Tag: Adria

WTCC – Settimana ricca di test per i team impegnati nel Mondiale

Pre-season Testing.

A cura di Silvano Taormina

La settimana appena trascorsa è stata ricca di test per i team impegnati nel WTCC che, in vista della season-opener di Monza a fine mese, hanno testato le loro vetture e i relativi aggiornamenti. Il Proteam Motorsport, in attesa di comunicare il nome del secondo pilota, è sceso in pista a Magione per la prima volta in questa stagione. Alla guida della BMW 320TC della compagine aretina c’era il confermato Mehdi Bennani. Il marochese, intento a provare il nuovo sistema di ammortizzatori, ha percorso più quattrocento kilometri segnando il nuovo record della pista umbra.

Poco più a nord della penisola, sul tracciato di Adria, un’altra squadra italiana ha mosso i primi passi del 2013. La location rodigina ha infatti ospitato il ROAL Motorsport, anch’esso impegnato con una BMW 320TC, che per la prima volta ha fatto scendere in pista il neo-acquisto Darryl O’Young. Il pilota di Honk Kong, alla sua prima presa di contatto con una vettura a trazione posteriore, ha superato i 500 kilometri nella sola giornata di mercoledì girando sia sull’asciutto che sul bagnato. Numerosi i dati rilevati dalla squadra in vista dei test di questa settimana a Monza con Tom Coronel.

Un sole splendente e temperature primaverili hanno accolto il Wiechers Sport sul tracciato slovacco di Orechova Poton. La compagine diretta da Dominik Greiner ha fatto girare per due giorni il nuovo titolare Fredy Barth, anch’egli alla sua prima uscita con una BMW 320TC. La pista alle porte di Bratislava ha ospitato anche il Liqui Moly Team Engstler, in pista con il solo Charles Kaki NG che, oltre ad aver provato un nuovo impianto frenante le per le piste superveloci, ha abbassato di circa un secondo il tempo ottenuto in qualifica lo scorso anno.

Pochi giorni dopo l’atteso annuncio sui programmi sportivi per la stagione 2013, anche i campioni in carica della RML hanno calcato l’asfalto per i primi test stagionali. Dopo un primo shake-down a Snetterton, la compagine diretta da Ray Mallock ha raggiunto Brands Hatch dove già erano all’opera Motorbase Performance e West Surrey Racing, due team impegnati nel BTCC. Al volante delle due Cruze 1.6l c’erano Yvan Muller e il suo nuovo compagno di squadra Tom Chilton che così ha potuto prendere confidenza con la vettura.

Sempre in Inghilterra ha girato il Bamboo Engineering, per l’occasone sull’infield di Rockingham. Al volante i giovanissimi MacDowall e Nash che, nonostante la pioggia consistente, hanno percorso diverse tornate. I due torneranno in pista proprio oggi sul piccolo impianto di Pembrey, questa volta con la speranza di trovare condizioni più clementi.

Dopo le recenti prove a Valencia e Alcaniz, la Jas Engineering ha proseguito il suo percorso di sviluppo delle nuove Honda Civic sul piccolo circuito cremonese di San Martino sul Lago. In pista i due titolari Gabriele Tarquini e Tiago Monteiro, raggiunti successivamente da Norbert Michelizs. L’ungherese del team Zengo Dension ha testato per la prima volta la vettura con la quale affronterà il campionato che sta per iniziare. Per la precisione ha guidato il modello con cui Monteiro ha disputato le ultime tre gare del 2012.

Poco più lontano, a Franciacorta, si è assistito alla presentazione ufficiale e al primo shake-down del neonato PB Racing. In pista Stefano D’Aste, questa volta in veste sia di pilota che di team principal. Il comasco ha svezzato la BMW 320 appena rilevata dal succitato Zengo Dension. L’altra berlina tedesca appartenuta alla compagine magiara è stata acquistata dal team Anome che proprio questa mattina ha ufficializzato l’esordio a Monza in attesa di definire i piani per il resto della stagione. La struttura guidata da Nicolas Boillot ha girato a Nogaro con il titolare Jean Philippe Dayraut.

