Tag: Mateschitz

F1- Mateschitz: La F1 dovrebbe essere in mano ai team

1234951390

Dietrich Mateschitz lancia la proposta ai team di governare la F1, che attualmente è sotto il potere di Bernie Ecclestone e JPMorgan, detentori del 70% della CVC.

Secondo il capo della famosa bevanda energetica, Ecclestone non ha la passione per la F1 e per il marketing dei team ma pensa solo ai profitti; in questo modo la F1 non avrà futuro soprattutto ora con la crisi economica.

“Loro non hanno né esperienza, né la nostra passione per il motorsport” – dichiara Mateschitz – “Nei loro interessi ci sono solamente i massimi profitti.”

“Sono i team che si prendono tutti i rischi finanziari. Sono le squadre che non hanno solo la necessaria competenza, ma anche la passione per il motorsport.”

“Sono solo i team a poter gestire il mondo della F1, sarebbe la scelta più logica” – prosegue il boss RedBull – “E’ l’unico modo per garantire un futuro della F1 a lungo termine.”

“Tutti posso vedere che il valore della F1 non è più lo stesso di qualche anno fa” – ha concluso Mateschitz.

Le squadre hanno creato la FFOTA, che gestisce insieme alla Fia il futuro della F1 cercando di limitare i costi di gestione.

Vincenzo Carlesimo

F1 – Mateschitz: Renault, Toyota e Bmw potrebbero lasciare

mateschitz1

La crisi finanziaria potrebbe colpire nuovamente i team di f1. Secondo il magnate della famosa bibita energetica Red Bull, altri team stanno valutando l’idea di lasciare il circus della f1.

Renault, Toyota e Bmw sono i nomi che lui ha citato; queste scuderie secondo l’austriaco stanno controllando il loro fatturato, valutando l’ipotesi di lasciare la F1.

La Renault in questo periodo sembra in difficoltà, non ha passato i crash test e la macchina sembra poco competitiva, anche se il team ed Alonso puntano direttamente al titolo mondiale.

“Non è un problema solo della Renault” – afferma Mateschitz – “Riguarda anche la Toyota e addirittura la Bmw. Con questa recessione globale tutti i team di formula uno si stanno facendo i conti in tasca.”

La Toyota, in questo periodo, sta subendo una forte crisi economica che potrebbe indurre la scuderia nipponica a rivedere il suo impiego nella f1, anche l’imprenditore austriaco della Red Bull, a causa della crisi è intenzionato a vendere la toro rosso.

“Se si presentasse un acquirente presentabile, ci parleremo” – dichiara Mateschitz – “A medio termine la Toro Rosso è in vendita, ma non abbiamo fretta. Con questa situazione economica, la lista degli interessati sarà molto scarsa.”

Vincenzo Carlesimo

F1 – La nuova Red Bull RB5 in video prima della presentazione ufficiale

redbull

 

Mancano ormai poche ore alla presentazione ufficiale della nuova Red Bull RB5, l’arma con la quale Mark Webber e Sebastian Vettel tenteranno di compiere quell’atteso salto di qualità auspicato dal magnate Dieter Mateschitz per il 2009. 

Il vernissage si terrà più precisamente domani 9 febbraio, intanto però circola in Rete un filmato tridimensionale che anticipa già quali saranno le forme della RB5. Risalta in particolare, ma questo vale per tutte le monoposto nuova generazione, l’aerodinamica rivista come da copione secondo le regole d’ora innanzi vigenti.

Ermanno Frassoni

www.frassoni.com/angolo.htm

F1- Toro Rosso conferma Bourdais

bourdais1

La Toro Rosso ha confermato Bourdais anche per il 2009, nonostante ultimamente i nomi di Sato e Senna sembravano vicini all’accordo con la scuderia di Faenza.

Sarà quindi il francese ad affiancare Sebastien Buemi guadagnandosi, di fatto, una seconda possibilità dopo aver deluso le aspettative del team nel 2008.

“E’ stato un lungo e difficile inverno, ma adesso l’attesa è finita e sono felicissimo di poter gareggiare per il secondo anno consecutivo con la Scuderia Toro Rosso” – afferma Bourdais – “ Voglio ringraziare Dietrich Mateschitz e la Red Bull per avermi concesso un’altra possibilità di rimanere con il team.”

“Posso focalizzarmi sulla prossima stagione che sarà molto interessante, anche grazie ai cambiamenti di regolamento” – prosegue il francese – “Dovrò stabilire un buon rapporto con il mio compagno Sebastien Buemi per ottenere entrambi i miglior risultati possibili, sia per il team, sia per la Red Bull.”

