Tag: Test

F1- Test di Silverstone, Day 1: Massa conclude in testa la prima giornata

 

Si è conclusa la prima giornata di test collettivi svoltasi sul circuito di Silverstone in cui i vari team hanno potuto testare molte delle  loro novità.

Ad ottenere il miglior crono della giornata è stato il pilota della Williams, Felipe Massa, con un crono di 1:35.242 fatto segnare in mattinata su gomme medie e completando 42 giri.

Alle spalle del paulista si è piazzato l’australiano della Red Bull, Daniel Ricciardo, il quale agguanta il secondo posto nelle fasi conclusive delle prove segnando un tempo di 1:35.248 e ben 71 giri.

Terzo posto invece per la Mercedes AMG di Nico Rosberg, il quale segna  un tempo di 1:35.573 e 89 giri seguito al quarto posto dal primo motorizzato Ferrari, Adrian Sutil con la  Sauber.

Ottimo quinto tempo per il francese della Marussia, Jules Bianchi, che si è dimostrato il pilota più attivo della sessione con ben 108 tornate.  Il francese prenderà in questi test il posto di Kimi Raikkonnen, reduce del brutto incidente di domenica.

Per quanto riguarda la Ferrari, in questa prima giornata la F14-T è stata affidata al collaudatore spagnolo Pedro de la Rosa, il quale conclude decimo con un tempo di 1:37.988 e con 49 giri davanti alla Caterham dell’esordiente inglese Will Stevens.

Tra le tante novità testate dai vari team balzano agli occhi i mozzi soffiati portati da Ferrari e Red Bull, un nuovo monkey seat della Mercedes AMG  ed il nuovo cofano motore della Force India più snello e dotato di una grossa pinna e il musetto con i piloni di sostegno più arretrati.

 

Classifica dei tempi:

1 Felipe Massa : Williams – 1:35.242 – 42 giri

2 Daniel Ricciardo : Red Bull – 1:35.248 – 71 giri

3 Nico Rosberg : Mercedes AMG – 1:35.573 – 89 giri

4 Adrian Sutil : Sauber – 1:35.674 – 73 giri

5 Jules Bianchi : Marussia – 1:36.148 – 108 giri

6 Stoffel Vandoorne : McLaren Mercedes – 1:36.462 – 71 giri

7 Sergio Perez – Force India : 1:36.583 – 79 giri

8 Jean- Eric Vergne : Toro Rosso – 1:36.688 – 28 giri

9 Pastor Maldonaodo : Lotus – 1:37.131 – 97 giri

10 Pedro de la Rosa : Ferrari – 1:37.988 – 49 giri

11 Will Stevens : Caterham – 1:40.627 -95

 

Bartolomeo De Stefano

F1 – Test di Barcellona, Day2: Pastor Maldonado chiude i test al comando

Oggi si sono conclusi i due giorni di test disputatosi sul circuito catalano di Barcellona.

Ad avere l’onore di chiudere la sessione in testa è stato Pastor Maldonado sulla sua Lotus, che incredibilmente,senza nessun problema è riuscito a compiere ben 102 giri e realizzando un crono di 1:24.871 con gomme supersoft

Alle sue spalle si piazza con la Mercedes AMG, Nico Rosberg. Anche egli macina moltissimi chilometri, infatti il pilota tedesco realizza ben 102 tornate con un tempo di 1:25.805

Interessante è stata la giornata di prove del team tedesco, il quale dopo tante novità provate nella sessione di ieri, in mattinata la Mercedes ha provato il “famoso” scarico “megaphone”, atto a migliorare il sound dei nuovi motori V6 turbo. Mentre nella sessione pomeridiana la casa di Stoccarda si è focalizzata sul suo programma di sviluppo.

In terza posizione troviamo Kimi Raikkonen con la usa Ferrari, il quale dopo la pessima giornata di ieri il finlandese riesce a compiere 93 giri ed un tempo di 1:26.480.

Ancora problemi sulla Red Bull di Sebastian Vettel. Il quattro volte campione del mondo per quasi l’intera sessione mattutina non è potuto scendere in pista a causa di alcune noie al cambio.

