Tag: Prema

F3

FIA F3 – Monza, Qualifiche: Wehlein al palo nelle prime due corse, a Marciello la terza pole

FIA Formula 3 European Championship Monza

a cura di Marco Borgo

E’ stato il pilota del team Mucke, Pascal Wehrlein, ad aggiudicarsi le prime due pole dell’anno lasciando a Raffaele Marciello la terza pole, quella relativa alla terza corsa del week end.

Wehrlein, già ufficializzato al via del DTM quale rimpiazzo del ritirato Ralf Schumacher ma presente all’apertura di Monza, ha fatto sua anche la pole per gara due assicuradosi il miglior giro veloce.

Ennesima battaglia dunque tra i team Mucke e Prema Powerteam, che per una volta gioca in casa con il nuovo calendario della serie FIA che scatta dal parco di Monza.

Monza, Qualifica 1 (top ten)

1. Pascal Werhlein – Mucke – 1’45.245
2. Lucas Auer – Prema – 0.029
3. Raffaele Marciello – Prema – 0.035
4. Tom Blomqvist – Eurointernational – 0.269
5. Harry Tincknell – Carlin – 0.393
6. Eddie Cheever – Prema – 0.425
7. Alex Lynn – Prema – 0.447
8. Jordan King – Carlin – 0.478
9. Josh Hill – Fortec – 0.561
10. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 0.625

Monza, Qualifica 3 (top ten)

1. Raffaele Marciello – Prema – 1’44.781
2. Pascal Wehrlein – Mucke – 0.165
3. Alex Lynn – Prema – 0.206
4. Lucas Auer – Prema – 0.245
5. Luis Derani – Fortec – 0.459
6. Jordan King – Carlin – 0.478
7. Eddie Cheever – Prema – 0.515
8. Harry Tincknell – Carlin – 0.540
9. Tom Blomqvist – Eurointernational – 0.574
10. William Buller – T sport – 0.671

F3

FIA F3 European – Test Barcellona, Day 2: Will Buller porta in vetta il T-Sport e la Nissan

130312mcbridex

a cura di Marco Borgo

Il team inglese T-Sport, compagine motorizzata Nissan, c’è e Will Buller lo ha dimostrato. E’ questo il responso della seconda giornata di test sul circuito spagnolo di Barcellona, dove l’inglese Buller ha portato la sua vettura in cima alla classifica di giornata dimostrando di potersela giocare contro gli squadroni Mercedes e Volkswagen. Buller è stato tallonato dai connazionali Jordan King e Harry Tincknell, piloti del team Carlin che gli si sono classificati alle spalle.

In evidenza anche Sven Muller, tedesco passato dalla Prema al Ma-con, così come l’italiana Eurointernational con Tom Blomqvist, pilota del vivaio Red Bull, quinto. Raffaele Marciello e tutto il team Prema non hanno cercato oggi responsi cronometrici da urlo, concentrandosi sui set-up della vettura. Per il ticinese un ottavo posto dietro a Van de Laar. A seguire il regolare Antonio Giovinazzi del Double R. Fuori dalla top ten piloti alla seconda esperienza in F3 europea quali Alex Lynn, Felix Rosenqvist, Pascal Wehrlein e Felix Serrales. Sulla seconda vettura del team italiano Ferraris oggi è salito Michael Lewis, mentre ieri aveva girato Riccardo Agostini.