Oltre a Bourdais e Buemi, nei test pre-natalizi aveva provato la Toro Rosso anche Takuma Sato, che si era dimostrato da subito più veloce del francese; ma un problema con gli sponsor non ha permesso al giapponese di garantirsi un posto da titolare nella scuderia.

In questo momento di crisi gli sponsor sono determinanti per la gestione del team e Bourdais, anche grazie alle vittorie ottenute in ChampCar, offre più garanzie economiche.

L’anno scorso il francese è stato surclassato dal talento di Vettel, soprattutto ad inizio stagione per poi riprendersi leggermente nel finale, ma il team boss della Toro Rosso Franz Tost è convinto che nel 2009 possa essere l’anno del suo rilancio in F1.

“Dopo il primo anno in Toro Rosso, il team si aspetta da lui di più per l’esperienza acquisita nel 2008” – dichiara Tost – “Ora conosce l’ambiente della F1, la squadra ed ha imparato i circuiti. Le gomme slick, introdotte nei nuovi regolamenti, dovrebbero essere molto adatte al suo stile di guida.”

Con la conferma di Bourdais la griglia è al momento completa, in attesa di conoscere il destino della Honda.

Vincenzo Carlesimo

F1 – Christian Horner: “Vettel possiede un talento enorme”

horner

 

 

 

Il team principal di Red Bull F.1 Christian Horner è convinto che l’ingaggio del tedesco Sebastian Vettel, 22 anni il prossimo 3 luglio, costituirà un valore aggiunto per le ambizioni della scuderia diretta dal magnate Dieter Mateschitz.

 

“Abbiamo un pilota che è solo all’inizio della sua carriera e che in base a quello che ho visto possiede delle capacità enormi, soprattutto quando deve guidare al limite. E’ un giovane brillante e ci sarà molto utile quando dovremo superare le difficoltà che incontreremo con le nuove macchine”, ha dichiarato il manager britannico sulle pagine di Motor Sport Magazine.

 

Determinante, secondo l’opinione di Horner, si rivelerà nel mondiale 2009 l’apporto dei piloti in vista dell’atteso cambiamento regolamentare: “I piloti avranno molto da fare quest’anno. Dovranno capire il funzionamento del KERS e la frenata, imparare l’uso dell’alettone mobile e adattarsi all’utilizzo ottimale delle gomme slick. Quest’anno i piloti avranno maggiore importanza perché dovranno fare le cose giuste al momento giusto. Avrà la meglio il pilota più intelligente, come è sempre accaduto”.

 

Horner non si mostra comunque preoccupato in merito ad una eventuale rivalità che potrebbe nascere in seno alla Red Bull tra il nuovo arrivato Vettel e il veterano Mark Webber. “Mark è un grande competitor, un vero sportivo. Lui e Sebastian si conoscono da 18 mesi poiché fanno parte della famiglia Red Bull, per cui intrattengono buone relazioni. Lavorano insieme per la squadra e si rispettano l’un l’altro, tuttavia è chiaro che si affronteranno sul piano delle prestazioni e in questo senso non vedo alcun problema”, ha spiegato a Motor Sport Magazine.  

 

Ermanno Frassoni

 

www.frassoni.com/angolo.htm  

 

 

F1- Mateschitz non ha fretta di vendere la Toro Rosso

toro-rosso

Il capo della Red Bull, Dietrich Mateschitz, ha dichiarato di non aver fretta di vendere la Toro Rosso.

La famosa bevanda energetica ha riacquistato interamente la scuderia di Faenza, ex Minardi, alla fine del 2008 ed è alla ricerca di un compratore serio che le assicuri un futuro.

“Non c’è nessuna fretta di vendere la scuderia” – afferma Mateschitz alla rivista austriaca Salzburger Nachrichten – “Se c’è un compratore potenziale deve riuscire a mantenere il team in vita, sfruttando le proprie conoscenze e i propri fondi per ottenere il meglio.”

La Red Bull, anche a causa della crisi economica mondiale e del taglio dei costi che si vorrebbe attuare in F1, non può più permettersi di gestire al meglio 2 team perciò ha deciso di vendere la Toro Rosso.

“Il taglio dei costi sono molto utili e molto apprezzati dalla Red Bull motorsport” – prosegue Mateschitz – “ Possiamo risparmiare molti soldi, 100 milioni di euro per entrambi i team.”

Il budget della Red Bull rimane in buona salute, con il fatturato cresciuto del 13,2 % nel 2008 e per quest’anno non sono previsti problemi.

