249
12 Bruno Bonifacio Giles Motorsport +31″842
13 Shabaan Engineer ETEC Motorsport +37″418
14 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport +59″645
15 Michela Cerruti Victory Motor Racing +59″772
16 Nathanel Berthon M2 Competition + 1 giro
17 Sheban Siddiqi M2 Competition +1 giro
Non classificati
Tanart Sathienthirakul M2 Competition
Chris Vlok Victory Motor Racing

GARA 3 – L’ultima gara del week-end ha registrato il primo successo di Damon Leitch. Il pilota di Invercangill ha conquistato la leadership sin dal via quando, scattato dalla pole-position grazie all’inversione delle prime sei posizioni di gara 2, si è portato subito in testa davanti al compagno Suranovich e a Cassidy. La gara ha avuto un andamento piuttosto monotono e i tre hanno tagliato il traguardo nello stesso ordine. Quarto posto per Jono Lester, ancora una volta giù dal podio. Segnali positivi da parte di Marciello che, oltre ad aver conquistato un ottimo quinto posto, ha fatto registrare anche il giro più veloce. Alle sue spalle ha concluso Jordan King, altro alfiere del team M2 Competition, precedendo l’ottimo Moh, i francesi Berthon e Sendin e infine Serrales.

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Damon Leitch Victory Motor Racing 12 giri
2 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing +3″657
3 Nick Cassidy Giles Motorsport +4″167
4 Jono Lester ETEC Motorsport +7″050
5 Raffaele Marciello M2 Competition +7″715
6 Jordan King M2 Competition +9″582
7 Melvin Moh ETEC Motorsport +10″803
8 Nathanel Berthon M2 Competition +11″137
9 Victor Sendin ETEC Motorsport +14″790
10 Felix Serralles Giles Motorsport +14″790
11 Bruno Bonifacio Giles Motorsport +15″126
12 Chris Vlok Victory Motor Racing +19″027
13 Tanart Sathienthirakul M2 Competition +24″821
14 Lucas Auer Giles Motorsport +30″230
15 Michela Cerruti Victory Motor Racing +31″289
16 Shabaan Engineer ETEC Motorsport +31″289
17 Sheban Siddiqi M2 Competition +38″125
18 Josh Hill ETEC Motorsport +41″428
19 Hannes van Asseldonk* Giles Motorsport
* 50 secondi di penalità

 

TRS – Timaru, gara 1: Prima vittoria stagionale per Cassidy, Leitch e Hill completano il podio

a cura di Silvano Taormina

Nick Cassidy ha vinto la prima gara del week-end di Timaru, secondo appuntamento stagionale della Toyota Racing Series. A favorire il successo del neozelandese del Giles Motorsport sono stati involontariamente i compagni di squadra Van Asseldonk e Bonifacio. L’olandese aveva segnato la pole nelle qualifiche del sabato mattina ma al via è scattato lentamente facendosi sfilare proprio da Cassidy, Leitch, Hill e Serrales. Il brasiliano invece, anch’egli in prima fila, è rimasto fermo sullo schieramento causando l’ingresso della safety-car. Raffaele Marciello, scattato dalla decima posizione, ha dovuto rallentare per evitare la vettura di Bonifacio e si è ritrovato dodicesimo.

Al restart Cassidy si è ritrovato in testa davanti a Leitch e Hill e, su un circuito dove è quasi impossibile sorpassare, le posizioni sono rimaste invariate fino alla bandiera a scacchi. Serrales, quarto, è riuscito a contenere gli attacchi di Van Asseldonk che a sua volta ha dovuto controllare Auer. Ci si aspettava qualcosa di più da King che, dopo il miglior tempo nelle libere del venerdì, non è riuscito ad andare oltre la settima posizione finale davanti a Lester e Berthon. Marciello è stato abile a recuperare un paio di posizioni e così ha chiuso la top-ten. Diciassettesima posizione per Michela Cerruti, non proprio a suo agio su questo tipo di tracciato.

L’ordine d’arrivo di gara 1:

 

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Nick Cassidy Giles Motorsport 12 giri
2 Damon Leitch Victory Motor Racing +0″435
3 Josh Hill ETEC Motorsport +0″821
4 Felix Serralles Giles Motorsport +2″390
5 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport +3″036
6 Lucas Auer Giles Motorsport +3″496
7 Jordan King M2 Competition +3″496
8 Jono Lester ETEC Motorsport +6″327
9 Nathanel Berthon M2 Competition +6″797
10 Raffaele Marciello M2 Competition +7″074
11 Shabaan Engineer ETEC Motorsport +8″328
12 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing +9″211
13 Victor Sendin ETEC Motorsport +14″240
14 Melvin Moh ETEC Motorsport +15″205
15 Tanart Sathienthirakul M2 Competition +15″839
16 Chris Vlok Victory Motor Racing +21″537
17 Michela Cerruti Victory Motor Racing +22″607
18 Sheban Siddiqi M2 Competition +28″553
Bruno Bonifacio Giles Motorsport DNF