Ma nonostante tutto, il pilota tedesco nel pomeriggio riesce a mettersi al volante della sua Rb 10 ed effettua 72 giri concludendo in settima posizione.

Giornata più che soddisfacente per Susie Wolff, la quale con la sua Williams riesce a concludere i test in quinta posizione con 55 giri all’attivo.

Debutto in McLaren Mercedes per il pilota belga Stoffel Vandoorne, che completa 135 giri portando a termine il programma di sviluppo richiesto dalla Pirelli, in quanto il team di Woking  per oggi,  era a piena disposizione del costruttore di pneumatici italiano.

Salta l’ultima giornata di test la Caterham, la quale per i gravi danni riportati ieri da Kamui Kobayashi il team anglo-malese ha deciso di ritornare in factory e prepararsi per il prossimo Gran Premio di Monaco.

 

Classifica tempi:

1 Pastor Maldonado – Lotus:  1:24.871 – 102 giri

2 Nico Rosberg – Mercedes AMG: 1:25.805 – 102 giri

3 Kimi Raikkonen – Ferrari: 1:26.480 – 93 giri

4 Esteban Gutierrez – Sauber: 1:26.972 – 84 giri

5 Susie Wolff – Williams: 1:27.280 – 55 giri

6 Jules Bianchi – Marussia: 1:27.718 – 55 giri

7 Sebastian Vettel – Red Bull: 1:27.973 – 72 giri

8 Daniel Juncadella – Force India:  1:28.278 91 giri

9 Stoffel Vandoorne – McLaren Mercedes: 1:28.441 – 135 giri

10 Daniil Kvyat – Toro Rosso: 1:28.910 – 21 giri

 

Bartolomeo De Stefano

 

 

 

F1 – Bahrain Test Giorno 1: Rosberg precede Hülkenberg ed Alonso, Chilton (6°) porta la Marussia davanti alla Red Bull

BahrainTest1_Rosberg

Dopo la gara del Bahrain i team sono rimasti sul circuito del Sakhir per svolgere due giornate di test, oggi e domani, per provare nuovi aggiornamenti e fare diverse prove di set-up per capire al meglio le nuove vetture.

In pista oggi ci sono Rosberg (Mercedes), Alonso(Ferrari), Magnussen(McLaren), Hülkenberg(Force India), Bottas(Williams), Ricciardo(Red Bull), Kvyat(Toro Rosso), Frijns(Caterham), Sirotkin(Sauber), Chilton(Marussia), Maldonado(Lotus).

Nico Rosberg si prende immedatiamente la leadership con il tempo di 1:36.171 seguito da Magnussen(1:37.088), Bottas(1:37.305) ed Alonso(1:38,202), lo spagnolo della Ferrari dopo aver realizzato il tempo si ferma alla curva 2 causando la prima bandiera rossa.

L’asturiano precede in classifica Hülkenberg(1:39.281), Ricciardo(1:39.683), Frijns(1:40.027), Kvyat(1:40.452), Sirotkin(1:40.520), Chilton(1:41.627) mentre Maldonado ha completato solo 3 giri lanciati senza realizzare nessun tempo.

Un problema idraulico alla Marussia causa la seconda bandiera rossa, ma il team risolve velocemente il guasto e rimanda in pista Chilton, l’inglese sarà uno dei protagonisti di questa prima giornata di test.

Poco prima della pausa pranzo Nico Hülkenberg ottiene la seconda posizione realizzando un 1:36.371 che lo porta a 2 decimi esatti da Rosberg; Alonso si migliora portandosi a 70 centesimi da Bottas(1:37.375), mentre Maldonado realizza il primo tempo cronometrato in 1:40.183 mettendosi alle spalle solo Kvyat(1:40.452) e Chilton(1:41.547).

