F1 – Istanbul, gara: Vettel, terzo trionfo. Doppietta RedBull, Alonso a podio

0

ISTANBUL 08.05.2011 Come se avesse grattato un gratta e vinci, Sebastian Vettel vince facile come non mai, tornando subito sul gradino più alto del podio, dopo la parentesi cinese che lo ha costretto alle spalle di Hamilton. Qui, invece, altro giro altra corsa, ma stesso risultato: RedBull uber alles, ancora una volta, ancora doppietta. Ciò grazie a Mark Webber, il quale, dopo uno start non certo felicissimo, riesce a risalire e a strappare la seconda piazza ad un cinico Fernando Alonso.

Già, la Ferrari e lo spagnolo. O meglio, lo spagnolo e la Ferrari. Perchè è proprio Alonso l’anima di questa rossa, la costanza che ha permesso di scalzare McLaren e Mercedes nella lotta al podio, dopo una qualifica non certo emozionante. L’altra rossa, quella di Massa, paga la qualifica del sabato e un piccolo errore al box che lascia il brasiliano senza punti, undicesimo davanti la Mercedes di Schumacher.

A proposito, la casa dalla stella a tre punte non è riuscita a tirar fuori le prestazioni necessarie in gara, per confermare quanto di buono messo in mostra nelle giornate precedenti. Schumacher condiziona la propria gara dopo un contatto con Petrov nelle imminenti fasi iniziali, Rosberg naviga soffreddo la superusura delle Pirelli, che lo portano al quinto posto dietro la McLaren di Hamilton.

Il campione del mondo 2008 chiude ai margini del podio una gara sofferta, inficiata da un cambio gomme non perfetto che gli ha fatto perdere tanto, troppo tempo. Non una gara migliore per il compagno Button, il quale dopo aver duellato più e più volte con Lewis, ha pagato l’errata strategia a tre stop, che lo ha portato al sesto posto.

Chiudono in Top Ten Heidfeld, Petrov, Buemi e Kobayshi. Tra tutti si segnala l’immensa prestazione del pilota giapponese partito dalla corsia box, visti i problemi in qualifica. Ma quest’anno basta saper giocare bene le carte al muretto per riuscire in grandi imprese.

E’ stata proprio la strategia, la chiave di questa gara, cosa che ha portato i team ad effettuare ben 81 cambi gomme. Quasi tutte le scuderie hanno così optato sul “piano B”, tradotto volgarmente in una gara con quattro stop. Tanti, forse troppi, ma tali da tirar fuori un numero sconsiderato di sorpassi, complici Kers, ale mobili e un circuito tecnico al punto giusto ove si è rivisto uno spettacolo che mancava da tempo.

Valerio Lo Muzzo

 

Pos  Pilota        Team                       Durata
 1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h30:17.558
 2.  Webber        Red Bull-Renault           +     8.807
 3.  Alonso        Ferrari                    +    10.075
 4.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +    40.232
 5.  Rosberg       Mercedes                   +    47.539
 6.  Button        McLaren-Mercedes           +    59.431
 7.  Heidfeld      Renault                    +  1:00.857
 8.  Petrov        Renault                    +  1:08.168
 9.  Buemi         Toro Rosso-Ferrari         +  1:09.300
10.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:18.000
11.  Massa         Ferrari                    +  1:19.800
12.  Schumacher    Mercedes                   +  1:25.400
13.  Sutil         Force India-Mercedes       +     1 lap
14.  Perez         Sauber-Ferrari             +     1 lap
15.  Barrichello   Williams-Cosworth          +     1 lap
16.  Alguersuari   Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
17.  Maldonado     Williams-Cosworth          +     1 lap
18.  Trulli        Lotus-Renault              +     1 lap
19.  Kovalainen    Lotus-Renault              +    2 laps
20.  D'Ambrosio    Virgin-Cosworth            +    2 laps
21.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    3 laps
22.  Liuzzi        HRT-Cosworth               +    5 laps

Giro Veloce: Webber, 1:29.703

Non classificati/ritirati

Pilota        Team                         Al giro
Di Resta      Force India-Mercedes         45
Glock         Virgin-Cosworth              1

Classifiche iridate:

Piloti:                      Costruttori:             
 1.  Vettel        93        1.  Red Bull-Renault          148
 2.  Hamilton      59        2.  McLaren-Mercedes          105
 3.  Webber        55        3.  Ferrari                    65
 4.  Button        46        4.  Renault                    42
 5.  Alonso        41        5.  Mercedes                   26
 6.  Massa         24        6.  Sauber-Ferrari              8
 7.  Petrov        21        7.  Toro Rosso-Ferrari          6
 8.  Heidfeld      21        8.  Force India-Mercedes        4
 9.  Rosberg       20
10.  Kobayashi      8
11.  Buemi          6
12.  Schumacher     6
13.  Sutil          2
14.  Di Resta       2

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image