F Abarth – Diramato il calendario 2013, sei tappe in Italia

Prenderà il via il prossimo 28 aprile a Vallelunga la quarta stagione dal Campionato Italiano Formula ACI – CSAI Abarth e del Trofeo Nazionale CSAI Formula Abarth. L’autodromo Romano intitolato a Piero Taruffi e sede della Scuola Federale CSAI Velocità è lo scenario ideale per accogliere i giovani piloti che si caleranno nell’abitacolo delle monoposto propedeutiche Tatuus per la prima volta.

Dopo la gara inaugurale di Vallelunga, il secondo appuntamento stagionale è previsto per il 9 giugno sul circuito di Adria, che da due anni mancava nel calendario della Serie Propedeutica della Federazione. Il 21 Luglio le Tatuus motorizzate FPT saranno, invece, protagoniste sul Mugello Circuit.

Dopo la pausa estiva, il primo di settembre appuntamento con la gara di Imola, seguita il 22 settembre da quella di Misano Adriatico.
La conclusione, come di consueto, è prevista per il 20 ottobre all’Autodromo Nazionale di Monza, dove i giovani piloti entreranno nel tempio della velocità.

Sei, quindi, gli appuntamenti per la stagione 2013 con la conferma delle 3 gare per weekend, la prima da 22′ più un giro, la “sprint” da 15′ più un giro e la “main race” da 30′ più un giro. Il weekend di gara prenderà il via il venerdì con 2 sessioni di prove libere e con le qualifiche ufficiali suddivise in 2 sessioni da 15′ ciascuna.

Anche per la stagione 2013 è previsto un montepremi molto ricco che prevede 50.000 Euro al vincitore e 30.000 per il vincitore della classifica Rookie. Oltre a questo anche la partecipazione al Supercorso Federale CSAI – FDA con un terzo pilota selezionato dagli istruttori della Scuola Federale e dagli uomini di Ferrari Driver Academy.

Calendario 2013

28 Aprile – Vallelunga
09 giugno – Adria
21 luglio – Mugello
01 settembre – Imola
22 settembre – Misano
20 ottobre – Monza

Cosa c’è in TV – Dove si corre il 13 e 14 ottobre

a cura di Marco Borgo

In questa domenica d’autunno l’Asia la farà da padrona negli sport motoristici. La F1 così come la MotoGP e l’endurance correranno nei paesi orientali, costringendo gli appassionati veri a mettere la sveglia. La F1 correrà per la terza volta sull’avvincente (!!!) circuito coreano di Yeongam, con il via della gara previsto per le ore 8.00 del mattino.

Peggio andrà per gli appassionati del motomondiale, chje dovranno alzarsi un ora prima salvo guardarsi la replica da Motegi al consueto orario europeo. Il FIA WEC correrà in casa della Toyota, al circuito del Fuji, per la penultima gara della stagione che scatterà alle ore 4.00 del mattino. Sui circuiti europei troviamo Blancpain Endurance series, di scena a Navarra (Spagna) e i campionati italiani impegnati ad Adria.

Sabato 13 ottobre

Italia 1 – ore 6.55 – MotoGP, diretta qualifiche da Motegi (sintesi Moto2 e Moto3 a seguire)

RAI 2 – ore 7.00 – F1, diretta qualifiche da Yeongam

Eurosport – ore 23.00 – IRC, sintesi Rally di San Remo

Domenica 14 ottobre

Sul web – ore 0.00 – Nascar, diretta gara da Charlotte

Sul web – ore 4.00 – FIA WEC, diretta 6 ore del Fuji (www.fiawec.com/live)

Italia 1 – ore 7.00 – MotoGP, diretta gara da Motegi

RAI 1 – ore 8.00 – F1, diretta gara da Yeongam (sintesi RAI 2 ore 19.30)

