Tag: Prove Libere 1

F1 – Interlagos Prove Libere 1: Hamilton davanti a tutti, Vettel meglio di Alonso

A cura di Vincenzo Carlesimo

Lewis Hamilton è il più veloce nella prima sessione di libere ad Interlagos, l’inglese alla sua ultima gara con la McLaren vuole essere il guastafeste, così come già successo ad Austin, mettendosi tra i due pretendenti al titolo e concludere al meglio il suo 2012.

Il leader del campionato Vettel chiude ad appena 9 millesimi da Hamilton davanti al compagno di squadra Webber, quarto posto per Jenson Button: da sottolineare che i 4 sono divisi da appena 86 millesimi con McLaren e Red Bull che, almeno in questa sessione mattutina, sembrano essere sullo stesso livello.

La Ferrari si trova più indietro rispetto ai primi 4 con Alonso che prende 2 decimi e mezzo mentre Massa si trova a mezzo secondo; il brasiliano che qui corre con il casco del padre come omaggio per avergli permesso di diventare un pilota di F1 è stato autore anche di un testacoda che non ha avuto conseguenze, Alonso è alla ricerca del primo successo in Brasile visto che qui non ha mai vinto.

Concludono la top ten Grosjean, Di Resta, Maldonado ed Hülkenberg; undicesimo Michael Schumacher alla sua ultima gara della carriera(chissà se ripeterà l’exploit del 2006), qualche difficoltà per Kimi Räikkönen rimasto fermo per oltre 1 ora per un guasto al motore, nonostante ciò è riuscito a completare 16 giri finendo sedicesimo.

Interlagos è da sempre una pista con distacchi minimi, qui anche la HRT si difende egregiamente chiudendo a meno di 4 secondi dai primi e non ci saranno sicuramente problemi del 107% per nessuna squadra.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:14.131 33
2. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:14.140 + 0.009 35
3. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:14.198 + 0.067 34
4. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:14.217 + 0.086 31
5. Fernando Alonso Ferrari 1:14.392 + 0.261 28
6. Felipe Massa Ferrari 1:14.716 + 0.585 29
7. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:14.719 + 0.588 33
8. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:14.738 + 0.607 34
9. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:15.015 + 0.884 37
10. Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 1:15.050 + 0.919 32
11. Michael Schumacher Mercedes 1:15.114 + 0.983 36
12. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:15.255 + 1.124 31
13. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1:15.396 + 1.265 32
14. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:15.413 + 1.282 23
15. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:15.587 + 1.456 35
16. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:15.701 + 1.570 16
17. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:16.048 + 1.917 35
18. Nico Rosberg Mercedes 1:16.315 + 2.184 36
19. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:16.460 + 2.329 32
20. Timo Glock Marussia-Cosworth 1:16.506 + 2.375 31
21. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1:16.617 + 2.486 30
22. Charles Pic Marussia-Cosworth 1:17.234 + 3.103 26
23. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:17.678 + 3.547 15
24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1:17.895 + 3.764 13

F1 – Abu Dhabi Prove Libere 1: Hamilton davanti a tutti, McLaren velocissima

A cura di Vincenzo Carlesimo

Nella prima sessione di prove libere ad Abu Dhabi la McLaren oscura il duello tra Vettel ed Alonso per il campionato ottenendo una doppietta, rispettivamente con Hamilton davanti a Button, terza posizione per Sebastian Vettel che paga ben 7 decimi al campione del mondo 2008.

La reazione della McLaren era attesa, considerando il recente messaggio di sfida lanciato da Jenson Button che dichiarava che il team di Woking ha tutte le risorse per ridurre il gap con la Red Bull, e non ha tardato ad arrivare; la scuderia inglese che rischia di perdere il motore Mercedes la prossima stagione e che sta valutando altre opzioni(si parla di un possibile ritorno dell’Honda) vuole dimostrare di poter ancora puntare alla vittoria in questo finale di campionato, sebbene entrambi i piloti siano ormai fuori dalla lotta iridata.

Frecce d’argento che possono essere l’arbitro di questa sfida tra i due pretendenti al mondiale che gli sono subito alle spalle: Sebastian Vettel si prende 7 decimi da Hamilton mentre Alonso è ad un secondo; la Red Bull come al solito di venerdì utilizza un carico medio-alto di carburante, l’asturiano, invece, testava per la prima volta la nuova ala anteriore mentre il suo compagno di squadra Felipe Massa(11°) utilizzava oggi un ala posteriore diversa.

