Tag: Mucke

F3

FIA F3 European – Felix Rosenqvist rimane con Mucke

Felix-Rosenqvist_

a cura di Marco Borgo

Il team Mucke estende a quattro vetture il suo impegno nel FIA F3 European championship. Dopo aver annunciato i due esordienti Roy Nissany e Mitchell Gilbert, Peter Mucke ha confermato dapprima Pascal Wehrlein ed ora anche Felix Rosenqvist. Lo svedese, terzo l’anno passato nell’europeo dietro a Juncadella e Marciello, secondo a Macao e primo a Zandvoort nel 2011, costituirà uno dei piloti top della categoria, decisamente in lotta per il titolo.

Entry list provvisoria

Prema: Alex Lynn – Lucas Auer – Raffaele Marciello – Eddie Cheever
Mucke: Mitchell Gilbert – Roy Nissany – Pascal Wehrlein – Felix Rosenqvist
Ma-con: André Rudersdorf
Fortec: Pipo Derani – Felix Serrales
Van Amersfoort: Dennis Van de Laar – Mans Grenhagen
Eurointernational: Tom Blomqvist
T-sport: Spike Goddard – Will Buller
Carlin: ???
Zeller: ???
URD: ???

F3 Master – Macao, Gara: Antonio Felix Da Costa chiude la stagione con l’ennesimo trionfo

a cura di Marco Borgo (photo Macau gp)

Il successore di Daniel Juncadella si chiama Antonio Felix Da Costa. Il portoghese è riuscito ad aggiudicarsi il master di Macao con una gara fotocopia di quella (gara di qualifica, ndr) di ieri. Preso il comando della corsa alla curva Lisboa, dopo che Rosenqvist aveva provato a prendere il largo, Da Costa ha comandato per tutti i quindici giri di gara.

Non sono mancati i colpi di scena come è tradizione di Macao: al secondo passaggio Daniel Juncadella, pilota del team Prema intenzionato a bissare la vittoria dell’anno passato, ha “baciato” il muretto dei box mentre occupava la quinta posizione, compromettendo la sua corsa terminata il giro successivo in corsia box.

Contatto nei primi giri tra Hannes Van Asseldonk e Lucas Wolf, contatto che ha reso necessario l’intervento della Safety car per la rimozione della vettura del tedesco. Da Costa non si è fatto impensierire e ha ripreso la corsa tenendosi Rosenqvist sempre attorno al secondo di distacco. A muro anche Hirakawa, finito largo nelle ultime curve e colpito da Auer che sopraggiungeva, mentre all’ultimissimo giro si è registrato il ritiro per incidente di Dennis Van de Laar con Luis Sa Silva.

Da Costa intanto festeggia la conquista del Master, ambitissimo traguardo che ben pochi piloti hanno conquistato o addirittura duplicato come il nostro Edoardo Mortara, vincitore di due passate edizioni. Delusione in casa Prema, con Juncadella nelle prime posizioni ritirato dopo due giri, mentre anche Van Asseldonk e Sa Silva (gestito tramite l’Angola racing) non hanno visto il traguardo. Nota di consolazione l’ottavo posto di Raffaele Marciello, che nell’edizione del debutto si è confermato (come a Pau) un pilota che sa stare ben lontano dai muretti.

Macao, Gara

1. Antonio Felix Da Costa – Carlin – 15 giri
2. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1.573
3. Alex Lynn – Fortec – 2.486
4. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 3.471
5. Felipe Nasr – Carlin – 9.127
6. Pipo Derani – Fortec – 11.043
7. Carlos Sainz jr – Carlin – 11.417
8. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 14.376
9. Harry Tincknell – Fortec – 16.944
10. William Buller – Carlin – 21.650
11. Jimmy Eriksson – Double R – 22.955
12. Daniel Abt – Carlin – 24.025
13. Kevin Korjus – Double R – 24.632
14. Hideki Yamauchi – B-Max – 26.502
15. Alexander Sims – T sport – 26.757
16. Jazeman Jaafar – Tom’s – 27.834
17. Tom Blomqvist – Eurointernational – 28.565
18. Mitchell Gilbert – Mucke Motorsport – 31.899
19. Sven Muller – Prema Powerteam – 32.744
20. Felix Serrales – Fortec – 33.276
21. Yuichi Nakayama – Tom’s – 47.525
22. Andrea Roda – Zeller racing – 59.222
23. Luis Sa Silva – Angola racing – 1 giro
24. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 1 giro