Test Barcellona, Day 2

1. Will Buller – T-Sport – 1’40.812
2. Jordan King – Carlin – 0.185
3. Harry Tincknell – Carlin – 0.209
4. Sven Muller – Ma-con – 0.347
5. Tom Blomqvist – EuroInternational – 0.379
6. Nicholas Latifi – Carlin – 0.383
7. Dennis van de Laar – Van Amersfoort – 0.396
8. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 0.496
9. Antonio Giovinazzi – Double R – 0.562
10. Pipo Derani – Fortec Motorsport – 0.567
11. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 0.577
12. Jann Mardenborough – Carlin – 0.589
13. Lucas Auer – Prema Powerteam – 0.621
14. Alex Lynn – Prema Powerteam – 0.629
15. Mans Grenhagen – Van Amersfoort – 0.654
16. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 0.696
17. Eddie Cheever – Prema Powerteam – 0.959
18. Roy Nissany – Mucke Motorsport – 1.000
19. Felix Serralles – Fortec Motorsport – 1.070
20. Tatiana Calderon – Double R – 1.081
21. Sean Gelael – Double R – 1.134
22. Andre Rudersdorf – Ma-con – 1.164
23. Mitchell Gilbert – Mucke Motorsport – 1.172
24. Spike Goddard – T-Sport – 1.187
25. Josh Hill – Fortec Motorsport – 1.604
26. Dmitry Suranovich – Fortec Motorsport – 2.001
27. Michael Lewis – Romeo Ferraris – 2.185
28. Michela Cerruti -Romeo Ferraris – 2.881

F3

FIA F3 European – Test Barcellona, Day 1: Marciello subito davanti

Raffaele MARCIELLO ITA PREMA POWERTEAM

a cura di Marco Borgo

La stagione 2013 del FIA F3 European Championship si è aperta a Barcellona in occasione della prima giornata di test nel segno di Raffaele Marciello. Il diciottenne pilota del team Prema Powerteam seguito dalla casa di Maranello ha chiuso secondo in classifica generale l’anno passato dietro al campione Daniel Juncadella, e quest’anno sarà nuovamente chiamato ad una prestazione da leader puntando al titolo europeo.

Marciello dal canto suo non si è fatto attendere e oggi a Barcellona ha scritto il suo nome in cima alla classifica dei tempi relegando il suo nuovo compagno di squadra Alex Lynn al secondo posto per oltre quattro decimi di secondo. Prema Powerteam ancora imbattibile dunque, con Lucas Auer piazzatosi al quarto posto, mentre dietro al duo di testa ha chiuso Will Buller, accasatosi al T-Sport. Per l’inglese un ottima prestazione con la squadra dotata di propulsori Nissan impegnata nella battaglia contro gli squadroni Mercedes e Volkswagen.

Quinta piazza per Harry Tincknell, portacolori del Carlin davanti allo svedese Grenhagen della new entry Van Amersfoort. Nella top ten hanno chiuso anche Sven Muller, passato al Ma-con, il debuttante Jordan King (Carlin), Pascal Wehrlein e Antonio Giovinazzi, l’italiano cresciuto nella Formula Pilota China.

Ha esordito in campo europeo anche Eddie Cheever, mentre Riccardo Agostini ha girato con la vettura del team Ferraris. Il padovano, campione italiano di F3 2012 e passato in Auto GP ha guidato la vettura che domani sarà a disposizione dell’americano Michael Lewis. L’altra vettura sarà invece impiegata per tutta la stagione da Michela Cerruti. Nella giornata della festa della donna non ha brillato nemmeno la spagnola Tatiana Calderon. Non hanno invece girato i team URD e Zeller racing.

Test Barcellona, Day 1

1. Raffaelle Marciello – Prema Powerteam – 1’41.023
2. Alex Lynn – Prema Powerteam – 0.440
3. Will Buller – T-Sport – 0.665
4. Lucas Auer – Prema Powerteam – 0.735
5. Harry Tincknell – Carlin – 0.801
6. Mans Grenhagen – Van Amersfoort – 0.872
7. Sven Muller – Ma-con – 0.905
8. Jordan King – Carlin – 0.950
9. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 0.967
10. Antonio Giovinazzi – Double R – 1.036
11. Dennis van de Laar – Van Amersfoort – 1.090
12. Felix Serralles – Fortec Motorsport – 1.107
13. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1.112
14. Nicholas Latifi – Carlin – 1.113
15. Tom Blomqvist – EuroInternal – 1.119
16. Pipo Derani – Fortec Motorsport – 1.185
17. Jann Mardenborough – Carlin – 1.312
18. Eddie Cheever – Prema Powerteam – 1.333
19. Roy Nissany – Mucke Motorsport – 1.369
20. Tatiana Calderon – Double R – 1.611
21. Mitchell Gilbert – Mucke Motorsport – 1.670
22. Sean Gelael – Double R – 1.682
23. Spike Goddard – T-Sport – 1.786
24. Riccardo Agostini – Romeo Ferraris – 2.019
25. Andre Rudersdorf – Ma-con – 2.140
26. Josh Hill – Fortec Motorsport – 2.201
27. Dmitry Suranovich – Fortec Motorsport – 2.909
28. Michela Cerruti – Romeo Ferraris – 3.115

