Tag: Bertolini

Superstars – Si definisce lo schieramento del 2012

A cura di Alessandro Roca

Ufficializzato lo schieramento per la prossima stagione con 34 piloti al via e 17 team. Lo Swiss Team conferma le tre Maserati Quattroporte che hanno dominato la serie internazionale lo scorso anno con Andrea Bertolini. Ci sarà anche la CAAL Racing che ha all’attivo 5 titoli team e conterà anche quest’anno sulle V8 della casa di Stoccarda. Anche il Roma Racing Team, al suo secondo anno d’esistenza, schiererà le Mercedes AMG. Ai nastri di partenza anche il BMW Dinamic che può contare su Thomas Biagi, campione Superstars nel 2010, Stefano Gabellini e  sul supporto tecnico del ROAL Motorsport di Roberto Ravaglia. Le Audi RS5 in campo saranno tre, capitanate da Gianni Morbidelli. Il Rangoni Team schiererà 2 Porsche Panamera S con la voglia di tornare a stupire. Francesco Sini ed il Solaris Motorsport continuano a lavorare sodo per presentarsi al meglio all’inizio della stagione con le Chevrolet Lumina CR8. Altra novità sarà il Team Durango che porterà in pista le “vecchie” RS4 ufficiali. Paolo Meloni correrà per i colori del W&D Team con una BMW M3 E90 e l’altra verrà affidata ad un rookie. Confermano anche il team Ferlito Jaguar con le XFR; Scuderia Giudici con un M3 guidata dal veterano Gianni Giudici; il Team Porteiro con dei giovani piloti spagnoli che tenteranno di far saltare il banco; il team MRT by Nocentini correrà con una Lexus ISF 430; il team RC Motorsport conterà ancora sul potente V8 americano della Cadillac CTS-V. Ascani e Baccarelli correranno con il Todi Corse e metteranno in campo tutta la loro esperienza nel campionato.

Galà FIA 2010 – A Monaco l’incoronazione dei due Sebastian, e degli altri campioni federali

Si è svolto venerdì sera nella prestigiosa cornice del palacongressi di Montecarlo il tradizionale Galà della FIA, cerimonia ufficiale in cui la federazione internazionale dell’automobile consegna gli ambiti trofei ai vincitori delle serie marchiate FIA. Immancabile il principe di Montecarlo, assieme ai due grandi capi del motorsport: Bernie Ecclestone per la Formula 1, e Jean Todt per la prima volta alla cerimonia FIA quale Presidente della Federazione.

Tra i premiati alla cerimonia spiccano su tutti i due Sebastian. Il tedesco della Red Bull ha potuto finalmente alzare al cielo l’ambitissimo trofeo riservato al pilota campione del mondo di F1, mentre l’alsaziano Loeb ha ancora una volta intascato il trofeo riservato al campione del mondo Rally. Premiate ufficialmente anche le due case autrici delle imprese mondiali: la Red Bull, rappresentata da Chris Horner, e la Citroen rappresentata da Olivier Quesnel.

Jean Todt ha consegnato i trofei anche a Dean Stoneman, vincitore della Formula 2 del nuovo corso targato Johnathan Palmer, nonchè a Yvan Muller il trofeo riservato al campione del mondo turismo. Tra le tante categorie (qui sotto il link alla lista dei premiati sul sito ufficiale FIA) la federazione ha consegnato prestigiosi riconoscimenti al kartista Nick de Vries, già sotto contratto con la McLaren, nonchè ai promoter del nuovo circuito di Korea. Menzione speciale per Jack Brabham, che ha ricevuto la medaglia d’oro per il motorsport. Ottima anche la rappresentanza italiana. Il Belpaese infatti è stato degnamente rappresentato da Andrea Bertolini, laureatosi proprio la scorsa domenica per l’ennesima volta campione del mondo GT su Maserati, assieme a Michael Bartels. Presente anche Simone Faggioli, quale campione europeo di seconda categoria nelle cronoscalate. Luca Rossetti poi, assieme al fido Matteo Chiarcossi ha riagguantato dopo due anni il trofeo di campione europeo Rally.