Giro veloce: Antonio Felix Da Costa – 2’13.507

Ritirati

12° giro – Ryo Hirakawa
12° giro – Lucas Auer
12° giro – Jack Harvey
3° giro – Daniel Juncadella
1° giro – Hannes Van Asseldonk
1° giro – Lucas Wolf

F3 Master – Macao, Qualifying Race: Da Costa prepara la fuga

a cura di Marco Borgo (photo Macao GP)

Antonio Felix Da Costa minaccia di proseguire la sua striscia positiva registrata finora nel corso della stagione 2012 andando a prendersi la vittoria nel prestigioso Master di Macao. Il portoghese, quest’anno alternatosi tra GP3 e WSR dove ha dato prova di prestazioni ineguagliabili (vedasi il minuto di distacco al secondo e terzo classificato nell’ultima gara di Barcellona, ndr) ha impressionato fin dalle libere, facendosi poi sfuggire la pole ad opera di Alex Lynn a causa soprattutto delle difficili situazioni del traffico in un tracciato così lungo (6.2 km) e angusto come quello di Macao, dove le bandiere rosse per incidente sono frequentissime.

Da Costa è scattato dunque dalla seconda posizione in griglia, liberandosi subito del poleman Alex Lynn. Per tutta la gara poi si è difeso da Felix Rosenqvist, brillante protagonista della F3 euroseries che ha guadagnato così il diritto di partire dalla prima fila accanto a Da Costa nella main race, il master vero e proprio che si correrà domani mattina quando in italia saranno le ore 8.30. Per Rosenqvist una partenza fantastica che dalla quarta piazza lo aveva portato al comando, ma alla curva Lisboa, quella che dopo i lunghi rettilinei immette nel tratto misto e stretto, Da Costa lo ha ripassato chiudendo lì di fatto la gara.

Terzo posto finale per Alex Lynn, il poleman che non ha avuto un buon avvio. Al via l’inglese ha dovuto riprendersi la posizione scippatagli da Daniel Juncadella autore di una partenza impeccabile, e difendersi poi da Carlos Sainz. Buono l’ottavo posto di Hannes Van Asseldonk, ottavo davanti a Felipe Nasr ed Alexander Sims. Undicesimo Raffaele Marciello. Ritirato per uscite contro le barriere Felix Serrales, che partiva tra l’altro dal fondo della griglia per aver cambiato il propulsore dopo le qualifiche, oltre ad Andrea Roda, Sven Muller e Yuichi Nakayama. E’ partito invece dalla pit lane Kevin Korjus, il quale non è andato oltre la ventunesima posizione.

Da segnalare un episodio inusuale accaduto in sede di verifica tecnica post qualifica (ieri sera). Le vetture di Daniel Juncadella e Carlos Sainz jr sono state oggetto di un controllo sulla conformità del carburante ammesso dal regolamento tecnico, ma mentre la vettura di Sainz ha passato i controlli, quella del team Prema che schiera Juncadella non ha passato l’esame. Forti della loro correttezza i tecnici della Prema hanno subito chiesto ulteriori prove ed analisi presso un centro analisi della FIA, cosa che a Macao non è presente e quindi saranno rimandati in Europa. Juncadella ha così potuto prendere il via della gara di qualifica dalla sua quarta posizione. Un episodio alquanto grottesco.