Quinto posto per Mark Webber, a seguire troviamo Schumacher, Maldonado, Rosberg, Bottas e Kimi Räikkönen che conclude la top ten; il finlandese ha a disposizione dei miglioramenti degli scarichi Coanda per questa gara e cercherà di difendere il terzo posto nella classifica iridata dagli attacchi di Hamilton e Webber, ma in questo momento la Lotus non sembra garantirgli una vettura da podio.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:43.285 21
2. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:43.618 + 0.333 19
3. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:44.050 + 0.765 23
4. Fernando Alonso Ferrari 1:44.366 + 1.081 21
5. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:44.542 + 1.257 22
6. Michael Schumacher Mercedes 1:44.694 + 1.409 23
7. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:45.115 + 1.830 26
8. Nico Rosberg Mercedes 1:45.194 + 1.909 19
9. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:45.347 + 2.062 25
10. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:45.422 + 2.137 15
11. Felipe Massa Ferrari 1:45.567 + 2.282 24
12. Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 1:45.587 + 2.302 20
13. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:45.722 + 2.437 20
14. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:45.743 + 2.458 20
15. Jules Bianchi Force India-Mercedes 1:45.769 + 2.484 22
16. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1:45.811 + 2.526 22
17. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:46.649 + 3.364 24
18. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:46.708 + 3.423 26
19. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:47.418 + 4.133 23
20. Timo Glock Marussia-Cosworth 1:47.891 + 4.606 21
21. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:48.354 + 5.069 22
22. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:48.887 + 5.602 22
23. Qing Hua Ma HRT-Cosworth 1:50.487 + 7.202 20
24. Giedo van der Garde Caterham-Renault Nessun Tempo 3

F1 – India Prove Libere 1: Vettel il più veloce, Perez influenzato sostituito da Gutierrez

A cura di Vincenzo Carlesimo

Sebastian Vettel inizia splendidamente il week-end in India ottenendo il miglior tempo nella prima sessione di libere, il tedesco bi-campione del mondo con il tempo di 1:27.619 precede di tre decimi Jenson Button e di quattro la coppia Alonso – Hamilton, divisi tra loro da appena 2 millesimi.

La Red Bull sembra aver dato, quindi, l’accelerata conclusiva per vincere il terzo mondiale, con McLaren e Ferrari ad inseguire, più indietro Mercedes e Lotus che nonostante portino nuovi aggiornamenti non riescono ad avvicinarsi ai top team.

Mark Webber, dal proprio compagno di scuderia, si prende mezzo secondo di gap; sesto Nico Rosberg, con la prima Mercedes, mentre Michael Schumacher chiude ottavo, in mezzo ai due piloti della casa di Stoccarda troviamo Felipe Massa.

Daniel Ricciardo e Kimi Räikkönen chiudono la top ten, dalla quale sono escluse di nuovo le Sauber e le Force India(nonostante qui corrono in casa); l’idolo locale Narain Karthikeyan ottiene il ventiduesimo posto.

Sergio Perez fermato dalla febbre non ha preso parte a questa sessione di libere, lasciando il posto al suo connazionale Gutierrez; il messicano termina in ventesima posizione appena dietro all’altro terzo pilota e suo ex- avversario in Gp2 Giedo Van der Garde.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:27.619 22
2. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:27.929 + 0.310 22
3. Fernando Alonso Ferrari 1:28.044 + 0.425 24
4. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:28.046 + 0.427 25
5. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:28.175 + 0.556 22
6. Nico Rosberg Mercedes 1:28.447 + 0.828 25
7. Felipe Massa Ferrari 1:28.542 + 0.923 24
8. Michael Schumacher Mercedes 1:28.993 + 1.374 23
9. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:29.204 + 1.585 24
10. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:29.291 + 1.672 24
11. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:29.691 + 2.072 26
12. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:29.760 + 2.141 23
13. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:29.802 + 2.183 18
14. Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 1:29.850 + 2.231 19
15. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:29.895 + 2.276 19
16. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:30.041 + 2.422 26
17. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:30.401 + 2.782 23
18. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1:30.630 + 3.011 24
19. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:30.896 + 3.277 20
20. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:31.212 + 3.593 29
21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1:31.903 + 4.284 22
22. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1:32.125 + 4.506 24
23. Timo Glock Marussia-Cosworth 1:32.369 + 4.750 19
24. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:32.859 + 5.240 13

F1 – Corea Prove Libere 1: Lewis Hamilton il più veloce davanti ad Alonso e Webber, Vettel quinto

A cura di Vincenzo Carlesimo

Lewis Hamilton ottiene il miglior tempo nella prima sessione di prove libere a Yeongam, in Corea.

