Tag: Tech1 Racing

Renault Alps – Mugello, Libere: Kvyat non si smentisce, Prema e AV fanno la voce grossa

a cura di Marco Borgo

Il penultimo appuntamento stagionale della Formula Renault Alps sui saliscendi del Mugello si è aperto con tre sessioni di libere in cui ha primeggiato il russo Daniil Kvyat. Fin qui nulla di strano; il pilota seguito dal Red Bull Young Drivers ha fatto segnare il miglior tempo in tutte e tre le sessioni e con margini di diversi decimi sugli inseguitori.

Ma è proprio su questi ultimi che occorre puntare l’attenzione. Al secondo posto della classifica di fine giornata troviamo il russo Egar Orudzhev, esordiente con il team AV Formula dell’ex pilota Adrian Valles. Al terzo e quarto posto il duo Bruno Bonifacio-Luca Ghiotto del team Prema Powerteam, ritornato dopo alcuni anni nelle categorie minori di Renault Sport e che proprio al Mugello ha messo per la prima volta le proprie vetture in pista fatto salvo lo shakedown di Vallelunga. Un ritorno non da poco quello fatto segnare dalla formazione vicentina che indica la professionalità e l’approccio dimostrato nei confronti della serie gestita dalla Fast Lane Promotion.

Quinto posto per Simone Iaquinta del team Torino Motorsport davanti al francese Paul-Loup Chatin (Tech1). Il resto della pattuglia del team Koiranen (sei vetture!) non tiene il passo del leader della classifica Kvyat: al settimo posto troviamo Hans Villemi, all’ottavo Victor Franzoni, mentre decimo è Patrick Kujala e dodicesimo è l’altro esponente del team Red Bull Stefan Wackerbauer. Bel nono posto di Emanuele Zonzini, anch’egli in arrivo dalla Formula Abarth così come il team BVM, che con Michael Heche ha segnato la tredicesima prestazione.

Mugello, Libere (riepilogativa)

1. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 1’45.595
2. Egar Orudzhev – AV Formula – 0.194
3. Bruno Bonifacio – Prema Powerteam – 0.616
4. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – 0.630
5. Simone Iaquinta – Torino Motorsport – 0.818
6. Paul-Loup Chatin – Tech1 racing – 0.818
7. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 0.820
8. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 0.902
9. Emanuele Zonzini – AV Formula – 0.925
10. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 1.066
11. Norman Nato – RC Formula – 1.068
12. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 1.069
13. Michael Heche – BVM Target – 1.098
14. Simone De Val – GSK Motorsport – 1.159
15. Alex Albon – EPIC Racing – 1.191
16. Felipe Fraga – Tech1 racing – 1.269
17. Aurelien Panis – RC Formula – 1.383
18. William Vermont – Arta engineering – 1.578
19. Nicola De Val – GSK Motorsport – 1.706
20. Leo Roussel – Arta engineering – 1.863
21. Gabriel Casagrande – Mark Burdett Motorsport – 1.996
22. Tristane Papavoine – Arta engineering – 2.142
23. Konstantin Tereschenko – Interwetten – 2.298
24. Tatiana Calderon – AV Formula – 2.369
25. Alex Bosak – One racing – 2.682
26. Roman Mavlanov – Tech1 racing – 2.689
27. Guilherme Silva – Interwetten – 2.919
28. Alex Loan – Arta engineering – 3.090
29. Gustavo Lima – Koiranen Motorsport – 3.384
30. Andrea Baiguera – Brixia – 3.780
31. Alex Abogado – Torino Motorsport – 4.421

F1 – Bianchi al via nella WSR

Il neo promosso tester della Force India Jules Bianchi correrà nel 2012 per la Tech1 Racing nel campionato World Series Renault.

Dopo un paio di stagioni non al top in GP2, il giovane francese spinto dalla Ferrari, tornerà in quella categoria che lo aveva visto protagonista in una sola occasione a Monaco nel 2009, “Sono molto felice”, ha dichiarato il pilota, “Questo sarà un anno molto importante per la mia carriera. Essendo giovane, è di fondamentale importanza poter gareggiare in una serie altamente competitiva come questa, quindi cercherò di dare il massimo per aiutare il team a raggiungere i suoi obiettivi. Colgo l’occasione per ringraziare Ferrari e Force India per avermi dato il permesso di cogliere questa opportunità”.

Intanto arrivano commenti positivi da parte della sua squadra di F1 dopo il debutto di mercoledì nei test di Jerez, “Abbiamo cercato di aiutarlo a prendere confidenza con tutti i vari sistemi presenti nella monoposto e lui non ha dimostrato alcun tipo di difficoltà, anzi una volta sceso in pista ha subito raggiunto un buon ritmo. Ha fatto un lavoro eccellente, si è già ben integrato nella squadra e ha un ottimo approccio con gli ingegneri”, ha commentato il dt del team indiano Andrew Green.

Di nuovo in azione stamane, Jules è stato vittima di un’uscita che ha causato l’interruzione della sessione per una decina di minuti. Nel pomeriggio sarà invece il turno di Nico Hulkenberg.

Chiara Rainis