Eurosport – ore 8.30 – FIA WEC, diretta arrivo 6 ore del Fuji

Italia 1 – ore 10.20 – Moto3, replica gara da Motegi

Italia 1 – ore 11.20 – Moto2, replica gara da Motegi

Italia 1 – ore 14.00 – MotoGP, replica gara da Motegi

Sul web – ore 14.30 – Blancpain Endurance, diretta gara da Navarra (www.blancpain-endurance-series.com)

Nuvolari – ore 15.30 – Prototipi, replica gara da Adria

F3

F3 Italia – Adria, gara 2: Jousse vola sul bagnato, Campana regala spettacolo

 

dall’inviato Marco Borgo

Maxime Jousse ha trionfato nella seconda gara della F3 ad Adria. La pista era stata resa insidiosa dalla pioggia che aveva cominciato a cadere ancor prima del via sulla pista rodigina. Guerin ha resistito poco al comando mentre Jousse una volta passato in testa ha fatto gara a sé. Un vero inferno dietro, dove a causa della pioggia che andava e veniva molti si sono girati e hanno perso posizioni. Tra questi Campana che dopo un ottima partenza si è girato e dall’ultima posizione ha rimontato 4 posizioni.

La cronaca

Pochi istanti prima della partenza comincia a piovigginare sul tracciato alle porte di Adria. La direzione gara espone il cartello Wet race, ma tutti prendono il via con gomme da asciutto. Guerin che scatta dalla pole riesce a difendersi da Jousse che partiva al suo fianco. Liberati blocca alla prima frenata, mentre Regalia gira largo. Guadagna due posizioni Lewis mentre Maisano ne perde 3. Guerin comanda il primo giro davanti a Jousse, Liberati, Campana, Regalia, Cheever, Giovesi e Iaquinta.

Al terzo giro Liberati prova l’attacco su Jousse alla prima curva. A causa dell’intensificarsi della pioggia Lewis si gira e sbatte contro le barriere. Termina a soli tre giri dall’avvio la gara del californiano. Al giro successivo Iaquinta subisce la stessa sorte di Lewis per un contatto con Liberati. Regalia e Campana si girano e perdono posizioni. Al sesto giro Cheever è terzo seguito da Marciello e Giovesi. Errore in staccata di Campana.

All’ottavo giro Jousse passa Guerin e si issa al comando della gara. Dietro intanto Giovesi e Maisano passano Marciello. Giovesi passa Cheever per il terzo posto toccando Guerin col musetto. Jousse continua ad imprimere il suo ritmo e stacca i primi. Guerin rallenta Giovesi che prova più volte il sorpasso arrivando anche al contatto col brasiliano. Al dodicesimo giro Marciello tocca Campana all’ultima curva e il modenese si gira.

Nell’ultima parte di gara la pista è molto scivolosa e tutti guidano molto accorti. Mentre Giovesi riesce a liberarsi nuovamente di Guerin, Maisano passa Cheever. Nell’ultima porzione Guerin ripassa Giovesi mentre Jousse taglia la variante per un errore in frenata. Guerin recupera anche sul battistrada Jousse. Campana da decimo qual’è finito inizia a compiere la sua progressione, e in breve supera Vecchi e Liberati. Giovesi ritorna al secondo posto. Nella bagarre Marciello finisce in decima posizione e chiude staccato dal gruppo a causa di una sospensione rotta. Campana passa anche Roda e chiude sesto. Prima vittoria stagionale dunque per Jousse, davanti a Giovesi e Guerin. Campana con il suo recupero rimane in testa alla classifica per un solo punto su Jousse.