In una pista ancora molto sporca e con pochissimo grip, il campione del mondo 2008 precede di 3 decimi Fernando Alonso, terzo a quattro decimi di distacco Mark Webber.

L’inglese, dopo le recenti polemiche con il compagno di squadra sull’argomento twitter, torna a fare quello che gli riesce meglio ovvero guidare, facendolo nel migliore dei modi in questa sessione mattutina che lo ha visto prevalere sul leader del campionato e le Red Bull; più in difficoltà appare invece la Lotus che nonostante i nuovi scarichi “Coanda” non sembra avere notevoli miglioramenti utili per ridurre il gap dai top team.

Conferma il suo stato eccellente di forma Felipe Massa che, anche a causa dei ritiri di Alonso, nelle ultime gare ha fatto più punti del compagno di squadra; il brasiliano chiude quarto tra la due Red Bull e precede Vettel di due decimi.

In netta ripresa le Mercedes, con Schumacher e Rosberg rispettivamente sesto e settimo, ottavo Grosjean con la migliore delle Lotus, staccata però di un secondo e due decimi da Hamilton, di Resta e Jenson Button completano la top ten.

Undicesimo Kimi Räikkönen che si è concentrato maggiormente sul passo gara con molto carico di benzina per poi realizzare il tempo nelle fasi conclusive della sessione; il finlandese, che ha nelle sue caratteristiche un ritmo molto costante giro dopo giro, spera ancora di avere delle chance iridate, ma come detto in una sua recente intervista conta solo vincere e non gli interessa arrivare secondo o terzo.

Fuori dai primi 10 le Sauber, quattordicesimo Kobayashi e quindicesimo Perez, per la Force India Jules Bianchi sostituisce Hülkenberg chiudendo in tredicesima posizione; sono scesi in pista anche altri piloti di riserva come Bottas per la Williams (18°), Giedo van der Garde(22°) e Dani Clos(24°).

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:39.148 23
2. Fernando Alonso Ferrari 1:39.450 + 0.302 21
3. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:39.575 + 0.427 21
4. Felipe Massa Ferrari 1:39.854 + 0.706 23
5. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:40.088 + 0.940 21
6. Michael Schumacher Mercedes 1:40.221 + 1.073 21
7. Nico Rosberg Mercedes 1:40.396 + 1.248 24
8. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:40.422 + 1.274 22
9. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:40.440 + 1.292 19
10. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:40.480 + 1.332 21
11. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:40.929 + 1.781 14
12. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:41.048 + 1.900 25
13. Jules Bianchi Force India-Mercedes 1:41.140 + 1.992 21
14. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:41.220 + 2.072 19
15. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1:41.514 + 2.366 20
16. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:41.596 + 2.448 23
17. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:42.021 + 2.873 25
18. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:42.027 + 2.879 23
19. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:42.104 + 2.956 24
20. Timo Glock Marussia-Cosworth 1:42.175 + 3.027 13
21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1:42.706 + 3.558 22
22. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:42.820 + 3.672 19
23. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:44.517 + 5.369 23
24. Dani Clos HRT-Cosworth 1:45.735 + 6.587 22

F1 – Suzuka Prove libere 1: McLaren davanti, Rosberg fermato da un problema tecnico

A cura di Vincenzo Carlesimo

La McLaren conferma di esser il team da battere in questo finale di campionato piazzando entrambi le vetture davanti nella prima sessione libere in Giappone, a Suzuka.

Il più veloce è stato Jenson Button che infligge un distacco di due decimi al suo compagno di squadra Hamilton, almeno per quest’anno visto che Lewis ha firmato per la Mercedes a partire dal 2013, terzo posto per Mark Webber; la scuderia di Stoccarda qui sembra esser molto competitiva con Rosberg che è quarto e Schumacher quinto, il primo fermato da un guasto tecnico causato da un problema alla pressione dell’olio.

L’idolo locale Kamui Kobayashi ottiene un ottima sesta posizione precedendo la Ferrari di Massa; confermano i notevoli progressi delle ultime gare le Force India con entrambi i piloti nella top ten, rispettivamente con di Resta davanti a Hülkenberg, decimo posto per Pastor Maldonado.

Fuori dai primi 10 Fernando Alonso, undicesimo a due decimi dalla miglior prestazione di Massa e dodicesimo il neo-pilota McLaren Sergio Perez; il messicano qui dovrà affrontare la voglia e la grinta del suo compagno di squadra giapponese per restare il numero 1 del team Sauber anche a Suzuka.