TRS – Timaru, test: Cassidy guida la tripletta del Giles Motorsport, ottimo quarta posizione per Marciello

a cura di Silvano Taormina

Il piccolo circuito di Timaru, nella regione neozelandese del Canterbury, ha ospitato le prime sessioni di test del secondo appuntamento stagionale della Toyota Racing Series. Tre i turni di prove libere andati in scena, ciascuno da 30 minuti. Ancora una volta è il Giles Motorsport a dominare la scena. Nella prime due sessioni il miglior tempo lo ha ottenuto Nick Cassidy mentre nella terza il più veloce è risultato Lucas Auer.

Nella classifica combinata dei tempi delle tre sessioni emerge che il miglior crono in assoluto è quello di Cassidy, ottenuto nella prima sessione, seguito da Van Asseldonk, fermo a due decimi, e Auer. Il migliore degli altri è stato il nostro Marciello, in crescita con la vettura del team M2 Competition. Il casertano si è fermato a tre decimi dal leader. Chiude la top-five il leader del campionato Damon Leitch.

A seguire troviamo Bonifacio, sempre a ridosso dei leader, e i compagni di squadra King e Berthon. Josh Hill, vincitore di gara 1 a Teretonga, non è riuscito ad andare oltre il nono posto finale mostrando qualche affanno rispetto al week-end precedente. A chiudere la top-ten troviamo ancora una volta Shabaan Engineer. Michela Cerruti ha sfruttato la giornata per conoscere il tracciato e non è riuscita ad andare oltre il diciottesimo posto finale.

 

POS. PILOTA TEAM TIME
1 Nick Cassidy Giles Motorsport 58.414
2 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport 58.604
3 Lucas Auer Giles Motorsport 58.713
4 Raffaele Marciello M2 Competition 58.744
5 Damon Leitch Victory Motor Racing 58.828
6 Bruno Bonifacio Giles Motorsport 58.865
7 Jordan King M2 Competition 58.877
8 Nathanel Berthon M2 Competition 59.031
9 Josh Hill ETEC Motorsport 59.084
10 Shabaan Engineer ETEC Motorsport 59.346
11 Jono Lester ETEC Motorsport 59.395
12 Felix Serralles Giles Motorsport 59.471
13 Victor Sendin ETEC Motorsport 59.570
14 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing 59.636
15 Chris Vlok Victory Motor Racing 59.764
16 Melvin Moh ETEC Motorsport 59.640
17 Tanart Sathienthirakul M2 Competition 1.00.827
18 Michela Cerruti Victory Motor Racing 1.01.124
19 Sheban Siddiqi M2 Competition 1.02.167

TRS – Teretonga, gara 3: Dal caos emerge di nuovo Van Asseldonk, Marciello out mentre era in testa

a cura di Silvano Taormina

Non poteva che concludersi in un modo così rocambolesco il week-end inaugurale della Toyota Racing Series. Dopo l’interruzione anticipata di gara 2, anche la terza corsa sul tracciato del Southland ha visto risolvere il proprio epilogo in pochissimo tempo. Solo cinque i giri percorsi dai piloti di cui quattro dietro la safety-car. A vincere è stato ancora una volta Van Asseldonk, anche se sul suo successo permangono alcuni dubbi. Quando la safety-car è tornata ai box l’olandese si trovava in testa ma ha subito commesso un errore che ha spalancato la strada a Cassidy. Nel corso dello stesso giro la direzione gara ha esposto la bandiera rossa considerando valida la classifica del giro precedente e decretando la vittoria del pilota del Giles Motorsport.

Il successo di Van Asseldonk è stato favorito anche dal contatto tra Marciello e Engineer. L’indiano era scattato dalla pole grazie all’inversione delle prime sei posizioni di gara due ma il ticinese è stato abile a portarsi subito al comando. Dopo poche curve Engineer è piombato su Marciello causando il ritiro per entrambi. Tanta rabbia e delusione per l’alfiere del Ferrari Driver Academy.

Sul podio è salito anche Damon Leitch, ancora una volta molto concreto nella gestione di gara. Il neozelandese ha preceduto gli ottimi Serrales e Sendin, le vere soprese del week-end. Poco da fare per Michela Cerruti, scattata nelle retrovie e rimasta a centro gruppo dopo l’ingresso della safety-car.