Macao, Qualifying race

1. Antonio Felix Da Costa – Carlin – 10 giri
2. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1.559
3. Alex Lynn – Fortec – 4.567
4. Carlos Sainz jr – Carlin – 7.638
5. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 8.460
6. Harry Tincknell – Fortec – 10.427
7. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 11.452
8. Hannes Van Asseldonk – Prema Powerteam – 12.264
9. Felipe Nasr – Carlin – 13.243
10. Alexander Sims – T Sport – 14.439
11. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 16.747
12. Jack Harvey – Carlin – 18.291
13. Pipo Derani – Fortec – 21.565
14. Will Buller – Carlin – 22.296
15. Daniel Abt – Carlin – 24.338
16. Hideki Yamauchi – B-Max – 24.778
17. Jimmy Eriksson – Double R – 30.092
18. Tom Blomqvist – Eurointernational – 30.578
19. Jazeman Jaafar – Tom’s – 32.945
20. Mitchell Gilbert – Mucke Motorsport – 34.180
21. Kevin Korjus – Double R – 40.698
22. Lucas Auer – Van Amersfoort – 42.149
23. Luis Sa Silva – Angola racing – 48.582
24. Ryo Hirakawa – KCMG – 49.825
25. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 50.579
26. Lucas Wolf – URD Rennsport – 50.829

Giro veloce: Daniel Juncadella – 2’13.718

Ritirati
9° giro – Sven Muller
9° giro – Andrea Roda
7° giro – Felix Serrales
4° giro – Yuichi Nakayama

F3 euroseries – Hockenheim, Gara 3: altra doppietta in casa Mucke, Juncadella campione 2012

A cura di Marco Borgo

L’incubo è finito. Nonostante mille sofferenze Daniel Juncadella si laurea campione della F3 euroseries 2012. Lo spagnolo non aveva marcato punti in gara 1 quando da secondo ha dovuto abbandonare per il cedimento del propulsore. In gara 2 non era andato distante per lo stesso motivo ed il team Prema ha provveduto a montare un propulsore nuovo.

In gara 3 Juncadella che scattava nuovamente dalla seconda posizione era chiamato ad amministrare la posizione per agguantare il titolo, ma era chiaro fin da subito che anche oggi non era tutto a posto nella sua vettura. Rosenqvist si è involato perfettamente dalla pole, mentre Wehrlein infilava Juncadella al sesto giro passando secondo. Il secondo pilota del team Mucke si è lanciato all’inseguimento del compagno che però ha concluso la corsa al comando.

Juncadella ha dovuto cedere anche la terza posizione ad Alex Lynn, difendendosi sul finale da Felix Serrales, quanto gli bastava per mettere le mani sul titolo. Gara opaca per Raffaele  Marciello che dopo essere scattato dall’ottava piazzola è stato colpito da William Buller rientrato in pista dopo essere finito largo alla prima famigerata curva di Hockenheim.

Hockenheim, Gara 3

1. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 25 giri
2. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 1.325
3. Alex Lynn – Fortec – 6.457
4. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 9.382
5. Felix Serrales – Fortec – 10.018
6. Sven Muller – Prema Powerteam – 10.641
7. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 13.693
8. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 17.524
9. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 26.042
10. Michael Lewis – Prema Powerteam – 26.933
11. Carlos Sainz jr – Carlin – 37.137
12. Luis Sa Silva – Angola racing – 52.530
13. Andrea Roda – Zeller racing – 54.425
14. Sandro Zeller – Zeller racing – 1’10.311
15. Lucas Wolf – URD Rennsport – 1 giro
16. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 1 giro

Giro veloce: Pascal Wehrlein – 1’34.322

Ritirati

11° giro – Pipo Derani
2° giro – William Buller
1° giro – Lucas Auer

Non partito

Felipe Nasr

F3

F3 euroseries – Hockenheim, Gara 1: doppietta Mucke con Rosenqvist davanti a Wehrlein e Marciello, festa rimandata per Juncadella

a cura di Marco Borgo

Felix Rosenqvist trionfa nella prima corsa del week end conclusivo del Nurburgring, corsa che ha riservato ben poche emozioni se non il ritiro di Daniel Juncadella quando era in seconda posizione. Lo svedese del team Mucke ha condotto l’intera gara dall’inizio alla fine, così come Pascal Wehrlein alle sue spalle seguito da Raffaele Marciello.

L’unica emozione è giunta al ventesimo giro, quando lo spagnolo del team Prema, in odore di titolo ha rallentato vistosamente, cedendo posizioni agli avversari e finendo classificato in tredicesima posizione. Allo spagnolo restano ora le due restanti corse del week end per agguantare il titolo.