Renault Alps – Gli ultimi arrivi nella categoria cadetta gestita dalla Fast Lane

renaultsport-file-7816-600-500-1

a cura di Marco Borgo

Comincia a prendere forma lo schieramento della Formula Renault 2.0 Alps per la stagione 2013 dopo che diversi team avevano mostrato l’interesse verso la categoria cadetta che già nel 2012 registrò griglie di partenza da urlo.

Nelle ultime ore sono usciti allo scoperto il team francese Arta Engiineering che ha annunciato Simon Gachet, Darius Oskoui e Joffrey De Nada. Il team Prema Powerteam ha annunciato il nome del secondo pilota confermando il brasiliano Bruno Bonifacio accanto a Luca Ghiotto. Con entrambi i piloti l’anno scorso il team veneto debuttò sul finire della stagione in Renault Alps, ponendosi subito nelle primissime posizioni.

Primo pilota annunciato anche in casa GSK Motorsport. La squadra italiana di Sergio Cane schiererà ben quattro vetture nel 2013 e la prima è già stata prenotata dal russo Dzhon Simonyan. In questi giorni il team Euronova ha già percorso i primi chilometri con la vettura aggiornata con il nuovo pacchetto sviluppato dalla Tatuus. Alla guida della monoposto vi erano Javier Francisco Amado e Gregor Ramsay, portacolori di Vincenzo Sospiri nella stagione che scatterà da Vallelunga il 7 aprile.

Entry List provvisoria

Arta Engineering: Simon Gachet – Darius Oskoui – Joffrey De Nada
BVM Racing: Dario Capitanio
Euronova: Javier Amado – Gregor Ramsay
GSK Motorsport: Dzhon Simonyan
Prema Powerteam: Luca Ghiotto – Bruno Bonifacio
Tech1 racing: Egor Orudzhev – Ivan Taranov – Luke Chudleigh

F3

F3 – La serie inglese su 4 tappe, l’interesse dei team europei

553788_365924033477517_1678901659_n

a cura di Marco Borgo

Le difficoltà del campionato britannico di F3, la stagione in dubbio poi calendarizzata in soli quattro eventi sembrava davvero un mal ripiego per una serie storica e blasonata come la F3 d’oltremanica. Ma ecco che questo format ridotto potrebbe risultare il suo punto di forza, per presentare al via uno schieramento almeno dignitoso. I team della F3 euroseries sarebbero infatti facilitati nell’incrementare le loro partecipazioni occasionali al campionato britannico da questa riduzione e per ora si è fatto sentire l’interesse di Alex Lynn ed Harry Tincknell, piloti al via della serie nella passata stagione.

René Rosin, (in foto) team manager del Prema Powerteam (campione uscente della F3 euroseries, ndr) ha così dichiarato: “Abbiamo discusso di questa opportunità durante le trattative con i nostri piloti, tra cui figura anche Alex Lynn. Se loro saranno interessati a questa espansione del programma agonistico 2013 noi li asseconderemo, ma la scelta spetta a loro. Noi siamo concentrati nell’euroseries (ora FIA F3 European).”

Per quel che riguarda Harry Tincknell, l’inglese non ha ancora ufficializzato i propri programmi per il 2013 ma si era vociferato circa una stagione piena nel FIA F3 european con Carlin, squadra che lo ha schierato l’anno passato nel campionato inglese ed in alcune tappe dell’europeo concomitanti con il FIA Trophy.