Adria, gara 2

1. Julien Jousse – BVM Target – 22 giri in 30’27.465
2. Kevin Giovesi – Lucidi Motors – 1.973
3. Victor Guerin – Lucidi Motors – 4.244
4. Brandon Maisano – BVM Target – 4.848
5. Eddie Cheever – Lucidi Motors – 5.087
6. Sergio Campana – BVM Target – 5.650
7. Andrea Roda – Prema powerteam – 5.794
8. Edoardo Liberati – Team Ghinzani – 6.460
9. Federico Vecchi – Linerace – 6.895
10. Raffaele Marciello – Prema powerteam – 25.792

Giro veloce: Facundo Regalia – 1’13.248 – 7

Ritirati

14° giro – Facundo Regalia
5° giro – Simone Iaquinta
3° giro – Michael Lewis
F3

F3 Italia – Adria, libere 1: Marciello vola in riva al Po

dall’inviato Marco Borgo

Il week end della F3 Italia ad Adria si apre nel segno di Raffaele Marciello. Il pilota del team Prema ha segnato il tempo limite di 1’12.359 nei minuti finali della sessione, precedendo così Edoardo Liberati. Il pilota di Ghinzani aveva a sua volta scavalcato Guerin che comandava la prima fase della mezz’ora di libere.

Quarto tempo per Maisano, primo dei piloti BVM, davanti a Michael Lewis, mentre il capoclassifica Campana ha un po’ faticato sull’angusto tracciato rodigino classificandosi in ottava posizione. Nono l’altro pilota del team Ghinzani, Facundo Regalia, mentre Maxime Jousse chiude la top ten. Fuori dai primi dieci Iaquinta, schierato dal JD Motorsport, Roda e Vecchi.

Adria, libere 1

1. Raffaele Marciello – Prema Powerteam – 1’12.359
2. Edoardo Liberati – Team Ghinzani – 0.108
3. Victor Guerin – Lucidi Motors – 0.143
4. Brandon Maisano – BVM Target – 0.288
5. Michael Lewis – Prema Powerteam – 0.289
6. Eddie Cheever – Lucidi Motors – 0.348
7. Kevin Giovesi – Lucidi Motors – 0.362
8. Sergio Campana – BVM Target – 0.477
9. Facundo Regalia – Team Ghinzani – 0.495
10. Maxime Jousse – BVM Target – 0.537
11. Simone Iaquinta – JD Motorsport – 0.728
12. Andrea Roda – Prema Powerteam – 1.069
13. Federico Vecchi – Linerace – 1.286

Cosa c’è in TV – Dove si corre il 3 e 4 settembre

 

a cura di Marco Borgo

 Week end full immersion di motorsport quello che apre il mese di settembre. Questo fine settimana infatti torna in pista il Ferrari Challenge sul tracciato di Zeltweg, mentre a Brands Hatch si daranno appuntamento DTM e F3 Euroseries. A Valencia farà tappa il mondiale turismo, col suo seguito di AutoGP e Trofeo Maserati.

A Ordos, Cina, sbarca il mondiale GT1, mentre a Adria faranno tappa i campionati italiani Aci CSAI. Guardando all’America, ad Atlanta si disputa la 25° prova del calendario Nascar, mentre l’Indycar sarà di scena a Baltimora.

Sul fronte delle due ruote entrambi i campionati motociclistici saranno impegnati in pista a regalare spettacolo. Il motomondiale farà tappa a Misano per il GP di San Marino, mentre la Superbike sarà impegnata sul tracciato tedesco del Nurburgring.

Sabato 3 settembre

Sky Sport 3 – ore 12.15 – Ferrari Challenge italia, diretta gara 1 da Zeltweg

Eurosport 2 – ore 13.30 – AutoGP, diretta gara 1 da Valencia

Italia 1 – ore 14.00 – MotoGP, diretta qualifiche da Misano (ore 15.00 sintesi 125; ore 15.10 sintesi Moto2)