Situazione dopo la bandiera a scacchi che segna la fine della sessione mattutina è la seguente: Rosberg(1:36.171), Hülkenberg(1:36.371), Magnussen(1:37.088), Bottas(1:37.305), Alonso(1:37.375), Ricciardo(1:38.816), Sirotkin(1:39.435), Frijns(1:40.027), Maldonado(1:40.183), Kvyat(1:40.452, Chilton(1:41.547).

La Caterham è costretta a rinunciare alla sessione pomeridiana a causa di un problema idraulico mentre Max Chilton scende anche lui sotto il muro del 1:41, ottenendo un 1:40.313 che gli permette di superare Kvyat; migliora anche Magnussen che si porta terzo con il tempo di 1:36.634.

Williams e Lotus finiscono anzitempo la loro giornata di test con Bottas e Maldonado al dialogo con gli ingegneri, il venezuelano fermato per un problema alla power unit replica con filosofia ad un intervista affermando che “per questo esistono i test”; inconveniente anche per Ricciardo che centra in pieno un volatile ed è costretto a rientrare ai box.

Nico Rosberg non contento abbassa ancora la prestazione, 1:35.697 per il tedesco, migliorando anche Hülkenberg(1:36.064) ed Alonso(1:36.626) che nel finale di sessione si porta avanti a Magnussen(1:36.634) di appena 8 millesimi.

Alle spalle del pilota Mclaren troviamo Bottas(1:37.305) e il sorprendete Chilton(1:37.678), l’inglese con la Marussia chiude a 2 secondi dalla Mercedes e precede addirittura la Red Bull(1:38.326 per Ricciardo).

Prestazione eccezionale per la piccola Marussia che da fanalino di coda sta cercando di limare il gap con team molto più ricchi e con staff tecnici di alto livello e, soprattutto di Chilton che ormai si è preso il ruolo da prima guida battendo costantemente il più esperto Bianchi. Chapeau!

Sirotkin con la giornata di test odierna con il team Sauber supera la quota di giri necessari per ottenere la superlicenza di f1 e quindi potrà esser schierato in futuro anche nelle prove libere, il russo chiude ottavo in 1:39.023 e precede Frijns(1:40.027), Maldonado(1:40.183) e Kvyat chiude la classifica in 1:40.542.

Vincenzo Carlesimo

Pos Pilota Team Tempo Giri
1 Nico Rosberg Mercedes 1:35.697 121
2 Nico Hülkenberg Force India 1:36.064 69
3 Fernando Alonso Ferrari 1:36.626 69
4 Kevin Magnussen McLaren 1:36.634 102
5 Valtteri Bottas Williams 1:37.305 28
6 Max Chilton Marussia 1:37.678 60
7 Daniel Ricciardo Red Bull 1:38.326 91
8 Sergey Sirotkin Sauber 1:39.023 76
9 Robin Frijns Caterham 1:40.027 63
10 Pastor Maldonado Lotus 1:40.183 16
11 Daniil Kvyat Toro Rosso 1:40.452 67

F1 – Test invernali Bahrain. Day 4: La Mercedes chiude i test con il miglior tempo

Nel segno della Mercedes di Lewis Hamilton si sono conclusi i test invernali 2014, disputatosi sul tracciato del Bahrain.

L’alfiere delle “Frecce d’Argento” ha segnato, con gomme supersoft, un crono di 1:33.278 riuscendo a completare 69 giri. Prima di scendere in pista, Lewis Hamilton ha dovuto attendere  a causa di un problema riscontrato al cambio, costandogli un  bel po di tempo.

Ancora una volta la Williams conferma la sua ottima forma, infatti dopo il primo tempo nella giornata di ieri, oggi con Valtteri Bottas si piazza al secondo posto con il tempo di 1:33.987 e 108 giri

Alle spalle del pilota finlandese,troviamo Fernando Alonso con la sua Ferrari che effettua il miglior tempo con le supersoft. Non tutto è andato liscio per lo spagnolo, infatti per un problema alla sua F-14T  è stato costretto ad uno stop. Ma nonostante tutto Alonso riesce a compiere 74 giri con il miglior tempo di 1:34.280.

Molti hanno accusato problemi al motore, tra cui la McLaren Mercedes di Jenson Button, la Lotus di Romain Grosjean e la Force India di Nico Hulkenberg.