http://www.fia.com/en-GB/mediacentre/pressreleases/fiasport/2010/Pages/gala-2010-winners.aspx

Marco Borgo

Cosa c’è in TV – Speciale FIA GT1

E’ indubbiamente la gara finale di questo 2010 di corse. La tappa finale del FIA GT1 va in scena sul circuito argentino di San Luis, realizzato pochi anni fa attorno ad un lago. Dopo la gara opaca di Interlagos, dovrebbe essere l’ufficiale incoronazione, l’ennesima, di Andrea Bertolini e Michael Bartels quali campioni del mondo GT 2010 su Maserati Mc12 ufficiale. I giochi sono praticamente fatti, ma visto quanto successo in Formula 1 dove tutti già festeggiavano Alonso vincente prima della gara finale, è bene frenare gli entusiasmi, ma godersi la gara.

Dove? Niente di più facile: basta connettersi al sito www.GT1world.com (sito ufficiale FIA GT1), accedere alla pagina evidenziata in rosso “GT1 TV” per vedere in diretta, e senza nessun costo o registrazione, qualifiche, gara di qualifica e gara finale. Unica pecca il commento in sola lingua inglese. Sempre meglio di certi giornalisti italiani… (nella foto, l’arrivo dei materiali a San Luis)

Sabato 4 dicembre

sul web – ore 14.15 – FIA GT1, diretta qualifiche da San Luis

sul web – ore 18.45 – FIA GT1, diretta gara di qualifica da San Luis

Domenica 5 dicembre

sul web – ore 14.45* – FIA GT1, diretta gara da San Luis

*orario da confermare

Marco Borgo

Gt Fia, qualifiche: a Portimao il poleman è Bernoldi

       bernoldi corvette

Nel nuovo tracciato di Portimao è stato Enrique Bernoldi a segnare la pole position nelle qualifiche della sesta prova del mondiale Gt Fia. Il brasiliano del Team Sangari alla guida della Corvette  Z06 ha segnato il miglior tempo in 1:40.664 davanti all’ altra Corvette di Ruffier ( 1:40.754). Terzo Alex Muller con la Maserati  Mc12 del Vitaphone, in affanno gli altri due alfieri del tridente Pierguidi quinto e Bertolini sesto entrambi a circa mezzo secondo dalla pole. Assenti tutti i team Saleen e Nissan. In Gt2 il migliore è Matias Russo su Ferrari F430 ( ottavo assoluto in 1:45.998) davanti alle due Porsche di Holzer e Ragginger, prestazione incolore invece per Bruni della AF Corse solamente 5 di categoria e 12 assoluto con un tempo di 1:46.301.

Mondiale GT 2010: C’è anche la Maserati

             maserati Gt Fia

Ora è ufficiale: nel campionato del mondo Gran Turismo 2010 ci sarà anche la Maserati. La casa modenese, la Fia, e Stephan Ratel  che gestisce la serie mondiale hanno trovato l’intesa tecnico-regolamentare e quindi l’anno prossimo il glorioso marchio del tridente parteciperà con le già confermate Aston Martin, Corvette, Saleen, Nissan e Ford. L’accordo prevede una diminuzione delle prestazioni come il fondo vettura scalinato, diffusore ridotto senza paratie verticali, e maggiore altezza da terra, il tutto sommato alla nuova centralina elettronica ECU che dal 2010 sarà uguale per tutti e che toglierà alle attuali Gt1 circa 30 cavalli di potenza. Per questo la casa del tridente si appresterà ad effettuare due giorni di test dopo la gara di Portimao di questo fine settimana affidandosi a Bertolini e forse anche a Bruni che potrebbe essere uno dei piloti 2010.