In tredicesima e quattordicesima posizione le Lotus di Kimi Räikkönen e Romain Grosjean a poco più di un secondo di gap del duo McLaren, il team di Enstone al venerdì prova in genere molto carico quindi non è una sorpresa vederli fuori dalla top ten; stessa situazione per Sebastian Vettel che chiude in diciassettesima posizione.

Giedo van der Garde ha provato in questa sessione mattutina la Caterham e si è piazzato in mezzo alle due HRT in penultima posizione, un primo assaggio sulla vettura che forse guiderà nel 2013 grazie ai suoi sponsor ma i piloti Caterham non sono stati ancora annunciati, quindi questa per ora resta solo un ipotesi.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:34.507 20
2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:34.740 + 0.233 26
3. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:34.856 + 0.349 24
4. Nico Rosberg Mercedes 1:35.059 + 0.552 18
5. Michael Schumacher Mercedes 1:35.122 + 0.615 20
6. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:35.199 + 0.692 27
7. Felipe Massa Ferrari 1:35.283 + 0.776 24
8. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:35.299 + 0.792 18
9. Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 1:35.474 + 0.967 22
10. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:35.478 + 0.971 24
11. Fernando Alonso Ferrari 1:35.484 + 0.977 26
12. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1:35.584 + 1.077 24
13. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:35.691 + 1.184 22
14. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:35.724 + 1.217 21
15. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:36.123 + 1.616 19
16. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:36.222 + 1.715 25
17. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:36.366 + 1.859 23
18. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:36.389 + 1.882 24
19. Timo Glock Marussia-Cosworth 1:37.716 + 3.209 17
20. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1:38.295 + 3.788 23
21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1:38.616 + 4.109 25
22. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1:39.043 + 4.536 25
23. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:39.374 + 4.867 22
24. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:39.688 + 5.181 19

F1 – Singapore Prove Libere 1: Vettel precede le McLaren, Alonso quarto

A cura di Vincenzo Carlesimo

Si ritorna in un tracciato dove serve molto l’aerodinamica e non necessita di alte velocità e si rivede la Red Bull davanti a tutti: Sebastian Vettel ottiene il miglior tempo nella prima sessione di libere a Singapore davanti ai due piloti della McLaren e a Fernando Alonso, più indietro Kimi Räikkönen in dodicesima posizione che probabilmente era con più carico di benzina rispetto agli altri contendenti al titolo.

L’affascinante Singapore, l’unico tracciato previsto di sera con le luci artificiali, prevedeva un week-end piovoso, ma perlomeno in questa prima sessione non si è vista la pioggia e i piloti hanno potuto utilizzare le gomme soft; si attende comunque una seconda sessione bagnata.

Nella prima mezz’ora di sessione poche vetture solamente erano scese in pista, a parte per l’installation lap, il primo top-driver a portarsi davanti a tutti è stato Alonso beffato poi da Kobayashi, con il giapponese a restare a lungo al comando fino a che è stato scavalcato da Kimi Räikkönen.

Il finlandese dopo una serie di giri abbastanza lenti, in cui prendeva 4 secondi al giro dal pilota Sauber ha abbassato nettamente il tempo portandosi davanti, probabilmente avendo più benzina a bordo rispetto al giapponese ha dovuto aspettare che la vettura si alleggerisse per fare il suo giro veloce; mentre il suo compagno Grosjean, al rientro dopo la squalifica di Monza, non è riuscito ad ottenere le stesse prestazioni arrivando spesso lungo alla “turtle chicane”.

Successivamente anche gli altri piloti hanno iniziato ad abbassare i tempi: Vettel sale al comando con il tempo di 1:50.566, il tedesco precede Hamilton di appena 49 millesimi e la coppia Button ed Alonso a 9 decimi, quinto ad un secondo Pastor Maldonado.

Sesta posizione per Mark Webber; positiva la prestazione del team Force India, rispettivamente in settima ed ottava posizione con Hülkenberg davanti a Di Resta e quella della Toro Rosso che piazza Ricciardo in nona posizione, chiude la top ten in decima posizione Sergio Perez.

Räikkönen e Kobayashi protagonisti della prima parte di sessione chiudono in dodicesima e tredicesima posizione, entrambi alle spalle di Bruno Senna; una sessione un po’ in penombra per la Mercedes con Schumacher quattordicesimo e Rosberg diciottesimo e per Felipe Massa che chiude in sedicesima posizione.