Calendario 2013 British F3

26 maggio: Silverstone
27 luglio: Spa-Francorchamps
11 agosto: Brands Hatch
22 settembre: Nurburgring

F3

FIA F3 European – Prema completa la sua formazione con Eddie Cheever

Eddie Cheever (Prema Powerteam Srl, Dallara F308-FPT 420 #4)

a cura di Marco Borgo

Schieramento completo in casa Prema Powerteam per dare l’assalto al campionato europeo di F3. Dopo i già annunciati Raffaele Marciello, Lucas Auer ed Alex Lynn, trovano conferma le voci delle scorse settimane che volevano Eddie Cheever accasato nuovamente nel team vicentino con cui quest’anno ha corso la F3 italia diventandone il trionfatore del tricolore.

Dopo la gavetta nel karting, Cheever ha passato le ultime tre stagioni in Formula Abarth e nella F3 tricolore, il primo anno con Lucidi, l’ultimo con Prema. Da qui lo sbocco internazionale con la squadra di Angelo Rosin che lo ha promosso in campo europeo. Nello scorso novembre il figlio dell’ex pilota di F1 Eddie Cheever ha inoltre provato la Ferrari di F1 a Vallelunga, e a molti sono tornati in mente i bei tempi andati, quando era un altro “Eddie Cheever” a guidare una rossa.

F3

FIA F3 European – Lucas Auer secondo pilota Prema

f29b-lucas_auer

a cura di Marco Borgo

Il team Prema Powerteam, campione in carica della F3 euroseries 2011 e 2012, ha annunciato il secondo pilota che in questa stagione affiancherà il già confermato Alex Lynn. Si tratta dell’austriaco Lucas Auer, vicecampione della F3 tedesca l’anno passato con una puntatina nell’euroseries e a Macao con la sua squadra, il Van Amersfoort racing.

Assieme al suo futuro compagno di squadra ALex Lynn, Auer sta disputando la Toyota racing series, serie che si corre nell’emisfero australe nel periodo in cui in Europa i motori sono spenti ed ha già messo a segno una vittoria nella tappa inaugurale di Teretonga della scorsa domenica.

Rimangono in ballo ancora uno/due sedili nel team vicentino. Nell’ambiente si era parlato di una possibile riconferma di Sven Muller e di Raffaele Marciello, entrambi già con Prema nel 2012, come anche di un salto di Eddie Cheever dalla serie italiana a quella continentale. Con Lucas Auer salgono ad otto i piloti finora iscritti al campionato che scatterà da Monza il 24 marzo.

L’entry list provvisoria

Prema: Alex Lynn – Lucas Auer
Mucke: Mitchell Gilbert – Pascal Wehrlein – Roy Nissany
Fortec: Pipo Derani – Felix Serrales
Eurointernational: Tom Blomqvist

 

FIA F3 – Il team Signature prepara il rientro nella serie europea

a cura di Marco Borgo

Il team Signature prepara il ritorno nella serie europea rifondata dalla FIA dopo un solo anno di assenza. La squadra che aveva trionfato due volte a Macao con Edoardo Mortara non si era presentata ai nastri di partenza della stagione 2012, ma dopo il lavoro fatto dalla Federazione, e dal suo responsabile per le formule Gerhard Berger, il proprietario del team Philippe Sinault si è detto pronto a rientrare nel nuovo FIA F3 european Championship.

La Signature va ad aggiungersi alla lista di iscritti al FIA F3 Championship (campionato che sostanzialmente si basa sulla vecchia F3 euroseries a cui la FIA ha posto il sigillo federale, ndr) oltre alle italiane Prema ed Eurointernational, al team Carlin, Ma-con, Fortec e Van Amersfoort. Si attendono invece le conferme da parte dei team URD Rennsport e Zeller racing.