L’ordine d’arrivo di gara 3:

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport 5 giri
2 Nick Cassidy Giles Motorsport +0.435
3 Damon Leitch Victory Motor Racing +1.377
4 Felix Serralles Giles Motorsport +1.942
5 Victor Sendin ETEC Motorsport +3.291
6 Josh Hill ETEC Motorsport +4.155
7 Bruno Bonifacio Giles Motorsport +7.386
8 Nathanel Berthon M2 Competition +7.514
9 Chris Vlok Victory Motor Racing +7.918
10 Jordan King M2 Competition +8.287
11 Jono Lester ETEC Motorsport +8.886
12 Tanart Sathienthirakul M2 Competition +9.457
13 Michela Cerruti Victory Motor Racing +10.621
14 Lucas Auer Giles Motorsport +13.299
15 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing +14.844
16 Sheban Siddiqi M2 Competition +14.908
17 Melvin Moh ETEC Motorsport +35.720
Non classificati
Shabaan Engineer ETEC Motorsport
Raffaele Marciello M2 Competition

TRS – Teretonga, gara 1: Josh Hill vince una gara rocambolesca davanti a Leitch e Lester, sfortuna per Marciello

a cura di Silvano Taormina

Josh Hill si è aggiudicato la vittoria nella prima gara del week-end di Teretonga, sede della prova inaugurale della Toyota Racing Series 2012. Il pilota del team ETEC Motorsport è stato bravo ad approfittare degli errori altrui in una gara caratterizzata da colpi di scena, meteo instabile e safety-car. Al via uno scroscio di pioggia bagna leggermente la pista e il primo a farne le spese è il poleman Lucas Auer che in mattinata aveva ottenuto il miglior tempo in qualifica davanti a Jordan King e al nostro Raffaele Marciello. L’austriaco del Giles Motorsport ha commesso un errore nella lunga piega a sinistra che segue il traguardo e, una volta intraversato, è stato colpito violentemente da Marciello. Entrambi sono stati costretti al ritiro.

La direzione gara manda in pista la safety-car per permette ai commissari di mettere in sicurezza la pista. Al restart Hill si ritrova al comando dopo essere scattato dalla quarta posizione, seguito da Van Asseldonk e Jordan. Questi ultimi danno spettacolo lottando corpo a corpo ma poco dopo entrano in contatto e sono costretti al ritiro. Entra di nuovo in pista la vettura di sicurezza ma nel giro di qualche minuto viene esposta la bandiera rossa in quanto gli steward sono impossibilitati a rimuovere le due monoposto incidentate. Lo stop forzato della gara decreta la vittoria di Josh Hill, al suo primo successo nella serie. Completano il podio i due piloti di casa Damon Leitch e Jono Lester, anch’essi abili a sfruttare le sfortune altrui. Ottima prova da parte di Nathanel Berthon, atterrato in nuova Zelanda soltanto ieri e già capace di mettere in mostra le proprie doti velocistiche con una gran rimonta dalla sedicesima posizione. Chiude la top-five il russo Suranovich. Ci sia aspettava qualcosa di più da Felix Serrales, solamente sesto al traguardo davanti all’ottimo Victor Sendin. Dietro di loro Cassidy, decisamente sottotono dopo le buone prestazioni messe in mostra nelle libere, e Bonifacio. Michela Cerruti ha coronato il suo esordio in monoposto con un ottimo decimo posto finale .

I piloti torneranno in pista domani per disputare le altre due gare del week-end. La griglia di gara due è stata decretata seguendo l’ordine del secondo miglior tempo ottenuto da ogni pilota in qualifica. A scattare dalla pole sarà ancora un volta Lucas Auer davanti ai due britannici Jordan King e Josh Hill.

L’ordine d’arrivo di gara 1:

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Josh Hill ETEC Motorsport 15 giri
2 Damon Leitch Victory Motor Racing +0.861
3 Jono Lester ETEC Motorsport +1.895
4 Nathanel Berthon M2 Competition +2.949
5 Dmitry Suranovich Victory Motor Racing +3.735
6 Felix Serralles Giles Motorsport +4.553
7 Victor Sendin ETEC Motorsport +5.168
8 Nick Cassidy Giles Motorsport +6.232
9 Bruno Bonifacio Giles Motorsport +6.823
10 Michela Cerruti Victory Motor Racing +7.188
11 Shabaan Engineer ETEC Motorsport +8.881
12 Chris Vlok Victory Motor Racing +10.102
13 Tanart Sathienthirakul M2 Competition +11.025
14 Sheban Siddiqi M2 Competition +12.533
Non classificato
Lucas Auer Giles Motorsport
Raffaele Marciello M2 Competition
Jordan King M2 Competition
Hannes van Asseldonk Giles Motorsport
Melvin Moh ETEC Motorsport

