Tag: Koiranen

GP3

GP3 – Test Barcellona, Day 2: Niederhauser più veloce prima della pioggia

Circuit de Catalunya, Barcelona, SpainWednesday 13th March 2013Day 2Patric Niederhauser (SUI) Jenzer Motorsport Photo: Malcolm Griffiths/GP3 Series Media Serviceref: Digital Image C76D5049

a cura di Marco Borgo

La seconda e ultima giornata di test della GP3 sul circuito spagnolo di Barcellona è andata in archivio dopo una intensa pioggia che ha falsato il programma dei piloti e delle squadre, costringendoli a lavorare su assetti e gomme da bagnato. Nelle prime fasi della sessione del mattino sono infatti state fatte registrare le migliori prestazioni di giornata, mentre nella sessione del pomeriggio non vi era praticamente modo di girare in pista senza gomme da bagnato a causa della pioggia che aveva cominciato a cadere sul finire della mattinata.

A cogliere la migliore prestazione è stato dunque lo svizzero Patrick Niederhauser, pilota dek Jenzer Motorsport così come Alex Fontana, secondo, che nel pomeriggio non ha neanche fatto registrare tempi cronometrati. In evidenza come detto Fontana che consolida la propria posizione di pretendente al titolo e regala ad Andreas Jenzer una prima doppietta per il team austriaco.

Sempre nelle primissime posizioni il cipriota Tio Ellinas davanti a Nick Cassidy, autore del guizzo nella seconda sessione di ieri. Quinta piazza per Giovanni Venturini, vicentino del team Trident anch’egli “sospettato” di ottime prestazioni in questa stagione 2013. Nella top ten anche Daniil Kvyat, protetto Red Bull davanti a Jack Harvey e Facundo regalia.

Test Barcellona, Day 2

1. Patric Niederhauser – Jenzer – 1’33.750
2. Alex Fontana – Jenzer – 1’34.176
3. Tio Ellinas – Manor – 1’34.209
4. Nick Cassidy – Manor – 1’34.219
5. Giovanni Venturini – Trident – 1’34.411
6. Daniil Kvyat – Arden – 1’34.441
7. Jack Harvey – ART GP – 1’34.491
8. Facu Regalia – ART GP – 1’34.519
9. Dino Zamparelli – Manor – 1’34.520
10. Conor Daly – ART GP – 1’34.576
11. Carlos Sainz – Arden – 1’34.601
12. Nick Yelloly – Carlin – 1’34.668
13. David Fumanelli – Trident – 1’34.720
14. Kevin Korjus – Koiranen – 1’34.737
15. Jimmy Eriksson – Status GP – 1’34.738
16. Robert Visoiu – Arden – 1’34.738
17. Patrick Kujala – Koiranen – 1’34.844
18. Emanuele Zonzini – Trident – 1’34.976
19. Adderly Fong – Satus GP – 1’35.159
20. Aaro Vainio – Koiranen – 1’35.328
21. Luis Sa Silva – Carlin – 1’34.447
22. Josh Webster – Status GP – 1’35.629
23. Samin Gomez – Jenzer – 1’36.072
24. Eric Lichtenstein – Carlin – 1’36.209
25. Melville Mckee – Bamboo engineering – 1’36.336
26. Ryan Cullen – Bamboo engineering – 1’37.128
27. Carmen Jordà – Bamboo engineering – 1’38.378

GP3

GP3 – Con Koiranen anche Vainio e Kujala

Aaro-Vainio-460x300

a cura di Marco Borgo

Salgono a 12 i piloti finora annunciati al via della GP3 series dopo che il team Koiranen è uscito allo scoperto annunciando il suo terzetto che schiererà in pista nella sua prima stagione in GP3. Al già annunciato Kevin Korjus, pilota estone che deve ritrovare se stesso dopo due stagioni di WSR contrastanti, la squadra di Afa Heikkinen ha scelto un altro pilota di provata esperienza, Aaro Vainio (in foto), e un debuttante, Patrick Kujala proveniente dalla Formula Renault 2.0. Il team Koiranen è annunciato come atteso protagonista, forte della sua line-up di primo piano e delle numerose vittorie messe a segno nella Renault 2.0.