L’Hrt schiera ancora una volta il cinese Qing Hua Ma al posto di Karthikeyan che chiude in ultima posizione, staccato di un secondo e mezzo dal più esperto compagno di squadra De la Rosa; l’asiatico, ancora una volta, si dimostra un pilota che non commette errori neppure nel difficilissimo tracciato di Singapore.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:50.566 24
2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:50.615 + 0.049 15
3. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:51.459 + 0.893 17
4. Fernando Alonso Ferrari 1:51.525 + 0.959 20
5. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:51.576 + 1.010 20
6. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:51.655 + 1.089 19
7. Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 1:51.658 + 1.092 24
8. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:51.943 + 1.377 21
9. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:52.275 + 1.709 24
10. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1:52.296 + 1.730 19
11. Bruno Senna Williams-Renault 1:52.629 + 2.063 25
12. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:52.716 + 2.150 16
13. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:52.839 + 2.273 23
14. Michael Schumacher Mercedes 1:52.986 + 2.420 21
15. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:53.028 + 2.462 20
16. Felipe Massa Ferrari 1:53.080 + 2.514 17
17. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:53.189 + 2.623 25
18. Nico Rosberg Mercedes 1:53.227 + 2.661 26
19. Timo Glock Marussia-Cosworth 1:54.908 + 4.342 20
20. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:55.091 + 4.525 16
21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1:55.335 + 4.769 22
22. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1:55.760 + 5.194 22
23. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:56.656 + 6.090 21
24. Qing Hua Ma HRT-Cosworth 1:58.053 + 7.487 20

DTM – Oschersleben Prove Libere 1: Werner il più veloce, subito competitivo Paffett

A cura di Vincenzo Carlesimo

Dirk Werner è stato il più veloce nella prima sessione di libere sul tracciato di Oschersleben, molto bene oltre al tedesco tutta la Bmw con Farfus che chiude terzo e Priaulx quarto, entrambi a tre decimi dal compagno di squadra; ottima partenza anche per il leader del campionato Paffett che ottiene il secondo miglior tempo.

Gary Paffett ha bisogno di ottenere un podio o, comunque, un risultato importante in questo weekend per mantenere un vantaggio importante sui suoi inseguitori ed assicurarsi il titolo DTM, dopo la pausa estiva infatti l’inglese ha perso diversi punti sul compagno di squadra Green, Mortara e Spengler e sarebbe importantissimo per lui finire davanti ai suoi contendenti o addirittura vincere.

Timo Scheider, dopo aver ottenuto la pole position a Zandvoort, si conferma il pilota più veloce del team Audi chiudendo in quinta posizione: il due volte campione del campionato DTM cercherà assolutamente di riscattare la disastrosa gara olandese, mentre il vincitore di quella gara Mortara chiude al diciannovesimo posto.

David Coulthard è sesto, davanti a Spengler, Rockenfeller, Tambay e Vietoris che conclude i primi 10; appena fuori dalla top ten Ekström(11°) mentre Jamie Green termina in tredicesima posizione.

Martin Tomczyk è l’unico pilota Bmw che non è stato competitivo chiudendo quattordicesimo, l’unico a far peggio del campione uscente è stato Joey Hand che però non dispone della grandissima esperienza dei suoi compagni di scuderia, dei piloti di punta solo Mortara ha fatto peggio con il diciannovesimo posto.

L’Italiano precede solamente Ralf Schumacher e le due ragazze Frey e Wolff, prendendosi un gap di oltre 1 secondo su Werner. Non il miglior inizio per il pilota che ha vinto in questa stagione ben due gare.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Dirk Werner BMW E-POSTBRIEF Team Schnitzer 1:22.132 35
2. Gary Paffett Mercedes AMG THOMAS SABO 1:22.397 + 0.265 37
3. Augusto Farfus BMW Castrol EDGE Team RBM 1:22.494 + 0.362 32
4. Andy Priaulx BMW Crowne Plaza Hotels Team RBM 1:22.514 + 0.382 43
5. Timo Scheider Audi Sport AUTO TEST Team Abt Sportsline 1:22.676 + 0.544 34
6. David Coulthard Mercedes AMG DHL Paket 1:22.679 + 0.547 37
7. Bruno Spengler BMW Team Schnitzer 1:22.696 + 0.564 40
8. Mike Rockenfeller Audi Sport Schaeffler Team Phoenix 1:22.700 + 0.568 34
9. Adrien Tambay Audi Sport ultra Team Abt 1:22.776 + 0.644 39
10. Christian Vietoris Mercedes-Benz AMG Bank 1:22.830 + 0.698 41
11. Mattias Ekström Audi Sport Red Bull Team Abt Sportsline 1:22.848 + 0.716 38
12. Roberto Merhi Mercedes AMG Junge Sterne 1:23.004 + 0.872 32
13. Jamie Green Mercedes AMG 1:23.049 + 0.917 28
14. Martin Tomczyk BMW Performance Zubehör Team RMG 1:23.178 + 1.046 26
15. Robert Wickens Mercedes AMG stern 1:23.230 + 1.098 38
16. Filipe Albuquerque Audi Sport TV Movie Team Rosberg 1:23.241 + 1.109 30
17. Joey Hand BMW SAMSUNG Team RMG 1:23.255 + 1.123 38
18. Miguel Molina Audi Sport Red Bull Team Phoenix 1:23.266 + 1.134 36
19. Edoardo Mortara Audi Sport Playboy Team Rosberg 1:23.412 + 1.280 32
20. Ralf Schumacher Mercedes AMG 1:23.436 + 1.304 34
21. Rahel Frey Audi Sport E-POSTBRIEF Team Abt 1:23.452 + 1.320 38
22. Susie Wolff Mercedes AMG TV SPIELFILM 1:23.839 + 1.707 39