Poche le emozioni a centro gruppo, salvo il contatto al primo giro tra Emil Bernstoff che ha tamponato Carlos Sainz alle prese con Raffaele Marciello per il quarto posto. Sainz si è ritirato con una ruota forata, mentre Bernstoff ha dovuto scontare un drive through così come Felix Serrales, quest’ultimo per partenza anticipata.

Hockenheim, Gara 1

1. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 25 giri
2. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 5.658
3. Raffele Marciello – Prema Powerteam – 8.551
4. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 11.174
5. Sven Muller – Prema Powerteam – 11.938
6. William Buller – Carlin – 24.386
7. Lucas Auer – Van Amersfoort – 27.672
8. Lucas Wolf – URD Rennsport – 33.938
9. Michael Lewis – Prema Powerteam – 34.690
10. Pipo Derani – Fortec – 39.717
11. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 40.045
12. Andrea Roda – Zeller racing – 54.952
13. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 1 giro
14. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 1 giro
15. Sandro Zeller – Zeller racing – 1 giro
16. Felix Serrales – Fortec – 4 giri

Giro veloce: Felix Rosenqvist – 1’34.624

Ritirati

11° giro – Felipe Nasr
10° giro – Alex Lynn
5° giro – Luis Sa Silva
2° giro – Carlos Sainz jr

F3

F3 euroseries – Hockenheim, Qualifica: Rosenqvist pigliatutto

a cura di Marco Borgo

Felix Rosenqvist continua con il suo passo inarrivabile, siglando così entrambe le pole position dell’ultimo round di Hockenheim della F3 euroseries 2012. Sul circuito del Baden Wurttenberg, lo svedese scatterà dal palo sia in gara 1 che in gara 3 in virtù del miglior responso cronometrico e del secondo miglior giro veloce. In entrambe le corse Rosenqvist avrà al suo fianco Daniel Juncadella, che lo sbatté fuori malamente al Nurburgring scusandosi poi pubblicamente. Per lo spagnolo ora la corsa al titolo si fa davvero in discesa.

Costante anche Pascal Wehrlein, autore del terzo miglior giro cronometrato che gli permetterà di scattare dalla terza piazzola in entrambe le corse. Altalenante invece la prestazione di Raffaele Marciello, che in gara 1 scatterà dall’ottava posizione ed in gara 3 dalla quarta. Posizioni invertite invece rispetto all’italiano per Alex Lynn, mentre Carlos Sainz ha raccolto due quinti posti. In questa tappa finale di stagione lo spagnolo è chiamato ad un approccio più attento e calmo alle prime fasi di gara, per massimizzare il risultato conseguibile.

 

Hockenheim, Qualifica (starting grid gara 3)

1. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1’34.047
2. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 0.378
3. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 0.424
4. Alex Lynn – Fortec – 0.504
5. Carlos Sainz jr – Carlin – 0.537
6. Lucas Auer – Van Amersfoort – 0.653
7. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 0.697
8. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 0.719
9. William Buller – Carlin – 0.764
10. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 0.768
11. Felix Serrales – Fortec – 0.824
12. Sven Muller – Prema Powerteam – 0.914
13. Lucas Wolf – URD Rennsport – 1.043
14. Felipe Nasr – Carlin – 1.121
15. Pipo Derani – Fortec – 1.163
16. Michael Lewis – Prema Powerteam – 1.182
17. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 1’504
18. Luis Sa Silva – Angola racing – 1′.991
19. Andrea Roda – Zeller racing – 1.994
20. Sandro Zeller – Zeller racing – 2.004

Startin Grid gara 1 (second fastest laps)

1. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1’34.062
2. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 0.390
3. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 0.592
4. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 0.715
5. Carlos Sainz jr – Carlin – 0.736
6. Lucas Auer – Van Amersfoort – 0.776
7. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 0.779
8. Alex Lynn – Fortec – 0.797
9. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 0.892
10. Felix Serrales – Fortec – 0.973
11. William Buller – Carlin – 1.035
12. Sven Muller – Prema Powerteam – 1.132
13. Felipe Nasr – Carlin – 1.149
14. Pipo Derani – Fortec – 1.276
15. Michael Lewis – Prema Powerteam – 1.334
16. Lucas Wolf – URD Rennsport – 1.461
17. Dennis Van de Laar – Van Amersfoort – 1.660
18. Luis Sa Silva – Angola racing – 2.003
19. Sandro Zeller – Zeller racing – 2.066
20. Andrea Roda – Zeller racing – 2.109

F3

F3 euroseries – Hockenheim, Libere: Rosenqvist davanti a tutti

a cura di Marco Borgo

Felix Rosenqvist davanti a tutti nelle prove libere di Hockenheim. E’ questo il responso all’avvio dell’ultimo week end di gare, quello che assegnerà il titolo piloti. Il pilota nordico del team Mucke ha preceduto un brillante Carlos Sainz, secondo davanti a Raffaele Marciello.

Gran calma in casa Prema, dove il titolo riservato ai team è già stato conquistato nello scorso round di Valencia e ora si affilano le armi per la cavalcata finale che dovrebbe vedere trionfare lo spagnolo Juncadella davanti a Marciello, visto il notevole gap in classifica tra i due. Proprio Juncadella ha chiuso in sesta posizione dietro a Blomqvist e Alex Lynn. Buon debutto del Van Amersfoort con i nuovi telai F312 in vista dell’approdo in pianta stabile nell’euroseries a partire dalla prossima stagione.

Hockenheim, Libere

1. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1’34.735
2. Carlos Sainz jr – Carlin – 1’34.898
3. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 1’34.960
4. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 1’35.012
5. Alex Lynn – Fortec – 1’35.048
6. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 1’35.117
7. William Buller – Carlin – 1’35.235
8. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 1’35.270
9. Lucas Auer – Van Amersfoort – 1’35.361
10. Sven Muller – Prema Powerteam – 1’35.369
11. Felix Serrales – Fortec – 1’35.394
12. Pipo Derani – Fortec – 1’35.415
13. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 1’35.419
14. Felipe Nasr – Carlin – 1’35.478
15. Michael Lewis – Prema Powerteam – 1’35.497
16. Lucas Wolf – URD Rennsport – 1’35.818
17. Dennis Van De Laar – Van Amersfoort – 1’35.821

F3

F3 euroseries – Valencia, Gara 3: Rosenqvist a segno, poi Juncadella e Marciello

a cura di Marco Borgo

Felix Rosenqvist ha raggiunto quella vittoria che gli era sfuggita ieri in gara 1, quando con un ottima partenza aveva beffato il poleman Marciello prima di essere costretto ad effettuare un drive through per errato posizionamento in griglia. Lo svedese ha compiuto oggi la stessa manovra ai danni di Juncadella che partiva dal palo, e ha condotto indisturbato i restanti giri al comando fino al traguardo.

Secondo posto per lo spagnolo Juncadella che sulla pista di casa desiderava salire sul gradino più alto del podio, ma non è andato oltre due secondi posti. A seguire Juncadella troviamo Raffaele Marciello, compagno di squadra di Juncadella  nonché diretto rivale in chiave campionato.

Giù dal podio Wehrlein e Blomqvist. Ottava posizione per Michael Lewis dopo una lunga battaglia in cui ha avuto ragione di William Buller, ancora una volta abile a chiudere la porta in faccia agli avversari. Fermi al via Lucas Wolf e Sven Muller, quest’ultimo poi si è visto comminare un drive through per non aver rispettato i limiti della pista così come a Luis Sa Silva.