Eurosport 2 – ore 14.30 – Wtcc, diretta qualifiche da Valencia

Sky Sport 3 – ore 15.15 – Ferrari Challenge Europa, diretta gara 1 da Zeltweg

Domenica 4 settembre

Nuvolari – ore 8.50 – CITE, diretta*** gara 1 da Adria 

Sportitalia 2 – ore 9.15 – FIA GT1, diretta gara da Ordos

Eurosport – ore 9.30 – Wtcc, diretta warm up da Valencia

RAI Sport 2 – ore 10.00 – F3 Italia, diretta gara 1 da Adria

Nuvolari – ore 10.20 – Trofeo MAserati, diretta gara 1 da Valencia

Eurosport 2 – ore 10.30 – Superstock, diretta gara dal Nurburgring

Italia 1 – ore 10.45 – 125, diretta gara da Misano

La7 – ore 11.15 – SBK, diretta gara 1 dal Nurburgring

Nuvolari – ore 12.00 – Prototipi, diretta*** gara da Adria

Eurosport 2 – ore 12.15 – AutoGP, diretta gara 2 da Valencia

Italia 1 – ore 12.15 – Moto2, diretta gara da Misano

Sky Sport 3 – ore 12.15 – Ferrari Challenge Italia, diretta gara 2 da Zeltweg

Eurosport 2 – ore 13.30 – Supersport, diretta gara dal Nurburgring

Nuvolari – ore 13.50 – CITE, diretta*** gara 2 da Adria

Italia 1 – ore 14.00 – MotoGP, diretta gara da Misano

Sky Sport 3 – ore 14.00 – DTM, diretta gara da Brands Hatch

Eurosport – ore 14.45 – Wtcc, diretta gara 2 da Valencia (gara 1 non in diretta)

RAI Sport 2 – ore 15.00 – F3 Italia, diretta gara 2 da Adria

La7 – ore 15.10 – SBK, diretta gara 2 dal Nurburgring

Sky Sport 3 – ore 15.20 – Ferrari Challenge Europa, sintesi gara 2

Nuvolari – ore 16.20 – Trofeo Maserati, diretta gara da Valencia

Sky Sport 2 – ore 20.30 – Indycar, diretta ara da Baltimora

Lunedì 5 settembre

Sportitalia 2 – ore 1.30 – Nascar, diretta gara da Atlanta

*** a causa del concomitante Trofeo Maserati a Valencia, le gare di Adria potrebbero subire slittamenti rispetto all’orario della diretta su Nuvolari.

 

 

F3

F3 Italia – Le classifiche di campionato dopo il week end di Spa

a cura di Marco Borgo

E’ bastato un solo week end storto ad Edoardo Liberati per ritrovarsi quarto in classifica dopo il fine settimana di Spa, ovvero sia a metà campionato. Il romano del team Ghinzani ha fatto ancora meglio di quanto ha fatto Mancinelli nella passata stagione, con la rossa vettura di Ghinzani al comando nella prima parte di stagione. Liberati infatti ha colto tre pole position e due vittorie nelle prime tre gare, mentre a Spa ha navigato nelle retrovie. Le vittorie di Michael Lewis e Sergio Campana sulle Ardenne hanno rilanciato i due driver in campionato, così come Jousse grazie ai due secondi posti scavalca il romano piazzandosi in terza posizione assoluta. Contrariamente alla maggior parte dei campionati, dove le ferie estive costituiscono solo una breve pausa prima del rush finale ( e in alcune categorie i giochi sono praticamente fatti), la F3 Italiana vedrà ora la restante metà stagione disputarsi nel giro di un mese e mezzo in quattro piste differenti. La prima domenica di settembre si riparte dalla pista rodigina di Adria, passando poi per Vallelunga, Mugello e il tradizionale finale di Monza.

Classifica piloti

1. Sergio Campana – 75 pt.
2. Michael Lewis – 70
3. Maxime Jousse – 64
4. Edoardo Liberati – 59
5. Raffaele Marciello – 57
6. Brandon Maisano – 54
7. Kevin Giovesi – 52
8. Edward Cheever – 38
9. Facundo Regalia – 35
10. Daniel Mancinelli – 30
11. Victor Guerin – 25
12. Jesse Krohn – 8
13. Andrea Roda – 5
14. Simone Iaquinta – 4
15. Federico Vecchi – 2
16. Fumanelli Davide – 1
17. Niccolò Schirò – 1

Classifica squadre

1. BVM Target – 103 pt.
2. Prema Powerteam – 89
3. Lucidi Motors – 71
4. Team Ghinzani – 67
5. RP Motorsport – 33
6. ARM Competitions – 4
7. Line Race – 1
8. GTR – 0