Per quanto riguarda i team è praticamente sicuro il prolungamento di partnership con Bartels e il team Vitaphone, con quasi certa la riconferma per Bertolini e il probabile arrivo di Bruni. Per le altre due vetture sono invece in corso trattative con più team.

Gt Fia: anche Villeneuve alla 24 ore di Spa

           mosler

Questo fine settimana si svolgerà la famosa 24 ore di Spa in Belgio e le novità non mancano a partire da un nome che non può passare inosservato: Jacques Villeneuve. Il pilota canadese, che in questi giorni sta facendo parlare molto di sè riguardo un contratto dato per certo per correre in F1, sarà al via della 24 ore belga a bordo di una Mosler MT900R (in foto) del team Gravity che lo ha ingaggiato per correre in equipaggio con Ho Pin Tung-De Sordi e Radermeker nella classe Gt3. Sembrerebbe comunque essere un ingaggio per la sola corsa belga visto che Jacques già si alterna con la Stock Car brasiliana e i Pick Up della Nascar americana, in più ci sono gli impegni per le trattative finalizzate a trovare un sedile in Formula 1. Altra novità da parte del team Vitaphone che metterà in pista una terza Maserati Mc12 per Pierguidi-Lemeret-Vosse e Rosenbland che aiuteranno i due equipaggi di punta del team tedesco formati da Bartels-Bertolini-Sarrazin-Negrao e Van De Poele-Lamy-Ramos-A. Muller. Brutte notizie invece per i team KplusK (Saleen s7) vincitori della prima gara stagionale con Wendlinger-Sharp e Alphand (Corvette C6r) di Biagi-Maassen: entrambe le squadre hanno problemi di budget e hanno preferito dare forfait per concentrarsi sulle ultime 4 corse stagionali. In Gt2 nessuna novità rilevante con le Ferrari F430 dei team BMS e AF Corse che puntano alla vittoria di classe contro una flotta numerosa di Porsche 997 Gt3 RSR, in Gt3 17 iscritti tra cui un’ Audi R8 del Phoenix e due Bmw Alpina dello Sport Garage, oltre alle solite Porsche 996 Gt3, Ferrari F430, Aston Martin DBRS9, la Mosler del team Gravity, e una Ford GT.

Fia GT, Oschersleben: Muller agguanta la pole

                                  030_pole_position

Nel terzo appuntamento del Fia Gt in corso a Oschersleben in Germania ad aggiudicarsi la pole è Alex Muller su Maserati Mc12 del team Vitaphone. Il tedesco ha siglato il miglior tempo in 1:24.546 precedendo di 4 decimi Karl Wendlinger su Saleen S7 ( 1:24.865 ), terza posizione per la Corvette Z06 del team Alphand guidata da Xavier Maasen che a partire proprio da questo appuntamento dividerà la vettura con Thomas Biagi che rientra nel Fia Gt a tempo pieno dopo una parentesi a inizio stagione con la Ford Gt40 del team Matech. Quarta l’altra Maserati del Vitaphone guidata da Bartels e Bertolini in evidente crisi di assetto che ha signato un tempo di 1:25.278. Per la classe Gt2 a fare la pole è la Porsche 911 di Bergmeister in 1:28.606 davanti a Ragginger sempre con Porsche e al nostro GianMaria Bruni che piazza la Ferrari F430 in terza posizione in 1:28.953 risultando il miglior ferrarista di classe, brutto rientro dopo aver saltato l’appuntamento di Adria per l’ Aston Martin V8 Vantage del team Hexis Racing ventesima e terzultima a tre secondi e mezzo (1:30.102) dal poleman di classe. Intanto la SRO che gestisce la categoria ha fatto sapere che non si disputerà la gara di Bucarest in Romania a causa dei problemi finanziari degli organizzatori e che questa verrà sostituita con l’ Hungaroring in Ungheria.