Entry List provvisoria

Arden: Daniil Kvyat – Carlos Sainz jr – Robert Visoiu
Carlin: Eric Lichtenstein
Lotus ART: Jack Harvey
Status GP: Jimmy Eriksson
Trident: Emanuele Zonzini – David Fumanelli
Jenzer: Patrick Niederhauser
Manor: ??
Atech CRS: ??
Koiranen: Kevin Korjus – Aaro Vainio – Patrick Kujala

Renault Alps – 15 team al via della stagione 2013

Sono in tutto 15 i team che, alla data del 31 ottobre, hanno confermato la propria presenza nella Formula Renault 2.0 ALPS 2013, che vedrà debuttare la monoposto 2 litri nella versione più aggiornata. Un numero ancora in salita, in perfetta sintonia con il crescente “trend” di adesioni registrato dalla categoria nel corso della stagione che si è da poco conclusa sulla pista di Montmeló.

Ma ad arricchire lo schieramento della serie della Fast Lane Promotion potrebbero esserci anche altre realtà, pronte ad ufficializzare il loro impegno per il prossimo anno. Nella “entry-list” provvisoria, tre sono le squadre che faranno il proprio debutto assoluto nel campionato. Il primo nome è quello dell’Euronova Racing, che di sicuro affiderà una vettura al giovanissimo pilota scozzese Gregor Ramsay. Seguono a ruota gli svizzeri della Jenzer Motorsport (già protagonista in passato nella F.Renault 2.0 Italia) e la TS Corse.

Dopo avere fatto il loro ingresso nella Formula Renault 2.0 ALPS in occasione dell’appuntamento del Mugello dello scorso 7 ottobre, attese al via nel 2013 sono anche AV Formula, BVM Racing e Prema.

Un ritorno nella categoria sarà invece quello del Viola Formula Racing, la squadra piemontese che aveva preso parte a tutta la stagione 2011, che ha già annunciato l’accordo con il pilota brianzolo Daniele Cazzaniga. Così come quello della Cram Motorsport, già in pista quest’anno in occasione dell’ultimo round di Barcellona,

Confermata è infine la presenza di Koiranen Motorsport (che nel 2012 ha consentito al russo Daniil Kvyat di laurearsi campione) e Tech1 Racing (che ha conquistato per la seconda volta consecutiva il titolo Team), oltre ad Arta Engineering, Brixia Horse Power, GSK Grand Prix, Interwetten e Team Torino Motorsport.

Una stagione, quella del 2013, che si preannuncia dunque fin da adesso ricca di interesse, con una monoposto “inedita” che ha già convinto tutti nei primi test ed un calendario, già ufficializzato da tempo, che comprenderà sette doppi appuntamenti su piste importanti, inclusa una trasferta in Belgio sullo storico circuito di Spa-Francorchamps.

TEAM 2013 (CONFERMATI)       
Arta Engineering
AV Formula
Brixia Horse Power
BVM Racing
Cram Motorsport
Euronova Racing
GSK Grand Prix
Interwetten
Jenzer Motorsport
Koiranen Motorsport
Prema Powerteam
Team Torino Motorsport
Tech1 Racing
TS Corse
Viola Formula Racing

Renault Alps: Barcellona, Gara 1 e 2: Kvyat campione

a cura di Marco Borgo

Il week end catalano della Formula Renault Alps ha sancito la vittoria in campionato di Daniil Kvyat. Il russo del team Koiranen ha dovuto lasciar scappare Norman Nato, che vinceva gara 1 davanti a Paul-loup Chatin e lo stesso Kvyat che si vedeva così rosicchiare il vantaggio in classifica per una gara finale che avrebbe deciso l’assegnazione del titolo in una lotta diretta tra i due contendenti.