Se i test non sono iniziati bene non possiamo dire diversamente nella loro conclusione per la Red Bull. Il team anglo-austriaco ancora una volta ha riscontrato dei problemi, nello specifico all’avantreno, costringendo Sebastian Vettel  a concludere il suo programma di sviluppo con molte difficoltà . A fine sessione il tedesco riesce a compiere 77 giri e piazzandosi in nona posizione.

 

Classifica tempi

1 Lewis Hamilton – Mercedes AMG : 1:33.278 – 69 giri

2 Valtteri Bottas – Williams : 1:33.987 – 108 giri

3 Fernando Alosno – Ferrari : 1:34.280 – 74 giri

4 Nico Hulkenberg – Force India : 1:35.577 – 74 giri

5 Jean Eric Vergne – Toro Rosso : 1:35.701 – 74 giri

6 Adrian Sutili – Sauber : 1:36.467 – 91 giri

7 Max Chilton – Marussia : 1:36.835 – 61 giri

8 Esteban Gutierrez – Sauber : 1:37.303 – 86 giri

9 Sebastian Vettel – Red Bull : 1:37.468 – 77 giri

10 Jenson Button – McLaren Mercedes : 1:38.111 – 22 giri

11 Kamui Kobayashi – Caterham : 1:38.391 – 106 giri

12 Romain Grosjean – Lotus : 1:39.302 – 32 giri

 

Bartolomeo De Stefano

 

 

 

F1 – Test invernali Bahrain. Day 1: Force India in testa con Sergio Perez

Oggi si è aperta l’ultima settimana di test in Bahrain e nella prima giornata di prove a concludere in testa ci ha pensato Sergio Perez con la Force India.

Il pilota messicano con la sua VJM07 ha segnato il miglior tempo in  mattinata  pari a 1:35.290, effettuando ben 105 giri.

Alle sua spalle si piazza Valterri Bottas su Williams, il quale con il suo team si è focalizzato su prove aerodinamiche e long run. Il finlandese ferma il cronometro su un tempo di 1:36.184 con 128 giri percorsi nell’intera giornata.

In terza posizione troviamo la Ferrari con Kimi Raikkonen con  54 giri e con il suo miglior  tempo di 1:36.432.

Per la Ferrari è stata una giornata travagliata, in quanto per l’intera mattinata il team di Maranello non ha potuto completare il suo programma perchè condizionato da un problema elettronico, mentre a pochi minuti dalla fine Kimi Raikkonen per un’altra noia tecnica ha dovuto fermare definitivamente la sua F14-T.

Seguono rispettivamente in quarta posizione la Mercedes AMG con Nico Rosberg , il quale ha concentrato il suo programma di lavoro sui long run.

Ancora in difficoltà la Red Bull con il raffreddamento della Power Unit Renault. Il team austriaco ha percorso con Daniel Ricciardo solo 39 giri per poi abbandonare definitivamente la giornata di prove.

Anche la Lotus non può definirsi soddisfatta, in quanto per problemi elettronici non ha consentito a Pastor Maldonado  di portare a termine il suo programma di lavoro.

Chiude in ultima posizione la classifica dei tempi, Kamui Kobayashi con la Caterham.

 

Classifica tempi

1 Sergio Perez – Force India : 1:35. 290 – 105 giri

2 Valterri Bottas – Williasm : 1:36.184 – 128 giri

3 Kimi Raikkonen – Ferrari : 1:36.432 – 54 giri

4 Nico Rosberg – Mercedes AMG : 1:36.624 – 89 giri

5 Adrian Sutil – Sauber : 1:37.700 – 89 giri

6 Kevin Magnussen – McLaren Mercedes : 1:37.825 – 109 giri

7 Daniel Ricciardo – Red Bull : 1:37.908 – 39 giri

8 Max Chilton – Marussia : 1:38.610 – 44 giri

9 Daniil Kvyat – Toro Rosso : 1:39.242 – 56 giri

10 Pastor Maldonado – Lotus : 1:40.599 – 31 giri

11 Kamui Kobayashi – Caterham : 1:42.285 – 19 giri

 