Valencia, Gara 3

1. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 27 giri
2. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 5.472
3. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 14.968
4. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 18.734
5. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 22.385
6. Carlos Sainz jr – Carlin – 36.954
7. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 36.847
8. Michael Lewis – Prema Powerteam – 37.694
9. William Buller – Carlin – 48.128
10. Andrea Roda – Zeller racing – 52.059
11. Sandro Zeller – Zeller racing – 1’02.392
12. Lucas Wolf – URD – 1’06.762
13. Sven Muller – Prema Powerteam . 1’11.599
14. Luis Sa Silva – Angola racing – 1 giro

Giro veloce: Felix Rosenqvist – 1’26.378

F3

F3 euroseries – Valencia, Gara 2: Lewis firma la seconda doppietta Prema

a cura di Marco Borgo

Team Prema Powerteam che si conferma come il migliore d’Europa dopo la brillante vittoria dell’anno passato nella Formula 3 euroseries. Sul circuito di Ricardo Tormo di Valencia la formazione vicentina guidata da René Rosin ha colto la seconda vittoria con doppietta in due gare, questa volta ad opera di Michael Lewis davanti a Sven Muller. I due piloti partivano dalla prima fila grazie alla griglia invertita di Gara 1.

Gara opaca per Daniel Juncadella, settimo al traguardo, che non ha potuto approfittare del ritiro di Raffaele Marciello per sottrargli punti. L’alfiere del Ferrari Academy si è fermato in corsia box a causa di un uscita troppo violenta su un cordolo che gli ha rotto la sospensione. Terzo posto per Pascal Wehrlein. Blomqvist ha preceduto un William Buller nuovamente troppo aggressivo con i rivali. L’inglese sembra infatti essere propenso a spingere gli avversari oltre la striscia d’asfalto per difendere la posizione.

Valencia, Gara 2

1. Michael Lewis – Prema Powerteam – 14 giri
2. Sven Muller – Prema Powerteam – 0.643
3. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 1.829
4. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 7.488
5. William Buller – Carlin – 13.615
6. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 14.524
7. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 14.788
8. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 15.595
9. Andrea Roda – Zeller racing – 18.064
10. Carlos Sainz – Carlin – 20.615
11. Luis Sa Silva – Angola racing – 22.321
12. Lucas Wolf – URD – 28.810
13. Sandro Zeller – Zeller racing – 29.439

Giro veloce: Michael Lewis – 1’27.020

Ritirati
3° giro – Raffaele Marciello

F3 euroseries – Valencia, Gara 1: Marciello vince facile

a cura di Marco Borgo

Potremmo definirla una facile vittoria quella che Raffaele Marciello ha messo a segno nella prima corsa del week end di Valencia della F3 euroseries. Il pilota del team Prema che scattava dalla pole position ha dapprima perso la posizione a favore di Felix Rosenqvist, che però si è rovinato da sé la corsa con ben due drive through, uno per essersi posizionato oltre la propria piazzola in griglia, l’altro per aver innescato un incidente con Andrea Roda.

Marciello ha dunque dovuto solamente condurre i restanti giri al comando resistendo con maturità alla pressione del compagno Daniel Juncadella, sempre entro il secondo di distacco ma mai in grado di portare un concreto attacco per prendersi la leadership.

Dietro ai due “Prema boys” hanno chiuso i due piloti del Ma-Con Motorsport, con Blomqvist davanti a Bernstoff. Quinto posto per Pascal Wehrlein davanti a William Buller che l’aveva spinto sull’erba nei primi giri. Gara finita anzitempo per Carlos Sainz che ha tamponato una vettura che lo precedeva nel corso del primo giro.

Valencia, Gara 1

1. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 27 giri
2. Daniel Juncadella – Prema Powerteam – 0.471
3. Tom Blomqvist – Ma-con Motorsport – 4.306
4. Emil Bernstoff – Ma-con Motorsport – 10.979
5. Pascal Wehrlein – Mucke Motorsport – 15.789
6. William Buller – Carlin – 38.322
7. Sven Muller – Prema Powerteam – 38.810
8. Michael Lewis – Prema Powerteam – 58.679
9. Andrea Roda – Zeller racing – 1’00.053
10. Luis Sa Silva – Angola racing – 1’00.196
11. Lucas Wolf – URD – 1’04.199
12. Sandro Zeller – Zeller racing – 1’08.948
13. Felix Rosenqvist – Mucke Motorsport – 1’10.624

Giro veloce: Daniel Jucnadella – 1’26.771

Ritirati

1° giro – Carlos Sainz jr