1 A. Muller- Maserati Mc12 Gt1 1:24.546

2 K. Wendlinger- Saleen S7 Gt1 1:24.865

3 X.Maasen-Corvette Z06 Gt1 1:25.160

4 M.Bartels-Maserati Mc12 Gt1 1:25.278

5 A. Lacko-Saleen S7 Gt1 1:25.291

6 B. Longin-Corvette Z06 Gt1 1:25.560

7 M. Hezemans-Corvette Z06 Gt1 1:25.702

8 B. Leinders-Ford Gt40 Gt1 1:26.634

9 L. Hines-Saleen S7 Gt1 1:26.941

10 M. Krumm-Nissan Gt-R Gt1 1:27.431

11 J. Bergmeister-Porsche 911 Gt2 1:28.606

12 M. Ragginger-Porsche 911 Gt2 1:28.606

13 G. Bruni-Ferrari F430 Gt2 1:28.953

14 M. Holzer-Porsche 911 Gt2 1:29.108

15 A. Kirkaldy-Ferrari F430 Gt2 1:29.346

16 P. Ruberti-Ferrari F430 Gt2 1:29.534

17 T. Mullen-Ferrari F430 Gt2 1:29.553

18 A. Barba Lopez-Ferrari F430 Gt2 1:29.799

19 M. Russo-Ferrari F430 Gt2 1:29.836

20 S. Mucke-Aston Martin V8 Vantage Gt2 1:29.916

21 E. Collard-Porsche 911 Gt2 1:30.102

22 K. Heyer-Ferrari F430 Gt2 1:31.536

Fia GT, Adria: Bertolini-Bartels vincitori

00_maserati_adria

Nel secondo appuntamento del Fia GT svoltosi a Adria ad uscire vincitori sono Bertolini-Bartels con la Maserati MC12 del team Vitaphone. Partiti dalla pole grazie alla penalizzazione della Saleen di Wendlinger-Sharp hanno condotto una gara impeccabile e priva di errori cedendo momentaneamente la testa della corsa solo per piccole manciate di giri all’ altro equipaggio del Vitaphone partito secondo e arrivato terzo con Muller-Ramos e all’ equipaggio Kumpen-Hezemans con Corvette Z06 che ha colto la seconda piazza. Quarta e quinta le altre due Corvette di Maasen-Moreau e Ruffier-Login. Male le Saleen del team K Plus K con Wendlinger-Sharp che avevano conquistato la pole che gli è stata tolta al termine delle qualifiche per irregolarità dell’ alettone posteriore dovendo così partire dal fondo dello schieramento, partenza che però non è mai avvenuta a causa di problemi tecnici mettendo così fine al weekend della coppia vincitrice a Silvestone. Solo 17° l’ altro equipaggio del K Plus K con Dominguez-Lacko. In GT2 ottima prova della Porsche del Prospeed con Westbrook-Collard vincitori di classe e settimi assoluti davanti alle due Ferrari della AF Corse di Bruni-Vilander e Cadei-Barba. Sfortunato l’ equipaggio Malucelli-Ruberti con la Ferrari F430 della BMS che dopo essere partiti dal fondo per delle irregolarità tecniche riscontrate nelle qualifiche hanno concluso una gara travagliata in diciottesima posizione assoluta.

