Tag: Mika Hakkinen

F1: Addio Dottor Watkins

La Formula 1 è in lutto per la perdita di un grande uomo che ha contribuito non di poco alla storia delle corse.Ieri sera all’età di 84 anni si è spento il famoso Dottor Sid Watkins.

Watkins laureatosi all’Università di Liverpool nel lontano 1956, iniziò la sua attività in F1 come medico ufficiale e responsabile della sicurezza dei Gp nel 1978, quando fu contattato di persona da Bernie Ecclestone.

Il dottore inglese ha il merito di aver innalzato la sicurezza in F1 a livelli altissimi sopratutto dopo il tragico Gp d’Imola del 1994 in cui morì il grande Ayrton Senna.

Sid Watkins viene ricordato anche per aver salvato in molte occasioni la vita e carriera di molti piloti tra cui Gerhard Berger  e il due volte campione del mondo Mika Hakkinen.

Il 20 Gennaio del 2005 il dottor Sid Watkins si ritira dall’attività medica e nel 2011 si dimette da tutti gli incarichi  FIA.

Con un affettuoso saluto salutiamo e ricordiamo” l’Angelo” custode della F1, il quale se ne va lasciandoci il frutto del suo grande lavoro che ancora oggi permette di rendere  più sicure le gare in F1 e salvare la vita a tanti piloti.

CIAO DOTTOR SID WATKINS ! ! !

Bartolomeo De Stefano

F1 – McLaren Mercedes : “Ancora tante vittorie con Hamilton”

Lewis Hamilton è uno dei più grandi piloti di F1 di tutti i tempi e lo sanno molto bene anche in casa McLaren Mercedes, con la quale il pilota inglese ha già vinto ben diciotto gare e  un mondiale nel 2008.

Nella classifica dei piloti che hanno ottenuto più vittorie con il team di Woking, Hamilton si classifica quarto dietro solo a Mika Hakkinen con ben 20 vittorie; Alain Prost con 30 vittorie e il grande Ayrton Senna con 35 vittorie.

Non c’e’ che dire, un bel traguardo per l’inglese, il quale potrebbe superare i suoi predecessori se si considera ancora la sua giovane età e le grandi possibilità di continuare a vincere altre gare con la McLaren Mercedes.

Dopo la splendida vittoria in Canada, sulle voci di una possibile partenza di Hamilton da Woking, parla il Team Principal  Martin Whitmarsh:

Queste speculazioni provano a destabilizzarci. Ma la squadra è unita, lavora benissimo con Lewis, il pilota si sente a casa e il nostro unico obiettivo è vincere questo mondiale. Mi aspetto di vivere ancora tante vittorie con Hamilton, di verderlo correre a lungo per questi colori, abbiamo questa aspettativa e non vedo perchè le cose dovrebbero cambiare”.

Ma una cosa è certa, il rinnovo tra Hamilton e la McLaren Mercedes ancora non si è firmato  perchè  le due parti ancora non hanno raggiunto un’accordo sullo stipendio dell’inglese, al quale il team ha deciso di ridurglielo per il periodo di crisi che sta avvolgendo la F1.

Già nelle scorse settimane il suo “padrino”  Ron Dennis dichiarò che Hamilton non poteva pretendere cifre annue di circa 20 mln di euro.

Ma la McLaren Mercedes deve tener conto anche  che perdere un talento come Lewis Hamilton sarebbe una perdita enorme , in quanto il pilota inglese è già storia del team ed una vera e propia bandiera.

Bartolomeo De Stefano

 

 

 

 

 

 

ILMC – A Zhuhai anche Hakkinen su una Mercedes SLS GT3

a cura di Marco Borgo

A Zhuhai ci sarà anche Mika Hakkinen nel parco partenti della 6 ore asiatica. L’ex campione del mondo di F1, legato al marchio Mercedes ma uscito dalle gare a tempo pieno da due stagioni, correrà a Zhuhai l’ultima tappa dell’Intercontinental Le Mans Cup a bordo di una delle quattro SLS GT3 che eccezionalmente saranno ammesse al via della gara cinese. Così come l’anno passato, le vetture saranno ammesse alla corsa e inserite nella classe GTC, a causa dell’enorme interesse circa il mercato cinese da parte della Mercedes, che così farà debuttare il modello SLS (in foto) nelle gare targate ACO Le Mans. Il 13 novembre Mika Hakkinen correrà in equipaggio con David Arnold ed il pilota locale Cong Fu Cheng.