F1 – Monza Prove libere 1: Schumacher miglior tempo, rottura del motore per Alonso

A cura di Vincenzo Carlesimo

Michael Schumacher ottiene il miglior tempo nella prima sessione di prove libere a Monza, in una pista a cui il tedesco è molto legato per il suo passato vincente in Ferrari e dove moltissimi tifosi accorrono per applaudirlo anche se adesso gareggia sulla Mercedes.

Il tedesco sembra essersi trovato fin dai primi giri sul circuito della Brianza a proprio agio con la vettura e con il set-up fatto degli ingegneri, non può assolutamente dire lo stesso l’ex-ferrarista, e ultimo campione del mondo in Rosso, Kimi Räikkönen che è stato tutta la sessione a cambiare il setting della monoposto senza trovare quello più adatto alle sue caratteristiche di guida.

Secondo tempo per Jenson Button, l’inglese molto determinato dopo aver dominato la gara di Spa spera di ripetere l’impresa anche qui a Monza, dove sfiorò il successo nel 2010 beffato poi dall’idolo di casa Alonso che vinse in rimonta in quell’occasione.

L’inglese guida un terzetto di piloti a 3 decimi dal leader che comprende anche l’altra Mercedes di Rosberg e Fernando Alonso; a meno di un decimo dall’asturiano c’è Massa, che dopo la gran gara di Spa spera di avere una seconda parte di stagione ad altissimo livello, seguito da Hamilton e Räikkönen.

Il finlandese ha sofferto un po’ in questa prima sessione con diverse uscite di pista soprattutto alla prima variante dove ha tagliato la chicane, errore che però hanno fatto in molti, rischiando in alcune occasioni di danneggiare il fondo della Lotus saltando sui famosi “panettoni” che impediscono di tagliare le chicane.

Perez, Webber e Maldonado terminano la top ten; problemi proprio per il venezuelano della Williams costretto a parcheggiare a bordo pista per un guasto tecnico, il motore abbandona Alonso a pochi minuti dal termine della sessione, ma era uno di quelli a fine vita e quindi non c’è da preoccuparsi per l’affidabilità.

L’HRT fa debuttare oggi il cinese Qing Hua Ma: il cinese non rischia assolutamente nulla iniziando a girare in progressione e migliorandosi ad ogni giro, il tempo finale è di 1:31.2 e se fosse stata una sessione di qualifica sarebbe dentro al 107% per cui possiamo parlare di un debutto molto positivo. Il mercato cinese manca alla F1, un mercato in crescita e chissà magari Qing Hua Ma sarà il primo dei tanti piloti asiatici che vedremo in futuro.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Michael Schumacher Mercedes 1:25.422 26
2. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:25.723 + 0.301 29
3. Nico Rosberg Mercedes 1:25.762 + 0.340 26
4. Fernando Alonso Ferrari 1:25.800 + 0.378 22
5. Felipe Massa Ferrari 1:25.861 + 0.439 27
6. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1:25.944 + 0.522 30
7. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:26.046 + 0.624 25
8. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1:26.323 + 0.901 26
9. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:26.390 + 0.968 24
10. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:26.504 + 1.082 19
11. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:26.508 + 1.086 18
12. Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 1:26.518 + 1.096 21
13. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:26.641 + 1.219 26
14. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1:26.746 + 1.324 23
15. Jérôme D’Ambrosio Lotus-Renault 1:27.180 + 1.758 29
16. Jules Bianchi Force India-Mercedes 1:27.192 + 1.770 22
17. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:27.373 + 1.951 25
18. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:27.789 + 2.367 24
19. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:27.855 + 2.433 27
20. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1:28.578 + 3.156 20
21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1:28.751 + 3.329 26
22. Timo Glock Marussia-Cosworth 1:29.207 + 3.785 21
23. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1:29.331 + 3.909 21
24. Qing Hua Ma HRT-Cosworth 1:31.239 + 5.817 26