1 – Bertolini/Bartels (Maserati MC 12) – Vitaphone – 96 giri 2:00:22.680
2 – Kumpen/Hezemans (Corvette Z06) – PK-Carsport – 10.168
3 – Muller/Ramos (Maserati MC 12) – Vitaphone – 20.465
4 – Maassen/Moreau (Corvette Z06) – Alphand – 1 giro
5 – Ruffier/Longin (Corvette Z06) – Selleslagh – 1 giro
6 – Lemeret/Hines (Saleen S7 Twin Turbo) – Full Speed – 2 giri
7 – Westbrook/Collard (Porsche 911 GT3 RS (997)) – Prospeed – 4 giri
8 – Bruni/Vilander (Ferrari F430) – AF Corse – 4 giri
9 – Cadei/Barba (Ferrari F430) – AF Corse – 4 giri
10 – Holzer/O’Young (Porsche 911 GT3 RS (997)) – Prospeed – 4 giri
11 – Ragginger/Lucchini (Porsche 911 GT3 RS (997)) – Brixia – 4 giri
12 – Leinders/Kuppens (Ford GT (001 PT GT1)) – MarcVDS – 4 giri
13 – Mullen/Niarchos (Ferrari F430) – CRS – 5 giri
14 – Kirkaldy/Bell (Ferrari F430) – CRS – 5 giri
15 – Sugden/Ashburn (Porsche 911 GT3 RS (997)) – Trackspeed – 6 giri
16 – Romanini/Heyer (Ferrari F430) – BMS – 6 giri
17 – Dominguez/Lacko (Saleen S7) – K plus K – 11 giri
18 – Malucelli/Ruberti (Ferrari F430) – BMS – 13 giri
19 – Biagi/Mutsch (Ford GT (001 PT GT1)) – Matech – 25 giri
20 – Monfardini/Orts (Saleen S7) – Full Speed – 76 giri
21 – La Mazza/Sbirrazuoli (Ferrari F430) – AF Corse – 90 giri
22 – Sharp/Wendlinger (Saleen S7) – K plus K – 96 giri

Fia GT, Silverstone: Wendlinger e la Saleen in pole

                                  saleen1

Nel primo appuntamento del Fia GT 2009 che si svolge a Silverstone, Karl Wendlinger si aggiudica la pole con la Saleen del team K plus K. Dopo essere stato primo per tutte le libere della mattina l’austriaco ha siglato il miglior tempo in 1.42,216 e domani partirà quindi in pole con il compagno Sharp, seconda e terza le due Maserati del team Vitaphone con l’equipaggio Bertolini-Bartels che siglando il secondo miglior crono in 1.43,150 scatterà dalla prima fila. Penultima la Nissan GT-R qualificata da Krumm, dodicesima e ultima di classe la Ford GT di Mutsch-Biagi che però corre già in configurazione 2010. Nella GT2 ottima prestazione di Bruni con la Ferrari F430 della AF Corse che segna la pole in 1.50,230 e partirà quindi tredicesimo assoluto in coppia con Vilanderdanati alla Aston Martin di Makowiecki, ventunesimo assoluto e nono di classe l’equipaggio Malucelli-Ruberti anch’essi con Ferrari F430, male le Porsche che si qualificano solo quindicesima, diciannovesima, ventiduesima e ventitreesima