E lotta diretta è stata! In un epilogo simile a quanto successo tra Bianchi e Frijns in WSR 3.5, anche nell’Alps i due rivali nella corsa al titolo sono venuti a contatto e hanno terminato la loro corsa nella ghiaia. Poker quindi del team Tech1 nella seconda corsa, che con un altro secondo posto per Paul-loup Chatin non poteva comunque aiutarlo nella lotta al titolo. Si conferma al top anche il team Prema, compagine al debutto nella categoria che ha piazzato Bruno Bonifacio all’ottavo posto nella prima corsa e Luca Ghiotto al settimo in Gara 2.

Barcellona, Gara 1 (top 10)

1. Norman Nato – RC Formula – 11 giri
2. Paul-loup Chatin – Tech1 racing – 1.067
3. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 1.607
4. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 3.063
5. Oscar Tunjo – Tech1 racing – 4.443
6. Victor franzoni – Koiranen Motorsport – 5.706
7. Aurelien Panis – RC Formula – 8.453
8. Bruno Bonifacio – Prema Powerteam – 9.104
9. Roman Mavlanov – Tech1 racing – 9.772
10. William Vermont – Arta engineering – 11.150

Barcellona, Gara 2 (top 10)

1. Oscar Tunjo – Tech1 racing – 14 giri
2. Paul-loup Chatin – Tech1 racing – 0.435
3. Felipe Fraga – Tech1 racing – 8.848
4. Roman Mavlanov – Tech1 racing – 11.932
5. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 12.507
6. Hans Villemi – Loiranen Motorsport – 15.664
7. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – 18.000
8. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 23.355
9. Matthieu Vaxiviere – Tech1 racing – 27.005
10. William Vermont – Arta engineering – 31.658

Renault Alps – Barcellona, Qualifica: Nato agguanta l’ultima pole, ma Kvyat lo bracca

a cura di Marco Borgo

Battaglia sul filo dei centesimi per Norman Nato e Daniil Kvyat. Il primo, francese del team RC Formula, ha preceduto il russo del Koiranen Motorsport per soli 60 millesimi di secondo, assicurandosi la partenza al palo per Gara 1. Nato tenterà di recuperare i tredici punti che lo vedono distaccato da Kvyat che comanda la classifica generale a quota 201 punti. Per il russo che vive a Roma domani dovrebbe essere la passerella finale, salvo colpi di scena.

In seconda fila scatterà il duo del team Tech1 racing: Paul-loup Chatin avrà al suo fianco Oscar Tunjo, protagonista dell’Eurocup dove ha siglato pole e vittoria in gara 1. Da notare che i due hanno fatto registrare un ritardo di mezzo secondo dai primi due.

Chiude la top ten Luca Ghiotto della scuderia italiana Prema Powerteam, seguito dal compagno Bruno Bonifacio, che ieri approfittando dell’assenza dei big dell’Eurocup aveva primeggiato nelle libere alla seconda presenza nell’Alps. Ancora in difficoltà Stefan Wackerbauer, pilota seguito dalla Red Bull così come Kvyat, ma che non sta facendo registrare le stesse prestazioni.

Barcellona, Qualifica

1. Norman Nato – RC Formula – 1’44.728
2. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 0.060
3. Paul-loup Chatin – Tech1 racing – 0.528
4. Oscar Tunjo – Tech1 racing – 0.599
5. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 0.903
6. Roman Mavlanov – Tech1 racing – 0.936
7. Aurelien Panis – RC Formula – 0.942
8. Felipe Fraga – Tech1 racing – 0.956
9. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 0.961
10. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – 0.997
11. Bruno BOnifacio – Prema Powerteam – 1.140
12. Matthieu Vaxiviere – Tech1 racing – 1.227
13. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 1.257
14. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 1.279
15. Alexander Albon – Epic racing – 1.309
16. Esteban Ocon – Koiranen Motorsport – 1.347
17. William Vermont – Arta engineering – 1.430
18. Konstantin Tereshchenko – Interwetten – 1.559
19. Michael Heche – BVM Target – 1.584
20. Guilherme Silva – Interwetten – 1.597
21. Leo Roussel – Arta engineering – 1.792
22. Gabriel Casagrande – Mark Burdett Motorsport – 1.834
23. Tatiana Calderon – AV Formula – 1.895
24. Stefano De Val – GSK Motorsport – 2.041
25. Nicola De Val – GSK Motorsport – 2.116
26. Emanuele Zonzini – AV Formula – 2.240
27. Alexey Chuklin – Team Torino – 2.471
28. Tristane Papavoine – Arta engineering – 2.601
29. Denis Nagulin – AV Formula – 2.620
30. Giorgio Roda – Cram Motorsport – 2.829
31. Gustavo Lima – Koiranen Motorsport – 2.988
32. Alex Loan – Arta engineering – 3.149
33. Andrea Baiguera – Brixia – 3.640
34. Alex Bosak – One racing – 4.092
35. Alex Abogado – Team Torino – 4.361