Bartolomeo De Stefano

 

 

F1 – Test invernali Bahrain. Day 4: La Mercedes con Nico Rosberg in testa nell’ultima giornata di test

Nell’ultima giornata di test, la Mercedes si è confermata la più veloce anche con Nico Rosberg il quale stacca un tempo fenomenale  con gomme soft di 1:33.283. Nel sessione pomeridiana il pilota tedesco si è focalizzato su una simulazione di gara, totalizzando 89 giri.

Ancora una volta in seconda posizione troviamo la McLaren Mercedes con Jenson Button. Il team di Woking ha proseguito il suo programma di sviluppo sulla Mp4-29 realizzando 66 giri e un tempo di 1:34.957.

Terzo posto invece per Kimi Raikkonen, autore di un incidente nella fase finale della sessione,il quale danneggia gravemente la sua Ferrari con l’immediata conclusione in anticipo della sua sessione di prove. Ma nonostante tutto il team italiano è riuscito a totalizzare 82 giri con un tempo di 1:36.718.

Ottimo debutto per il terzo pilota della Williams, Felipe Nasr, il quale senza problemi riesce a completare 87 giri e fermando il cronometro su 1:37.569.

Problemi ancora in casa Red Bull. Il team austriaco  non riesce a risolvere i problemi legati alla RB10 e sopratutto alla Power Unit Renault, comportando ritardi nello sviluppo in pista della nuova Red Bull.

Anche gli altri motorizzati Renault non se la sono passata molto bene a causa dei vari problemi della Power Unit e solo la Lotus si è mostrata la più veloce con i motori francesi.

Chiude la classifica dei tempi  Jules Bianchi su Marussia e Adrian Sutili su Sauber, entrambi con 5 giri effettuati e senza tempo cronometrato.

Classifica tempi

1 Nico Rosberg – Mercedes AMG : 1:33.283 – 89 giri

2 Jenson Button – McLaren Mercedes : 1:34.957 – 66 giri

3 Kimi Raikkonen – Ferrari : 1:36.718 – 82 giri

4 Felipe Nasr – Williams : 1:37.569 – 87 giri

5 Pastor Maldonado – Lotus : 1:38.707 – 59 giri

6 Sergio Perez – Force India : 1:39.258 – 19 giri

7 Daniel Ricciardo – Red Bull : 1: 39.837 – 15 giri

8 Jean Eric Vergne – Toro Rosso : 1:40.472 – 19 giri

9 Kamui Kobayashi – Caterham : 1:43.027 – 17 giri

10 Marcus Ericsson – Caterham : 1:45.094 – 4 giri

11 Jules Bianchi – Marussia : no time – 5 giri

12 Adrian Sutil – Sauber : no time – 5 giri

 

Bartolomeo De Stefano

F1 – Test invernali Bahrain. Day 2: McLaren Mercedes chiude in testa con Kevin Magnussen

Nella seconda giornata di test disputatasi a Sakhir, a chiudere in testa è stato il danese della McLaren Mercedes, Kevin Magnussen che dopo alcuni problemi di telemetria avuti nella mattinata,  è riuscito a scendere in pista e con gomme super soft ha segnato i miglior crono di 1:34.910 e 46 giri.

Alle spalle di Magnussen si piazza il tedesco della Force India, Nico Hulkenberg, con il tempo di 1:36.445 e 59 giri precedendo di 71 millesimi la Ferrari di Fernando Alonso che chiude la sessione dopo un intensa giornata di lavoro sulla F14-T  con il tempo di 1: 36.516 e ben 91 tornate.

Giornata non del tutto tranquilla in casa Mercedes. La scuderia tedesca ha subito per un paio di volte degli stop a causa di alcuni problemi tecnici.

Ma nonostante tutto i tedeschi sono riusciti a far compiere a Nico Rosberg  ben 85 giri, mostrando ottime prestazioni  e concludendo quinto.