F1 news: mercato piloti ancora aperto

buemi

Nonostante la Honda abbia annunciato il ritiro portando con sè due sedili molto ambiti, il mercato piloti sembra tutt’ altro che chiuso. In Toro Rosso ancora non si sà se verrà confermato Bourdais che nel 2008 ha deluso quindi i sedili in palio (o all’ asta ?)  sarebbero due con in lizza oltre allo stesso Bourdais, lo svizzero Buemi che gode dell’ appoggio della stessa Red Bull e dei 13 milioni di euro del padre, il giapponese Sato che dopo aver rifiutato l’offerta Honda per correre nella Alms preferisce giocarsi le ultime chance nei test di questi giorni, l’ inglese Button i cui manager stanno facendo in queste ore i salti mortali per una giornata di test dopo essere stato scaricato dalla Honda, e il nostro Giorgio Pantano le cui speranze sono ridotte al lumicino senza intravedere la possibilità di un test. Mistero Force India, Fisichella e Sutil hanno entrambi un contratto per il 2009 ma dopo l’accordo di fornitura con la Mercedes pare che uno dei due dovrà fare posto a uno tra De La Rosa e Di Resta, infatti i tedeschi di Stoccarda vogliono uno in Force India e l’altro tester in Mclaren. Vedremo come andrà a finire visto che Sutil gode dell’ appoggio dei 14 milioni di euro dei suoi sponsor (e della simpatia della Mercedes data la nazionalità), e Fisichella che è ben stipendiato anche se in caso di rottura del contratto alla Force India costerebbe più del doppio di quello che paga per farlo correre. Interrogativo Red Bull, Webber non è in pericolo ma in Red Bull non sono sicurissimi che l’ australiano sia pronto per la prima gara del 2009 dato che per i suoi medici i tempi di recupero andrebbero fino a metà Febbraio e per quella data si sarebbe al limite per poter effettuare test seri prima della partenza in Australia. Potrebbe essere l’ ancora di salvezza, anche se solo per una o due gare, per quei piloti che non trovassero posto in Toro Rosso o Force India visto in Red Bull lo scozzese Coulthard (che ha un contratto di tester per il 2009) ha gia dato tutto quello che aveva da dare e nonostante si simpatizzi molto per il rallysta Loeb pare che quest’ ultimo sia destinato a rimanere un sogno, almeno per adesso. Collaudatori, è questo il mercato che partirà dopo che saranno ufficializzati i titolari, e pare che alla Ferrari che ha confermato con largo anticipo Badoer e Genè ci sia posto per un terzo collaudatore, Bertolini lo è stato quest’ anno anche se non in forma ufficiale, Rigon è stato chiamato a provare il simulatore, Bruni ha già esperienza, ne sapremo qualcosa a Gennaio. Per la Mclaren dovrebbero essere una tra De La Rosa e Di Resta, Paffett non ha convinto ma potrebbe avere ancora un chance nel 2009. In Bmw sono contenti di Klien ma ne vogliono un altro e per questo ci sono contatti con Liuzzi che non ha rinnovato con Force India, ma piacerebbe anche un giovane tedesco anche per fare pressione ad Heidfeld che si trova nell’ anno della verità. La Renault è già a posto dato che oltre a Grosjean manterrà Di Grassi il quale ha perso le possibilità di debuttare in F1 dopo il ritiro Honda. Per Toyota ancora non si sà nulla ma pare che Kobayashi venga riconfermato al fianco di un collaudatore più esperto, il candidato sarebbe Sato se non verrà scelto da Toro Rosso e se la Honda gli rescinderà il contratto a meno che non voglia pagarlo inutilmente nel 2009. In Toro Rosso per ora si pensa solo ai titolari, a Gennaio si saprà se ci saranno collaudatori, potrebbero essere piloti Red Bull ( vedi Buemi, Wickens, Chandok e Ammermuller) o piloti paganti. Alla Red Bull sono a posto con Coulthard e in caso di bisogno ci sono sempre i Red Bull Driver della Gp2 o i piloti della sorella Toro Rosso. La Williams ha confermato il tedesco Hulkenberg e pare non ci sia bisogno (o non si possa permettere ?) di un secondo tester ma ci sono stati alcuni contatti con l’ex Honda Davidson, che per molti dell’ ambiente in fatto di esperienza nei collaudi sia secondo solo a Badoer, più facile che se arriverà un secondo questò sarà Bruno Senna che ha molti sponsor brasiliani con sè, ma per molti sarebbe giudicata una scelta di molto poco gusto visto l’ accaduto del 1994, nulle le speranze per Nicolas Prost il quale sogna il ruolo di test driver in Williams ma farebbe solo qualche giro di prova solo per l’amicizia che c’è tra il padre e Frank Williams. In Force India i collaudatori sono l’ultimo pensiero e si pensa prima a risolvere la grana dei titolari comunque il collaudatore (uno o due che siano) sarà un giovane della Mercedes o un pilota pagante sempre Mercedes permettendo. Concludiamo con la Honda che dopo la chiusura ha lasciato a spasso oltre a Button anche Barrichello,Wurz, Davidson,Sato, e Filippi, con Conway che sarebbe l’unico che potrebbe restare e che la casa giapponese manderebbe in Indycar.