Renault Alps – Mugello, Gara 2: Kvyat consolida la leadership

a cura di Marco Borgo

Daniil Kvyat ha vinto anche la seconda corsa della Formula Renault Alps al Mugello, penultimo appuntamento del calendario 2012. Il russo ha preceduto come in Gara 1 Norman Nato e Paul-Loup Chatin con il risultato di incrementare la sua leadership in graduatoria generale conquistata al termine della corsa di ieri.

Appena fuori dal podio Bruno Bonifacio, il pilota del team Prema Powerteam che ha ufficialmente fatto il suo esordio nella serie in questo week end conquistando subito risultati di rilievo. Il suo compagno Luca Ghiotto ha chiuso in sesta posizione mentre tra i due si è infilato Patrick Kujala.

Buon settimo posto per il figlio d’arte Aurelien Panis davanti al brasiliano Victor Franzoni. Chiude con un decimo posto Simone Iaquinta del Torino Motorsport. Buona la rimonta di Emanuele Zonzini che dall’ultima fila ha concluso in diciassettesima posizione. L’ultimo appuntamento della serie si disputerà tra quindici giorni sul circuito di Barcellona in concomitanza con la World Series by Renault. I piloti iscritti all’Alps e che corrono anche l’Eurocup saranno chiamati ad un tour de force non da poco in quanto pur trattandosi delle stesse vetture, le gare dei due campionati verranno disputate separatamente.

Mugello, Gara 2

1. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 15 giri
2. Norman Nato – RC Formula – 1.747
3. Paul-Loup Chatin – Tech1 racing – 11.373
4. Bruno Bonifacio – Prema Powerteam – 13.350
5. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 13.872
6. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – 14.085
7. Aurelien Panis – RC Formula – 22.224
8. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 22.796
9. Alexander Albon – EPIC Racing – 23.148
10. Simone Iaquinta – Torino Motorsport – 26.945
11. Roman Mavlanov – Tech1 racing – 27.496
12. William Vermont – Arta engineering – 28.616
13. Felipe Fraga – Tech1 racing – 32.720
14. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 34.828
15. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 35.823
16. Nicola De Val – GSK Motorsport – 37.221
17. Emanuele Zonzini – AV Formula – 39.200
18. Tristan Papavoine – Arta engineering – 47.971
19. Konstantin Tereshchenko – Interwetten – 48.196
20. Tatiana Calderon – AV Formula – 1’01.274
21. Alex Loan – Arta engineering – 1’03.646
22. Gustavo Lima – Koiranen Motorsport – 1’16.299
23. Alex Bosak – One Racing – 1’25.394
24. Alejandro Abogado – Torino Motorsport – 1’31.880
25. Leo Roussel – Arta engineering – 1 giro
26. Egor Orudzhev – AV Formula – 1 giro
27. Stefano De Val – GSK Motorsport – 2 giri

Giro veloce: Norman Nato – 1’46.589

Ritirati
0 giri – Gabriel Casagrande
0 giri – Guilherme Silva
10° giro – Michael Heche
11° giro – Andrea Baiguera

Renault Alps – Mugello, Qualifica: Kvyat impressiona, Bonifacio 2°

a cura di Marco Borgo

Daniil Kvyat ha agguantato entrambe le pole per le due gare del Mugello della Formula Renault Alps, penultimo round della stagione 2012 della categoria cadetta. Il russo ha fatto segnare distacchi abissali in qualifica, superiori ai sette decimi da chi lo segue in classifica, e proprio sulla pista italiana potrebbe mettere una seria ipoteca al titolo se ripeterà il copione già visto al RedBullring.