F3

F3 Euro Series- Due big per manager e pupilli che sono una garanzia

Sono due i giovani piloti di F3 europea a beneficiare del privilegio di avere alle spalle un ex pilota di formula1 (e non solo) in qualità di manager; nomi importanti e ragazzi sui quali si investe e si conta davvero.

Valtteri Bottas è arrivato da trionfatore delle Serie Renault lo scorso anno e si è imposto subito come miglior rookie nel campionato europeo di F3, garantendosi all’interno del team ART il posto anche per questa stagione e non è un segreto che il tostissimo pilota finlandese punti in alto e pretenda da sé il massimo. Annata d’oro davvero per Valtteri che alla vigilia della presentazione dei team di Formula1 in vista della nuova stagione, a gennaio, è entrato ufficialmente nella “famiglia” Williams come terzo pilota. Notato da Sir Frank, il pupillo finlandese ha raggiunto un altro importante obbiettivo di una carriera che ora, con Mika Hakkinen al fianco promette ancora molte sorprese.

 L’altro è un rookie, il giovane Felix Da Costa sul quale ha investito il team Motopark (esordiente lo scorso anno con Mustonen, Zanella e Van der Zande a concludere la stagione) e su cui ha messo gli occhi anche l’ex pilota di F1 (pilota Wtcc e team manager di Ocean Racing Technology di Gp2) Tiago Monteiro. Il diciottenne portoghese, terzo in F.Renault 2.0 e primo nel campionato NEC, esordirà quest’anno nella Serie europea di F3 e già dai primissimi test in questi giorni ha dimostrato di essere all’latezza delle aspettative riposte in lui.

Sempre dentro la top five e con tempi fra i migliori.

F1- Raikkonen 13esimo nel suo primo Rally

kimi_raikkonen_01

Kimi Raikkonen ha terminato il suo primo Rally al 13esimo posto. In Finlandia nell’Artic Lapland Rally erano presenti anche i suoi connazionali Mika Hakkinen e Mika Salo e l’ex F1 JJ Letho, tutti su Mitsubishi Lancer Evo 9; mentre il ferrarista ha gareggiato con la Grande Punto Abarth s2000.

Hakkinen ha dichiarato di essere stato sorpreso di quanto Iceman fosse veloce per essere il suo debutto nei rally; mentre il campione del mondo di rally Marcus Gronholm è piuttosto perplesso sul talento di Kimi in questo sport.

“E’ difficile esprimere un parere” – afferma Gronholm – “Può essere un grande pilota, ma non penso possa imparare in poco tempo a correre nei rally”.

Il miglior pilota ex-F1 è stato JJ Lehto che ha concluso il rally in nona posizione, a 6 minuti dal vincitore Juha Salone, distaccando Raikkonen di 1 minuto. Male Hakkinen che prende ben 7 minuti di distacco dal ferrarista.

Vincenzo Carlesimo

F1 – Singapore sarà perfezionata nel 2009

singapore

Gli organizzatori del Gp di Singapore stanno discutendo con i rappresentati FIA e con i team di F1 per migliorare il circuito.

L’intento è quello di incrementarne lo spettacolo, facendo in modo che la pista consenta più sorpassi. “Vogliamo modificare la serie iniziale di curve”- afferma Colin Syn, presidente del circuito- “Stiamo cambiando le curve uno, due e tre per mettere ai piloti di compiere più sorpassi.”

Si sta discutendo anche circa il migliorare la superficie della pista e  limare i cordoli che hanno causato diversi incidenti, come quello di Raikkonen in gara. “Vogliamo ridurre i salti e rendere più scorrevole la pista”- prosegue Syn – “Faremo dei miglioramenti per rendere il tracciato nel 2009 più affascinante dell’anno scorso.”

“Abbiamo visto un affascinante e fantastico gran premio a Singapore “ – afferma il due volte campione del mondo Mika Hakkinen – “Nel 2008 abbiamo avuto due campioni, Alonso e Singapore.”

Vincenzo Carlesimo

N°2:”MInKiA che cosa combini?”

mika-erja.jpg

E’ passato molto tempo dall’ultimo pettegolezzo e quindi è giunto il momento di mettere una pietra sopra al silenzio. Di cosa parliamo? Bhe, secondo voi? Questa rubrica nasce per essere lo spazio di chi delle corse in verita non gliene frega un fico secco. Qui si fa informazione spazzatura, un pò come quella di un certo telegiornale sul sesto canale televisivo. Mika Hakkinen ed Erja si lasciano! Si, avete capito bene, proprio quei due “sempre attaccati” alla fine del secolo scorso. Leggi tutto