“Il nostro budget di mercato è generalmente dal 30% al 40% del nostro fatturato, possiamo facilmente ridurlo al 25% se vogliamo investire di più delle altre aziende. Ma questa è solo una possibilità” ha concluso Mateschitz.

Vincenzo Carlesimo

F1 – Mark Webber: “Il mio obiettivo chiudere la carriera in Red Bull”

webber1

 

Attraverso il Red Bulletin, l’organo di stampa gestito da Red Bull, il 32enne pilota australiano Mark Webber ha fatto sapere di essere entusiasta del suo ruolo all’interno della scuderia diretta da Dieter Mateschitz e di voler rimanere in servizio il più a lungo possibile.

“Alla Red Bull mi trovo bene e mi auguro che anche loro siano contenti di me – ha dichiarato in proposito Webber, ancora convalescente dopo l’infortunio subito in bicicletta nella sua Australia nel novembre 2008 – se sarò sempre consistente e sfrutterò al massimo le potenzialità della vettura non avrò di che preoccuparmi per il futuro. Ho in programma di restare alla Red Bull a lungo termine.”

Nel 2009 Mark dovrà però innanzitutto dimostrare di aver superato i postumi dell’infortunio e in secondo luogo acquisire la consapevolezza di doversi per forza di cose misurare col nuovo compagno di squadra Sebastian Vettel, considerato dagli addetti ai lavori il nuovo talento della F.1.

Ermanno Frassoni

www.frassoni.com/angolo.htm

F1 – Mark Webber: “La Red Bull RB5 regina di bellezza del 2009”

webber

 

Mark Webber, infortunatosi pochi mesi fa in Tasmania durante una gara ciclistica ma pronto a tornare al volante molto probabilmente già nel prossimo mese di febbraio, rivela il suo entusiasmo circa la nuova Red Bull RB5, l’arma di Dieter Mateschitz per il mondiale 2009.

“La RB5 e’ forse la vettura piu’ bella del 2009, il che e’ molto difficile con le regole di quest’anno”, ha infatti dichiarato al Salzburger Nachrichten il pilota australiano nativo di Queanbeyan.

Ermanno Frassoni

www.frassoni.com/angolo.htm

F1- Bourdais probabilmente riconfermato in Toro Rosso

tagheuer-sebastien-bourdais.jpg

Secondo alcune indiscrezioni trapelate dalla stampa franco-elvetica, Sebastien Bourdais potrebbe essere presto riconfermato in Toro Rosso. In questo caso sfumerebbe un suo ritorno in America, alla corte del suo team storico, la Newman Haas Laningan. Secondo la testata giornalistica  “Speedweek”, diffusa in Austria, Germania e Svizzera il ventinovenne potrebbe continuare la sua avventura in Formula Uno proprio a dispetto delle critiche maliziose ricevute lo scorso anno per le sue prestazioni poco convincenti . Il giornale, tra l’altro, è di proprietà dal magnate Mateschtiz, proprietario anche  della scuderia Red Bull, la casamadre della Toro Rosso appunto. Recentemente una quota ingente della proprietà della  casa di Faenza , ex-Minardi, era ritornata nelle mani del miliardario austriaco, dopo la rinuncia di  Gerhard Berger a voler continuare l’avventura intrapresa lo scorso anno. A completamento di questa notizia, il sito francese “sport24.com” ha fatto sapere alcuni dettagli dell’operazione, dicendo che sarebbe facilitata dalla situazione particolare in cui riversa il giapponese Takuma Sato, uno dei principali candidati al sedile, lasciato solo dai suoi sponsors personali colpiti dalla recessione economica. Una curiosità finale: il sito del team Ferrari riporta erroneamente, nella lista team-piloti,  Bourdais come pilota ufficiale Toro Rosso assieme al neo-ingaggiato Buemi. La conferma dell’avvenuta firma ancora non è giunta dal team manager Nicolas Todt, che continua a parlare di “negoziazioni in atto”.

MN

F1 News – Red Bull acquista il 100% della Toro Rosso

tororosso-f1

La Red Bull si è ripresa la totale proprietà della Toro Rosso. Il gigante degli energy drink ha infatti acquistato il 50% delle azioni attualmente in mano a Gerhard Berger. “Sono veramente grato a Gerhard per il suo grande apporto” – ha dichiarato Mateschitz -” Insieme abbia trasformato la Toro Rosso in una scuderia regolarmente nella top 10 raggiungendo punti mondiali“.  Il futuro della struttura faentina nel recente passato era stato messo in dubbio dalle voci di vendita della squadra, ma adesso sembra essere tutto superato. Resta da decidere la line-up per il 2009, per la quale sono in lizza vari piloti tra i quali Buemi, Pantano, Sato e Bourdais.