Al secondo posto si classifica Bruno Bonifacio, pilota del team Prema Powerteam che al rientro nella serie della Fast Lane promotion dopo quattro anni di assenza ha subito trovato il bandolo della matassa alle nuove (per loro!) monoposto e piazzato entrambi i piloti nelle primissime posizioni anche in qualifica. Luca Ghiotto infatti ha chiuso in quarta posizione così come nelle libere. Tra i due “Prema Boys” si è inserito Norman Nato, chiamato a difendere la propria leadership di campionato dalle prestazioni di Kvyat. Il francese si trova in testa a soli tre punti di vantaggio da Kvyat che nell’ultima trasferta austriaca ha ricucito un distacco cospicuo con due vittorie nette.

Quinta prestazione per Paul Loup Chatin, anch’egli migliorato in qualifica, davanti a Iaquinta e a Orudzhev, pilota del team AV Formula che aveva fatto meglio ieri nelle libere. Chiude la top ten il trio Koiranen composto da Victor Franzoni, Patrick Kujala e Stefan Wackerbauer. A Ridosso della top Ten Stefano De Val. E’ finito invece nelle ultime file Emanuele Zonzini, altro pilota esordiente,  dopo che nelle libere di ieri aveva chiuso nella top ten potendo registrare oggi solo due giri cronometrati. Ancora peggio è andata a Felipe Fraga che ha potuto contare solo su un giro veloce.

Mugello, Qualifica

1. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 1’44.159
2. Bruno Bonifacio – Prema Powerteam – 0.712
3. Norman Nato – RC Formula – 0.866
4. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – 0.914
5. Paul-Loup Chatin – Tech1 racing – 0.998
6. Simone Iaquinta – Torino Motorsport – 1.260
7. Egar Orudzhev – AV Formula – 1.295
8. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 1.352
9. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 1.362
10. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 1.462
11. Stefano De Val – GSK Motorsport – 1.537
12. Guilherme Silva – Interwetten – 1.552
13. Roman Mavlanov – Tech1 racing – 1.558
14. Aurelien Panis – RC Formula – 1.586
15. Alex Albon – EPIC Racing – 1.603
16. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 1.696
17. Michael Heche – BVM Target – 1.738
18. Leo Roussel – Arta engineering – 2.010
19. William Vermont – Arta engineering – 2.028
20. Gabriel Casagrande – Mark Burdett Motorsport – 2.412
21. Alex Loan – Arta engineering – 2.450
22. Tatiana Calderon – AV Formula – 2.748
23. Nicola De Val – GSK Motorsport – 2.825
24. Tristane Papavoine – Arta engineering – 3.254
25. Konstantin Tereschenko – Interwetten – 3.508
26. Alex Bosak – One Racing – 3.946
27. Emanuele Zonzini – AV Formula – 4.082
28. Felipe Fraga – Tech1 racing – 4.136
29. Andrea Baiguera – Brixia – 4.529
30. Alex Abogado – Torino Motorsport – 4.557
31. Gustavo Lima – Koiranen Motorsport – 5.692

Renault Alps – Mugello, Libere: Kvyat non si smentisce, Prema e AV fanno la voce grossa

a cura di Marco Borgo

Il penultimo appuntamento stagionale della Formula Renault Alps sui saliscendi del Mugello si è aperto con tre sessioni di libere in cui ha primeggiato il russo Daniil Kvyat. Fin qui nulla di strano; il pilota seguito dal Red Bull Young Drivers ha fatto segnare il miglior tempo in tutte e tre le sessioni e con margini di diversi decimi sugli inseguitori.