TRS – Teretonga, test: Van Asseldonk detta legge sin dall’inizio, buone performance per Raffaele Marciello

a cura di Silvano Taormina

Con le prime sei sessioni di test sul circuito di Teretonga si è aperta ufficialmente la stagione 2012 della Toyota Racing Series. I primi tre turni da sessanta minuti si sono svolti nella giornata di mercoledì e hanno visto scendere in pista prevalentemente i debuttanti. Il miglior tempo è stato ottenuto dall’olandese Hannes Van Asseldonk, portacolori del team Giles Motorsport, che ha preceduto di 0.4s i compagni di team Felix Serrales e Lucas Aurer. Alle loro spalle si sono piazzati Josh Hill e il locale Damon Leitch, tra i pochi ad aver già girato sul piccolo tracciato del Southland. Ottima sesta prestazione per il nostro Raffaele Marciello, alla prima presa di contatto con la serie kiwi. Il giovane alfiere del Ferrari Driver Academy ha sfruttato i test per accumulare esperienza al volante della Tatuus e a fine giornata si è piazzato davanti al team-mate Jordan King. Chiudono la top-ten altri due ex-Formula Abarth, ovvero il brasiliano Bruno Bonifacio e l’ucraino Dmitry Suranovich. Più indietro Michela Cerruti, la ragazza romana che ha accresciuto la propria esperienza al volante di una monoposto dopo la soddisfacente stagione nella Superstar Series.

Le altre tre sessioni di test, questa volta da trenta minuti ciascuna, si sono svolte giovedì quando in Italia era ancora notte. In questa occasione sono scesi in pista tutti i protagonisti della serie ad eccezione del campione in carica Mitch Evans, impegnato in alcune attività promozionali ad Hampton Downs, e il francese Nathanel Berthon, ancora in volo dall’Europa. Le prove sono state caratterizzate da condizioni climatiche instabili che hanno concesso ai piloti di provare anche le coperture da bagnato. A svettare è stato ancora una volta Hannes Van Asseldonk, incappato in un testacoda a metà sessione. Alle spalle dell’olandese si è piazzato l’austriaco Auer che ha confermato le buone performance mostrate il giorno precedente. Top-three anche per il neozelandese Damon Leitch che ha preceduto Serrales, Hill e King. Raffaele Marciello ha concluso in settima posizione pur mantenendosi sempre tra i primi cinque. Il casertano ha aumentato il proprio feeling con la vettura in vista delle prime sessioni ufficiali. Ancora un’ottima prestazione da parte di Bruno Bonifacio, ottavo assoluto, che ha preceduto il sorprendente Victor Sendin, al debutto assoluto in monoposto. Ancora in top-ten Dmitry Suranovich. Quattordicesima posizione per Michela Cerruti che ha accumulato kilometri su kilometri con la vettura del Victory Motor Racing.

I tempi cronometrati di mercoledì:

NUM. PILOTA TEAM DIST.
1 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport 53″983
2 Felix Serralles Giles Motorsport +0.436
3 Lucas Auer Giles Motorsport +0.488
4 Josh Hill ETEC Motorsport +0.585
5 Damon Leitch Victor Motor Racing +0.773
6 Raffaele Marciello M2 Competition +0.800
7 Jordan King M2 Competition +1.213
8 Bruno Bonifacio Giles Motorsport +1.284
9 Dmitry Suranovich Victor Motor Racing +1.408
10 Shabaan Engineer ETEC Motorsport +1.430
11 Victor Sendin ETEC Motorsport +1.534
12 Michela Cerruti Victor Motor Racing +2.193
13 Tanart Sathienthirakul M2 Competition +2.355
14 Sheban Siddiqi M2 Competition +3.595

I tempi cronometrati di giovedì:

NUM. PILOTA TEAM TIME
1 Hannes van Asseldonk Giles Motorsport 54”476
2 Lucas Auer Giles Motorsport 54”847
3 Damon Leitch Victor Motor Racing 55”024
4 Felix Serralles Giles Motorsport 55”037
5 Josh Hill ETEC Motorsport 55”293
6 Jordan King M2 Competition 55”314
7 Raffaele Marciello M2 Competition 55”373
8 Bruno Bonifacio Giles Motorsport 55”496
9 Victor Sendin ETEC Motorsport 55”478
10 Dmitry Suranovich Victor Motor Racing 55”538
11 Nick Cassidy Giles Motorsport 55”614
12 Shabaan Engineer ETEC Motorsport 55”714
13 Jono Lester ETEC Motorsport 55”759
14 Michela Cerruti Victor Motor Racing 56”552
15 Tanart Sathienthirakul M2 Competition 55”596
16 Chris Vlok Victor Motor Racing 56”659
17 Melvin Moh ETEC Motorsport 57”271
18 Sheban Siddiqi M2 Competition 57”569