F3 Master – Macao, Gara: Antonio Felix Da Costa chiude la stagione con l’ennesimo trionfo

a cura di Marco Borgo (photo Macau gp)

Il successore di Daniel Juncadella si chiama Antonio Felix Da Costa. Il portoghese è riuscito ad aggiudicarsi il master di Macao con una gara fotocopia di quella (gara di qualifica, ndr) di ieri. Preso il comando della corsa alla curva Lisboa, dopo che Rosenqvist aveva provato a prendere il largo, Da Costa ha comandato per tutti i quindici giri di gara.

Non sono mancati i colpi di scena come è tradizione di Macao: al secondo passaggio Daniel Juncadella, pilota del team Prema intenzionato a bissare la vittoria dell’anno passato, ha “baciato” il muretto dei box mentre occupava la quinta posizione, compromettendo la sua corsa terminata il giro successivo in corsia box.

Contatto nei primi giri tra Hannes Van Asseldonk e Lucas Wolf, contatto che ha reso necessario l’intervento della Safety car per la rimozione della vettura del tedesco. Da Costa non si è fatto impensierire e ha ripreso la corsa tenendosi Rosenqvist sempre attorno al secondo di distacco. A muro anche Hirakawa, finito largo nelle ultime curve e colpito da Auer che sopraggiungeva, mentre all’ultimissimo giro si è registrato il ritiro per incidente di Dennis Van de Laar con Luis Sa Silva.

Da Costa intanto festeggia la conquista del Master, ambitissimo traguardo che ben pochi piloti hanno conquistato o addirittura duplicato come il nostro Edoardo Mortara, vincitore di due passate edizioni. Delusione in casa Prema, con Juncadella nelle prime posizioni ritirato dopo due giri, mentre anche Van Asseldonk e Sa Silva (gestito tramite l’Angola racing) non hanno visto il traguardo. Nota di consolazione l’ottavo posto di Raffaele Marciello, che nell’edizione del debutto si è confermato (come a Pau) un pilota che sa stare ben lontano dai muretti.

Macao, Gara

1. Antonio Felix Da Costa – Carlin – 15 giri
2. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1.573
3. Alex Lynn – Fortec – 2.486
4. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 3.471
5. Felipe Nasr – Carlin – 9.127
6. Pipo Derani – Fortec – 11.043
7. Carlos Sainz jr – Carlin – 11.417
8. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 14.376
9. Harry Tincknell – Fortec – 16.944
10. William Buller – Carlin – 21.650
11. Jimmy Eriksson – Double R – 22.955
12. Daniel Abt – Carlin – 24.025
13. Kevin Korjus – Double R – 24.632
14. Hideki Yamauchi – B-Max – 26.502
15. Alexander Sims – T sport – 26.757
16. Jazeman Jaafar – Tom’s – 27.834
17. Tom Blomqvist – Eurointernational – 28.565
18. Mitchell Gilbert – Mucke Motorsport – 31.899
19. Sven Muller – Prema Powerteam – 32.744
20. Felix Serrales – Fortec – 33.276
21. Yuichi Nakayama – Tom’s – 47.525
22. Andrea Roda – Zeller racing – 59.222
23. Luis Sa Silva – Angola racing – 1 giro
24. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 1 giro

Giro veloce: Antonio Felix Da Costa – 2’13.507

Ritirati

12° giro – Ryo Hirakawa
12° giro – Lucas Auer
12° giro – Jack Harvey
3° giro – Daniel Juncadella
1° giro – Hannes Van Asseldonk
1° giro – Lucas Wolf

F3 Master – Macao, Qualifying Race: Da Costa prepara la fuga

a cura di Marco Borgo (photo Macao GP)

Antonio Felix Da Costa minaccia di proseguire la sua striscia positiva registrata finora nel corso della stagione 2012 andando a prendersi la vittoria nel prestigioso Master di Macao. Il portoghese, quest’anno alternatosi tra GP3 e WSR dove ha dato prova di prestazioni ineguagliabili (vedasi il minuto di distacco al secondo e terzo classificato nell’ultima gara di Barcellona, ndr) ha impressionato fin dalle libere, facendosi poi sfuggire la pole ad opera di Alex Lynn a causa soprattutto delle difficili situazioni del traffico in un tracciato così lungo (6.2 km) e angusto come quello di Macao, dove le bandiere rosse per incidente sono frequentissime.