Ma è proprio su questi ultimi che occorre puntare l’attenzione. Al secondo posto della classifica di fine giornata troviamo il russo Egar Orudzhev, esordiente con il team AV Formula dell’ex pilota Adrian Valles. Al terzo e quarto posto il duo Bruno Bonifacio-Luca Ghiotto del team Prema Powerteam, ritornato dopo alcuni anni nelle categorie minori di Renault Sport e che proprio al Mugello ha messo per la prima volta le proprie vetture in pista fatto salvo lo shakedown di Vallelunga. Un ritorno non da poco quello fatto segnare dalla formazione vicentina che indica la professionalità e l’approccio dimostrato nei confronti della serie gestita dalla Fast Lane Promotion.

Quinto posto per Simone Iaquinta del team Torino Motorsport davanti al francese Paul-Loup Chatin (Tech1). Il resto della pattuglia del team Koiranen (sei vetture!) non tiene il passo del leader della classifica Kvyat: al settimo posto troviamo Hans Villemi, all’ottavo Victor Franzoni, mentre decimo è Patrick Kujala e dodicesimo è l’altro esponente del team Red Bull Stefan Wackerbauer. Bel nono posto di Emanuele Zonzini, anch’egli in arrivo dalla Formula Abarth così come il team BVM, che con Michael Heche ha segnato la tredicesima prestazione.

Mugello, Libere (riepilogativa)

1. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 1’45.595
2. Egar Orudzhev – AV Formula – 0.194
3. Bruno Bonifacio – Prema Powerteam – 0.616
4. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – 0.630
5. Simone Iaquinta – Torino Motorsport – 0.818
6. Paul-Loup Chatin – Tech1 racing – 0.818
7. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 0.820
8. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 0.902
9. Emanuele Zonzini – AV Formula – 0.925
10. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 1.066
11. Norman Nato – RC Formula – 1.068
12. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 1.069
13. Michael Heche – BVM Target – 1.098
14. Simone De Val – GSK Motorsport – 1.159
15. Alex Albon – EPIC Racing – 1.191
16. Felipe Fraga – Tech1 racing – 1.269
17. Aurelien Panis – RC Formula – 1.383
18. William Vermont – Arta engineering – 1.578
19. Nicola De Val – GSK Motorsport – 1.706
20. Leo Roussel – Arta engineering – 1.863
21. Gabriel Casagrande – Mark Burdett Motorsport – 1.996
22. Tristane Papavoine – Arta engineering – 2.142
23. Konstantin Tereschenko – Interwetten – 2.298
24. Tatiana Calderon – AV Formula – 2.369
25. Alex Bosak – One racing – 2.682
26. Roman Mavlanov – Tech1 racing – 2.689
27. Guilherme Silva – Interwetten – 2.919
28. Alex Loan – Arta engineering – 3.090
29. Gustavo Lima – Koiranen Motorsport – 3.384
30. Andrea Baiguera – Brixia – 3.780
31. Alex Abogado – Torino Motorsport – 4.421

Renault Alps – Red Bull Ring, Gara 2: Kvyat pigliatutto, ad un passo dalla leadership

a cura di Marco Borgo

Daniil Kvyat ha disputato davvero un week end sopra le righe tra le montagne austriache, raccogliendo bottino pieno in entrambe le corse che gli hanno permesso di sopravanzare in classifica il francese Paul Loup Chatin per il secondo posto. Il russo nei primi giri di corsa si è portato al comando superando Alex Albon e Victor Franzoni. Proprio il brasiliano si era visto sfilare al via da Albon che si era installato al comando della corsa.

Franzoni ha poi dovuto cedere strada anche ad Esteban Ocon scivolando così in quarta posizione da cui ha visto la bandiera a scacchi. Strepitosa la gara di Melville McKee, l’inglese che partito dalla quattordicesima posizione è risalito fino alla seconda piazza. Solo sesto il leader di campionato Norman Nato, che dopo una prestazione non entusiasmante al pari di ieri, ora vede Kvyat paurosamente a meno tre punti dalla vetta. Week end decisamente negativo per il francese Chatin, a secco di punti e costretto a cedere la seconda posizione in campionato a Kvyat che, come detto, ora insidia il leader.

