Tag: Chandok

F2

F2 – Sureshwaren si unisce al gruppo

La Formula 2, serie cadetta al secondo anno di gare, avrà quest’anno ben due piloti indiani. Dopo il crescente interesse per i paesi aasiatici da parte del mondo dei motori, sfociato dapprima con l’approdo ai gp di Kharthikeyan prima, e di Chandok poi, due giovani emergenti si daranno ora battaglia tra le file della serie in monogestione di Johnathan Palmer.

Si tratta si Armaan ebrahim, già ufficializzato alcune settimane fa ed al secondo anno nella serie, e di Parthiva Sureswaren. Quest’ultimo era da tempo indicato come possibile candidato ad un sedile in F2, cosa poi andata in porto. Prima di giungere in F2, Parthiva ha militato nella F3 Inglese, nella serie americana Barber Dodge, nella Formula V6 asiatica, oltre a qualche apparizione in A1GP.

Marco Borgo

Gp2 news – Probabile accordo tra Van der Garde e iSport

00_isport

Gledo van Der Garde potrebbe approdare in Gp2 a partire dalla prossima stagione, cominciando dalla serie asiatica per poi procedere nella massima categoria europea. Il team in questione che sarebbe intenzionato ad acquistarlo è l’iSport, che ha con se attualmente piloti del calibro di Senna e Chandok. Leggi tutto

Gp2 – Belgio, qualifiche:”Chandok fa la pole, Senna conquista 2 punti”

00_sennasource

Karun Chandok conquista apparentemente la pole position durante le qualifiche del week-end belga di Spa. Perchè questa situazione del genere? Poichè l’indiano a Valencia subì una penalizzazione dopo il contatto con Petrov in gara 2; il risultato fu un arretramento di 10 posizioni per la gara 1 del week-end di Spa. Pertanto, l’alfiere del team I Sport dovrà cedere la pole, conquistata proprio al limite del tempo a disposizione, al compagno di squadra Senna, cosi da regalargli ben 2 punti che rappresentano un pesante bottino in vista del campionato che si trova alle fasi conclusive. Leggi tutto

Gp2 – Europa, libere:”Pantano fa la differenza”

00_giorgiopantano

Prosegue la mattinata sul tracciato di Valencia con la Gp2 Main Series. Dunque, unica sessione di prove libere che ha visto protagonista nientemeno che Giorgio Pantano; il padovano si è mostrato molto competitivo, forse aiutato dalla precedente seppur temporanea partecipazione sulla stessa pista con le Gt Open. Tuttavia, anche altri piloti hanno potuto assaggiare le prime sensazioni nel mese precedente, quindi il nostro portabandiera si è mostrato superiore a tutti gli effetti. A seguire, Alvaro Parente, il quale riinizia a sentire l’atmosfera di casa, con risultati molto competitivi. Terzo, senza testacoda o gaffe, Karun Chandok si rivela al pubblico valenciano grazie ad un tempo di tutto rispetto, a pochissimi decimi dal campione padovano. Nulla da fare per Senna, molto indietro, ma lo stesso non si può dire di Filippi che ha compiuto una buona prestazione. Nono tempo e piccola soddisfazione in casa Arden.

Ma non è finita qui, poichè gli incidenti non sono mancati e guarda caso è stato proprio Maldonado a far divertire gli addetti al lavoro; un botto impressionante, posteriore che scappa e la vettura che bacia il muretto nella zona antecedente il ponte. Il risultato vede l’alettone e sospensioni da gettare con conseguente malcontento in casa Piquet. Tuttavia, non è stato solo il venezuelano a colpire nel segno in questa calda mattinata spagnola; anche Carlos Iaconelli si è messo in mostra con un botto, quando la sessione era agli inizi e il traffico era palesemente enorme. Infine, i dritti di Grosjean, Kobayashi ed Asmer non hanno scombussolato la situazione.

Stefano Chinappi

Gp2- Ungheria, gara 1:”Di Grassi detta legge, Grosjean combina guai”

00_di-grassi

Lucas Di Grassi conquista gara 1 del week-end ungherese sul tracciato dell’Hungaroring. Il brasiliano, dopo aver eseguito una partenza praticamente perfetta portandosi fin da subito al comando, si è trovato a gestire una situazione non proprio accomodante, specialmente dopo la sosta ai box, con Zuber sempre più minaccioso nei primi giri per poi mollare la presa ed accontentarsi di un posto sul podio che granatisce morale. Leggi tutto

Gp2- Ungheria, qualifiche:”Grosjean conquista la prima pole”

00_gros

Finalmente è lui a spuntarla, dopo tante delusioni e passi falsi. E’ giunto nella maniera più inaspettata il momento della prima pole nella main series per Grosjean. Il francese, in difficoltà nella prima parte della sessione, ha mandato all’aria le velleità di vittoria da parte del nemico Di Grassi, il quale ha messo in riga il resto del lotto nei primi 20 minuti per poi cedere ai continui attacchi sia del francese che di Zuber, quest’ultimo approdato in seconda posizione, confermando il suo buon stato di forma sin dalla mattinata. Invece, si concede una pausa Pantano con il solo settimo tempo agguantato. Leggi tutto

Gp2- Ungheria, libere:”Zuber domina la sessione, secondo Pantano”

00_zuber

In una frenetica sessione di libere, Andreas Zuber sigla il miglior tempo e si propone come il favorito d’obbligo per quanto riguarda questo week-end ungherese. Subito alle sue spalle, ad inseguire inutilmente, troviamo il nostro Pantano, il quale ha perso dal medio-orientale la bellezza di soli 23 millesimi. Terzo tempo per Lucas Di Grassi, che regala altre soddisfazioni al suo capo Briatore. Il brasiliano sopravanza Grosjean, avversario temibile che ha bisogno solamente di esperienza. Maturo già abbastanza, specialmente dopo il week-end tedesco, Karun  Chandok. Leggi tutto

Gp2- Hockenheim, gara 2:”Il ritorno di Chandok”

00_0chandok

Karun Chandok ha vinto gara 2 dell’appuntamento tedesco di Hockenheimring. A seguire l’indiano, tornato al successo dopo la grande prestazione di Spa in gara 2 del 2007 quando militava in Durango, Zuber ha tentato in tutti modi un sorpasso azzardato deliziando il pubblico con le sue prodezze. Ma la perfetta corsa dell’avversario indiano ha spezzato ogni singolo sogno di gloria per l’arabo, quindi si è dovuto accontentare del secondo posto sul gradino del podio. Leggi tutto

Gp2- Gran Bretagna, gara 2:”Senna e Silverstone, un amore con le lacrime”

111

Sul circuito di Silverstone piove e Senna domina nel diluvio. Quale cosa più certa di quello che è successo nella mattinata con il brasiliano che è tornato alla vittoria dopo il trionfo meritato di Monaco. Una gara che non era facile da interpretare, con la sola abilità del pilota che poteva fare la differenza, stesso discorso valevole per Di Grassi che ha corso molto bene senza mai lasciarsi andare. Leggi tutto