F1 – SPA Prove libere 1: Sessione noiosa, Kobayashi miglior tempo sulla pioggia

A cura di Vincenzo Carlesimo

Dopo un mese di stop si ritorna a Spa, sul tracciato più bello del mondo, ci si aspettava che Räikkönen che tornava qui dopo 2 anni di assenza, Alonso che qui non ci ha mai vinto, Hamilton e Vettel che sperano di avere ancora speranze di mondiale scendessero subito in pista anche in condizioni di bagnato. Sbagliavamo!

Tutti quanti nei box a dormire e a guardare gli altri girare, altri che non hanno niente da perdere come Kobayashi, Ricciardo e che non si giocano il mondiale, i veri campioni di questa f1 senza palle di girare in condizioni di bagnato. Paura di guidare e di andare a sbattere? Ma siete piloti o femminucce impaurite? Credo la seconda.

Su un tracciato dove fa sempre comodo avere un set-up di bagnato, anche se è previsto bel tempo sia domani sia domenica, visto che in Belgio le condizioni cambiano molto velocemente, hanno girato solo piloti di secondo piano.

Kobayashi ottiene il miglior tempo con il tempo di 2:11.389, davanti a Maldonado, Ricciardo e Vergne; il primo top-driver, Mark Webber, lo troviamo in quinta posizione, l’unico dei Big ad aver girato seriamente anche in condizioni di bagnato, Rosberg è settimo dietro a Perez poi troviamo Vettel in nona e Schumacher che chiude la top ten, entrambi i tedeschi dietro al finlandese Bottas.

I piloti più attesi del weekend hanno girato solo nel finale: Alonso ha ottenuto un 2:40 mentre Räikkönen addirittura un 2:46, due piloti che qui su questo tracciato si giocano le loro chance iridate è incomprensibile il loro atteggiamento di fare un tempo solo per riempire la classifica.

Felipe Massa è stato l’unico pilota ad avere un guasto tecnico, nel suo tentativo infatti ha parcheggiato la Ferrari alla Bus Stop per un evidente problema al motore.

Speriamo che le seconde prove libere siamo molto più divertenti, perché questi piloti sono capaci di rendere noioso il tracciato più bello del mondo!

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 2:11.389 20
2. Pastor Maldonado Williams-Renault 2:11.941 + 0.552 14
3. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 2:12.004 + 0.615 12
4. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 2:12.824 + 1.435 15
5. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 2:13.191 + 1.802 13
6. Sergio Perez Sauber-Ferrari 2:13.861 + 2.472 16
7. Nico Rosberg Mercedes 2:14.210 + 2.821 14
8. Valtteri Bottas Williams-Renault 2:14.660 + 3.271 16
9. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 2:14.860 + 3.471 12
10. Michael Schumacher Mercedes 2:15.402 + 4.013 13
11. Paul di Resta Force India-Mercedes 2:15.812 + 4.423 11
12. Timo Glock Marussia-Cosworth 2:16.409 + 5.020 16
13. Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 2:16.786 + 5.397 10
14. Vitaly Petrov Caterham-Renault 2:16.788 + 5.399 16
15. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 2:16.827 + 5.438 5
16. Jenson Button McLaren-Mercedes 2:16.861 + 5.472 8
17. Charles Pic Marussia-Cosworth 2:17.519 + 6.130 14
18. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 2:18.199 + 6.810 10
19. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 2:19.546 + 8.157 12
20. Dani Clos Hrt-Cosworth 2:19.689 + 8.300 12
21. Romain Grosjean Lotus-Renault 2:38.701 + 27.312 9
22. Fernando Alonso Ferrari 2:40.749 + 29.360 4
23. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 2:46.580 + 35.191 9
24. Felipe Massa Ferrari Nessun Tempo 2

DTM – Zandvoort Prove Libere 1: Green si conferma il più veloce in casa Mercedes, ottava Susie Wolff

A cura di Vincenzo Carlesimo

Nella prima sessione di prove libere a Zandvoort Jamie Green si conferma il più veloce del team Mercedes ed ottiene il miglior tempo davanti a Mehri e al vincitore del Nürburgring Bruno Spengler; da sottolineare l’ ottima la prestazione di David Coulthard in quarta posizione e la sorprendente Susie Wolff che si affaccia per la prima volta nella top ten.