Grande lavoro in casa Williams , la quale ha coperto ben 116 giri con Valtteri Bottas recuperando il tempo perso nella giornata di ieri a causa di noie al sistema di alimentazione.

La Red Bull si può ritenere soddisfatta di questa giornata di test. Infatti, il team austrico non  riscontrando grandi problemi, è riuscito a macinare chilometri sul tracciato del Bahrain.

 

Classifica tempi

1 Kevin Magnussen – McLaren Mercedes : 1:34.910 – 46 giri

2 Nico Hulkenberg – Force India : 1:36.445 – 59 giri

3 Fernando Alonso – Ferrari : 1:36.516 – 91 giri

4 Nico Rosberg – Mercedes AMG : 1:36.965 – 85 giri

5 Valtteri Bottas – Williams : 1:37.328 – 116 giri

6 Kamui Kobayashi – Caterham : 1:39.855 – 66 giri

7 Sebastian Vettel – Red Bull : 1:40.340 – 59 giri

8 Jean Eric Vergne – Toro Rosso : 1:40.609 – 58 giri

9 Esteban Gutierrez – Sauber : 1:40.717 – 55 giri

10 Romain Grosjean – Lotus : 1:41.670 – 18 giri

11 Max Chilton – Marussia : 1:42.511 – 17 giri

 

Bartolomeo De Stefano

F1 – Lotus: Niente primo test a Jerez per la Lotus

La Lotus a poco più di tre settimane dal primo test invernale che si terrà a Jerez de la Frontera, ha fatto sapere che non sarà presente.

Il motivo di tale decisione è dovuta a causa di alcuni ritardi sulla E22 e per  non correre rischi hanno ben pensato di saltare il primo test ufficiale 2014.

A dare la notizia è stato il Direttore Tecnico, Nick Chester, il quale annuncia anche che sulla nuova monoposto è stato recuperato del tutto il carico aerodinamico avuto con la E21:

“Il nostro programma di sviluppo sulla E22 è in corso da oltre due anni e non vediamo l’ora di iniziare la nuova sfida per la prossima stagione. Dal nostro punto di vista, il quadro complessivo è positivo. Detto questo, non sappiamo come stanno lavorando le altre squadre. Questo è il primo anno con un regolamento totalmente diverso e potenzialmente può succedere di tutto. E’ affascinante per noi ingegneri e spero che sia altrettanto affascinante per i tifosi. Pensiamo di aver sviluppato un’ottima soluzione per la E22.

Ci sono alcuni concetti della E21 che sono validi anche per la E22. Abbiamo fatto ottimi progressi e passato i crash test prima di Natale. Ci rimane solo il musetto per la piena omologazione. Dopo aver visto la monoposto, i nostri partner si sono detti impressionati dal layout e dalle soluzioni tecniche per affrontare questa nuova sfida”.

Alla domanda di quando sarà presentata la nuova monoposto, Nick Chester afferma:

“Abbiamo intenzione di tenerla sotto il velo un po’ di più rispetto ad altri team. Abbiamo deciso che non saremo presenti al test di Jerez e sveleremo la vettura poco prima dei test del Bahrain”.

 

Bartolomeo De Stefano

F1 – Mercedes AMG: Nico Rosberg testerà le nuove Pirelli per la Mercedes

La Mercedes AMG  ha reso ufficiale nella giornata di ieri all’ultimo istante quale pilota parteciperà al test Pirelli in Bahrain.

Il team di Stoccarda ha optato e ritenuto necessario di affidare la propia W04 al suo pilota ufficiale Nico Rosberg che ad un collaudatore, in modo tale che tutte le informazioni necessarie e sufficienti delle PZero 2014 possano essere immediatamente comprese fin da subito da chi effettivamente dovrà contribuire allo sviluppo della futura W05.

All’appuntamento di Sakhir sarà invece assente l’altro alfiere delle”Frecce d’Argento”, Lewis Hamilton, il quale è già impegnato in un intenso allenamento ad alta quota per prepararsi al meglio al prossimo campionato.

Bartolomeo De Stefano