Red Bull Ring, Gara 2

1. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 18 giri
2. Melville McKee – Interwetten – 7.751
3. Esteban Ocon – Koiranen Motorsport – 10.270
4. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 11.889
5. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 12.916
6. Norman Nato – RC Formula – 13.289
7. William Vermont – Arta engineering – 13.829
8. Leo Roussel – Arta engineering – 20.082
9. Felipe Fraga – Tech 1 racing – 21.019
10. Guilherme Silva – Interwetten – 22.004
11. Alexander Albon – Epic racing – 22.941
12. Paul-Loup Chatin – Tech 1 racing – 24.749
13. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 26.781
14. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 28.015
15. Aurelien Panis – RC Formula – 29.351
16. Tristan Papavoine – Arta engineering – 29.604
17. Roman Mavlanov – Tech 1 racing – 31.866
18. Konstantin Tereschenko – Interwetten – 32.432
19. Andrea Baiguera – Facondini – 32.591
20. Gustavo Lima – Koiranen Motorsport – 39.693
21. Alex Loan – Arta engineering – 46.382
22. Alejandro Abogado – Torino Motorsport – 58.930

Giro veloce: Daniil Kvyat – 1’32.209

Ritirati
0 giri – Nicola De Val
1° giro – Oscar Tunjo
4° giro – Stefano De Val
5° giro – Alex Bosak

Renault Alps – Red Bull Ring, Gara 1: Kvyat si impone in Austria

a cura di Marco Borgo

Quarta vittoria stagionale messa a segno nel campionato di Formula Renault Alps per Daniil Kvyat. Il russo si è imposto oggi nella prima corsa del Red Bull Ring (Zeltweg) con una progressione regolare, portandosi subito in seconda posizione al via ai danni di Albon, e superando il poleman Franzoni nel corso della seconda tornata.

Il brasiliano Franzoni ha visto la sua gara compromessa anche da un’uscita di pista, venendo sfilato da William Vermont ed Esteban Ocon che salgono così sul podio.

Termina al decimo posto la rimonta di Norman Nato dal ventesimo posto da cui ha preso il via. Il francese rimane leader di campionato su Chatin, 14° all’arrivo, e Daniil Kvyat, che con la vittoria ha recuperato punti preziosi per la corsa al titolo.

Bottino magro per la pattuglia tricolore: Nicola de Val e Andrea Baiguera hanno chiuso rispettivamente in sedicesima e diciassettesima posizione, dovendo arrendersi al passo degli avversari. Ventunesimo Stefano De Val. Non hanno visto la bandiera a scacchi Alex Loan, Roman Mavlanov, Gustavo Lima (il pilota, non l’omonimo cantante, ndr), Leo Roussell e Konstantin Tereschenko

Red Bull Ring, Gara 1

1. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 13 giri
2. William Vermont – Arta engineering – 5.858
3. Esteban Ocon – Koiranen Motorsport – 7.479
4. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – 8.292
5. Alexander Albon – Epic racing – 17.523
6. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – 17.607
7. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 18.378
8. Melville McKee – Interwetten – 22.953
9. Guilherme Silva – Interwetten – 23.801
10. Norman Nato – RC Formula – 26.949
11. Aurelien Panis – RC Formula – 29.397
12. Oscar Tunjo – Tech 1 racing – 36.464
13. Tristan Papavoine – Arta engineering – 39.342
14. Paul-Loup Chatin – Tech 1 racing – 39.538
15. Felipe Fraga – Tech 1 racing – 41.139
16. Nicola De Val – GSK Motorsport – 42.999
17. Andrea Baiguera – Facondini – 1’00″908
18. Hans Villemi – Koiranen Motorsport – 1’04″750
19. Alex Bosak – One racing – 1’29″916
20. Alejandro Abogado – Torino Motorsport – 1’30″878
21. Stefano De Val – GSK Motorsport – 1 giro

Giro veloce: Esteban Ocon – 1’33.882

Ritirati
1° giro – Alex Loan
1° giro – Roman Mavlanov
2° giro – Gustavo Lima
3° giro – Leo Roussell
6° giro – Kostantin Tereschenko