Tag: Di Grassi

GP3

GP3 – Di Grassi entra nello staff tecnico dell’Addax team

Molti piloti, si sà, appeso il casco al chiodo mettono in piedi un proprio team, con cui continuare a lavorare nel settore delle corse automobilistiche. Citare nomi sarebbe superfluo, finiremmo col dilungarci all’infinito. Negli ultimi anni però qualcuno ha compiuto il grande passo ancor prima di ritirarsi dalle corse.

Gli esempi recenti che riguardano piloti di F1 sono Giancarlo Fisichella, con la storica sigla “Fisichella Motorsport”. Da quest’anno poi Mark Webber e Ralf Schumacher si sono impegnati ciascuno in un team di GP3: l’ MW Arden per Webber, e il team Mucke per Schumacher, lo stesso per cui corre nel DTM.

Ora è la volta di Lucas Di Grassi, pilota all’esordio in questa stagione in Formula 1, e che ha deciso di entrare nella dirigenza del team Addax, ricoprendo il ruolo di responsabile sportivo, offrendo la sua collaborazione in particolare ai piloti. Lucas conosce da tempo il team Addax, rilevato dall’ex Campos a fine 2008 da Alejandro Agag. Con loro infatti corse nel 2008 in GP2, con ottimi risultati che gli avrebbero permesso di concorrere al titolo se la Renault, scuderia di cui era terzo pilota, lo avesse schierato da inizio stagione.

Di Grassi avrà ora il compito di affiancare i piloti Guimaraes, Sanchez Lopez e Bortolotti già dall’ultima tappa stagionale di Monza.

Gp2 Main Series – Otto piloti penalizzati per aver tagliato alla prima curva

gp2-monaco

Il risultato di Gara 1 cambia dopo che i commissari di gara hanno analizzato bene la partenza e costatato che alcuni piloti tagliando la prima curva ne hanno preso vantaggio a discapito di altri.

Gli otto penalizzati di 25 secondi sul tempo totale di gara sono: Lucas di Grassi, Nico Hulkenberg, Javier Villa, Roldan Rodriguez, Edoardo Mortara, Luca Filippi, Kamui Kobayashi e Dani Clos.

Con questa nuova classifica Di Grassi perde il terzo posto in favore di  Andreas Zuber, mentre in gara 2 non partirà più in pole Javier Villa ma Pastor Maldonando.

Vincenzo Carlesimo

Gp2 – Test Barcellona – Di Grassi è il più veloce

di-grassi

Nei test di Barcellona, Lucas  Di Grassi si conferma il più veloce a bordo della vettura di Racing Engineering.

Dietro il brasiliano Alvaro Parente  che chiude al secondo posto, dopo essere stato il più veloce in mattinata.

Terza la Dams di D’Ambrosio che precede di pochi centesimi la Campos di Petrov e le due Art di Maldonado e Hulkenberg.

Anche oggi la Trident ha schierato il campione  della SuperLeague Davide Rigon, affiancandogli Ricardo Teixera, pilota della F3, che però chiude all’ultimo posto molto distaccato dagli altri.

Vincenzo Carlesimo

Risultati Test Barcellona: Tempo
1. Lucas di Grassi (Racing Engineering) 1:27.471
2. Alvaro Parente (Ocean) 1:27.733
3. Jerome D’Ambrosio (DAMS) 1:27.854
4. Vitaly Petrov (Campos) 1:27.897
5. Pastor Maldonado (ART) 1:27.936
6. Nico Hulkenberg (ART) 1:27.973
7. Javier Villa (Super Nova) 1:28.036
8. Davide Valsecchi (Durango) 1:28.077
9. Roldan Rodriguez (Piquet) 1:28.123
10. Kamui Kobayashi (DAMS) 1:28.159
11. Luca Filippi (Super Nova) 1:28.200
12. Alberto Valerio (Piquet) 1:28.435
13. Karun Chandhok (Ocean) 1:28.474
14. Edoardo Mortara (Arden) 1:28.566
15. Diego Nunes (iSport) 1:28.608
16. Sergio Perez (Arden) 1:28.627
17. Dani Clos (Racing Engineering) 1:28.675
18. Andreas Zuber (Fisichella) 1:28.790
19. Giedo van der Garde (iSport) 1:28.806
20. Michael Herck (DPR) 1:28.850
21. Romain Grosjean (Campos) 1:28.910
22. Nelson Panciatici (Durango) 1:28.925
23. Davide Rigon (Trident) 1:29.761
24. Luiz Razia (Fisichella) 1:29.805
25. James Jakes (DPR) 1:30.088
26. Ricardo Teixeira (Trident) 1:34.105

Gp2 – Il punto sulla Main Series

gp2

Mentre le varie categorie per monoposto, soprattutto quelle di livello internazionale, adottano misure specifiche volte alla riduzione dei costi, in GP2 il budget richiesto per una stagione completa continua ad attestarsi tra 1,2 e 1,5 milioni di euro, non proprio bruscolini insomma, considerando anche che al momento del lancio avvenuto nel 2004 gli organizzatori si erano imposti di non oltrepassare il tetto dei 750mila euro.

Nonostante le cifre elevate il mercato della GP2 si può definire in fermento, tant’è che attualmente sono già 14 i sedili praticamente assegnati per la Main Series edizione 2009.

Formazioni definite per Art Grand Prix, Barwa Campos, Dams e Piquet GP. Il team diretto da Nicolas Todt si affiderà all’esperto Pastor Maldonado e al campione in carica della F.3 Euroseries Nico Hulkenberg, il team dell’ex pilota Adrian Campos al talento by Renault Romain Grosjean e al veloce russo Vitaly Petrov, in casa Dams le speranze sono riposte nel giapponese della filiera Toyota Kamui Kobayashi e nel belga Jerome D’Ambrosio, Piquet GP (già GP Racing) cercherà invece di compiere il salto di qualità con lo spagnolo Roldan Rodriguez e il finora non irresistibile Alberto Valerio.