La Rubrica del Pilota – Alessandro Bressan si prepara al concorso By Autosprint

Il talentuoso 24enne Alessandro Bressan, affermato nome nel mondo dei kart tra cui vincitore di importanti premi in gare nazionali e internazionali, negli ultimi anni si sta impegnando a passare alle auto a ruote coperte, lasciandosi temporaneamente alle spalle i motori a 2 tempi. Dopo un periodo di crescita esponenziale nel WSK con risultati di tutto rispetto, ultimamente si è impegnato a cercare un volante nelle GT. Nel 2010 è vincitore del 350Z Challenge by Autosprint-Astra e proprio grazie a questa opportunità, con il 2° miglior tempo della selezione, viene scelto per la gara di Alcaniz al volante di una Nissan 350Z del team Astra Power Owned, vincendo poi in gara la categoria, al suo debutto assoluto su queste vetture. Come primissime esperienze sulle ruote coperte si sta facendo valere moltissimo e il desiderio di correre si fa sempre più forte.

Come da 12 anni a questa parte Autosprint cerca di invogliare nuove leve e appassionati a correre grazie al concorso “Diventa pilota con noi”, l’anno scorso veniva offerta la Nissan, quest’anno le Fun Cup Volkswagen. Piccoli prototipi con un motore VW Turbodiesel 1.9 Tdi che sviluppa la potenza di 170cv e che per regolamento devono correre con gomme da pioggia stradali, il che rendono la vettura scorbutica. L’evento quest’anno si terra sul circuito di Adria il 26 Aprile che permette al vincitore licenziato di partecipare alla 25h di Spa con questa vettura mentre per i non licenziati una partecipazione in ambito nazionale.

Alessandro Bressan in questi giorni si è cimentato con questa vettura proprio sul circuito di Adria per alcune ore di test, cominciando a prendere confidenza con la vettura e arrivare alla selezione pronto a dare nuovamente il meglio ed avere l’occasione della vita per la 25h di Spa.

Dopo la sessione privata di test Bressan ha espresso i suoi pareri su questo prototipo, dicendo: “Quest’auto è molto impegnativa, mi sono divertito a guidarla. E’ molto “fisica”, va capita e bisogna adattare il proprio stile di guida alle coperture che non offrono molto grip. All’inizio ho appreso gli automatismi richiesti, poi mi sono dedicato a cercare un buon ritmo e man mano a progredire. Ho imparato molto sulla guida di quest’auto, ci sono alcuni aspetti nella guida che migliorerò significativamente la prossima volta che scenderò in pista

In questo video possiamo vedere Bressan girare e studiare il comportamento del maggiolino tutto matto

F3

F3 Italia – Il calendario 2011, entra Spa-Franchorchamps!

Girano già le prime bozze di calendario della Formula 3 italiana 2011. Dopo questi due anni di crescita, i responsabili della Federazione hanno stilato un calendario ben variegato e interessante adatto alle aspettative della serie nel 2011. Non vi saranno come nel 2010 ripetizioni della stessa tappa, come accadde quest’anno al Mugello dove si corse due volte. A tale scopo sono stati inseriti infatti il circuito di Franciacorta, che aprirà la stagione il 15 maggio, e il circuito di Adria. Due tracciati corti, ma tecnici e rispondenti alle più recenti norme sulla sicurezza. Questo probabilmente spiega l’uscita di scena di Varano de Melegari.

Unica tappa all’estero è rappresentata da Spa Franchorchamps, il mitico tracciato delle Ardenne, che accoglierà la F3 tricolore assieme alla Formula Abarth Euroseries nel week end della 24 ore di Spa. Il resto del calendario invece ricalca quello 2010, con i classici appuntamenti delle categorie bollate “ACI CSAI”. Dopo l’apertura in Franciacorta, si passerà per Misano e Imola come nel 2010. Dopo la trasferta di Spa, si correrà ad Adria, Vallelunga, Mugello e Monza, storico finale di stagione. Leggermente ‘sbilanciata’ la suddivisione delle tappe: la prima metà di campionato vede ciascuna tappa distante un mese dalle altre. Alla ripresa dalle vacanze invece nei due mesi di settembre e ottobre si disputeranno le restanti quattro tappe. 