Leggendo la classifica troviamo ben 7 Mercedes nelle prime dieci posizioni, con le novità di Mehri, Coulthard e Wollff e Ralf Schumacher, in un circuito come quello olandese dove la vettura di Stoccarda sembra trovarsi a meraviglia; l’Audi con Albuquerque e Mortara in sesta e settima posizione sembra leggermente più in difficoltà rispetto al Nürburgring, il solo Spengler mantiene vettura da vertice la Bmw.

Chi dalla scorsa gara sembra patire un po’ il ritorno in pista post-vacanze è Gary Paffett, infatti, anche oggi con questo dominio della Mercedes ottiene soltanto il decimo tempo, precedendo dei suoi compagni di team solamente Vietoris (l’unica vettura di Stoccarda in difficoltà in diciannovesima posizione) e vedendo le prestazioni invece di Green, in netta crescita dalla scorsa gara, sembra che il leader del campionato stia passando un periodo negativo dopo una prima parte di stagione da dominatore assoluto.

Jamie Green ottiene in 1:33.427, quindi, il miglior tempo davanti a Merhi con il marocchino che si prende 2 decimi, più staccati Spengler e Coulthard a 6 decimi; quinto, a quasi un secondo di gap, Robert Wickens.

A seguire troviamo i piloti Audi Albuquerque e Mortara ad 1 secondo e la sorpresa del giorno Susie Wolff in ottava posizione: la ragazza, già tester Williams F1, ottiene qui a Zandvoort il primo piazzamento nella top ten del 2012 battendo gente esperta come Ralf Schumacher e, soprattutto, il leader del campionato Paffett; non ripete la super prestazione nelle libere del Nürburgring l’altra ragazza del team Audi Rahel Frey che chiude in diciottesima posizione.

Disavventura per i meccanici di Ralf Schumacher avvenuta durante una sosta dell’ex-pilota di f1, il tedesco ha colpito con l’ala posteriore uno dei cavi dell’aria compressa e, tre di loro, sono finiti in ospedale per accertamenti; incidente, invece, per Adrien Tambay finito contro le protezioni all’uscita della curva Marlborobocht per aver toccato l’erba in accelerazione.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Jamie Green Mercedes AMG 1:33.427 27
2. Roberto Merhi Mercedes AMG Junge Sterne 1:33.653 + 0.226 21
3. Bruno Spengler BMW Bank Team Schnitzer 1:34.094 + 0.667 20
4. David Coulthard Mercedes AMG DHL Paket 1:34.123 + 0.696 19
5. Robert Wickens Mercedes AMG stern 1:34.404 + 0.977 21
6. Filipe Albuquerque Audi Sport TV Movie Team Rosberg 1:34.510 + 1.083 25
7. Edoardo Mortara Audi Sport Playboy Team Rosberg 1:34.525 + 1.098 26
8. Susie Wolff Mercedes AMG TV SPIELFILM 1:34.631 + 1.204 25
9. Ralf Schumacher Mercedes AMG 1:34.659 + 1.232 16
10. Gary Paffett Mercedes AMG THOMAS SABO 1:34.677 + 1.250 18
11. Mattias Ekström Audi Sport Red Bull Team Abt Sportsline 1:34.782 + 1.355 16
12. Andy Priaulx BMW Crowne Plaza Hotels Team RBM 1:34.795 + 1.368 22
13. Joey Hand BMW SAMSUNG Team RMG 1:34.813 + 1.386 26
14. Mike Rockenfeller Audi Sport Schaeffler Team Phoenix 1:34.857 + 1.430 23
15. Dirk Werner BMW E-POSTBRIEF Team Schnitzer 1:34.891 + 1.464 23
16. Adrien Tambay Audi Sport ultra Team Abt 1:35.037 + 1.610 16
17. Augusto Farfus BMW Castrol EDGE Team RBM 1:35.076 + 1.649 22
18. Rahel Frey Audi Sport E-POSTBRIEF Team Abt 1:35.224 + 1.797 19
19. Christian Vietoris Mercedes-Benz AMG Bank 1:35.277 + 1.850 17
20. Martin Tomczyk BMW Performance Zubehör Team RMG 1:35.304 + 1.877 17
21. Timo Scheider Audi Sport AUTO TEST Team Abt Sportsline 1:35.319 + 1.892 20
22. Miguel Molina Audi Sport Red Bull Team Phoenix 1:36.090 + 2.663 16