Decisamente più complessa la situazione per le altre squadre. Ivone Pinton ha da tempo confermato Davide Valsecchi nel team Durango, restano invece dubbi sul nome del secondo pilota, forse Marcello Puglisi. L’altra scuderia italiana, la FMSI di Giancarlo Fisichella ed Enrico Zanarini, si è accaparrata i servizi dell’occhialuto Andreas Zuber, tra i più esperti della categoria, DPR dovrebbe riproporre Michael Herck, Ocean Racing (il team che ha rilevato il BCN di Enrique Scalabroni) risulta essere ad un passo dalla firma con l’ingiustamente sottovalutato Filipe Albuquerque.

Maggiore incertezza regna nei top team iSport International e Arden. In casa iSport è praticamente certo l’olandese Giedo Van der Garde, il titolare Paul Jackson attende però di sapere quali saranno le intenzioni del vice campione 2008 Bruno Senna, indubbiamente un “pezzo” pregiato che ancora non ha sciolto le riserve sul suo futuro. Il team Arden è in trattativa con Edoardo Mortara, fresco viceré della F.3 Euroseries, e Luiz Razia; l’italiano residente a Ginevra ha intavolato discussioni anche con Trident Racing e non ha negato di considerare addirittura l’opportunità di un altro anno nella F.3 Euroseries per puntare a quel titolo sfuggitogli solo per l’eccessiva gioventù dei propulsori Volkswagen che equipaggiavano la sua vettura.

Difficile avventurarsi in pronostici per il campionato 2009 della GP2 Main Series, doveroso invece identificare quei piloti che partono da favoriti. Tra questi, se ovviamente decideranno di riproporsi anche quest’anno, meritano particolare attenzione Bruno Senna e Lucas Di Grassi, attualmente entrambi in trattativa con iSport. Se mancheranno loro due sarà fondamentale tenere d’occhio Kamui Kobayashi, lanciatissimo nella GP2 Asia e osservato speciale Toyota che causa deludenti prestazioni un annetto fa ha dato il benservito all’altro suo protetto Kohei Hirate, oltre naturalmente al duo della Art composto da Maldonado e Hulkenberg, con il venezuelano che non può permettersi un’altra stagione altalenante e il tedesco che potrebbe invece ambire al ruolo di Grosjean del 2009. Lo stesso Romain, passato al team Campos, va inserito tra i più credibili pretendenti alla corona della Main Series 2009, a patto però che si decida a mettere giudizio e dimostri di saper controllare alcuni eccessi di foga palesati nella stagione d’esordio. Possibili sorprese del campionato Davide Valsecchi, ormai maturo e orientato verso ambiziosi traguardi, Edoardo Mortara, il cui passaggio in GP2 costituirebbe la scelta più logica, e i portoghesi Filipe Albuquerque e Alvaro Parente, con quest’ultimo in trattativa addirittura con tre team, ovvero iSport, Racing Engineering e Ocean.

Ermanno Frassoni

www.frassoni.com/angolo.htm

F1 Test Barcellona Day 1 – Sato il più veloce, sublime Loeb

00_klienbmwkers

E’ finalmente cominciata la stagione 2009 per quanto riguarda i bolidi della F1 mediante i test di Barcellona. In primo piano da notare la presenza ingombrante di nuove soluzioni aerodinamiche: dal nuovo alettone anteriore, introdotto da Bmw, a quello posteriore, messo in risalto dalla Williams. Leggi tutto

F1 Test Jerez, Giorno 4 – De la Rosa chiude in bellezza

00_delarosa

Quarta e ultima giornata oggi di test collettivi sul circuito di Jerez de la Frontera.

Il più veloce è stato il collaudatore della McLaren Pedro de la Rosa, che con il tempo di 1:18.992 si è messo dietro Heidfeld e Lucas di Grassi, in continua ascesa con la Renault. Leggi tutto

GP2 Monza Gara 2 – Valsecchi e Pantano, l’Italia festeggia

00_valsecchidavide

Grande gioia in casa Durango per il successo di Valsecchi davanti al pubblico monzese. Alle spalle del pilota di Erba troviamo un ritrovato Rodriguez, seguito fin da subito da uno scatenato e rilassato Grosjean. Ma a trionfare più di tutti è stato Pantano, il quale ha concluso quinto e nel finale si è lasciato andare ad un dedica verso il pubblico accorso nei pressi della prima variante del tracciato brianzolo. Invece, amaro in bocca per Senna che non è riuscito nell’intento di salvare la faccia, concludendo alle spalle di D’Ambrosio e Buemi in ottava posizione. Leggi tutto

GP2 Monza Gara 1 – Pantano campione, Di Grassi superiore

00_giorgio1

Quanta sofferenza per Giorgio Pantano che, nonostante abbia commesso numerosi errori quest’oggi, è riuscito a conquistare il titolo 2008. Dunque, successo per Lucas Di Grassi del team Campos davanti a Pastor Maldonado, mai domo nella sfida contro il brasiliano anche se alla fine si è dovuto arrendere. A chiudere la zona podio, Buemi. Nonostante abbia commesso numerosi errori durante la corsa, soprattutto il taglio della corsia box dopo il pit, Giorgio Pantano è riuscito lo stesso a resistere in classifica contro i timidi attacchi di Senna, il quale si è dovuto accontentare di un desolante quinto posto in questa pazza gara 1. Nove punti, questi bastano per poter garantire al padovano il successo che personalmente non lo soddisfa poichè c’era un podio e la gloria ad attenderlo a pochi giri prima del fattaccio. Leggi tutto