Da Costa è scattato dunque dalla seconda posizione in griglia, liberandosi subito del poleman Alex Lynn. Per tutta la gara poi si è difeso da Felix Rosenqvist, brillante protagonista della F3 euroseries che ha guadagnato così il diritto di partire dalla prima fila accanto a Da Costa nella main race, il master vero e proprio che si correrà domani mattina quando in italia saranno le ore 8.30. Per Rosenqvist una partenza fantastica che dalla quarta piazza lo aveva portato al comando, ma alla curva Lisboa, quella che dopo i lunghi rettilinei immette nel tratto misto e stretto, Da Costa lo ha ripassato chiudendo lì di fatto la gara.

Terzo posto finale per Alex Lynn, il poleman che non ha avuto un buon avvio. Al via l’inglese ha dovuto riprendersi la posizione scippatagli da Daniel Juncadella autore di una partenza impeccabile, e difendersi poi da Carlos Sainz. Buono l’ottavo posto di Hannes Van Asseldonk, ottavo davanti a Felipe Nasr ed Alexander Sims. Undicesimo Raffaele Marciello. Ritirato per uscite contro le barriere Felix Serrales, che partiva tra l’altro dal fondo della griglia per aver cambiato il propulsore dopo le qualifiche, oltre ad Andrea Roda, Sven Muller e Yuichi Nakayama. E’ partito invece dalla pit lane Kevin Korjus, il quale non è andato oltre la ventunesima posizione.

Da segnalare un episodio inusuale accaduto in sede di verifica tecnica post qualifica (ieri sera). Le vetture di Daniel Juncadella e Carlos Sainz jr sono state oggetto di un controllo sulla conformità del carburante ammesso dal regolamento tecnico, ma mentre la vettura di Sainz ha passato i controlli, quella del team Prema che schiera Juncadella non ha passato l’esame. Forti della loro correttezza i tecnici della Prema hanno subito chiesto ulteriori prove ed analisi presso un centro analisi della FIA, cosa che a Macao non è presente e quindi saranno rimandati in Europa. Juncadella ha così potuto prendere il via della gara di qualifica dalla sua quarta posizione. Un episodio alquanto grottesco.

Macao, Qualifying race

1. Antonio Felix Da Costa – Carlin – 10 giri
2. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1.559
3. Alex Lynn – Fortec – 4.567
4. Carlos Sainz jr – Carlin – 7.638
5. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 8.460
6. Harry Tincknell – Fortec – 10.427
7. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 11.452
8. Hannes Van Asseldonk – Prema Powerteam – 12.264
9. Felipe Nasr – Carlin – 13.243
10. Alexander Sims – T Sport – 14.439
11. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 16.747
12. Jack Harvey – Carlin – 18.291
13. Pipo Derani – Fortec – 21.565
14. Will Buller – Carlin – 22.296
15. Daniel Abt – Carlin – 24.338
16. Hideki Yamauchi – B-Max – 24.778
17. Jimmy Eriksson – Double R – 30.092
18. Tom Blomqvist – Eurointernational – 30.578
19. Jazeman Jaafar – Tom’s – 32.945
20. Mitchell Gilbert – Mucke Motorsport – 34.180
21. Kevin Korjus – Double R – 40.698
22. Lucas Auer – Van Amersfoort – 42.149
23. Luis Sa Silva – Angola racing – 48.582
24. Ryo Hirakawa – KCMG – 49.825
25. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 50.579
26. Lucas Wolf – URD Rennsport – 50.829

Giro veloce: Daniel Juncadella – 2’13.718

Ritirati
9° giro – Sven Muller
9° giro – Andrea Roda
7° giro – Felix Serrales
4° giro – Yuichi Nakayama