Calendario 2011 (bozza)

-15 maggio – Franciacorta
-5 giugno – Misano
-17 luglio – Imola
-7 agosto – Spa (con 24 ore)
-4 settembre – Adria
-18 settembre – Vallelunga
-2 ottobre – Mugello
-16 ottobre – Monza

Marco Borgo

DTM – Adria, gara: vittoria a sorpresa di Scheider. 2° Paffett davanti a Spengler

Trionfa, ed è giusto dire così, Timo Scheider in riva al Po. Il pilota dell’Audi partito dalla quindicesima posizione a causa di un errore del team, ha saputo ribaltare la situazione a suo favore, mettendosi dietro il plotoncino Mercedes che aveva brillato in qualifica.

Tanto spettacolo in pista, con un brivido al via per l’incredibile crash di Premat, fortunatamente senza conseguenze fisiche. Il francese è stato toccato da Engel, che ha fatto intraversare la sua vettura, spedendolo contro le barriere che hanno innescato una serie di ribaltamenti dell’Audi azzurra. Alexandre è uscito subito da una vettura completamente distrutta ma è stato trasportato per prassi al più vicino ospedale, salendo spontaneamente sull’ambulanza dimostrando che tutto era ok. Alla partenza Bruno Spengler che era balzato davanti a Paffett prima dello stop causato da Premat, ricomincia a dettare il ritmo. Con la ripartenza dietro safety car, riprendeva anche la cavalcata di Scheider, che già nel primissimo giro aveva compiuto diversi sorpassi.

Scheider è stato bravo a sfruttare le soste dei rivali, espletando i pit obbligatori a ridosso della chiusura della pit lane, al 7° e al 5° giro dal traguardo. Lo svarione di Paffett, finito in testacoda all’ultimissima curva ha ulteriormente aiutato il campione in carica a conquistare la vittoria. Unico ritiro, oltre all’incidente di Premat, quello di Molina, che ha tamponato una Mercedes in una staccata, danneggiando la vettura.

Nella battaglia al titolo, Bruno Spengler ritorna davanti (66pt.) col suo terzo posto che gli vale sei punti. Fermo a quota 63 Paul Di Resta, che ora tenterà il tutto per tutto a Shanghai.

Adria, gara

1 – Timo Scheider (Audi A4 09) – Abt – 38 giri in 1.15’01″965
2 – Gary Paffett (Mercedes C Klasse 09) – HWA – 8″912
3 – Bruno Spengler (Mercedes C Klasse 09) – Persson – 9″738
4 – Markus Winkelhock (Audi A4 08) – Rosberg – 16″965
5 – Oliver Jarvis (Audi A4 09) – Abt – 18″008
6 – Martin Tomczyk (Audi A4 09) – Abt – 22″527
7 – Maro Engel (Mercedes C Klasse 08) – Mucke – 34″424.
8 – Mattias Ekstrom (Audi A4 09) – Abt – 41″246
9 – Paul Di Resta (Mercedes C Klasse 09) – HWA – 43″757
10 – David Coulthard (Mercedes C Klasse 08) – Mucke – 47″033
11 – Mike Rockenfeller (Audi A4 08) – Phoenix – 47″953
12 – Ralf Schumacher (Mercedes C Klasse 09) – HWA – 52″417
13 – Jamie Green (Mercedes C Klasse 08) – HWA – 57″321
14 – Cong Fu Cheng (Mercedes C Klasse 08) – Persson – 58″240.
15 – Susie Stoddart (Mercedes C Klasse 08) – Persson – 1’04″430
16 – Katherine Legge (Audi A4 08) – Rosberg – 1’09″289

Giro veloce

Mattias Ekstrom in 1’21.722

Non classificato

Alexandre Premat

Dall’inviato Marco Borgo